Home / Markus (pagina 2)

Markus

Un biologo, appassionato di montagna e di fotografia, che cerca, come può, di combattere contro i mulini a vento.

Disastro nucleare alla HBO

  DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Non vi è alcun motivo particolare per cui dovreste saperlo, ma HBO, in collaborazione con British Sky, ha creato una miniserie sul disastro di Chernobyl. Non l’ho vista, ma ho letto tutta una serie di analisi e discussioni da parte di quelli che lo hanno fatto, e che, per loro formazione professionale, possono parlare con cognizione di causa del disastro di Chernobyl. Sulla base del loro verdetto collettivo, io non la guarderò, perché, in pratica, è …

Leggi tutto »

Mentre il mondo guarda Donald Trump, non si accorge di quello che sta veramente facendo la politica estera degli Stati Uniti

  ROBERT FISK independent.co.uk I nostri leader sanno come battere i tamburi di guerra e, di solito, noi li assecondiamo. Gli Stati Uniti minacciano di fare guerra all’Iran, in modo che l‘Iran possa chiudere lo Stretto di Hormuz e attaccare le navi da guerra americane nel Golfo? Israele colpisce obiettivi iraniani in Siria dopo che alcuni razzi sono caduti sul Golan, per far sì che che un conflitto arabo-israeliano, dopo quello del 1973, diventi sempre più probabile? Jared Kushner progetta …

Leggi tutto »

Perchè la Svezia si sta suicidando?

  ROBERT BRIDGE strategic-culture.org Fermamente convinto di essere il rappresentante della “superpotenza morale” del mondo, il popolo svedese continua i suoi pericolosi flirt con tutti i possibili nuovi esperimenti culturali. Questa politica è veramente ‘progressista,’ o è la strada per la rovina nazionale? In Svezia, tutto sembra possibile, tranne il dissenso; dissenso dall’onnipresente messaggio sociale che dice ai suoi cittadini che devono essere tolleranti verso ogni nuova moda culturale, dal farsi impiantare un microchip sotto la pelle al permettere che …

Leggi tutto »

La venuta dell’Anticristo è stata ritardata

  ISRAEL SHAMIR unz.com Se gli ebrei hanno progetti per il dominio del mondo, allora i loro piani hanno subito una battuta d’arresto a causa della meschina rivalità dei politici israeliani. Però, questa piccola battuta d’arresto rischia di stravolgere il loro piano globale. Per un chiodo mancante, il regno è andato perduto. Un piccolo errore può avere grandi conseguenze, almeno così aveva detto Eugene Scribe, parlando di un bicchiere d’acqua che aveva messo fine ad una guerra troppo lunga. La …

Leggi tutto »

D-DAY: 75 anni dopo bisogna ricordare la verità

NIKOLAI GORSHKOV sputniknews.com/europe La regina Elisabetta II è stata raggiunta a Portsmouth da 15 leader provenienti da tutto il mondo in occasione della commemorazione del D-Day, l’invasione alleata della Francia avvenuta nel giugno 1944. Hanno celebrato il 75° anniversario dell’evento che aveva aperto un secondo fronte nella guerra contro la Germania nazista. Ma al leader del paese che aveva sopportato tutto il peso dei combattimenti sul fronte principale, quello orientale, non è stato chiesto di partecipare. Né la Gran Bretagna …

Leggi tutto »

Gli avvistamenti di zombi, come gli unicorni, sono frequenti nella Corea del Nord

  ALEXANDER RUBINSTEIN mintpressnews.com A dar credito ai media mainstream, la Corea del Nord è una terra piena di campi di prigionia, zombi e unicorni. Venerdì, il quotidiano sud-coreano conservatore Chosun Ilbo ha riferito di aver appreso da fonte anonima che Kim Yong Chol, l’inviato nord-coreano negli Stati Uniti, era stato deportato in un campo di lavoro in seguito al fallimento dei colloqui con l’amministrazione Trump, svoltisi ad Hanoi. Queste affermazioni sono state riprese praticamente da tutti i media americani, …

Leggi tutto »

Piazza Tienanmen – Ciò che è veramente successo (aggiornato)

MOONOFALABAMA moonofalabama.org Dal 1989, ogni 4 giugno, i media occidentali scrivono articoli in occasione dell’anniversario della cacciata dei manifestanti dalla Piazza Tienanmen di Pechino. La loro visione sembra essere sempre piuttosto unilaterale e stereotipata e descrive un esercito brutale che reprime delle pacifiche proteste. Questo non è il quadro completo. Grazie a Wikileaks abbiamo alcuni rapporti sulla situazione di allora, direttamente dell’ambasciata americana a Pechino. Descrivono una scena diversa rispetto a quella diffusa dai media occidentali fino ad oggi. Diecimila …

Leggi tutto »

I problemi più gravi del mondo sono stati risolti

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Cinque anni fa, quando Angela Merkel, all’epoca rispettata leader della più grande potenza economica dell’Unione Europea, era stata intervistata in merito ai maggiori problemi che il mondo avrebbe dovuto affrontare, aveva citato i tre seguenti punti chiave: • L’annessione della Crimea da parte della Russia • L’pidemia di Ebola • L’ISIS in Siria Sono lieto di riferire che, da allora, tutti e tre i più importanti problemi che, secondo Frau Merkel, avrebbero minacciato il mondo sono stati …

Leggi tutto »

Caschi Bianchi, attacchi con gas tossici e perfidi Russi: il nuovo videogioco Call of Duty è propaganda della CIA?

  OLLIE RICHARDSON thesaker.is Siamo in Medio Oriente e, dopo una grande esplosione provocata da un bombardamento aereo, una bambina rimane bloccata sotto le macerie, arriva gente per spostare i detriti ed estrarre la bambina. Poi viene rilasciato gas venefico. Vi sembra una scena familiare? No, non è il soggetto dell’ultima sceneggiatura inviata dal Dipartimento di Stato americano al quartier generale del settore comunicazioni di Al Qaeda ad Idlib, noto anche come “Caschi Bianchi.” Perchè, se lo avessero chiesto a …

Leggi tutto »

La punizione finale di Julian Assange ricorda ai giornalisti che il loro lavoro è scoprire quello che lo stato tiene nascosto

  ROBERT FISK independent.co.uk Se faremo il nostro lavoro, renderemo pubblica quella stessa, vile menzogna dei nostri governanti che ha causato questo rigurgito di odio verso Assange, Manning e Snowden. Comincio ad essere un po’ stanco dello US Spionage Act. Del resto, è  molto tempo che sono anche abbastanza stufo della saga di Julian Assange e di Chelsea Manning. Nessuno vuole parlare delle loro personalità perché sembra che a nessuno vadano molto a genio queste due persone, anche a chi …

Leggi tutto »

Mettere il mondo al riparo dal caos scatenato dagli USA non è compito facile

  FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org La politica estera di Donald Trump dipende molto dallo sfruttamento degli strumenti tipici del potere imperiale: il terrorismo economico, le minacce di guerra, le pressioni diplomatiche, le guerre commerciali, ecc. Ma, con il ricorrere ad un vero e proprio imperialismo, [l’America] si sta isolando internazionalmente dagli alleati tradizionali e contribuisce all’aumento delle tensioni sullo scacchiere globale, portandole ad un livello mai visto. Minacce di guerra contro il Venezuela, la Corea del Nord, la Siria e l’Iran …

Leggi tutto »

L’incidente del Boeing 737 Max mette in luce un serio problema dei vecchi 737 NG

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org La flotta dei Boeing 737 MAX sarà costretta a rimanere a terra più a lungo del previsto. Boeing ha promesso un nuovo pacchetto software per correggere i gravi problemi a carico del Sistema di Aumento delle Caratteristiche di Manovra (MCAS). La nuova versione avrebbe dovuto essere pronta in aprile. Ad un mese di distanza, non è ancora pervenuta alla Federal Aviation Agency, a cui occorrerà almeno un mese per certificarla. La FAA non sarà l’unica …

Leggi tutto »

Un egemone sotto scacco

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Secondo l’opinione di molti commentatori, in ogni caso intelligenti e ben informati, una guerra tra Stati Uniti e Iran potrebbe scoppiare in qualsiasi momento. Le loro prove a favore di questa teoria consistono in alcune portaerei americane che si suppone siano in rotta verso il Golfo Persico, zona di mare che l’Iran ha minacciato di bloccare in caso di attacco. Per arrivare ad un risultato del genere, l’Iran non dovrebbe comunque fare nessuna azione cinetica; sarebbe sufficiente …

Leggi tutto »

Un grosso colpo per Huawei: anche le aziende straniere che producono tecnologia stanno valutando la sospensione della partnership commerciale

MARKO MARJANOVIC checkpointasia.net I fornitori di Huawei in Giappone, Corea del Sud, Taiwan (ROC) e Gran Bretagna stanno valutando la possibilità continuare a mantenere rapporti commerciali con Huawei, mentre alcuni hanno già dichiarato che sospenderanno la collaborazione commerciale. Il problema è che queste società non americane usano comunque componenti basati su tecnologie americane e, se continuassero i rapporti commerciali [con Huawei], verrebbero sanzionate dagli stessi Stati Uniti. È lo stesso motivo per cui l’azienda russa Sukhoi non ha venduto gli …

Leggi tutto »

Dal Medio Oriente all’Irlanda del Nord, gli stati occidentali sono fin troppo felici di scampare alle accuse di crimini di guerra

  ROBERT FISK independent.co.uk Quand’è che un crimine di guerra non è un crimine di guerra? Quando è stato commesso da noi, ovviamente. Ma questo truismo sta assumendo oggi un significato nuovo e sinistro, e non solo perché Trump e i suoi scagnozzi potrebbero pianificare un’altra serie di atrocità in Medio Oriente. Perché ora si avverte un pericoloso slittamento, che rende gli stati occidentali più che mai pronti ad incoraggiare i crimini di guerra contro l’umanità, ad accettarli, approvarli e …

Leggi tutto »

Dopo la martellata di Google una “paralizzata” Huawei accelera lo sviluppo di un proprio sistema operativo

  TYLER DURDEN zerohedge.com Lunedì, Pechino si è trovata di fronte ad una nuova, e molto più terribile, realtà nella guerra commerciale nei confronti della sua maggiore azienda di telecomunicazioni: Google, che nel 2005 aveva acquistato Android,  il software più popolare al mondo per la telefonia mobile, ha annunciato che avrebbe cessato di fornire a Huawei il sistema operativo Android, in rispetto ad un divieto proveniente del governo degli Stati Uniti. Parlando al Financial Times, Tim Watkins, capo di Huawei …

Leggi tutto »

La geografia della noosfera

  ANATOLY KARLIN unz.com Dalla fine dell’era malthusiana, la crescita tecnologica su base scientifica è stata la fonte di quasi tutta la crescita economica a lungo termine. Tuttavia, sappiamo anche che non si è sviluppata in modo uniforme in tutte aree geografiche. Ad esempio, Charles Murray in Human Accomplishment ha dimostrato che la stragrande maggioranza delle figure “eminenti” nella scienza e nelle arti proveniva dall’Europa, in particolare dal suo “nucleo” centrale. Le aree che, secoli fa, erano state caratterizzate da …

Leggi tutto »

L’Impero Anglo-Sionista: una iperpotenza microcefala senza nessuna credibilità

  THE SAKER thesaker.is La scorsa settimana ha visto quella che dovrebbe essere una iperpotenza minacciare, a causa delle sue imbarazzanti sconfitte, non solo il Venezuela, che aveva mandato all’aria i tentativi di golpe di Zio Shmuel, ma anche tutta una serie di altri paesi, tra cui Cuba, Russia, Cina e Iran. È uno spettacolo piuttosto patetico e, francamente,  ai limiti del comico. A Zio Shmuel, chiaramente, non è piaciuto essere diventato lo zimbello del pianeta. E, come fa sempre, …

Leggi tutto »

L’Occidente non è assolutamente in grado di dare lezioni alla Turchia su democrazia e diritti umani

  MARTIN JAY strategic-culture.org Il pesce d’aprile era passato da qualche settimana, ma, quando era arrivata la notizia dalla Turchia che il presidente Erdogan stava per indire una nuova tornata elettorale ad Istanbul, alcuni di noi avevano pensato di aver preso un abbaglio. Ma poi, lo stupore che ne era seguito non era stato causato dagli avvenimentio in Turchia, un paese che ha certamente problemi di diritti umani, di questo non c’è dubbio, ma per come l’Occidente era sceso in …

Leggi tutto »

Come prepararsi ad un attacco informatico

  DAISY LUTHER theorganicprepper.com Il 5 marzo un “evento cibernetico” aveva  interrotto le attività nelle infrastrutture elettriche in alcune parti degli Stati Uniti occidentali, ma l’hackeraggio è stato reso noto al pubblico solo pochi giorni fa. Ancora adesso, le autorità non sono sicure su chi abbia perpetrato l’attacco informatico. L’attacco ha rappresentato una fosca pietra miliare per il settore energetico statunitense: una società di servizi, rimasta anonima, è stata la prima ad essere interessata da un evento dannoso che aveva alterato …

Leggi tutto »

L’aquila, l’orso e il dragone

  PEPE ESCOBAR consortiumnews.com Alle volte, nel cuore della notte, davanti al fuoco di certi accampamenti nei deserti del sud-ovest asiatico, ero solito raccontare la favola dell’aquila, dell’orso e del dragone, con gran divertimento dei miei interlocutori arabi e persiani. La storia narra di come, nel ventunesimo secolo, l’aquila, l’orso e il dragone si erano sfilati i guantoni (di pelliccia) e avevano dato inizio a quella che sarebbe diventata la Guerra Fredda 2.0. Mentre ci avviciniamo alla fine della seconda …

Leggi tutto »

America, sei licenziata!

  DMITRY ORLOV http://cluborlov.blogspot.com Alcune ironie sono semplicemente troppo preziose per essere ignorate. Le elezioni presidenziali americane del 2016 ci avevano regalato Donald Trump, una star televisiva dei reality show, con il famoso slogan del suo spettacolo The Apprentice, “Sei licenziato!“. Concentriamoci su questo slogan: è tutto ciò che serve per questo articolo. Alcuni malati di Sindrome Paranoica Trumpiana potrebbero non essere d’accordo. Questo perché partono da alcuni malintesi: che gli Stati Uniti siano una democrazia o che sia importante …

Leggi tutto »

Israele bombarda nuovamente Gaza – Ma è una “risposta”?

  MOONOFALABAMA moonofalabama.org Da mezzogiorno di venerdì, uno scambio di colpi di armi da fuoco tra i Palestinesi assediati nella striscia di Gaza ed Israele si è intensificato fino a sfociare in pesanti bombardamenti e in lanci di missili. Ancora una volta, il resoconto dei fatti da parte dei media statunitensi dimostra che questi non sono in grado di descrivere in modo imparziale il conflitto. Il titolo del blog di Jeff Bezos: Più di 200 razzi sono stati lanciati da …

Leggi tutto »

Pence un cristiano? POMPEO? – Ci sono cristiani che amano e cristiani che odiano

  FRED REED unz.com Pompeo: “E’ la mia fede in Gesù Cristo che fa la vera differenza.” Pompeo dice che Dio potrebbe aver inviato Trump per salvare Israele dall’Iran. “Da cristiano, credo certamente che ciò sia possibile,” ha detto Pompeo … “Sono fiducioso che il Signore è al lavoro qui.” Pence, un evangelico cattolico che si era quasi fatto prete: “Ho preso un impegno con Cristo.” Cristiani? Questi cristiani sostengono una guerra contro lo Yemen dove un gran numero di …

Leggi tutto »

Andare in prigione per una vignetta nella Francia di Voltaire

  JEAN MAROIS unz.com Alain Finkielkraut ha dichiarato di recente: “Soral è il più pericoloso e inquietante personaggio della scena pubblica.” Per comprendere il significato di queste parole, dovete sapere chi sono Alain Finkielkraut e Alain Soral. Finkielkraut è uno dei nostri Neoconservatori francesi. Un ex-trotzkista trasformatosi in nazionalista. Incarna ciò che Soral chiama il National-Sionismo, quella nuova ideologia promossa a tutto spiano dagli “intellettuali” ebrei e dagli “esperti” dei media che, dopo aver chiesto l’abolizione dei confini e affogato …

Leggi tutto »

Lyra McKee, Julian Assange e i patetici Pulitzer

  MARTIN SIEFF strategic-culture.org Mercoledi scorso hanno seppellito Lyra McKee in pompa magna, una cosa che lei non si sarebbe mai aspettata e che avrebbe certamente disprezzato, nella sua, e anche mia, natia Belfast. La più promettente, talentuosa e coraggiosa giovane giornalista irlandese indipendente della sua generazione è stata uccisa a 29 anni con due proiettili mentre seguiva per lavoro una piccola e tipica manifestazione di protesta a Derry City, il 18 aprile. Un paio di sospetti, ottusi giovani irlandesi …

Leggi tutto »

Venezuela: Guaidó si è dato la zappa sui piedi, alla Casa Bianca rullano i tamburi di guerra

MOONOFALABAMA moonofalabama.org Il fallito tentativo di colpo di stato di ieri in Venezuela ha danneggiato significativamente la posizione internazionale dell’amministrazione Trump. Ha delegittimato i suoi agenti venezuelani, Juan Guaidó e Leopoldo López. Dopo aver riconosciuto che il loro piano originale di “cambio di regime” era fallito (di nuovo), la Casa Bianca ha iniziato a far rullare i tamburi di guerra. Quello non era il piano: L’amministrazione Trump, che aveva sostenuto Guaidó fin da quando aveva sfidato per la prima volta …

Leggi tutto »

Quasi 50.000 animali sono stati uccisi in sette anni nel centro ricerche top secret del Ministero della Difesa inglese di Porton Down

  WILLIAM COLE dailymail.co.uk E’ stato reso noto che migliaia di animali sono stati torturati e uccisi in esperimenti scientifici in una base di ricerca governativa top secret. Circa 48.400 animali sono stati fatti saltare in aria, gasati o avvelenati dal Ministero della Difesa nel suo Laboratorio di Scienza e Tecnologia a Porton Down, nel Wiltshire. I dati ufficiali rivelano che la sequenza dei test mortali ha avuto luogo tra il 2010 e il 2017. Gli animali sono stati utilizzati …

Leggi tutto »

Il fondatore di Wikipedia a caccia di fake-news, questa è la prova che la satira non è morta

  HELEN BUYNISKI rt.com L’azienda produttrice dell’orwelliano plug-in per browser ‘NewsGuard’, che pretende di giudicare l’affidabilità degli organi di informazione, ha eletto il fondatore di Wikipedia nel proprio consiglio di amministrazione, dimostrando così che anche la psicopolizia neoliberista ha il senso dell’umorismo. Nel suo sforzo di “affrontare la disinformazione online”, NewsGuard ha introdotto nel proprio comitato consultivo dei veri difensori dell’integrità giornalistica, come l’ex segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen e il co-fondatore di Wikipedia Jimmy Wales. Questa è …

Leggi tutto »

Cinquant’anni di previsioni apocalittiche sul riscaldamento globale e perché la gente ci crede

  PETER BAGGINS unz.com Due dei problemi più importanti che il cosiddetto Green New Deal tenterà di risolvere, spendendo somme incalcolabili, sono il riscaldamento globale e le sue conseguenze, tra cui siccità, carestie, inondazioni e il problema della fame nel mondo. Ricorderete che Obama, nel suo discorso sullo Stato dell’Unione del 2015, aveva dichiarato che la più grande minaccia che ci sta di fronte non è il terrorismo e nemmeno l’ISIS. Non erano neanche le armi nucleari a disposizione degli …

Leggi tutto »