Categoria

Petrolio

Perché gli Stati Uniti sostengono Israele?

In questa intervista, Ben Norton e Michael Hudson esaminano dettagliatamente il rapporto profondamente intrecciato tra Stati Uniti e Israele, basato sul desiderio degli Stati Uniti di avere una “base” militare nel cuore del Medio Oriente, ricco di petrolio, e ci forniscono un’interessante retrospettiva storica sul ruolo che Israele e Gerusalemme hanno giocato nel tempo. Michael Hudson/Ben Norton – Geopolitical Economy - 13 novembre 2023 Ben Norton: Perché gli Stati…

Perché i media non raccontano tutta la storia delle alluvioni in Libia

Jonathan Cook – declassifieduk.org - 15 settembre 2023 La realtà dell'attuale politica estera dell'Occidente - commercializzata negli ultimi due decenni con il principio della "Responsabilità di proteggere" - è fin troppo visibile tra le macerie dell'alluvione libica. Molte migliaia di persone sono morte o disperse nel porto di Derna, dopo che due dighe che proteggevano la città hanno ceduto questa settimana sotto i colpi della tempesta Daniel. Vaste aree di abitazioni…

Quale Picco del Petrolio?

Dmitry Orlov boosty.to Una breve nota sulla crisi terminale della produzione globale di petrolio. Spoiler: il Picco del Petrolio sta andando benissimo, sta affilando gli artigli e si sta preparando a darvi un bel morso al posteriore. Perché, con una notizia del genere, non corrono tutti a strapparsi si capelli? Forse perchè alcune persone importanti indossano gli occhiali mostrati sopra. Non ho una spiegazione migliore, mi dispiace! Ricapitolando, il picco del petrolio era arrivato e…

L’errore più grave

Alastair Crooke strategic-culture.org È l'errore di calcolo di quest'epoca, un errore che potrebbe dare il via al crollo della supremazia del dollaro e, di conseguenza, anche della conformità globale alle richieste politiche degli Stati Uniti. Ma è molto più grave di quanto sembri, perchè mette gli Stati Uniti all'angolo e innesca una pericolosa escalation dell’Ucraina nei confronti della Russia (ad esempio, per la riconquista della Crimea). Washington non osa - anzi, non può - cedere il…

La Russia e la rotta artica: le frontiere commerciali si spostano sempre più ad est

Karin Kneissl thecradle.co La regione artica è stata a lungo una fonte di interesse per le trivellazioni offshore, in particolare nei periodi di alti prezzi delle materie prime. Tuttavia, negli ultimi anni è diventata sempre più interessante anche come corridoio commerciale, soprattutto per la Cina, nazione non artica. Il Passaggio a Nord-Ovest collega il Nord America al Pacifico, mentre il Passaggio a Nord-Est corre lungo la costa russa verso la regione Asia-Pacifico. La Russia considera…

Xi d’Arabia e la spinta al petroyuan

Pepe Escobar thecradle.co Sarebbe così allettante parlare del presidente cinese Xi Jinping atterrato a Riad una settimana fa e accolto in pompa magna, come lo Xi d'Arabia che proclama l'alba dell'era petroyuan. Ma è più complicato di così. Per quanto il cambiamento sismico implicito nella mossa del petroyuan sia fattibile, la diplomazia cinese è troppo sofisticata per impegnarsi in un confronto diretto, specialmente con un Impero ferito e feroce. Evidentemente c'è molto di più di quanto…

Ivan Timofeev: Cosa significa per la Russia il “price-cap” imposto dall’Occidente e come reagirà Mosca?

Ivan Timofeev, direttore del programma del Valdai Club e uno dei maggiori esperti di politica estera della Russia. Lunedì è stato il D-Day per il tentativo dell'Occidente di porre un tetto ai prezzi delle esportazioni del petrolio russo. Nell'aumentare la pressione su Mosca, gli Stati Uniti e i loro alleati useranno la loro considerevole esperienza di restrizioni maturata nei confronti dell'Iran. Teheran continua a sopravvivere sotto le sanzioni, anche se ha subito delle perdite. Non c'è…

Finanza globale contro energia globale: chi la spunterà?

Karin Kneissl thecradle.co Il 6 ottobre, quando l'Unione Europea (UE) ha deciso di imporre un tetto al prezzo del petrolio russo come parte di un nuovo pacchetto di sanzioni contro Mosca, 23 ministri del gruppo OPEC+ dei Paesi produttori di petrolio si sono espressi a favore di un forte taglio della loro quota di produzione comune. La loro decisione collettiva di diminuire la produzione di circa due milioni di barili di petrolio al giorno ha suscitato forti reazioni, soprattutto negli…

L’UE spinge per ulteriori sanzioni che si ritorceranno contro di lei

Moon of Alabama – 5 ottobre 2022 Il 22 febbraio, due giorni prima che le truppe russe entrassero in Ucraina, gli Stati Uniti e l'Unione Europea avevano imposto alla Russia una serie di sanzioni e confiscato circa 300 miliardi di dollari di riserve russe investite in "Occidente". Le sanzioni erano state negoziate tra l'UE e gli Stati Uniti e preparate per diversi mesi. L'idea era quella di mandare in bancarotta la Russia nel giro di poche settimane. Gli illusi che…