Notifiche
Cancella tutti

L'Italia in svendita


PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3450
Topic starter  

https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/quot-sono-preoccupato-stellantis-rsquo-totalmente-mani-261654.htm

"SONO PREOCCUPATO, STELLANTIS E’ TOTALMENTE IN MANI FRANCESI" - A “PIAZZAPULITA” ROMANO PRODI ROMPE IL SILENZIO SULL’OPERAZIONE CHE HA PORTATO FCA NELLE GRINFIE DI MACRON, CON IL DISINTERESSE DI CONTE: “DAL PUNTO DI VISTA STRATEGICO ERA NECESSARIO, FCA ERA TROPPO PICCOLA E DUNQUE HA UNA SUA LOGICA. LA MAGGIORANZA DEL CDA E IL CONSIGLIERE DELEGATO SONO FRANCESI, IL POTERE DECISIONALE NON È PIÙ IN ITALIA E SPERO CHE IL GOVERNO DRAGHI FACCIA PRESENTE LA QUESTIONE. RITORNIAMO O NO A ESSERE UN PAESE CHE DECIDE DEI PROPRI DESTINI?"

"Sono molto preoccupato". Se c'è una dote incontestabile in Romano Prodi, è l'esperienza sul piano geopolitico dei mercati internazionali. E in collegamento con Piazzapulita su La7, incalzato da Corrado Formigli sugli scenari e le prospettive di Fca, va dritto al punto sulla questione della fusione di Fiat Chrysler e Psa in un nuovo colosso dell'automotive, Stellantis."Dal punto di vista strategico era necessario, Fca era troppo piccola e dunque ha una sua logica. Ma è totalmente in mani francesi". Di fatto, uno degli ultimi "regalini" di Giuseppe Conte a Emmanuel Macron, visto che il governo uscente non ha speso una parola sulla vicenda, a differenza di quello francese che ha preso fin da subito in mano il dossier per garantire la propria fetta di mercato e gli equilibri occupazionali interni.

"La maggioranza del consigliere d'amministrazione e il consigliere delegato sono francesi, il potere decisionale non è più in Italia e spero che il governo Draghi faccia presente la questione - spiega l'ex premier -. In Italia abbiamo salari che sono molto inferiori a quelli francesi e moltissimo inferiori a quelli tedeschi. C'è proprio il problema di riportare il Paese tra quelli che attirano, di rianimarlo. Dal punto di vista economico, è chiaro che sarebbe più conveniente produrre a Pomigliano che a Parigi, ma c'è questo problema dei francesi, che controllano come in molte altre situazioni. Allora la domanda è: ritorniamo o no a essere un Paese che decide dei propri destini?".

........................................................................................................................................................................................

Se lo dice Prodi che di svendita del nostro patrimonio industriale se ne intende, potete anche credergli. L'avvocaticchio Conte, quindi non solo non ha risolto nessuno dei dossier di salvataggio industriale che stavano sul suo tavolo, ma ha svenduto ai francesi FCA. Da notare come non valgono più neanche le leggi di mercato che imporrebbero la produzione dove i costi sono minori. Bella roba!


Quota
Deheb
Trusted Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 76
 

Forte, dopo 30 anni scopre l'italianità in pericolo, ma non di FIAT quando avrebbe dovuto parlare ma ora di FCA.

Che si stia rifacendo la verginità per una possibile presidenza della repubblica? 


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2359
 

In tutte queste fusioni, acquisizioni, cannibalismi vari non capisco che fine abbia fatto l' Antitrust italiana o quella europea ( se c'e' ). Che significato inoltre puo' avere la frase ''..e' troppo piccola'', frase banalissima per un economista, e a parte questo il problema gestionale esiste e si fa ancora piu' critico. La Fiat ricordo incorporava gia' una pletora di marchi dopo averli abbondantemente svuotati di ogni possibile autonomia gestionale e produttiva senza che MAI nessuno osasse solo PENSARE che erano troppi in mano ad una azienda sola e comunque singolarmente troppo poco valorizzabili: adesso Stellantis ne ha una dozzina e piu' ed e' lecito immaginare che una parte sara' lasciato cadere. Si ridurra' sperando di fare economie di scala: e se non avvenisse ? La semplificazione indotta dal motore elettrico, che di per se' 'mangia' occupazione, permettera' una diversificazione di marketing sufficiente a rendere competitivi i singoli marchi ?

A mio avviso Elkann si dimostra una volta di piu' incapace a gestire davvero le aziende. Puo' fare solo il rentier. Notate a prova finale il tempismo di aver ceduto ai cinesi la Magneti Marelli con il suo know how utile per le batterie e poi farsi assorbire dai francesi. Il tutto SOLO per fare cassa. A Elkann non puo' fregargliene de meno della Fiat, nonostante la paccata recentissima di miliardi che il governo Conte gli ha dato praticamente a fondo perduto...( a parte le mascherine ).


RispondiQuota
mingo
Trusted Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 58
 

E' tardi ! inutile chiudere la stalla quando i buoi sono scappati .

Se e ripeto se il gruppo macinerà vendite (è tutto da dimostrare per me si schiantano Agnelli e  Peugeot insieme )le cose rimarranno cosi come sono ,altrimenti prima chiuderanno le fabbriche in Italia . 


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.