Notifiche
Cancella tutti

Il mondo "un posto molto incerto e ansioso": rischio di guerra?


Primadellesabbie
Famed Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 4422
Topic starter  

Da RT: https://www.rt.com/uk/506073-covid-world-war3-general-warns/

(Traduzione automatica)

Il fallout dalla pandemia di Covid rischia di scatenare la III GUERRA MONDIALE, avverte il capo della difesa britannico.

Poiché gran parte del mondo è ancora alle prese con Covid-19, il massimo comandante militare del Regno Unito ha avvertito che le ramificazioni economiche della pandemia potrebbero portare a una terza guerra mondiale.

Il generale Nick Carter, capo dello stato maggiore della difesa del Regno Unito, ha detto che il "ritmo" della storia suggerisce che lo scoppio del conflitto globale è una possibilità a causa delle incertezze causate dal coronavirus.

Il generale ha ammonito che la Gran Bretagna e la comunità internazionale avrebbero bisogno di imparare dalla storia per evitare i passi falsi che hanno scatenato le guerre mondiali del XX secolo.

In un'intervista a Sky News di domenica, Carter ha affermato che c'é il rischio che un aumento dei conflitti regionali in tutto il mondo possa trasformarsi in "una guerra in piena regola", come si è visto nel periodo che precede la prima e la seconda guerra mondiale.

Il veterano militare ha affermato che, divenendo il mondo "un posto molto incerto e ansioso" a causa del Covid-19, c'è la possibilità che "si possa vedere l'escalation portare a errori di calcolo".

"Dobbiamo ricordare che la storia potrebbe non ripetersi ma ha un ritmo e se guardi indietro al secolo scorso, prima di entrambe le guerre mondiali, penso che sia indiscutibile che ci fosse un'escalation che ha portato all'errore di calcolo che alla fine ha portato alla guerra di una scala che speriamo non vedremo mai più ", ha detto l'alto funzionario.


Quota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 173
 

Non credo più alla guerra "convenzionale", ovvero Stati contro altri Stati, oppure organizzazioni (NATO, Società dell nazioni una volta) contro Stati cosiddetti "canaglia".
No, ormai le èlite si cono coalizzate tutte, in modo trasversale, dagli USA alla Cina, passando per la Russia, Stati Arabi ed Europa.

L'unica guerra che si sta combattendo è l'1% contro il 99%.


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiQuota
PietroGE
Famed Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 3450
 

il mondo "un posto molto incerto e ansioso" a causa del Covid-19,????

Le guerre non scoppiano perché ci sono le epidemie, scoppiano per interessi nazionali economico-geopolitici.

Quello che eventualmente potrà scoppiare all'interno dei Paesi europei è la guerra razziale tipo quella che è venuta fuori quest'anno negli USA. Questo però le cosiddette 'élite' lo sanno ma non hanno il coraggio di dirlo.

Con l'eccezione della Francia.


RispondiQuota
Truman
Utenti Moderator
Registrato: 2023 anni fa
Post: 4113
 
Postato da: @esquivel

Non credo più alla guerra "convenzionale", ovvero Stati contro altri Stati, oppure organizzazioni (NATO, Società dell nazioni una volta) contro Stati cosiddetti "canaglia". .

Mi torna in mente il buon vecchio Robert Anson Heinlein, il quale aveva previsto la sparizione delle guerre tradizionali, per passare a guerre tra multinazionali. Era il romanzo "Friday" ("Operazione domani" in italiano). Certo, all'OMS che viene arruolato nella guerra non aveva pensato.


Esquivèl hanno apprezzato
RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.