Miss cinema. Dalla ...
 
Notifiche
Cancella tutti

Miss cinema. Dalla parte sbagliata. Da sempre


Davide
Utenti
Registrato: 2023 anni fa
Post: 2583
Topic starter  

https://twitter.com/mara_carfagna/status/1218124591404548096


Quota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2354
 

Veramente l' antisionismo oggi è sopratutto una critica POLITICA al governo israeliano condotta su basi non religiose, anche se il sionismo in realtà lo è, ma non solo.
E' infatti il 'sionismo' una posizione ideologica a fondamento religioso CONDOTTA SU BASI RAZZIALI: ovvero l'affermazione del 'semitismo' come base per la lotta politica e l'affermazione di diritti ESCLUSIVI a favore di chi è 'ebreo' ( tralasciando le disquisizioni su chi lo sia 44 oppure di grado inferiore ).
L'aspetto religioso è comunque importante quanto quello 'razziale', anche se entrambi vengono occultati e messi in un angolo dalla propaganda giudaica in terra goym: così non era nelle idee di T. Herzl e soci.
Infatti la creazione di Israele era fondata sull'idea di uno stato puramente ebraico perchè fondato, costituito e diretto da ebrei 'razziali' ed una recente pronuncia del Parlamento israeliano ha coerentemente identificato lo stato israeliano come lo stato DEGLI ebrei, ad esclusione di tutti gli altri gruppi etnici ivi presenti ( palestinesi, drusi ecc. ). Pronuncia occultata per ragioni 'politically' cioè per far 'girare la ruota' dell'antisemitismo nascondendone le modalità egemoniche finali.
In realtà a stretto rigore logico, il sionismo è solo un movimento politico internazionale nazionalista ( estremo ) e criticarlo non equivale a progettare la eliminazione del giudaismo religioso o dei seguaci dello stesso e del resto, sussistono ebrei che NON sono sionisti. Dunque c'è di più.
Le asserzioni di Mara Carfagna si prestano infatti ad interessanti estensioni 'more judaico', cioè dalla parte di chi le ha concepite.
Tutti coloro che non sono antisionisti ipso facto sono filo-ebrei 'in pectore', in quanto impliciti sostenitori del fondamento religioso che ne sta alla base, in quanto almeno iscrivibili come seguaci delle 'leggi noaciche' ( dedotte dai rabbini ma non presenti espressamente nella Toràh ), a prescindere da chi è 'cristiano' o 'musulmano' ma in realtà di sangue ebreo: se non sei contro di me sei con me...
In tal modo, gli stati che aderiscono a queste leggi che colpiscono l' antisemitismo, divengono stati che aderendo alla lotta all'antisemitismo POSSONO ovvero DEVONO venir 'guidati' dai rabbini che ivi dimorano con tutte le conseguenze del caso.
Così i 'fratelli maggiori', già ispirando i cristiani cattolici nelle sedi 'spirituali ( si fa per dire ), divengono gli occulti ispiratori e gestori delle politiche che gli stati goy avessero da intraprendere: e proseguendo su questa linea ben precisa, divengono vassalli di Israele, da favorire o da punire a seconda delle decisioni che avessero a prendere.
A voi la conclusione finale.


RispondiQuota
oriundo2006
Noble Member
Registrato: 12 anni fa
Post: 2354
 

Io mi riservo una sola considerazione, tra le molte possibili: pensate che soddisfazione poter 'spalmare' sui Goym le conseguenze negative delle azioni scellerate e poter invece riservarsi a sè e solo a sè i vantaggi, distribuendoli poi se del caso ai propri seguaci non-J' in ginocchio e col cappello in mano...pensate che pacchia...e che risate da parte dei cabalisti di Gerusalemme. L'arroganza non fa loro difetto...


RispondiQuota
MarioG
Famed Member
Registrato: 7 anni fa
Post: 3022
 

Che squallore! Questa soubrette (lascito avvelenato del 'Cavaliere') ha raggiunto il suo apice di orgoglio (e manifestamente di godimento) nell'atto di servire una Causa non sua. Qualcuno le spieghi che rimarrà sempre una 'eletta' solo in senso parlamentare, non si faccia illusioni.


RispondiQuota
Condividi:

I commenti sono chiusi.