Notifiche
Cancella tutti

Le cose stanno precipitando?


Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4678
Topic starter  

Questo recente video dura meno di 8 minuti, a parlare è un giudice che ha ricoperto, e ricopre, diversi incarichi di prestigio e responsabilità, invito ad ascoltare con attenzione e cogliere il messaggio che traspare in tutta la sua allarmante attualità dal tipo di intervento che ha scelto di diffondere:


Pfefferminz e Hospiton hanno apprezzato
Quota
Hospiton
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 81
 

Ne cives ad arma ruant, e non sono solo i comuni cittadini ad averne le pa..e piene di certe situazioni. Uno dei più celebri reparti dell'esercito (reputo la fonte estremamente credibile, in quanto inquadrato in passato nel suddetto reparto), gente adatta all'aria di tempesta che tira oggi, ha rifiutato in blocco il vaccino. I comandi si son dovuti adeguare ed hanno silenziato il tutto, duro costringere qualche migliaio di militari d'élite a far qualcosa contro la propria volontà (negli USA 50.000 marines hanno preso la stessa decisione). Qualcuno sta giocando col fuoco, non aggiungo altro.


RispondiQuota
oxalidaceae
Eminent Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 46
 
Postato da: @primadellesabbie

Questo recente video dura meno di 8 minuti, a parlare è un giudice che ha ricoperto, e ricopre, diversi incarichi di prestigio e responsabilità, invito ad ascoltare con attenzione e cogliere il messaggio che traspare in tutta la sua allarmante attualità dal tipo di intervento che ha scelto di diffondere:

Se questo appello/testamento non arriva alla massa per insinuare il dubbio, se questo appello non comincia a far schiarire le proprie distorte convinzioni, se questo appello non fa tremare le vene dei polsi, se questo appello non concretizza la visione oramai palesata del gravissimo artificio in atto a nostro danno, se questo video non riesce a far capire che attraversato lo specchio indietro non si torna, allora significa che i nostri orizzonti, quelli di ciascuno di noi, si stanno già inesorabilmente trasformando in proiezioni  3D.

Nonostante (come voi) io abbia distinta coscienza di questa concreta minaccia, o meglio, tormentoso incubo che si sta facendo realtà e, pur lottando verso, giorno per giorno da mesi e mesi, il peso delle parole dette nel video, chiare, grevi, fondate, crude, che ci annunciano l'imminente perdita, la più importante di tutte, quella della propria libertà, mi ha procurato una somma di sintomi reali. Minute fitte che si fanno dolore. In ogni luogo di me. Non è vero che ci si abitua a tutto. Io in una gabbia, di abituarmici non ci riuscirò.

Nessuna mediazione sta funzionando per porre freno a questo treno impazzito. Si dovranno ripensare i metodi.

"Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane"

 

 


RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4678
Topic starter  

@oxalidaceae

Sono andato a cercare (permettimi di essere vago) un piccolo ma agguerrito imprenditore che, contravvenendo a molte disposizioni in materia di covid, ha collezionato un mare di sanzioni e altri fastidi.

Ho avuto una conversazione durante la quale mi ha spiegato che ha contattato magistrati determinati ad applicare la legge ma... mancano le denunce, la gente subisce angherie, si lamenta, inveisce, ma non sporge denuncia, perchè c'ho il mutuo ecc. ecc., non mi dilungo su singoli casi dei quali mi ha parlato, alcuni dei quali coinvolgono bimbi a scuola puniti come animaletti, ma i genitori, pur disponendo di volenterosi avvocati (e di giudici che non aspettano altro) preferiscono defilarsi.

Bisogna capire quello che sta succedendo.


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
oxalidaceae
Eminent Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 46
 

@primadellesabbie

Buonasera primadellesabbie, nelle mie lotte contro i mulini a vento ho trovato praticamente sempre le condizioni negative che anche l'imprenditore da te (posso il tu?) contattato ha riscontrato nei suoi tentativi di ribellione. Ah! l'orticello, l'orticello!

Ed è per questo che ho abbondato con i "se" in forma di particella introducente, per sottolineare di proposito quei condizionali che senza dubbio alcuno volgeranno alla fine nella forma negativa. E' tutto già palpabile.

Quindi siamo pochi, sempre quelli, e tali rimarremo. Non so te, ma questo non sarà determinante ai fini dei miei personali propositi di non arrendevolezza. Pur pensandoci bene, alla fine sempre quel pensiero mi consacra come "piccola" ribelle. Posso barattare tutto, ma non la libertà. Dovessi cedere, la vita è persa comunque.

Confortami se puoi. Ciao.


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
BrunoWald
Eminent Member
Registrato: 4 mesi fa
Post: 43
 

 @oxalidaceae

"Posso barattare tutto, ma non la libertà. Dovessi cedere, la vita è persa comunque."

In queste parole c'è l'essenziale. Non c'è nulla da aggiungere o da togliere. E se ne trae molta serenità, qualunque cosa accada.

 


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
BrunoWald
Eminent Member
Registrato: 4 mesi fa
Post: 43
 

@Hospiton

Eccellente notizia!

Circolano in rete voci di aspre tensioni tra settori anche di vertice delle forze armate americane e il governo, per la stessa ragione. Purtroppo non sono in grado di valutarne la veridicità, ma se avessero fondamento chi gioca col fuoco rischia ustioni severe.

PS: me n'ero scordato, ma c'è un sito vicino a certe forze speciali europee che già l'anno scorso definiva l'intruglio "una minaccia esistenziale".


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4678
Topic starter  

@hospiton

Grazie per l'informazione.

Sposto di qualche tacca: le tensioni tra fazioni americane sarebbero alla base della situazione in Afghanistan, dove l'esercito invasore se ne starebbe andando a precipizio senza alcuna ragione e senza essere incalzato da nessuno (nulla a che vedere con il Vietnam dove un'offensiva generale dei vietcong determinò la fuga, i talebani infatti non combattono, occupano via via spazi lasciati vuoti), facendo intravvedere il proposito di stendere volutamente un'ombra sull'attuale presidenza da parte dei comandi militari US coinvolti.


Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4678
Topic starter  
Postato da: @oxalidaceae

Confortami se puoi. Ciao.

Veramente sei tu che conforti me con la tua testimonianza.

Ti ringrazio.


RispondiQuota
Hospiton
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 81
 

@brunowald

Negli ultimi 50 anni hanno portato la preparazione delle Forze Speciali a livelli incredibili, inoltre si è concesso loro un margine di manovra molto ampio, non sono sottoposti alla disciplina cui devono sottostare la maggior parte dei reparti (si evince ad esempio dalla biografia di Andy McNab, "Azione immediata", incentrata sull'addestramento e la vita quotidiana nel SAS, il corpo fondato da David Stirling durante la IIWW). Ormai possiedono una formazione a 360°, non parliamo più di soldataglia che sia avvia al massacro senza riflettere, se nel caso dei vaccini hanno sentito puzza di bruciato si creeranno crepe molto pericolose all'interno delle forze armate. Sul fronte americano la notizia dei Marines riottosi è di pubblico dominio (e qui ci riferiamo non a poche centinaia di uomini scelti - in grado comunque di creare grossi problemi, all'occorrenza - ma a 50.000 fanti di marina), sullo scenario europeo non ho ancora raccolto informazioni mentre la "soffiata" riguardante le FA italiane - e non un reparto qualsiasi - l'ho avuta di recente...come detto la ritengo più che attendibile, sia per la fonte sia per il discorso fatto a proposito dei SAS ed in generale dei corpi scelti. Hanno voluto creare delle perfette macchine da guerra, ora potrebbero pagar cara questa scelta.


RispondiQuota
Hospiton
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 81
 

@primadellesabbie

Ipotesi più che plausibile. Alcuni ne hanno proposto un'altra che anche vari utenti CDC avevano paventato (magari non collegandola al disastro di Kabul ma ad un semplice crollo psico-fisico di Biden): nel pandemonio legato all'Afghanistan la vicepresidente Harris è rimasta defilata, sospettano quindi che la si voglia tener "pulita" per un eventuale cambio ai vertici da effettuare a mandato in corso, in realtà già pianificato dal principio. Vedremo, l'opzione non è da scartare ma le frizioni all'interno delle Forze Armate USA sono una certezza, non possono non aver avuto un peso rilevante in questa faccenda.


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1665
 

Le cose "sono" precipitate e stanno andando decisamene di male in peggio. Come avevo previsto. Il sistema deve per forza ottenere un certo risultato, molto probabilmente perché mezza politica ci ha messo le palle e l'altra mezza la testa. Quindi non è in discussione "se" ma quando arriveremo all'uso della forza in stile fascista.

Ormai TV e giornali danno spazio ai facinorosi cercati apposta con lanternino, per avviare la politica di repressione della massa (che è tale anche se minoranza) che protesta pacificamente e legalmente.

Rimango dell'avviso che ciò sia dovuto alla necessità di fare un passo verso l'applicazione dell'ossido di grafene oltre che di instaurare una nuova forma di dittatura "morbida", non nei mezzi e nelle intenzioni ma nelle narrazioni. Cioè basata sul ricatto.

Tempo fa avevo spiegato quali sono e tre passi per l'inferno: persuadere, minacciare, aggredire. I primi due li abbiamo ben visti all'opera, ora manca il terzo. Ognuno è un passo funzionale a quello successivo: se non persuado, la minaccia non funziona e se non riesco a minacciare non potrò poi aggredire. Inoltre ogni passo rende quello successivo "più facile". Se cedo alla persuasione, mi lascio convincere, poi dopo resistere al ricatto è più difficile, soprattutto è più difficile biasimarlo apertamente. Magari lo faccio ma continuando a ostentare persuasione, cioé tentando di convincere chi non cede per lavarmi la coscienza. Perché dentro chi ha ceduto "" che ciò che fà è sbagliato, ma non può fare a meno di agire in quel modo: l'emozione comanda sempre!

Allora due esempi facili facili: hanno convinto la maggioranza che era bene mettere in pratica tutte le raccomandazioni medico-sanitarie per "tornare alla normalità"? Alla normalità non ci siamo tornati ma hanno potuto ricattare i lavoratori e questo ha riscosso un certo successo, che gli permette ora di fare il terzo passo, cioé minacciare fisicamente quanti resistono e lo stanno facendo con la sostanziale approvazione (anche omertosa) della maggioranza spaventata dalla propria iniquità (=incapacità di ammettere l'errore commesso).

Ogni passo è funzionale al successivo e al terzo sei all'inferno, sei un dannato e nemmeno sai come ci sei arrivato alla dannazione, ma a quel punto una cosa sola ti rimane da fare: affrontare il dolore che ne consegue.

Ma c'è un ma che può forse essere di conforto. Un conto è finire all'Inferno perché si è ceduto alla persuasione e/o al ricatto, ben altro è finirci spinti da chi ha ceduto e continuando a combattere perché torni il senno nella Mente che mente (collettiva). C'è una giustizia ed è infinitamente più potente e importante di tutto questo @GioCo di specchi e di orrore illusorio e materiale. In pochi si rendono conto che la battaglia è (ancora una volta) per la libertà di esprimersi e che questa è tutto fuorché terrena, è tutto fuoriché conquistata, nonostante sia solo la prima di una serie di gradi di libertà tutti da conquistare "da capo", ancora e ancora. Abbiamo fatto secoli di battaglie perché certi concetti passassero, ma non basta. Ci siamo riposati sugli allori penando che l'importanza di certi principi bastasse da sola e adesso ne paghiamo le conseguenze.

Non abbiamo posto attenzione al nostro lato emotivo e al più l'abbiamo considerato un problema marginale, poco impattante e rimesso alla responsabilità del singolo. Chi ci comanda ora è posseduto dall'idea di essere superiore, è posseduto dalle sue brame e quindi dalle sue emozioni ed esercita quell'idea di superiorità secondo incoscienza emotiva. Sono onnipotenti? No, non sono nemmeno sennati quanto bambini, somigliano più a neonati che giocano con armi estremamente pericolose per loro e per noi, perché attratti dai luccichii e dai suoni. Molto più pericolose dell'atomica (di cui abbiamo visto bene cosa ne hanno fatto e cosa ne stanno facendo).

In pratica non sanno quello che stanno facendo. Ma noi li abbiamo lasciati fare sperando che prendessero coscienza, che a un certo punto "risavissero". Hanno proseguito come treni e tutt'ora sono più decisi che mai ad andare fino in fondo, a prescindere dall'insensatezza di tutto ciò.

Nemmeno in passato sapevano cosa stavano facendo e ne hanno pagato lo scotto e lo ripagheranno ancora, ma nel frattempo si aprirà per buona parte del Mondo un nuovo capitolo dove la stabilità e la tranquillità che abbiamo conosciuto (almeno in occidente) a spese dei più deboli del pianeta sarà bandita almeno fino al 2030 (secondo i miei calcoli) fra alti e bassi di recrudescenza, perché nuovi equilibri geopolitici devono consolidarsi. Ora arriva l'inverno del 2021, è il momento peggiore e lo sapevamo bene (dentro nel profondo). Comunque l'ho scritto tante volte, ribattendo a quanti speravano brillasse qualche scintilla di buon senso e mi accusavano di deprimere, che in fondo la stavo dipingendo troppo nera... e mi stavo pure contenendo per permettere al numero maggiore possibile di considerare il quadro per quanto fosse inaccettabile.

La cuspide è adesso ed è adesso che si gioca il tutto per tutto. Poi dopo i giochi saranno fatti e quel che c'è da "rosicare" (nel grosso) sarà stato rosicato. Si passerà a un altra fase appunto, più "fine", quella della caccia al reprobo. Caccia fisica ma più mediatica che concreta, dato che la situazione sarà estremamente frammetata; i risultati saranno ne più e ne meno quelli ottenuti in Afganistan dopo vent'anni di caccia ai "terrorisiti".

Teniamone conto. Almeno proviamoci.


BrunoWald, R66 e Hospiton hanno apprezzato
RispondiQuota
BrunoWald
Eminent Member
Registrato: 4 mesi fa
Post: 43
 

@gioco

Se ho capito bene, prevedi circa un decennio di "tribolazioni" in cui perderemo la relativa tranquillità e benessere conosciuti in passato, in una dolorosa transizione verso un mondo completamente nuovo, con diversi equilibri geopolitici. Ritieni che i massimi responsabili non siano affatto diaboliche intelligenze, ma dei bambini che non sanno quello che fanno ed ai quali il giocattolo esploderà in faccia. Peraltro avresti omesso di esprimere completamente il tuo pensiero riguardo alle tragedie terribili per le quali dovremo passare. Se non ti ho frainteso, direi che siamo d'accordo.

Non mi è chiaro però ciò che intendi affermando che "La cuspide è adesso ed è adesso che si gioca il tutto per tutto." Vuoi dire che si stanno giocando la partita sulla quantità di gente che si vaccinerà, o c'è qualcos'altro che mi sfugge? Ed eventualmente cosa si potrebbe fare, adesso? In ogni caso, temo che la caccia al reprobo non sarà solo mediatica, in alcuni paesi.


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1665
 

@brunowald, in un ideale andamento tracciato su un grafo, la cuspide è il picco, il punto più alto e intenso degli eventi.

Tutte quello che è stato fatto fino adesso, nel bene e nel male, da parte di ogni individuo, ha "spostato i pesi" di quello che poteva o non poteva accadere (riguardo al significato dato agli eventi) in senso più spirituale che materiale. L'adesione di massa a questo delirio che dichiaratamente è stata fatta per "affrontare e superare una epidemia" e che invece la esacerba, costruisce delle premesse che andranno ad alimentare delle conseguenze.

Si tratta dell'andamento di una qualsiasi dittatura che però in questo caso ha una caratteristica abbastanza inusuale. Le dittature che conosciamo e a cui facciamo riferimento, sono rette da oligarchie che certamente possono essere o meno esecrabili, ma che si assumono la responsabilità (soprattutto storica) e con essa la paternità della loro narrazione. Qui abbiamo invece una dittatura dei pavidi. Cioé di persone che non si assumono MAI la responsabilità della loro stessa narrazione. Dettano un agenda e dei significati e dichiarano apertamente che sono gli altri a doversene fare carico. Cioé sono gli amici, i vicini, i parenti che devono "controllare" la situazione e farsene carico. Il governo no.

E' una cosa nuova e non ci siamo abituati. Quindi ci ha preso alla sprovvista e ha fatto pensare a molti che non sia possibile ricondurla a una dittatura. In effetti così come si configura è più simile a una cosca mafiosa al potere che a una dittatura. Oppure a un CDA di una multinazionale composta da avventurieri del mondo della finanza, che è praticamente la stessa cosa. Se così è, l'andamento non è quello "classico" da colpo di stato e poi repressione. Basta e avanza il governo tecnico che specula sulla pelle degli altri per mezzo della propaganda che diventa protagonista assoluta ed è con quella che si convicono le persone a fare cose che altrimenti non avrebbero mai fatto, al fine di danneggiare loro stessi e la comunità mentre sono convinti che stanno facendo il contrario. La cuspide è la parte più esecrabile della deriva divergente della mente che Mente presa dalle allucinazioni della "nuova realtà" virtuale, oltre la quale l'effetto "si esaurisce" e dopo quel che è fatto è fatto e ci si sveglia nel disastro che segue. Un po' come accade con il drogato. La rottura sociale si consuma rapidamente, degrada e poi si spegne lasciando macerie (come nelle comunità "conquistate" dalla mafia o nelle zone dove la speculazione finanziaria ha fatto devastazioni). Quindi si passa a un altro capitolo che può constare in un altra ondata o in una relativa calma prima della successiva devastazione, come i conati di vomito, "pulsando". Ma non saranno più comunque terribili come quelli vissuti nella cuspide anche perché la resistenza si farà sempre più debole e nel disastro generale ci sarà sempre meno da "aggredire".

Comunque no, non li ritengo demoni. Anche se ci sono eccome entità molto oscure dietro a spingere. Ma questa è un altra faccenda.


RispondiQuota
oxalidaceae
Eminent Member
Registrato: 3 mesi fa
Post: 46
 

L'agenda 21 è stata sottoscritta nel 1992 per attuare il Millenium Development Goals, mentre l'agenda 2030 è stata firmata da ben 193 paesi facenti parte dell'Onu il 25 settembre 2015.

E questi sono i punti (che su carta sembravano ben...ma ben altro).

  1. sconfiggere la povertà
  2. sconfiggere la fame
  3. salute e benessere
  4. istruzione di qualità
  5. parità di genere
  6. acqua pulita e servizi igienico-sanitari
  7. energia pulita e accessibile
  8. lavoro dignitoso e crescita economica
  9. imprese, innovazione e infrastrutture
  10. ridurre le disuguaglianze
  11. città e comunità sostenibili
  12. consumo e produzione responsabili
  13. lotta contro il cambiamento climatico
  14. vita sott’acqua
  15. vita sulla terra
  16. pace, giustizia e istituzioni solide
  17. partnership per gli obiettivi    

Ogni singolo Paese verrà monitorato periodicamente in sede Onu perché nessuno esca dalle maglie. Il controllo verrà effettuato attraverso il sistema dei 17 obiettivi, ma anche su 169 target e più di 240 indicatori. Ad occuparsi del monitoraggio è l'High Level Political Forum che si riunisce annualmente insieme al Comitato Economico e Sociale dell’Onu.

E tutto già scritto, ma, ora rileggiamo di nuovo tutti i punti con gli occhi di quello che oggi stiamo vivendo.

Sconfiggere la povertà = reddito universale? (ci siamo quasi)

Sconfiggere la fame = per esempio proteine da scarafaggi e ogm prodotti da Gates? (fatto!)

Salute e benessere = vaccini? (fatto!)

Le prossime sono tutte sorprese a venire (come uno schiacciasassi, imposte dalle facce di tolla che hanno sottoscritto, e dai criminali che ci hanno ceduti per avere in cambio semplicemente...tutto).

Chi sopravviverà sarà confinato sotto una sorta di cupola geodetica. Una riserva, uno zoo da sfruttare a loro piacimento.

Troveremo scampo da questo incubo? Sto delirando? Non credo. Ma comunque sia, chi molla, chi non ci prova, di tutto ciò sarà complice.

Fino alla fine ragazzi. Che magari qualcosa di inaspettato forse accadrà o ci sorprenderà.

 


Cristoduli hanno apprezzato
RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.