Notifiche
Cancella tutti

Colonne sonore russe fatte in casa  

  RSS

Tibidabo
Noble Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 1331
16 Maggio 2017 , 15:51 15:51  

Un russo compone al computer la colonna sonora per i filmati del proprio gattino che gioca con una palla da tennis.
Da non perdere


Quota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 149
16 Maggio 2017 , 18:58 18:58  

ma non l'ha composta lui.


RispondiQuota
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 1331
16 Maggio 2017 , 19:31 19:31  

ma non l'ha composta lui.

Sì ma l'ha frammentata e rimessa in sincrono con il filmato del gatto.


RispondiQuota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 149
17 Maggio 2017 , 1:07 1:07  

ma non l'ha composta lui.

Sì ma l'ha frammentata e rimessa in sincrono con il filmato del gatto.

già, ho visto adesso il tutorial, proprio un genio.


RispondiQuota
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 1331
17 Maggio 2017 , 1:14 1:14  

ma non l'ha composta lui.

Sì ma l'ha frammentata e rimessa in sincrono con il filmato del gatto.

già, ho visto adesso il tutorial, proprio un genio.

Sí, il sincrono è perfetto e fatto con grande gusto.
Ma quello che mi ha sorpreso è la qualità della composizione originale cioè la colonna sonora di Alien.
Il film è di quelli che guardo due minuti se lo danno alla tv poi cambio canale ma in questo filmato ho ascoltato con più attenzione e si tratta di roba coi fiocchi.
Atmosfera più che poetica compiuta ma composta da uno con i controcosi.


RispondiQuota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 149
17 Maggio 2017 , 16:38 16:38  

Il film è di quelli che guardo due minuti se lo danno alla tv poi cambio canale ma in questo filmato ho ascoltato con più attenzione e si tratta di roba coi fiocchi.

Stiamo parlando di "Alien", l'unico VERO capolavoro di Ridley Scott, è ovvio che la colonna sonora debba avere un minimo di atmosfera, e ci riesce benissimo.

Onore a uno dei più grandi come Jerry Goldsmith.


RispondiQuota
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 1331
17 Maggio 2017 , 16:52 16:52  

Stiamo parlando di "Alien", l'unico VERO capolavoro di Ridley Scott, è ovvio che la colonna sonora debba avere un minimo di atmosfera, e ci riesce benissimo.

Onore a uno dei più grandi come Jerry Goldsmith.

E lo so, la gente se non ha miti da adorare non riesce a campare.
Per esempio leggete l'inizio dell'articolo sulle oligarchie in home page:

"Nel suo libro sui partiti politici ( VI parte, capitolo secondo) il leggendario Robert Michels..."

Ma che senso ha chiamarlo leggendario...è un noto e validissimo studioso ma che piffero c'entra il "leggendario"...
Mancano i miti, occorrono idoli, senza adorare qualcuno, o in mancanza di meglio "qualcosa", non si può campare...

Che ti devo dire?
Alien è un film che ritengo molto scarso e Ridley Scott, che conosco bene come regista, è sempre terribilmente legnoso e pesantemente didascalico.
Non c'è un solo film ma nemmeno un singolo momento in cui ce la fa a superare i suoi limiti.

Perché piace tanto?

E che ne so?

So solo che non vale nulla come regista poi se a un altro piace dovrebbe andare bene per tutti e due invece se uno dice che è un genio tutti contenti, se un altro dice che è scarso gli saltano addosso...eppure dovrebbero essere due opinioni ognuna con una sua validità...
E no caro...in una si fornisce una statua di vitello da adorare mentre nell'altra si nega questa materia di adorazione. Non sia mai...come si fa a vivere senza avere un mito da adorare?

Non so che dire...ho capito alcune cose nella vita ma le ragioni di questa mi sfuggono completamente e alla fine devo dedurne che anche tutto il resto probabilmente non significa una mazza...

Ho scoperto ieri che quella musica è di Jerry Goldsmith che è un compositore molto famoso.
Qui in questa colonna sonora è bravissimo e dimostra una padronanza della scrittura e dell'orchestrazione veramente di alto livello.
Fatto sta che come ho detto sopra si tratta di atmosfere e non di poetiche compiute.
Comunque è molto bravo.


RispondiQuota
Esquivèl
Estimable Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 149
17 Maggio 2017 , 20:14 20:14  

E' disquisire sui meri gusti cinematografici, credo che molto dipenda dal mood del momento se a qualcuno piaccia un film o meno, se un'attore è bravo tanto da adorarlo oppure no. Ma questo genere di discussioni decadono dopo due o 3 battute, non di più.

Sull'Imdb ho trovato di quelle classifiche scandalose, redatte da quindicenni. Pensa che ho trovato una classifica dal titolo "persone che dovrebbero vergognarsi a considerarsi attori" e fra queste figurava tra le altre, Robert DeNiro, lascio gli eventuali commenti della qualità.

Vuoi sapere cosa ne pesno del Cinema attuale?
E' fuffa totale, l'ultimo film (degno di essere guardato) l'ho visto il mese scorso ed era l'ottavo capitolo di "Fast & Furious" (questo per quanto riguarda il puro "entertainment"), ma di grandi storie, grandi personaggi ormai non c'è ne neppure l'ombra, tant'è che ora è la TV a farla da padrone, con grandi budget messi al servizio di grandi storie e non il contrario come sta succedendo sul grande schermo con robe per bambini come i cinecomic o Star Wars, da notare quello che disse Stan Lee un paio di anni fa "i fumetti li leggevano ai miei tempi i dodicenni, e ora i cinecomic li guardano pure chi ha quarant'anni" prova inconfutabile dell'instupidimento globale.

Sui miti da adorare, se non sono quelli, cosa ci rimane a noi? barbaro gregge dalla coscienza collettiva di una nocciolina, da ammaestrare, da addomesticare, da rendere docile a suon di "fake news" di sistema e cinema veramente ignorante?


RispondiQuota
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 4 anni fa
Post: 1331
17 Maggio 2017 , 20:36 20:36  

E' disquisire sui meri gusti cinematografici, credo che molto dipenda dal mood del momento se a qualcuno piaccia un film o meno, se un'attore è bravo tanto da adorarlo oppure no. Ma questo genere di discussioni decadono dopo due o 3 battute, non di più.

No Esquivèl, non è una questione di mood.
Il ridurre tutto a "gusti" o "mood" è tipico dell'approccio post moderno.

Sui miti da adorare, se non sono quelli, cosa ci rimane a noi?

Eh, appunto... 😉


RispondiQuota
Condividi: