Notifiche
Cancella tutti

Altro che cenone di natale!  


PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3332
Topic starter  

https://www.dagospia.com/rubrica-4/business/paese-mutande-nbsp-pandemia-trascinera-altri-milioni-254314.htm

UN PAESE IN MUTANDE - LA PANDEMIA TRASCINERÀ ALTRI 5 MILIONI DI ITALIANI SOTTO LA SOGLIA DI POVERTÀ, CHE SI AGGIUNGERANNO AGLI OLTRE 8,8 MILIONI GIÀ CERTIFICATI. ALTRO CHE SHOPPING O SETTIMANE SUGLI SCI: QUESTE PERSONE FATICANO A METTERE IN TAVOLA PASTI DECENTI, FIGURARSI BRINDISI E CENONI – I NUOVI POVERI: QUASI DUE TERZI DI QUELLI CHE SI RIVOLGONO ALLA CARITAS SONO ITALIANI, MOLTI “WORKING POOR”, CETO MEDIO IMPOVERITO E IN ATTESA DI CASSA INTEGRAZIONE O BONUS DA 600 EURO

...

Il silenzio dei 14 milioni

E qui parliamo di povertà relativa che significa per una coppia non potersi permettere spese per mille euro o poco più al mese. Ma tra i poveri relativi ce sono molti assoluti, non in grado di garantire ai loro cari neanche l' essenziale: il pasto, l' affitto, un telefono, un mezzo per spostarsi. Il 2020 lascerebbe così in eredità al 2021 altri 5 milioni e mezzo di italiani in difficoltà, oltre agli 8,8 milioni esistenti. In totale, oltre 14 milioni.

Il dramma dei piccoli

Tra questi tanti minori, la triste frontiera della nuova povertà. Un milione e 137 mila under 18 già lo scorso anno erano in povertà assoluta: fame vera, poche o zero cure sanitarie, istruzione a intermittenza. Un altro milione potrebbe aggiungersi quest' anno, calcola Save the Children. Il dato impressiona. La chiusura delle scuole, la didattica a distanza, ha peggiorato le cose. Molti bambini contano sulle scuole per imparare, ma anche mangiare. Studiare e mettere in pancia un pasto completo.


Quota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2262
 

Tasse e spese devastano i bilanci familiari anche benestanti. L’ incertezza domina e prelude a scenari sempre peggiori. Non aver pensato SERIAMENTE alle famiglie ma al bonus monopattini o alla lotteria degli scontrini ( roba tipo biglietti gratis del circo equestre ) fa capire che questo governo è retto da incapaci, sodomiti, imbecilli e miserabili senza idee: occhi disperatamente vuoti e teste piene di nulla dei ministri che si affannano in tv a farsi credere degli esperti. Chè poi le idee le vanno a cercare in commissioni, sottocommissioni, cenacoli di riveriti maestri e gran maestri, esperti in sionismi e equilibrismi da avanspettacolo, squinzie pittate come alberi di natale, scosciamenti e risse televisive da basso impero…insomma: la fine della repubblica italiana. Per ora nel delirio mediatico di chi cerca una zattera prima che la nave affondi…e dopo ? Preferisco non dirlo. Voglio troppo bene ai miei simili per vederli diventare dei mostri.


esca e PietroGE hanno apprezzato
RispondiQuota
esca
 esca
Prominent Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 965
 

Nelle onnipresenti trasmissioni, superfluo specificare quale tanto trattano tutte di covvidd (in maniera cosmeticamente differente), lo scenario e' desolante e fa davvero abbandonare ogni speranza di recupero presente e futuro per individui ormai persi. Di fronte a dignitose ammonizioni di lavoratori e liberi professionisti IN GINOCCHIO, imploranti il ministero di turno per una sterzata dalla via della follia, questi bellimbusti idolatrati dal loro giornalista di riferimento, tutti messi li' da qualche beffardo scherzo di non-natura, appaiono peggio che alieni inespressivi: si fingono incapaci di comprendere parole pronunciate in un correttissimo italiano, come se fosse ostrogoto.

Volendo fare proprio uno sforzo per dare una spiegazione logica a qualcosa che di logico non ha nulla, mi immagino che mentre abbozzano risposte fuorvianti nel tentativo di imbonire la povera gente ormai troppo ostile alle fregnacce, questi entrino in una sorta di stato ipnotico sospeso privo di emozioni che nessuna creatura dotata di coscienza funzionante potrebbe sostenere. Mi rendo conto dell'inutilita' del mio esercizio ma a questo punto si ragiona solo piu' per assurdo. Non voglio entrare in discorsi karmici a causa della mia relativa ignoranza in tema, ma penso che non finisca qua e cosi'.  So che tanti che si definiscono uomini di scienza ridono di questo, ma guardino bene che c'e' poco da ridere. Non rido manco io che ho sempre cercato di evitare le sofferenze altrui in tutti i modi che mi hanno insegnato.


PietroGE hanno apprezzato
RispondiQuota
Condividi:

Comments are closed.