Notifiche
Cancella tutti

Dr. David E. Martin, intervista del Corona-Ausschuss

Pagina 2 / 2 Precedente

Pfefferminz
Estimable Member
Registrato: 6 mesi fa
Post: 225
Topic starter  

Oggi alle 11.00 il Corona Ausschuss terrà una conferenza stampa. È la prima volta che avviene dalla sua fondazione un anno fa.

Vedremo se parleranno delle rivelazioni del dott. Martin. 


RispondiQuota
emilyever
Trusted Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 90
 

news di stamattina da France soir su Peter Daszak, che nel febbraio 2020 era stato il primo firmatario sulla rivista Lancet di una lettera di 27 scienziati che escludevano assolutamente l'origine artificiale del virus. Diciotto mesi dopo escono le sue email con Fauci in cui invece si ventila questa ipotesi, e si sa dei suoi finanziamenti al laboratorio di Wuhan e della sua collaborazione con la scienziata cinese che si occupava proprio di gain of function. Ha fatto comunque parte del gruppo che ha investigato per l'Oms sull'origine del virus, ma in quell'occasione sono venuti fuori i suoi conflitti di interesse. Per questo quindi è stato estromesso dallo studio che sta compiendo Lancet proprio sull'origine del virus.... Le forze nemiche si stanno dividendo? qui il link dell'articolo in francese


RispondiQuota
Deheb
Estimable Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 144
 

@uparishutrachoal

Mah, sono poco convinto di quello che dici, la campagna contro Gates si è già esaurita (come lo è stata quella di Bezos). 

La FDA ha solo detto che al momento non è necessaria la terza dose, almeno in USA, ma la terza dose si potrebbe fare se ci saranno evidenze future, la porta è rimasta aperta.

 

 

Se poi si guarda chi c’è “dentro” Big Pharma non si può dire che ci sia uno scontro, anzi, sempre gli stessi che stanno di qua, di la, di sotto e di sopra.  


RispondiQuota
Deheb
Estimable Member
Registrato: 9 anni fa
Post: 144
 

@pfefferminz

non mi sono soffermato molto sulla questione Martin ma, ad una breve ricerchina, trovo singolare che lui dicesse le stesse cose nel 2020 e solo adesso esce la storia, anzi ri-esce. (o lo fanno ri-uscire).

Uno a caso dei tanti:

Agosto 2020


RispondiQuota
Pfefferminz
Estimable Member
Registrato: 6 mesi fa
Post: 225
Topic starter  

@sganzo

L'avevo già notato anch'io, c'è anche un suo libro su Amazon, al momento non disponibile

Dapprima credevo che la storia fosse nuova di zecca, invece in rete ci sono due documentari suoi e un'intervista con Robert Kennedy jr.

È lecito assumere che il personaggio e la storia siano noti negli USA, ma mi chiedo perché noi ne veniamo a conoscenza solo ora. Dalla reazione di Nogeoingegneria desumo che anche per loro è una novità. Gli avvocati del Corona-Ausschuss sono rimasti di stucco. Solo il dott. Fuellmich ha detto di aver già parlato con Martin tre o quattro mesi fa, ma che era stanco e non aveva capito bene quello che Martin andava  raccontando. Anche questo particolare è strano, Fuellmich ha abitato e lavorato in USA, non può nascondersi dietro un'"incomprensione". La faccenda è perlomeno strana. Un thriller. 

Non ci resta che aspettare l'esito delle indagini che farà il professore di diritto di Bielefeld, dott. Martin Schwab. Vuole controllare i dati, le registrazioni dei brevetti, ecc. 

Nel primo dei suoi due documentari c'è un'intervista, a quanto pare censuratissima, con una signora medico che sarebbe stata arrestata illegalmente. Ti dice qualcosa? I due documentari si intitolano "Indoctornation" e giravano fra ottobre e gennaio nei siti tedeschi. Io li ho scoperti solo ora 

 

 


RispondiQuota
uparishutrachoal
Estimable Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 103
 
Postato da: @sganzo

@uparishutrachoal

Mah, sono poco convinto di quello che dici, la campagna contro Gates si è già esaurita (come lo è stata quella di Bezos). 

La FDA ha solo detto che al momento non è necessaria la terza dose, almeno in USA, ma la terza dose si potrebbe fare se ci saranno evidenze future, la porta è rimasta aperta.

 

 

Se poi si guarda chi c’è “dentro” Big Pharma non si può dire che ci sia uno scontro, anzi, sempre gli stessi che stanno di qua, di la, di sotto e di sopra.  

C'è anche B.Johnson che dice di degradare la covid a semplice influenza..e vista la sua solerzia ad ubbidire alle misure liberticide dopo opportuni consigli mi sa che i consigli siano meno pressanti..

Il fatto che BigPharma appartenga agli stessi..è la conferma che può essere guidata opportunamente anche contro gli interessi di chi materialmente ne è a capo..e frizioni ci possono stare quando il colonnello si vede ostacolare dal generale..


RispondiQuota
emilyever
Trusted Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 90
 

@pfefferminz

La signora medico arrestata illegalmente sarebbe forse quella, di cui non ricordo nome, cattedratica e ricercatrice di fama, che da anni accusa Fauci di esperimenti e nefandezze di ogni genere, in particolare per l'uso di feti umani, e che  hanno fatta arrestare con false prove? avevo visto un video già l'anno scorso, poi oscurato ovunque


RispondiQuota
Pfefferminz
Estimable Member
Registrato: 6 mesi fa
Post: 225

RispondiQuota
emilyever
Trusted Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 90
 

@pfefferminz

Sì, è lei, ricordo benissimo, aveva anche filmato il suo arresto, è una tosta


RispondiQuota
Pfefferminz
Estimable Member
Registrato: 6 mesi fa
Post: 225
Topic starter  

I siti tedeschi di controinformazione cominciano a parlare del dott. David E. Martin. Questo breve trafiletto è tratto dal canale Telegram del dott. Bodo Schiffmann.

Traduzione (brano di un discorso del dott. Martin):

"Anthony Fauci ha speso 191 miliardi di dollari. Non 3,7 miliardi, non 30 miliardi, ma 191 miliardi per tramutare dei virus in armi biologiche contro l'umanità. Sono soldi vostri che sono stati spesi. Credete di poter indurre un'autorità qualsiasi o un organo di vigilanza o un qualsiasi politico a fare delle indagini, in considerazione del fatto che noi conosciamo ogni persona che ha ricevuto dei soldi, ogni indirizzo, ogni numero di telefono dei laboratori? Noi sappiamo dove sono andati a finire tutti questi soldi e in questo Paese non c'è un'autorità disposta a riconoscere che questo è un programma di armi biologiche sviluppate per ucciderci. (Il programma) è stato sviluppato per uccidere gran parte della popolazione. Non abbiamo un virus. Abbiamo un'arma biologica."

 

Questo post è stato modificato 2 mesi fa da Pfefferminz

RispondiQuota
emilyever
Trusted Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 90
 

@pfefferminz

Ma per te è chiaro nel discorso di Martin se l'arma biologica sia il virus o il vaccino, o entrambi?


RispondiQuota
Pfefferminz
Estimable Member
Registrato: 6 mesi fa
Post: 225
Topic starter  

@emilyever

Ho migliorato la traduzione che avevo scritto in fretta tralasciando dei particolari. In questo breve discorso il dott. Martin parla solo dei virus come arma biologica, ma non ne conosciamo la data. Forse allora i vaccini non c'erano ancora.

Ho letto l'articolo postato da Deheb. Vi si dice che i documentari di Martin sono venuti a conoscenza di milioni di persone, prima di essere stati censurati. Forse è per questo che in USA ci sono più risvegliati che in Europa, si parla del 50% contro il 15%-20% da noi.

Penso di avere capito perché il dott. Fuellmich è un poco prevenuto nei confronti del dott. Martin. Fuellmich conta sulla giurisdizione statunitense, ha inoltrato una causa che dovrebbe diventare una class action, e Martin gli mostra che anche negli USA non ci sono molte speranze, perlomeno a giudicare dal tono del discorso di cui sopra.

Comunque domani alle 11.00 c'è un'altra sessione del Corona-Ausschuss e spero che si riuscirà a saperne di più. 


RispondiQuota
cedric
Noble Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 1350
 

Ieri al bar dello sport si parlava dell'uso delle armi biologiche.

 

 

David E. Martin:
...
in questo Paese non c'è un'autorità disposta a riconoscere che questo è un programma di armi biologiche sviluppate per ucciderci. (Il programma) è stato sviluppato per uccidere gran parte della popolazione. Non abbiamo un virus. Abbiamo un'arma biologica.
....

Una arma biologica serve solo come deterrente. Funziona meglio di un deterrente nucleare perchè  è facilissimo trasportarla ed attivarla in qualunque parte del modo (basta una partita di calcio) senza che il nemico se ne accorga. E quando se ne accorge è troppo tardi (tranne che per una rappresaglia).

Quindi vale il principio secondo cui "io so che tu hai delle boccette di virus mortale ma anche tu sai che io ho delle boccette di virus mortale" , quindi l'equilibrio è assicurato si va avanti come al solito. Non funziona neppure l'approccio first strike (che invece potrebbe funzionare con le atomiche).

Normalmente nessuno userebbe un virus senza avere una protezione già disponibile per salvare i propri politici (maschi e femmine), le loro famiglie e soprattutto le loro amanti prosperose ed i loro gigolò palestrati. Però qualcuno potrebbe averci provato, giusto per vedere l'effetto che fa, magari in piccolo, magari in un laboratorio biologico cinese.

In cina finora sono morti  4.636 cinesi di covid, sempre che qualcuno ci creda, ma anche se fossero 10 volte tanti sarebbero meno di 50.000 morti. In america sono morti circa 600.000 cittadini, compresi politici e relative amanti e gigolò, molto più importanti di mogli e mariti.

Ammesso che  gli americani avessero iniziato per primi ad infettare pochi cinesi con la nuova arma biologica e che i cinesi avessero risposto per le rime infettando un bel pò di americani (ed del resto del mondo), perchè  nessun militare in america  ha chiesto di fargliela pagare a quei maledetti cinesi? Vuoi mettere il gusto di una bella rappresaglia come ai tempi di Custer e dei nativi? Avrebbero potuto farlo alla grande dopo le prime decine di migliaia di morti visto che avevano il vaccino o l'antidoto già pronti (e se non l'avevano allora era del tutto scemi). Ma non l'hanno fatto. Magari hanno saputo che i cinesi avevano pronto un altro virus molto più aggressivo con cui rispondere e stavolta  sarebbero morti almeno 50 o 100 milioni di americani. Ovviamente amanti e gigolò compresi.

Come sia andata non lo sapremo mai, ognuno si terrà i propri morti (e che gli europei si f***o come disse saggiamente victoria nuland). Intanto qualcuno sta pensando che qualche bel gioco con CRISP/CASxx lo si potrebbe fare, magari questo lo si controllerebbe meglio del virus.

 


RispondiQuota
Pfefferminz
Estimable Member
Registrato: 6 mesi fa
Post: 225
Topic starter  

In apertura dell'odierna seduta del Corona-Ausschuss, il dott. Fuellmich ha precisato che i componenti della commissione intervistano tante persone, ma che questo non vuol dire che concordano con quello che costoro raccontano. Questa precisazione, a dire il vero ovvia, è divenuta necessaria, perché la commissione, dopo l'intervista al dott. David E. Martin, ha ricevuto molte reazioni da parte degli ascoltatori. Il dott. Fuellmich ha aggiunto, come unico commento all'intervista che ha suscitato tanto scalpore, che probabilmente è vero che ci sono dei brevetti sui coronavirus, ma che questo potrebbe non avere niente a che fare con la pandemia. Il dott. Martin Schwab, professore di diritto dell'Università di Bielefeld, che aveva annunciato di esaminare a fondo la questione, oggi era assente. 

In un suo discorso, il dott. Martin aveva definito il coronavirus un'arma biologica. Pensandoci bene, un coronavirus che uccide lo 0,15 % di chi contrae la malattia, non può essere definito un'arma biologica, a meno che non sia inserito in un piano più ampio, del tipo coronavirus + vaccinazioni durante l'epidemia + insorgere di varianti più aggressive. Oppure: coronavirus + vaccinazioni letali (per mezzo della proteina Spike). 

Nella sessione odierna sono intervenuti un medico chirurgo tedesco che ha definito criminale l'intento di vaccinare i bambini e i giovani al di sotto dei 18 anni e che ha auspicato che i medici si rifiutino in massa di vaccinare. È stata intervistata una psichiatra che ha raccontato che tutti i suoi amici, fra cui ottimi medici, si sono fatti vaccinare, cosa per lei incomprensibile. Secondo lei, la gente è come ipnotizzata, si tratterebbe di uno stato mentale indotto. Sarebbe appurato che pochi minuti dopo aver cominciato a guardare la televisione, la gente cade in una specie di trance. È stato sentito il dottor Peter Koenig, economista svizzero che ha lavorato per la Banca Mondiale e l'OMS. Sono seguite interviste in lingua inglese: un avvocato dall'India, un paese in cui il sistema giudiziario sembra funzionare. 

Sessione 61 del Corona-Ausschuss, in inglese a partire dal minuto 3:23:23

 

Questo post è stato modificato 2 mesi fa da Pfefferminz

RispondiQuota
emilyever
Trusted Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 90
 

@cedric, sto formulando l'ipotesi che se continuiamo a parlare di armi e di guerre tradizionali o biologiche in termini di nazioni una contro l'altra non ne veniamo a capo. Penso si tratti invece di guerra contro l'umanità, sia che appartenga alla propria nazione di origine o meno, di un gruppo di psicopatici miliardari che si credono dei che hanno deciso di ridurre la popolazione mondiale per preparare un grande reset in un mondo più "pulito" e con una nuova umanità microchippata, eterodiretta, inumana, non so. Spero di sbagliarmi ovviamente

@pfefferminz

E' vero, i medici e gli avvocai indiani provano la via giudiziaria e sparano alto, accusando l'Oms, Gavi, Bill Gates, Zuckeberg ecc., sia per aver tramato per nascondere le cure domiciliari precoci che avevano salvato l'India l'anno scorso, sia per averci riprovato con vaccini sperimentali, non efficaci e non sicuri, e ricordano il caso di otto bambine sicuramente morte per i vaccini contro il papilloma virus. Mentre mi accingevo a tradurvi l'articolo apparso su France soir l'8 di luglio su questa denuncia penale, per fortuna ci ha pensato il sito di nogeoingegneria. Tutti dovrebbero conoscere e riflettere su questa coraggiosa "variante indiana". E speriamo non finisca come la denuncia contro la pericolosità dei vaccini presentata dagli avvocati e da medici francesi a dicembre scorso.

Questo post è stato modificato 2 mesi fa 2 tempo da emilyever

RispondiQuota
Pagina 2 / 2 Precedente
Condividi:

I commenti sono chiusi.