Notifiche
Cancella tutti

Quella dell'aumento dei tumori a Taranto è una bufala


giorgiogio48
Honorable Member
Registrato: 13 anni fa
Post: 600
Topic starter  

La situazione a Taranto è veramente grave. Su facebook ho trovato il seguente post a firma Silvano Mattioli: "ILVA: la storia di una truffa". Se qualcuno oltre che insultare ON-LINE si fosse degnato di usare il sito dell'ISTAT, forse non ci sarebbe stato un caso ILVA. Allora iniziamo. C'è un emergenza tumori a Taranto ? NO, non c'è nessuna emergenza tumori, ma c'è un emergenza CULTURALE e MEDIATICA. Perché ? Perché adesso vi darò gli strumenti per verificarlo da soli. Se andate sul sito dell'istat e verificate le CAUSE DI MORTE: scoprirete che a Taranto nel 2016 si è morti di TUMORE molto meno che a ROMA, ecco a voi il link e per approfondire; vi ho messo direttamente la foto: ( Link: http://dati.istat.it/Index.aspx?DataSetCode=DCIS_CMORTE1_EV ). Su 100 morti (ipotesi vita media 100 anni o se volete su 10.000 abitanti non cambia nulla) ogni anno a ROMA muore di Tumore il 29.01% della popolazione a TARANTO solo il 26.97% Sconvolti ? Bene se avete ripreso il senso delle cose allora iniziamo a dire VERAMENTE le cose come stanno. I minerali che sono presenti a Taranto sono rappresentati essenzialmente dal CARBONE (ne so qualcosa perché il mio papà fu minatore tanti anni fa a Terni)... I minatori che un tempo andavano in miniera, mi raccontava, soffrivano si per le polveri minerali che respiravano, ma la malattia tipica per le polveri di carbone non è il tumore, bensì è la Pneumoconiosi !!! La Pneumoconiosi a Taranto non c'è. Quindi dati: 1. A Taranto non si muore di tumore (in genere meno che a Roma) 2. A Taranto nessuno soffre di Pneumoconiosi, che è praticamente assente. E allora ? E allora vi stanno prendendo per il culo. La realtà è che l'acciaio italiano è un concorrente mondiale terribile. Chiunque riesca ad affossare la più grande acciaieria di Europa si libera, in un mercato asfittico, un grande concorrente disposto anche a vendere sottocosto. Peraltro gli aiuti di stato italiani alla acciaieria sono noti e quindi non siamo visti benissimo... (anche a ragione visto che è stata ampiamente sovradimensionata per motivi statali). L'unico tumore che è presente nella zona di Taranto in modo anomalo (incluso, ma lo trovate nel progetto "sentieri") è il MESOTELIOMA, che peraltro è un tumore legato all'AMIANTO. Ecco l'amianto è il vero problema di Taranto insieme alle Zeoliti, che però sono tipiche delle raffinerie... Non mi credete neanche con i numeri ? Tranquilli sono in eterna MINORANZA, ma conosco la via per uscire da questo stato di cose che è letteralmente da DEFICIENTI. Ma cari italiani, VOI SIETE DEFICENTI !"
Ciao a tutti


Citazione
comedonchisciotte
Honorable Member
Registrato: 16 anni fa
Post: 634
 

giorgiogio48;d-102409 wrote: cari italiani, VOI SIETE DEFICENTI !"

Così a colpo d'occhio noto che qualcuno è deficiente di una "i".


RispondiCitazione
comedonchisciotte
Honorable Member
Registrato: 16 anni fa
Post: 634
 

Nel merito, un mio amico medico di Taranto, persona molto seria, mi raccontava impressioni ben diverse. (E no, non è come la storia "lo dice mio cuggino", il medico ha nome e cognome e lo potrei rintracciare con facilità).


RispondiCitazione
olmo
 olmo
Estimable Member
Registrato: 6 anni fa
Post: 209
 

Ogni autunno i giornali pubblicano i dati sull'inquinamento della pianura padana dai quali si ricavano parecchie decine di migliaia di morti l'anno per problemi respiratori e non; ora, non è che si può chiudere e riconvertire tutto in parco in un baleno però non capisco perchè la magistratura non blocchi la "produttività" dell'intero nord d'Italia!


RispondiCitazione
comedonchisciotte
Honorable Member
Registrato: 16 anni fa
Post: 634
 

Ho verificato i dati ISTAT e sembrano dire che nella provincia di Taranto la mortalità per cancro è abbastanza bassa. Resta il fatto che la città di Taranto è circa un terzo della provincia.


RispondiCitazione
Condividi:

I commenti sono chiusi.