Notifiche
Cancella tutti

La fede brucia con i luoghi di culto


GioCo
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1508
Topic starter  

Qualcosa di estremamente sinistro si insinua nelle pieghe della nostra realtà, un massa oscura ha incrinato antichi equilibri e Astana è sempre più vicina.

Notre-Dame brucia nell'aprile del 2019 e il famigerato SITE di Rita Katz ci riporta i commenti degli jihadisti che esultano (QUI), Al-Aqsa brucia il 10 maggio scorso e invece gli israeliani...

"[...] Nello stesso luogo in cui si trova la Spianata delle moschee, quasi duemila anni fa, sorgeva il Tempio di Salomone, il principale luogo sacro per gli ebrei, che fu distrutto dai Romani nell’assedio di Gerusalemme del 70 d.C. e mai più ricostruito. Del Tempio rimane solamente un muro esterno che oggi è diventato il luogo di culto più importante per gli ebrei, e che è situato pochi metri più in basso della moschea al Aqsa: il cosiddetto Muro del pianto. Gli ebrei si riferiscono all’intero complesso religioso come הַר הַבַּיִת‎‎, Har HaBayit, letteralmente “il monte della casa [di Dio]”. È per questa ragione che in inglese è diventato Temple Mount, “il monte del tempio”. A complicare ulteriormente le cose, a poca distanza dalla Spianata è situata la Basilica del Santo Sepolcro, il luogo dove secondo i cristiani Gesù Cristo è stato seppellito e poi è risorto. [...]" (fonte: ilpost.it QUI)

C'è qualcosa, un filo che lega questi eventi e molti altri. Perché non bruciano solo i massimi luoghi di culto mondiali e con loro i cuori dei fedeli, divisi in una guerra che non è la loro ma di forze che travalicano le nostre misere esistenze e ci usano come pedine, ma anche la storia, il diritto, la cultura e l'umana natura barattate con promesse senza valore.

Difficile in questi tempi mantenere la barra diritta e il pensiero lontano dalle brame dell'Ombra. Difficile non pensare con la Mente del Male. Vegliate su di Voi e rigettate ogni pensiero ossessivo oscuro... ora, conviene!

Stay Tuned.


Quota
cedric
Noble Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 1285
 

Notre Dame è andata a fuoco perchè un coglione ha buttato una sigaretta accesa  nella segatura del cantiere ed un altro coglione  che stava guardando i video porno  ha spento il sistema di allarme  per non essere distolto sul piu' bello....

Non che noi si sia meglio dei francesi visto che un altro coglione ha dato fuoco al teatro delle fenice  a Venezia per non pagare la penale sul ritardo dei lavori e  un ennesimo coglione ha dato fuoco al petruzzelli di Bari per incassare i soldi dell'assicurazione...

Visto che si parla di simboli, qualcuno è in grado di spiegare la follia assoluta della verifica dello status quo organizzata all'interno del presunto santo sepolcro? Come tutti sanno varie sette (sataniche, goliardiche  o semplicemente coglione?) di cristiani composte da  frati francescani cattolici (i peggiori), ortodossi greci, armeni, copti, siriaci ed etiopi tutti i santi(!) giorni verificano con assurdo zelo che non si cambi un granello di polvere rispetto agli accordi del 1852 imposti dal sultano ottomano (l'unico con un po' di buon senso).  E quei debosciati pur di controllarsi a vicenda si chiudono dentro di notte e incaricano pure un musulmano (l'unico di cui si fidano) di uscire dalla finestra con la chiave.

Certo che c'è da vegliare con tutti questi coglioni in giro, aridatece er surtano della porta sublime (pero' che non s'allarghi troppo!)


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 1508
Topic starter  
Postato da: @cedric

Notre Dame è andata a fuoco perchè un coglione ha buttato una sigaretta accesa  nella segatura del cantiere ed un altro coglione  che stava guardando i video porno  ha spento il sistema di allarme  per non essere distolto sul piu' bello....

[...]

Mi ricordano tanto altri coglioni quelli che citi, tipo quello del naufragio costa concordia se non ricordo male indaffarato a guardare la partita o quelli che costruirono la nave inaffondabile di super lusso risparmiando sulle scialuppe che poi affondò miseramente, oppure ancora quelli che si fecero sfuggire un terroista cieco sotto il naso, forse in compagnia di un altro zoppo e in dialisi perché inforcò una moto con sidercard (QUI) e non si sa se guidasse, ma comunque era solo uno tra i più grandi ricercati al mondo.
 
Può essere tutto, il mondo è un posto ben più strano di quello che tendiamo a raccontarci. Però, però, in questi casi andrebbe bene fare come San Tommaso, prendiamo nota e non crediamo finché non toccheremo con mano... qualche indizio tangibile che quel che ci viene raccontato abbia un senso più strutturale e non sia solo verosimilmente "capitato", come il gusto di un panino al fast food magari OGM sperimentato distrattamente.

RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.