Notifiche
Cancella tutti

"siamo stati rinchiusi perché hanno dato $ 4 trilioni alla banca" (The Petrodollar Is Dead!)


Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4434
Topic starter  

Trovo su databaseitalia questo articolo che credo debba essere sottoposto all'attenzione dei nostri esperti di finanza:

La scorsa settimana è successo qualcosa di grosso: il FMI concederà prestiti in DSP. I diritti speciali di prelievo sono la loro valuta. Di per sé, non sono niente di speciale, ma il FMI ha sempre prestato in dollari. Il fatto che stiano stampando la propria valuta su larga scala, $ 650 miliardi per cominciare, è semplicemente monumentale. Significa che la valuta mondiale sta iniziando.

Questo è ESATTAMENTE ciò che Mark Carney (capo della BoE) ha annunciato 18 mesi fa. Che il petrodollaro finirà “tra dieci anni” e sarà sostituito con una valuta di riserva mondiale del FMI.
Non commettere errori: se c’è una Banca centrale mondiale e una valuta di riserva mondiale, il governo mondiale aperto non è lontano.

Diciotto mesi dopo che Mark Carney ha annunciato ufficialmente la fine del petrodollaro  e la sua sostituzione con una valuta di riserva mondiale del FMI, il FMI annuncia che creerà $ 650 miliardi di diritti speciali di prelievo.

È un evento sbalorditivo. Il FMI smette di prestare in dollari e inizia a utilizzare la propria valuta  per salvare le nazioni. Novanta hanno chiesto “assistenza”, le loro finanze sono state devastate dal blocco.

650 miliardi di dollari potrebbero non sembrare molti, ma questo è solo l’inizio. Presto il FMI lancerà circa trilioni di SDR come la Fed sta facendo ora con l’USD.

L’idea è che la valuta del FMI possa essere utilizzata come valuta di riserva. E lo faranno, il petrodollaro si sta gonfiando gravemente e ha perso forse fino alla metà del suo valore in termini reali negli ultimi 18 mesi circa. Anche l’euro e lo yen sono in cattive condizioni, nascondendo la reale portata del declino del dollaro. Nessuno sarà felice di vedere le proprie riserve (o risparmi) svanire.

Può sembrare bizzarro o anche poco rilevante, ma lo è. Tutti sono ingannati dal Lockdown e dal “virus”, ma sullo sfondo è in corso un’enorme crisi finanziaria. Ricapitoliamo gli eventi chiave degli ultimi anni che hanno portato a questo momento cruciale nella storia del mondo.

0. I preliminari sono stati che la Fed ha iniziato il tapering nel 2017. Presumibilmente cercando di prendere parte della liquidità che avevano iniettato durante il Crunch del 2008 fuori dal sistema. E aumentando i tassi. Ciò ha avuto l’effetto del tutto prevedibile, e in effetti ampiamente previsto, di creare un’importante compressione della liquidità nel sistema.

tendenza della crescita di M2, una misura chiave dell’offerta di moneta.

Come è chiaramente visibile, il tapering della Fed ha semplicemente causato un crollo deflazionistico, proprio come è avvenuto nel 2008 e nel 2001. La crescita della moneta è andata a zero; deve crescere del 10% circa all’anno per mantenere il sistema sufficientemente liquido.

Fondamentalmente per mantenere l’usura sul debito da pagare, questo è ciò che guida la crescita della moneta. Non ci sono mai abbastanza soldi per pagare interessi + debiti.

LEZIONE DI STORIA

1. Ma la storia della morte del petrodollaro e dell’ascesa della valuta di riserva mondiale del FMI inizia sul serio il 23 agosto 2019, quando Mark Carney, all’epoca capo della Banca d’Inghilterra, in un incontro con i colleghi banchieri centrali, annunciò che “entro dieci anni”,  il ruolo del dollaro come valuta di riserva mondiale finirà e sarà sostituito non dallo yuan, ma da una valuta di riserva mondiale del FMI. Ha aggiunto che un cambio di valuta di riserva è tipicamente associato a “drammatici sconvolgimenti”.

2. Quindi, non un mese dopo, lunedì 16 settembre 2019, i  problemi hanno iniziato a salire sul mercato dei pronti contro termine , dove le banche e altre “istituzioni” cercano prestiti giornalieri a breve termine per bilanciare i loro libri. È arrivato fino al 10%. Ciò indicava che gli attori del sistema bancario ombra non si fidavano più delle garanzie reciproche. Hanno effettivamente smesso di prestarsi l’un l’altro. Si può ricordare il tasso Libor nel 2008, che è aumentato, indicando gli stessi problemi. Ciò significa che queste “istituzioni” erano tecnicamente in bancarotta.

3. Questa quindi è stata la scusa per la Fed per avviare il QE 4. All’inizio, hanno detto che avrebbero iniziato a) acquistare titoli del tesoro e b) fornire “prestiti a breve termine” su base giornaliera alle “istituzioni” insolventi.

È iniziato con circa 75 miliardi di dollari al giorno, che oggi è una birra piccola, ma le cose sono aumentate rapidamente. Il 3 gennaio 2020, il giorno in cui Soleimani è stato giustiziato, la Fed ha riferito di aver già erogato 6 trilioni di dollari in prestiti giornalieri.

4. Le cose peggiorarono solo da lì. Quando è iniziato il World Wide Lockdown, il 16 marzo 2020, la Fed stava già fornendo un fantastico $ 1 trilione al giorno in prestiti al sistema bancario ombra. Quel fatidico giorno, quando 4 miliardi di persone vennero arrestate, iniziarono un “ programma di acquisto di beni ” da 4 trilioni di dollari, consentendo sostanzialmente alle “ istituzioni ” in bancarotta (è molto triste chiamare “ istituzioni ” queste operazioni di saccheggio) di scaricare la loro spazzatura alla Fed, nel tentativo di “risolvere” i problemi sul mercato dei pronti contro termine.

Sì, siamo stati rinchiusi perché hanno dato $ 4 trilioni alla banca, questo è letteralmente quello che è successo. Era tutto venduto come “panico dovuto al Corona”, ma il vero “panico” (in realtà, è tutto orchestrato dalla A alla Z) era a Wall Street.

5. Diversi pacchetti sono pervenuti al Congresso da quel salvataggio. Mnuchin ha dato a Wall Street un altro trilione . Biden ha appena firmato un affare da 3 trilioni di dollari, la maggior parte dei quali va anche direttamente ai ricchi schifosi. Tutto sommato, la Fed e il governo degli Stati Uniti hanno aggiunto $ 12 trilioni di nuovi dollari al sistema da settembre 2019.

6. Come risultato di questa inflazione sta accadendo l’ovvio: aumento dei prezzi. Soprattutto nelle materie prime. Tutto è aumentato del 50% o più, legname del 180%. Ci vorrà un po ‘di tempo prima che questi prezzi si traducano in prezzi in aumento di tutti i beni, ma lo faranno.

C’è anche una massiccia speculazione sugli alloggi. A Vancouver, in Australia. La maggior parte è guidata dalla Cina, che negli ultimi anni ha ampliato il credito di un importo ancora maggiore rispetto alla Fed. Alcuni dicono fino a $ 30 trilioni.

 

7. Gran parte dell’inflazione va alla Borsa, provocando il ridicolo “boom” lì, che è totalmente artificiale al 100% e non esisterebbe senza la Fed.

Tra settembre e dicembre 2019, l’S & P è sceso da 2905 a 2416. Ciò deve essere dovuto alla disastrosa compressione della liquidità nel sistema bancario ombra che è diventata evidente con quel picco del 10% dei tassi di interesse sul mercato pronti contro termine.

Poi, a causa del QE, ha ricominciato a salire come un matto, fino a 3380. Successivamente, ha perso ben 1000 punti nella settimana dopo l’inizio del Lockdown. Presumibilmente a causa del ” covid ”, ma non aveva nulla a che fare con questo, erano gli stessi problemi nel sistema finanziario, per il quale fornivano già un trilione al giorno sul mercato dei pronti contro termine, e per il quale evocavano quei $ 4 Trilioni di salvataggio.

Da allora, l’S & P è salito a 4019 oggi. Un altro aumento di 600 punti mentre l’economia reale è in rovina a causa del Lockdown.

 

8. Il risultato di tutto questo è ovvio: ha ucciso il dollaro. Proprio come l’economista / agente di banca Kyle Bass ha detto che avrebbero fatto per ‘aggiustare’ le finanze americane  nel 2011 . Sia il suo valore che il suo status. La de-dollarizzazione è in corso e si è intensificata. Il già fatiscente Petrodollar non si riprenderà da questo.

La mossa del FMI lo conferma: i nuovi prestiti sono nei loro DSP, non nei soliti dollari. Il dominio di Washington nel FMI è ufficialmente finito. D’ora in poi, lo stesso FMI domina.

OBBLIGAZIONI

L’ultima notizia è che i mercati obbligazionari stanno ora  iniziando a mostrare rendimenti in aumento . I tassi di interesse stanno aumentando. Coloro che detengono titoli del Tesoro subiranno un enorme colpo con un’inflazione elevata e, tardivamente, si stanno rendendo conto di questo fatto. L’aumento dei rendimenti è il risultato naturale, ma ovviamente i tassi di interesse più elevati stanno schiacciando i debitori. Questo è il crocifisso irrisolvibile (all’interno del paradigma finanziario usuraio) su cui è inchiodato il Popolo: o inflazione o deflazione. O meglio, prima inflazione, poi deflazione.  La classica creazione di boom dai banchieri, lo hanno fatto per tutta la modernità.

 

Proprio la scorsa settimana, il 31 marzo, la Fed,  in un annuncio shock , ha detto che non avrebbe prolungato una misura di “breve termine” che aveva installato lo scorso anno “per calmare i mercati”, che comportava richieste più sciolte di riserve di capitale per le “istituzioni finanziarie”. Di fatto questo significa che le banche e gli hedge fund devono detenere riserve di capitale più elevate. E questo ha sicuramente effetti restrittivi sui soldi. In effetti: probabilmente avrà gravi conseguenze per molti “angosciati” a Wall Street, comprese le stesse Mega Banche. Ricorda, non si sarebbero prestati l’un l’altro solo mesi fa, e sono ancora tutti su un arto, contando su salvataggi eterni e sempre più alti da parte della Fed.

Non può essere una coincidenza  che immediatamente un importante fondo speculativo, Archegos, sia crollato .

Resta da vedere fino a che punto la Fed è disposta a spingersi, ma tutte le scommesse sono sbagliate. Sono capaci di tutto. Sono chiaramente sulla via della guerra e stanno distruggendo ciò che resta dell’egemonia americana, quindi è tutt’altro che improbabile che possano essere in cerca di sangue serio.

Se abbiamo davvero assistito alla fine dell’espansione della Fed, i principali default sembrano quasi inevitabili. Semplicemente non possono salvarli tutti in ogni momento, anche se lo volessero.

 

CONCLUSIONE

Questo è. Ciò di cui abbiamo discusso per due decenni o più sui media alternativi ora sta per avverarsi.

Il petrodollaro è ufficialmente finito e il FMI sta creando la propria valuta di riserva mondiale, i diritti speciali di prelievo. Non prestano più in dollari, ma con i propri soldi.
Washington non domina più il FMI, il FMI si sta ora trasformando nella Banca Centrale Mondiale ufficiale.

Di proprietà ufficiale di tutte le Nazioni, ma in realtà possedendole tutte.

 

E non ci siano errori: se c’è una Banca Centrale Mondiale e una Valuta di Riserva Mondiale, il governo mondiale aperto non è lontano.

———–Anthony Migchels è un riformatore monetario e il fondatore di “De Florijn”, una valuta senza interessi nei Paesi Bassi. Il suo blog è  realcurrencies.wordpress.com

Da qui:

 

 


Hospiton e Esquivèl hanno apprezzato
Quota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 175
 

Si, è esattamente quello che ho letto anch'io su Andrea Cecchi, quello che scriveva sui REPO, a proposito mi son imbattuto in un suo articolo datato 20 aprile 2020, l'ho letto giusto un giorno fa, roba da far accapponare la pelle.

Però questo di database, è un pò più fruibile per i profani come me.


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3465
 

Gli SDR esistono dal 1969 e sono una unità di conto del FMI, non sono una moneta a se stante 

SDRs are units of account for the IMF, and not a currency per se 

Sono calcolati su un paniere di monete : U.S. dollar 41.73%, euro 30.93%, renminbi (Chinese yuan) 10.92%, Japanese yen 8.33%, British pound 8.09% quindi dipendono dal valore di queste monete.

SDRs are allocated by the IMF to countries,[3] and cannot be held or used by private parties.[5] The number of SDRs in existence was around XDR 21.4 billion in August 2009. During the global financial crisis of 2009, an additional XDR 182.6 billion was allocated to "provide liquidity to the global economic system and supplement member countries’ official reserves". By October 2014, the number of SDRs in existence was XDR 204 billion.[6] Due to economic stress caused by the global pandemic some economists and several finance ministers of poorer countries have called for a new allocation of $4T to support member economies as they seek ways to recover.[7] In March 2021 the G24 and others proposed an allocation of $500B for this purpose.[8

Quindi a fronte di una richiesta da parte dei Paesi in via di sviluppo di 4000 miliardi il fondo ne ha allocati 500. Solo il programma americano consiste in 1900 miliardi di dollari. Il FMI non cambia nulla. Sono i Paesi come USA Cina, UE e JP che controllano l'allocazione delle finanze da parte del FMI.


RispondiQuota
Deheb
Trusted Member
Registrato: 8 anni fa
Post: 77
 

A mio modesto parere sembra il solito articolo catastrofico sull’imminente crollo del dollaro. 

Non è che il tutto nasce dall’affermazione di Kristalina Georgieva?

Tornando all’asserzione iniziale dell’articolo postato, il FMI ha sempre prestato in DSP in termini di dollari di valore (“a new SDR allocation equivalent to US$650 billion “).

Lo dimostra anche questa frase (una presa a caso) all’interno della “RELAZIONE SUI RAPPORTI TRA L'ITALIA E IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE “ (senato della repubblica) Nel corso dell’anno finanziario 2019, il consiglio di amministrazione ha approvato 7 nuovi prestiti, più un incremento (Argentina) e una diminuzione (Messico) di due programmi esistenti, nell’ambito del General Resources Account (GRA), per un totale di circa 50,5 miliardi di DSP (tavola 2). 

Poi boh, parla di petrodollari, avesse detto il mercato dell’eurodollaro, o degli eurobond. Certe cose posso condividerle ma nel complesso sembra il solito polpettone. 

Anche per me il dollaro cadrà ma così è facile e non fa di me un mago o un Indovino della finanza.


RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3465
 

"A mio modesto parere sembra il solito articolo catastrofico sull’imminente crollo del dollaro."

Infatti, e la storia del governo mondiale sembra più un 'desiderata' che una previsione ragionevole. Non ci sarà nessun governo mondiale e il crollo della moneta di un Paese presuppone il crollo della sua economia. Scoppiasse la guerra razziale negli USA, allora sarebbe giusto attendersi il crollo del dollaro, ma quando l'economia gira ancora le speculazioni lasciano il tempo che trovano perché una Banca Centrale come quella americana può stampare dollari in quantità illimitata....salvo poi raccattarli quando inizia l'iperinflazione.


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.