Notifiche
Cancella tutti

E' questo anche il nostro futuro prossimo?

   RSS

0
Topic starter

Ho parzialmente tradotto questo articolo che potete leggere in inglese qui:

Tra le altre cose, npr.org e' una organizzazione governativa americana, che nel passato ha appoggiato la spinta alla vaccinazione obbligatoria. Non può quindi essere accusata di "complottismo"

I Pronto Soccorso sono sommersi da pazienti gravemente malati, e molti non hanno nemmeno il COVID

All'interno del pronto soccorso dello Sparrow Hospital di Lansing, nel Michigan, i membri dello staff stanno lottando per prendersi cura dei pazienti che si presentano molto più malati di quanto abbiano mai visto. Tiffani Dusang, direttore infermieristico del pronto soccorso, trasuda praticamente di ansia repressa, guardando tutti i pazienti sdraiati su una lunga fila di barelle spinte contro le pareti beige dei corridoi dell'ospedale. "È difficile da guardare".
"Mi sento sempre molto, molto male quando cammino lungo il corridoio e vedo che le persone hanno dolore o hanno bisogno di dormire o hanno bisogno di tranquillità. Ma devono essere nel corridoio con, come potete vedere, 10 o 15 persone che camminano ogni minuto".
È in netto contrasto con la situazione di questo dipartimento di emergenza – e migliaia di altri – esistente all'inizio della pandemia di coronavirus. Fatta eccezione per i punti caldi iniziali come New York City, molti Pronto Soccorso negli Stati Uniti erano spesso stranamente vuoti nella primavera del 2020.
Terrorizzate dall'idea di contrarre il COVID-19, le persone che erano malate con altre cose hanno fatto del loro meglio per stare lontane dagli ospedali. Le visite ai dipartimenti di emergenza sono scese alla metà dei loro livelli normali, secondo l'Epic Health Research Network, e non sono completamente rimbalzate fino all'estate del 2021.

Ma ora sono troppo pieni. Anche in alcune parti del paese in cui COVID-19 non sta travolgendo il sistema sanitario, i pazienti si presentano al centro di assistenza sanitaria più malati di quanto non fossero prima della pandemia, le loro malattie più avanzate e bisognose di cure più complicate. Mesi di ritardi nel trattamento hanno esacerbato le condizioni croniche e peggiorato i sintomi.
Medici e infermieri dicono che la gravità della malattia varia ampiamente e include dolore addominale, problemi respiratori, coaguli di sangue (trombi), condizioni cardiache e tentativi di suicidio, tra gli altri.
[.]
Dall'altra parte del pronto soccorso, oltre a un labirinto di corridoi dall'aspetto identico e pesanti doppie porte che possono essere aperte solo con un badge del dipendente, c'è l'ingresso delle ambulanze di Sparrow. Da settanta a 100 ambulanze si fermano ogni giorno. "È troppo", dice Dusang, guardando le squadre di servizi medici di emergenza che portavano i loro pazienti all'infermeria. "È il più alto che abbia mai visto nella mia carriera."
[.]
Questo non sta accadendo solo a Sparrow. "Siamo in contatto con i colleghi in ogni parte del paese", afferma la dott.ssa Lisa Moreno, presidente dell'American Academy of Emergency Medicine (AAEM). "Il Midwest, il Sud, il Nord-Est, l'Ovest... stanno vedendo lo stesso identico fenomeno".
[.]
"Anche se stiamo vedendo i volumi complessivi tornare alla normalità durante l'estate qui, vediamo che le condizioni più acute rimangono ancora più alte delle normali pre-pandemia, mentre le condizioni di minore acuità rimangono ancora al di sotto dei normali pre-pandemia", afferma Cox. Quindi, anche se il numero totale di pazienti che arrivano ai servizi di Pronto Soccorso è all'inchiesta è all'inchiesta rispetto a prima della pandemia, "mi sembrerà assolutamente che [se sono un medico o un infermiere] sto vedendo più pazienti e vedo pazienti più acuti".

[.]

Per aiutare a colmare le lacune di personale, il Pronto Soccorso di Sparrow ha assunto circa 20 "baby infermieri", un termine che indica gli infermieri nuovi di zecca. Per farli lavorare, l'ospedale ha rinunciato al suo precedente requisito per poter lavorare nel pronto soccorso – almeno un anno di esperienza infermieristica altrove – e molti di questi nuovi infermieri sono appena usciti dalla scuola per infermieri. Subito, hanno iniziato la loro carriera immergendosi in queste situazioni, anche se si stanno ancora preparando

Fin qui l'articolo.

L'articolista, riesce a NON dire due cose.

1. A cosa e' dovuto questo aumento spaventoso di ricoveri. La presenza di moltissimi casi di trombosi e problemi cardiaci avrebbe potuto suggerire dove guardare ma evidentemente la parola "vaccino" non deve comparire. Si da invece la colpa ai ritardi nel trattamento, senze considerare che questi sono NUOVI casi

2. Le lacune di personale si sono verificate perché molti infermieri hanno preferito essere licenziati che farsi vaccinare. E vedendo cosa sta succedendo nei Pronto soccorsi, chi può dar loro torto?

1 risposta
0

.

« L'articolista, riesce a NON dire due cose.
1. A cosa e' dovuto questo aumento spaventoso di ricoveri »

Non te ne sarai accorto, ma te l’ha detto:
« molti Pronto Soccorso negli Stati Uniti erano spesso stranamente vuoti nella primavera del 2020.
Terrorizzate dall'idea di contrarre il COVID-19, le persone che erano malate con altre cose hanno fatto del loro meglio per stare lontane dagli ospedali. Le visite ai dipartimenti di emergenza sono scese alla metà dei loro livelli normali, secondo l'Epic Health Research Network, e non sono completamente rimbalzate fino all'estate del 2021. »

esplicitando, mediante parafrasi inequivocabile:

“in conseguenza della paura di contrarre l’orrendo morbo, si sarebbero astenuti dal sottoporsi alle terapie che avrebbero impedito l’aggravamento delle loro preesistenti croniche patologie”

 

anch’io però sto cominciando a soffrire di dissociazione cognitiva, non capendo come mai un tal silenzio tombale sulle denunce di alcuni medici (americani, tedeschi, austriaci, sud africani, …) circa l’evidenza del disastro; a loro dire, facilmente riscontrabile osservando il sangue dei vaccinati con comunissimo microscopio a camera oscura.
È quasi come se la contro informazione in realtà non esistesse…

Mi sono dunque per il momento rassegnato ad aspettare, o l’una o l’altra tra queste due risposte alternative, a consuntivo:
1. o un’imminente strage non occultabile;
2. o la constatazione che i ‘vaccini’ sono abbastanza innocui.
Prevedo qualche evidenza al massimo entro un anno...
Per il momento, un po’ perplesso, magari per un po’ mi assento …

Questo post è stato modificato 1 mese fa da Gino
Condividi:

I commenti sono chiusi.