Home / Markus (pagina 2)

Markus

Un biologo, appassionato di montagna e di fotografia, che cerca, come può, di combattere contro i mulini a vento.

La vita dopo Putin

Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com Due giorni fa [l’articolo è del 17 gennaio] Vladimir Putin ha tenuto il suo discorso annuale davanti all’Assemblea della Federazione Russa e, da allora, ho continuato a ricevere e-mail e commenti da parte di persone che mi chiedevano di spiegare quale fosse il vero significato della sua relazione. Non voglio fare ipotesi sulla profondità del vostro interesse per i problemi della Russia e quindi, per farvi risparmiare tempo, permettetemi di iniziare fornendo un breve riepilogo esecutivo: Putin …

Leggi tutto »

Washington vende residuati bellici a prezzi astronomici

Vladimir Platov journal-neo.org Nel 2003, un sito web alternativo con sede in Belgio, Indy Media, aveva pubblicato un bell’articolo intitolato “Why America Needs War” [Perchè l’America ha bisogno della guerra], scritto da un famoso esperto di politica, Jacques R. Pauwels. Questo articolo è stato recentemente ripubblicato da un altro sito noto e rispettato, Global Research, richiamando l’attenzione sul tema delle guerre infinite di Washington. Nell’articolo di cui sopra si affermava che le guerre sono un terribile spreco di vite e …

Leggi tutto »

Il ruolo dei contatori elettrici nella sorveglianza di massa

Jerry Day crimeandpower.com Ci viene detto che l’Internet delle cose dovrebbe essere il nostro futuro, tutto è connesso, tutto genera dati. Ci viene detto che questo renderà in qualche modo le cose più convenienti; forse, ma la vostra comodità non è ciò per cui è stato creato l’Internet delle cose. L’Internet delle cose è stato creato in modo tale che le cose vengano associate al vostro nome. Quindi, osservando cosa stanno facendo le cose, si potrà vedere cosa state facendo …

Leggi tutto »

Nuovo decennio, nuove regole

Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com I confini decennali sono parametri arbitrari, scollegati dai fenomeni fisici che non siano il solito, noioso avvicendarsi delle stagioni. Ma, dopo sole due settimane nel nuovo decennio, l’atmosfera sembra già diversa rispetto a quello passato ed è difficile per me stare al passo con i radicali mutamenti attualmente in corso, non parliamo poi di analizzarli. Eppure devo farlo, perché non solo i mass media sono, nella migliore delle ipotesi, completamente inutili e dannosi nella peggiore, ma anche …

Leggi tutto »

Abbattimento del volo PS752 dell’Ucraina International Airlines: potrebbe non essere così semplice come lo si vorrebbe far credere

Joe Quinn sott.net La confessione degli Iraniani, secondo cui l’aereo dell’Ucraina International Airlines sarebbe stato abbattuto dalle loro forze armate vicino a Teheran pone fine alla questione, almeno per quanto riguarda la diplomazia internazionale e i media. La versione ufficiale degli eventi è questa: Sono le 2:00 dell’8 gennaio 2020 e il nostro uomo presta servizio in un sistema missilistico di difesa aerea Tor-M1, a circa 10 km a nord-ovest dell’aeroporto internazionale Imam Khomeini, ad ovest di Teheran. Il generale …

Leggi tutto »

La Terza Guerra Mondiale

La Terza Guerra Mondiale C.J. Hopkins unz.com Quindi, il 2020 è iniziato in modo entusiasmante. Siamo appena a metà gennaio e abbiamo già superato la Terza Guerra Mondiale, che si è rivelata leggermente meno apocalittica del previsto. Le squadre della scientifica stanno ancora setacciando le ceneri, ma i rapporti preliminari suggeriscono che l’Impero Capitalista Globale è emerso dalla carneficina in gran parte intatto. La guerra era, ovviamente, iniziata in Medio Oriente quando Donald Trump (un “agente russo”) aveva ordinato l’omicidio …

Leggi tutto »

In Iraq gli Stati Uniti rifiutano di andarsene come richiesto, sono ritornati ad essere una forza di occupazione

Moon of Alabama moonofalabama.org Il primo ministro iracheno Adel Abdul-Mahdi sta ottemperando alla decisione del parlamento iracheno di rimuovere tutte le forze straniere dall’Iraq. Ma la sua richiesta di colloqui con gli Stati Uniti riguardanti le operazioni di ritiro è stata accolta con un sonoro “vaffa…!”: Il primo ministro facente funzione iracheno ha chiesto a Washington di iniziare ad elaborare una road map per un ritiro delle truppe americane, ma venerdì il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha respinto …

Leggi tutto »

Clausewitz, Trump e Soleimani

Gilad Atzmon gilad.online La politica americana è una continuazione delle guerre di Israele con altri mezzi Il teorico mitare prussiano del XIX secolo Carl von Clausewitz aveva fato notare che la guerra è la continuazione della politica con altri mezzi. Questa è una descrizione appropriata della strategia militare e della geopolitica iraniana. È coerente con la logica che aveva guidato il generale Qasem Soleimani negli ultimi due decenni. Da stratega militare di notevole valore, Soleimani aveva capito che la distanza …

Leggi tutto »

Di quanti uomini dispongono gli Stati Uniti in Medio Oriente per colpire l’Iran?

southfront.org L’Iran considera l’omicidio del comandante iraniano Qassem Soleimani da parte dell’esercito americano come un atto di guerra e non ha intenzione di lasciarlo senza risposta. La leadership statunitense ha già promesso una dura risposta a qualsiasi attacco di ritorsione. Perciò, di quante truppe dispongono gli Stati Uniti in Medio Oriente per un [eventuale] conflitto con l’Iran? Alla luce delle recenti tensioni dei primi giorni di gennaio, gli Stati Uniti avevano annunciato il dispiegamento di circa 3.000 soldati in Medio …

Leggi tutto »

Una grande guerra convenzionale contro l’Iran è impossibile. C’è crisi all’interno della struttura di comando degli Stati Uniti

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY globalresearch.ca Pubblicato per la prima volta il 2 luglio 2019. Rivisto il 4 gennaio 2020. L’egemonica agenda militare americana ha raggiunto la soglia di pericolo. L’assassinio del Generale dell’IRGC Soleimani, ordinato dal Presidente il 2 gennaio 2020, equivale ad un atto di guerra contro l’Iran. Il presidente Donald Trump ha accusato Soleimani di “pianificare imminenti e sinistri attacchi“: “La scorsa notte abbiamo preso provvedimenti per fermare una guerra. Non abbiamo preso provvedimenti per iniziare una guerra … …

Leggi tutto »

Le mie previsioni per gli anni ‘20

  DI DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Anche se molti commentatori ritengono più opportuno pubblicare le loro previsioni da un anno all’altro, io trovo che un singolo anno sia un periodo troppo breve per qualsiasi previsione significativa. Per me, cinque anni sono più o meno la dimensione giusta delle barre di errore da posizionare su qualsiasi previsione su base temporale, rendendo in questo modo possibile misurare nell’arco di un paio di decenni ogni cambiamento di una certa importanza. E, guarda caso, è …

Leggi tutto »

Burg, Soros e l’Ebreo-universale

DI GILAD ATZMON gilad.online Mentre la lobby ebraica e le sue squadre di psico-poliziotti sono indaffarate ad inquadrare e distruggere chiunque osi menzionare l’etnia di Soros, Avraham Burg, eminente politico israeliano, ex presidente dell’Agenzia Ebraica e presidente ad interim di Israele plaude a George Soros come alla perfetta icona di “Ebreo-universale.” In un suo recente articolo su Haaretz intitolato “Preparatevi per il decennio ‘ebraico-universale’ di George Soros e della Open Society,” il politico israeliano afferma che solo “alcune persone hanno …

Leggi tutto »

L’assassinio di Soleimani: che cosa potrebbe accadere dopo?

The Saker thesaker.is Dobbiamo iniziare riassumendo rapidamente ciò che è appena accaduto: 1. Il generale Soleimani era a Baghdad in visita ufficiale per partecipare ai funerali degli Iracheni assassinati dagli Stati Uniti il 29 dicembre. 2. Gli Stati Uniti hanno ora rivendicato ufficialmente la responsabilità di questo omicidio 3. Il leader supremo iraniano, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha dichiarato ufficialmente che “In ogni caso, una grave rappresaglia attende i criminali che hanno hanno sporcato le loro corrotte mani con il sangue …

Leggi tutto »

Nel 2020 ancora più risarcimenti per l’Olocausto: il regalo che continua

  Philip Giraldi ahtribune.com Attualmente, alla fine del 2019, sono trascorsi più di settantaquattro anni dal termine della Seconda Guerra Mondiale. La “più grande generazione” americana, quella che aveva veramente combattuto la guerra e sopportato i disagi del fronte interno, sta morendo e il ricordo del conflitto è sempre più un vissuto di seconda mano, se ancora esiste. Si potrebbe pensare che la guerra sia stata relegata nei libri di storia, ma ciò significherebbe ignorarne un aspetto che sembra non …

Leggi tutto »

Il Giappone scaricherà la sua acqua radioattiva nell’Oceano Pacifico? Il punto della situazione

DI KOSTANTIN ASMOLOV journal-neo.org Non molto tempo fa avevamo scritto di come la radiofobia faccia parte della guerra commerciale tra Giappone e Corea del Sud. Avendo portato questo argomento all’attenzione del pubblico, vorrei approfondirlo e fare il punto della situazione sul timore popolare che “le autorità giapponesi stanno per inondare il mondo con milioni di tonnellate di acqua contaminata.” L’11 marzo 2011, alcune scosse di terremoto avevano generato un’onda di tsunami che aveva sommerso la centrale nucleare di Fukushima Daiichi …

Leggi tutto »

Le privatizzazioni ci stanno riportando al Feudalesimo

  Paul Craig Roberts paulcraigroberts.org L’America è il paese degli scandali. L’ultimo è l’uso da parte del multi-miliardario ebreo Mike Bloomberg di call center operati da carcerati per la pubblicità della sua campagna presidenziale. A me sembra che lo scandalo sia l’attacco di Bloomberg alla Costituzione americana, non il suo utilizzo del lavoro carcerario. Bloomberg vuole abrogare il Secondo Emendamento e disarmare il popolo americano, proprio nel momento in cui il paese sta crollando spiritualmente, moralmente, economicamente e politicamente. In …

Leggi tutto »

Dite di volere una rivoluzione (russa)?

  DI PEPE ESCOBAR consortiumnews.com Ogni tanto esce un libro indispensabile che rappresenta un raro esempio di sanità mentale in quello che ora è un mondo post-MAD. Questo è quanto fa “The (Real) Revolution in Military Affairs,” di Andrei Martyanov (Clarity Press), probabilmente il testo più importante del 2019. Martyanov ha tutte le carte in regola e si presenta con le ottime credenziali di analista militare russo di alto livello: nato a Baku quando era ancora Unione Sovietica, vive e …

Leggi tutto »

Assange testimonia al processo contro la compagnia privata di sicurezza che lo aveva spiato durante la permanenza nell’ambasciata ecuadoriana

  Thomas Scripps wsws.org Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, è stato trasferito ieri dalla prigione di Belmarsh al Westminster Magistrates Court, dove ha testimoniato in videoconferenza al processo che si svolge in Spagna contro David Morales, fondatore della società di sicurezza UC Global. Morales, un ex ufficiale dell’esercito spagnolo, è accusato di aver spiato Assange nell’ambasciata ecuadoriana ed era stato accusato nel mese di ottobre di violazione della privacy, corruzione e riciclaggio di denaro. L’audizione si è svolta a …

Leggi tutto »

Uno stato criminale sotto indagine

  Gilad Atzmon gilad.online “Se hai la legge, martella con la legge. Se hai i fatti, martella con i fatti. Se non hai né legge né fatti, martella il tavolo.”                                                                                                                                                     Consiglio legale anonimo Le notizie che si leggono sui media israeliani di questo fine settimana mostrano che lo Stato Ebraico teme la decisione della Corte Penale Internazionale (ICC) di aprire un’inchiesta volta ad accertare se Israele abbia commesso crimini di guerra nei territori palestinesi. Un’indagine del genere potrebbe portare …

Leggi tutto »

Dodici milioni di telefoni, un unico database, zero privacy

  Stuart A. Thompson e Charlie Warzel nytimes.com Ogni minuto che passa, ovunque sul pianeta, decine di aziende (in gran parte non regolamentate e poco controllate) registrano i movimenti di decine di milioni di persone dotate di telefoni cellulari e archiviano le informazioni in giganteschi file dati. Il Times Privacy Project ha ottenuto uno di questi file, di gran lunga il più grande e il più sensibile mai visto da giornalisti. Contiene oltre 50 miliardi di ping di geolocalizzazione dei …

Leggi tutto »

L’atto finale

  Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com Nell’elaborare il flusso di informazioni sugli avvenimenti attualmente in corso negli Stati Uniti, è impossibile sbarazzarsi di una sensazione di irrealtà molto inquietante: quella di una popolazione intrappolata in una caverna buia piena di piccoli schermi luminosi, che mostrano tutti immagini diverse ma che essenzialmente trasmettono lo stesso messaggio. Il messaggio è che tutto va bene, come sempre, e che si può andare avanti all’infinito. Ma, di qualunque cosa si tratti, non può andare avanti per …

Leggi tutto »

Pamir Highway: la strada sul tetto del mondo

  Pepe Escobar asiatimes.com Questo è probabilmente il viaggio terrestre per definizione. Lo aveva fatto Marco Polo. Lo avevano fatto tutti i leggendari esploratori della Via della Seta. Percorrere l’autostrada del Pamir da un capo all’altro, mentre si avvicina un rigido inverno (l’unico modo di apprezzarla per intero in silenzio e solitudine) offre non solo la possibilità di immergersi nelle complessità dell’antica Via della Seta, ma anche un assaggio di ciò che il futuro potrebbe portare con le strade della …

Leggi tutto »

Perchè la ’Sinistra’ è morta e sepolta (riproposto)

Gilad Atzmon gilad.online Introduzione: dopo la catastrofica sconfitta del suo partito, l’umiliato leader laburista Jeremy Corbyn ha annunciato stamattina che avrebbe discusso con il partito la necessità di un “processo di riflessione” e ha promesso che egli stesso “guiderà il partito durante questo periodo, per assicurarsi che la discussione abbia luogo.” Non mi faccio troppe illusioni, in attesa che il Partito Laburista superi i suoi problemi più gravi. Come primo passo verso la ripresa, consiglierei a Corbyn e al suo …

Leggi tutto »

La FAA aveva previsto che avrebbero potuto precipitare quindici 737 Max, con la perdita di più di 3000 vite umane, ma aveva permesso a Boeing di continuare a farli volare

financetwitter.com Dopo l’incidente occorso al Volo 610 della compagnia aerea indonesiana Lion Air il 29 ottobre 2018, dove avevano perso la vita 189 persone, la Federal Aviation Administration (FAA) si era affrettata ad aprire le indagini. L’ente responsabile della sicurezza aerea non aveva preso nessun provvedimento fino a quando non si era verificato un secondo incidente, che aveva coinvolto, il 10 marzo 2019, il volo 302 della Ethiopian Airlines, dove erano morte tutte le 157 persone a bordo, compresi i …

Leggi tutto »

Il Vaticano usa le donazioni caritatevoli per coprire i buchi del proprio bilancio

Tyler Durden zerohedge.com Mentre Papa Francesco predica contro mali della disuguaglianza economica e i peccati del capitalismo, la Chiesa Cattolica sottrae all’Obolo di San Pietro oltre 50 milioni di dollari l’anno per tappare i buchi del proprio bilancio ormai fuori controllo, tutto questo dopo aver pagato, in diversi decenni, oltre 3 miliardi di dollari di risarcimenti nei processi contro i preti pedofili in tutto il mondo. Secondo il Wall Street Journal, la maggior parte dei circa 55 milioni di dollari …

Leggi tutto »

Come evitare la prossima era glaciale

Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com Alla maggior parte delle persone piace una vita prevedibile. Qualcuno ama un briciolo di eccitazione e un po’ di assurdità, ma anche costoro tendono a preferire un risultato prevedibile; alla fine, è meglio andare a casa e ritornare al lavoro, piuttosto che ritrovarsi abbandonati su un’isola deserta o divorati da un orso polare. Il desiderio di prevedibilità da parte del pubblico ha creato una nicchia di mercato per le persone che fanno previsioni. Stranamente, non importa molto …

Leggi tutto »

Il programma di tortura degli Stati Uniti visto con gli occhi di una delle vittime

Carol Rosenberg informationclearinghouse.info Un disegno mostra il prigioniero nudo e legato ad un rozzo giaciglio, con il corpo bloccato, mentre viene sottoposto al waterboarding da parte di un interrogatore non visibile. Un altro lo mostra con i polsi ammanettati a sbarre così in alto sopra la sua testa da costringerlo a stare sulla punta dei piedi, con i punti di sutura di una profonda ferita sulla gamba sinistra e un ululato che fuoriesce dalla sua bocca spalancata. Un altro ancora …

Leggi tutto »

Per amore degli Ebrei

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Inghilterra e Francia, due antagonisti, due pilastri della civiltà europea, sono entrambe dominate dal parossismo della giudeofilia. Il risultato delle imminenti e molto importanti elezioni parlamentari in Gran Bretagna è imperniato su questo tema, con i Laburisti e i Conservatori che fanno a gara a chi professa in modo più profuso l’amore per gli Ebrei, mentre gli Ebrei non riescono a decidere chi detestare di meno. La Francia, dopo un anno di manifestazioni della classe media …

Leggi tutto »

Il desiderio dei gatekeeper puritani di censurare i dipinti di Paul Gauguin svilisce l’arte

Alexander Adams rt.com Paul Gauguin è sotto attacco da parte di sostenitori del post-colonialismo e del femminismo a causa dei suoi dipinti erotici di ragazze e di donne polinesiane. E’ costruttivo censurare per ragioni morali l’opera di artisti morti da tempo? I curatori dell’attuale mostra di ritratti di Gauguin alla National Gallery di Londra non hanno incluso nessuno dei suoi famosi nudi, anche se potrebbero essere descritti come ritratti. Gauguin è sotto accusa a causa dei suoi dipinti erotici di …

Leggi tutto »

A tutt’oggi, sono il solo vincitore delle elezioni del 12 dicembre

DI GILAD ATZMON gilad.online Negli ultimi 15 anni, ho continuato a mettere in guardia sia gli Inglesi che gli Ebrei sulla possibilità delle gravi conseguenze che potrebbero derivare dalla continua attività della lobby ebraica in Gran Bretagna ed oltre. Sull’argomento ho scritto migliaia di articoli, ho tenuto discorsi, interminabili interviste e ho pubblicato dei best seller sulla politica dell’identità ebraica e, in cambio di ciò, ho ricevuto una serie infinita di insulti. Tuttavia, sopravvivo e, con un po ‘di fortuna, …

Leggi tutto »