Notifiche
Cancella tutti

Covid e vaccini: nessuna correlazione.


gnorans
Eminent Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 36
Topic starter  

Qui si possono trovare i casi e i morti per milione nell'ultima settimana in vari paesi:

Qui invece la percentuale di vaccinati:

Mettendo insieme i due dati, per alcuni paesi, risulta quanto segue:

4 set 2021 - ultima settimana

  per milione:
 % vaccinati casimorti
Malta808445
Portogallo751.3147
Danimarca739342
Canada676503
Italia657056
UK633.48712
Israele 637.54320
Germania608522
Francia 601.55010
Svezia576110
Arabia Saudita43401
Slovacchia401830
Cuba354.00149
Argentina3370524
Brasile 3071020
Perù251739
India112122
Palestina93.0068
Ucraina 93077
Tagikistan8270
Taiwan420
Egitto3191
Libia01.39220

La correlazione tra diffusione del vaccino e diffusione del Covid è NULLA.
Nel migliore dei casi il vaccino funziona come l'acqua fresca, fermo restando che quest'ultima non provoca reazioni avverse.

 

Questa discussione è stata modificata 1 mese fa 2 tempo da gnorans

danone hanno apprezzato
Quota
gix
 gix
Trusted Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 71
 

Ciò che non torna è il contrasto tra i dati qui riportati e quelli vengono riportati da altre fonti. Prima di tutto si scopre che l'Italia ha vaccinato (completamente) di più che, per esempio, Gran Bretagna e Israele (65% contro 63% con morti molto più numerosi in questi due paesi). E' evidente che qualcuno sta dicendo il falso, a meno che non si tratti di vaccini diversi (pur con lo stesso marchio...), inoltre bisogna considerare che in Gran Bretagna, i casi oggi sono probabilmente molto inferiori al vero in quanto da luglio conteggiano ormai solo coloro che hanno sintomi, il che presuppone che vi sia molta più circolazione del virus (o di quello che crea positività ai tamponi) di quanto risulta da questi dati. Quindi, o in Italia è falso il dato reale delle vaccinazioni (propendo per questo...) o è falso quello di Israele e GB i quali però non avrebbero particolare interesse a truccare i dati, visto quanto ormai fatto. Incuriosiscono anche le percentuali di Spagna e Portogallo, che hanno vaccinato, a quanto pare, più di noi eppure non risulta il delirio che insiste da noi, vedi anzi la Spagna dove hanno abolito tutte le restrizioni. Infine Cuba e Palestina, dai dati sembrerebbe un attacco biologico vero e proprio...


RispondiQuota
gnorans
Eminent Member
Registrato: 5 anni fa
Post: 36
Topic starter  

@gix

Sì, ho notato anch'io qualche differenza con i dati di altre fonti. Inoltre bisogna vedere come vengono raccolti i dati nei vari paesi, l'età media ecc. Ma a spanne la conclusione rimane la stessa, cioè che i vaccini non influiscono sulla diffusione del virus.

 


RispondiQuota
GioCo
Noble Member
Registrato: 14 anni fa
Post: 1665
 

@gix, ma secondo te, se avessimo una percentuale così elevata, si farebbe tanto chiasso per convincere in ogni modo i riottosi?

La verità sta nel panico e nell'evidenza che stanno registrando uno "zoccolo duro" più ampio di quello previsto (e pre-venduto). In sostanza stanno facendo un lavoro di telemarketing di merda che peggiora a vista d'occhio giorno dopo giorno.

Tanto sono mentitori compulsivi seriali, cosa vuoi che gliene freghi? Se loro sparano 200 ca%%ate al minuto, nessuno gliele contesta, se tu ne spari 1 al mese, stai tranquillo che verrai crocefisso.

Quindi se procediamo in questo modo temo qualche colpo di mano violento per forzare la situazione, come ad esempio la corea (schierare l'esercito per le strade) o l'Australia, oppure far scoppiare una nuova epidemia peggiore della prima come in Israele.

Propendo per una recrudescenza improvvisa e una nuova chiusura totale che metta bene in chiaro qual'è la voce del dittatore. Sarebbe più consono all'attuale spirito pavido che anima l'esecutivo. Ma è evidente che ci stanno meditando e presto lo scopriremo.

Intanto a dominare rimane il caos.


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.