Notifiche
Cancella tutti

La Russia propone una partnership eurasiatica


Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 10 anni fa
Post: 4441
Topic starter  

Oggi, su RT, questo articolo (traduzione quasi automatica) sulla riproposizione del progetto russo per un'Eurasia integrata, illustrato da Lavrov a margine di un incontro diplomatico in Pakistan:

European Union welcome in new Russian-backed ‘Great Eurasian Partnership’, Moscow says… if Brussels sees value in turning to East

7 Apr, 2021 10:21

Una nuova coalizione di nazioni promossa dal presidente russo Vladimir Putin potrebbe andare dalla costa atlantica dell'Europa al Mar del Giappone, dopo che Mosca ha dichiarato che sarebbe stata aperta a qualsiasi paese dell'Eurasia che volesse partecipare.

Mercoledì, parlando alla rete News International del Pakistan, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha affermato che il gruppo sarebbe tutt'altro che un club esclusivo. Invece, "l'iniziativa del presidente Putin di creare un partenariato eurasiatico più grande consiste nel mettere all'ordine del giorno l'unificazione".

Il massimo diplomatico di Mosca ha affermato che la partecipazione sarebbe "aperta a tutti gli stati del continente", compresi i membri dell'Unione economica eurasiatica, l'Associazione delle nazioni del sud-est asiatico e, "a condizione che siano interessati, l'Unione europea".

Mentre i dettagli su come potrebbe funzionare il blocco proposto devono ancora essere resi pubblici, Lavrov ha affermato che è stato progettato per promuovere l'interconnessione e la competitività economica, lavorando anche per costruire la pace e la stabilità nella più grande massa di terra del mondo.

La creazione della Greater Eurasian Partnership è stata proposta per la prima volta nel 2016 e Putin l'ha precedentemente descritta come un "progetto flessibile e moderno, aperto ad altri partecipanti". L'idea è paragonabile, ha detto il presidente, ai blocchi internazionali esistenti, così come alla Chinese Belt and Road Initiative, che è stata progettata per stabilire reti commerciali da Pechino all'Europa meridionale.

"Siamo impegnati a implementare progetti infrastrutturali bilaterali e multilaterali che collegheranno le nostre economie e mercati", ha detto Putin nel 2017, come parte di una presentazione alle nazioni potenzialmente interessate ad aderire alla partnership.

Le relazioni tra Mosca e Bruxelles, tuttavia, si sono deteriorate negli ultimi mesi, con l'UE che ha annunciato un pacchetto di sanzioni contro i funzionari russi che sostiene essere responsabili dell'arresto del personaggio dell'opposizione Alexey Navalny. Le misure erano rivolte anche a coloro che erano ritenuti colpevoli di successive presunte "violazioni dei diritti umani" durante il controllo delle proteste tenute a suo sostegno.

All'inizio di quest'anno, Lavrov ha affermato che il blocco si dava da fare per rompere i legami con la Russia da anni. Intervenendo in una conferenza stampa a marzo, l'inviato ha affermato che Bruxelles "ha regolarmente distrutto tutti i meccanismi senza eccezioni che esistevano sulla base di un accordo di partenariato e cooperazione".

Da qui:

https://www.rt.com/russia/520334-eu-great-eurasian-partnership/


Quota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3510
 

Ma la Cina è stata invitata a far parte della grande Eurasia? Infatti si legge :

L'idea è paragonabile, ha detto il presidente, ai blocchi internazionali esistenti, così come alla Chinese Belt and Road Initiative, che è stata progettata per stabilire reti commerciali da Pechino all'Europa meridionale.

Cioè sarebbe in competizione con la Belt and Road. Anche perché la partnership nel caso ci fosse anche la Cina sarebbe dominata da quest'ultima. Per l'Europa sarebbe interessante la sola partnership con la Russia, come già stanno provando a fare i tedeschi, frenati dagli US-israeliani. La Belt and Road da dove arrivano i virus se la possono tenere.

 

 


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.