Notifiche
Cancella tutti

Mobilitazioni in tutta Italia per il Recovery PlanET un piano di ripresa alternativo, basato su pace, uguaglianza di genere, diritti, ambiente,


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 11 anni fa
Post: 7607
Topic starter  

Oggi mobilitazioni in tutta Italia, ma la giornata più importante sarà a Montecitorio il 26 aprile quando Draghi presenterà alla Camera il Recovery Plan

 

marcopa

 

https://www.pressenza.com/it/2021/04/torino-giornata-nazionale-di-mobilitazione-de-la-societa-della-cura/

No ad un Recovery Plan per riprodurre l’esistente.

Sì al Recovery PlanET per un’alternativa di società.

Non ci serve un Recovery plan centrato sui profitti dei soliti noti. Per questo la Società della Cura, convergenza cui aderiscono – ad oggi – oltre 1800 aderenti collettivi e individuali in tutta Italia, presenta il suo “Recovery PlanET”*: il piano per una ripresa centrata sull’uguaglianza di genere, i diritti delle persone e dell’ambiente in oltre 20 piazze di tutta Italia.

È in arrivo un bastimento carico di miliardi. Si chiama Next Generation Ue, è interamente guidato da Crescita – Concorrenza – Competizione. L’esatto contrario di ciò che la pandemia ci ha insegnato: Nessuno si salva da solo, siamo persone interdipendenti fra noi e con l’ambiente che ci circonda. Il governo Draghi – con una ristretta cerchia di “esperti” ordo liberisti – sta predisponendo il Recovery Plan per l’accesso ai fondi europei. Non si intravede alcuna inversione di rotta.

Per questo la Società della Cura scende in piazza a Ancona, Aosta, Asti, Campobasso, Fermo, Firenze, Genova, Grosseto, Imperia, La Spezia, Legnano, Lucca, Milano, Napoli, Padova, Pesaro, Pietra Ligure, Pisa, Prato, Saronno, Sarzana, Torino, Venezia, con azioni simboliche e rispettose delle misure di emergenza dettate dalla pandemia per presentare il suo Recovery PlanET: un documento elaborato per tre mesi da centinaia di persone che si riconoscono nella “Società della cura”: una convergenza nata durante il lockdown, coinvolgendo gruppi, associazioni, reti sociali e del mutualismo, movimenti.

** il link al recovery planet:  https://societadellacura.blogspot.com/p/recovery-planet.html
Per tutti gli aggiornamenti e i riferimenti:  http://www.societadellacura.blogspot.com


Quota
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 11 anni fa
Post: 7607
Topic starter  

 

Il video con i collegamenti da Ancona, Fermo, Pesaro, Asti, Genova, Firenze, Imperia, Padova, Pietra Ligure, Sarzana, Venezia, Saronno,

 

e le tappe romane, da Piazza Montecitorio, Villa Fiorelli (Tuscolano), Sant' Ambrogio occupato, Teatro Valle

 

nel pomeriggio altre tappe a Roma e in altre città


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3492
 

Invece di questa sfilza di utopie sinistrorze irrealizzabili e senza senso (tranne qualcosa come l'abolizione dei debiti della BCE) prendere in considerazione il :

PietroGE Recovey PlanET :

1. Misure costituzionali : Elezione diretta del capo del governo (Premierato), riforma della Magistratura con separazione delle carriere e responsabilità civile del magistrato. Abolizione del Senato. Abolizione dei reati di opinione e ripristino dell'Art.21 della costituzione. Riduzione del numero delle regioni amministrate, accorpamento dei Comuni.

2. Misure economiche : Piano industriale e tecnologico sul medio e lungo periodo a partire dalla Scuola di merito e riqualificazione del personale docente. Protezione delle (poche) industrie tecnologicamente avanzate dall'acquisizione dall'estero. Introduzione di macchine nell'agricoltura e fine della politica degli schiavi.

3.Misure contro l'immigrazione : Fine del diritto di asilo ingiustificato e ritorno al diritto di asilo originario cioè solo quello per perseguitati politici. Fine della nazionalità acquisita per persone non integrabili in primo luogo gli islamici. Ritorno a casa loro di quelli arrivati irregolarmente e chiusura ai nuovi. In Italia si può arrivare solo con un visto di ingresso per gli extracomunitari.

4.Misure sociali :  Ritorno alla famiglia tradizionale e fine del circo equestre Lgbt. Promozione della natalità fino ad arrivare ai 2,1 figli per donna. Divieto di licenziamento per maternità e incentivi per asili nidi nei luoghi di lavoro. 

5. Politica estera e commerciale : A livello europeo : dazi 'cum grano salis' cioè per merci che possono essere prodotte anche in Europa o che siano strategiche cioè dual use in modo da incentivare la produzione autoctona.

6. Politiche finanziarie : D'accordo sulla abolizione del debiti BCE. Fine dell'austerità europea e fare pressione perché inizi una stagione di investimenti.

7. Ecologia : Termovalorizzatori termici, abbattimento di edifici vuoti e riconversione in aree verdi. Estensione dei parchi nazionali.

ecc. ecc.


RispondiQuota
Deheb
Trusted Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 78
 
Postato da: @marcopa

un documento elaborato per tre mesi da centinaia di persone che si riconoscono nella “Società della cura”: una convergenza nata durante il lockdown,

Altri danni da lockdown. Ma perché non hanno guardato rai sport, netflix, food network al posto di creare sti piani programmatici? 


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2384
 

Tutte queste proposte, alcune senz'altro sottoscrivibili immediatamente, presuppongono una cosa non detta: ovvero un apparato di stato trasparente, snello, efficiente, dotato di poteri ampi e con regole certe e non vessatorie, una burocrazia orientata all'azione economica diretta e non alle scartoffie ingestibili...e cosi' via...ed il cor si spaura a quanto ne siam lontani.

Insomma, mettere il carro davanti ai buoi puo' esser interessante, utile e anche necessario: ma poi occorre aggiogare il tutto e farlo procedere. E qui si entra nel pantano della burocrazia romana ordinaria ed anche commissariale, e poi in quella regionale e poi in quella europea, e poi nei trattati internazionali giugulatori sottoscritti da governi corrotti...e se non bastassero le regole scritte ci sono quelle non scritte dei cosiddetti poteri forti, con i loro altola' a magistratura battente, alla dilatazione odiosa dei tempi, all' immondo delirio personalistico di stronzoni di stato che abbiamo tutti i giorni di fronte quando apriamo le notizie...

Insomma, ci siamo capiti. E' impensabile procedere cosi' ma e' impensabile anche un Grande Reset che si appoggi su questa incastellatura burocratica formatasi nei secoli e che ha prodotto mentalita', modi di pensare e di agire, frasi fatte e luoghi comuni utili solo a far le cose male e inutilmente: ovvero una forma mentis giudeo-cristiana utile solo a far intervenire l' 'innominato' dall'alto dei cieli per vessare ancor piu' il gregge goy.

La soluzione la lascio a voi: per realizzare davvero il Grande Reset, chi lo ha immaginato deve a forza segar il ramo millenario su cui da troppo tempo e' comodamente assiso, perche' e' proprio quella mentalita' detestabile ad averlo messo li' e avergli dato forza e legittimita'.

Questo post è stato modificato 4 settimane fa da oriundo2006

RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3492
 

presuppongono una cosa non detta: ovvero un apparato di stato trasparente, snello, efficiente, dotato di poteri ampi e con regole certe e non vessatorie, una burocrazia orientata all'azione economica diretta e non alle scartoffie ingestibili...e cosi' via...ed il cor si spaura a quanto ne siam lontani.

Basterebbe solo la volontà politica.


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.