Home / 2019 (pagina 4)

Archivi annuali: 2019

Le multinazionali dietro gli incendi in Amazzonia

Di Glenn Hurowitz, Mat Jacobson, Etelle Higonnet, and Lucia von Reusner stories.mightyearth.org Gli incendi che dall’inizio dell’estate stanno devastando il bacino del Rio delle Amazzoni, oscurando il cielo da San Paolo in Brasile a Santa Cruz in Bolivia, hanno scosso le coscienze in tutto il mondo. Gran parte della responsabilità dei roghi è stata giustamente attribuita al presidente brasiliano Jair Bolsonaro, accusato di incoraggiare direttamente l’incendio delle foreste allo scopo di impadronirsi delle terre dei popoli indigeni. Tuttavia il maggior …

Leggi tutto »

I motivi per cui il complesso militare-industriale russo è più efficiente di quello americano

  Ruslan Khubiev stalkerzone.org Per il nostro paese, tenendo conto della sua storia nazionale, l’esercito è il Rubicone, l’ultimo baluardo di difesa e le sue capacità strategiche sono l’unica cosa che garantisce la sovranità della nazione. I soldati, gli ufficiali, i lavoratori del complesso militare-industriale e i comuni cittadini ne sono ben consapevoli e questo, alla fine, comporta alta efficienza e ottimi risultati. La “maledizione di una superpotenza” è il termine che descrive il caso di un paese che esercita …

Leggi tutto »

Il Vero Responsabile

DI BRUNO SEBASTIANI ugobardi.blogspot.com La gran parte degli ambientalisti accusa la rivoluzione industriale e il capitalismo di essere i responsabili del dissesto che sta conducendo verso il baratro la biosfera di questo pianeta. Questi due sistemi, uno tecnologico e l’altro economico, sarebbero i “super colpevoli” impersonali che, di generazione in generazione, si tramandano la responsabilità della crescente distruzione planetaria. Calandoci poi nei singoli periodi storici degli ultimi duecento anni, nel corso dei quali è maggiormente esplosa l’aggressività dell’uomo contro la …

Leggi tutto »

Classe rivoluzionaria cercasi

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info “Dateci una classe rivoluzionaria prima che sia troppo tardi!“: il grido di dolore sale da genti di tutto il globo, afflitte dai vari effetti antisociali e antiumani del nuovo ordine liberale: precarizzazione, neocolonialismo, recessione, impoverimento, megatruffe, sostituzioni etniche, guerre per le risorse: il sangue spiccia da cento piaghe e le lacrime scorrono in mille rivoli attraverso il Villaggio Globale. Ma la classe rivoluzionaria ancora non si vede –ossia quella classe sociale capace, per consapevolezza, intelligenza …

Leggi tutto »

” Il vegano per scelta è più di destra, vegetariano forse di sinistra”

DI CRISTINA DA ROLD infodata.ilsole24ore.com Il Rapporto Italia 2019 di Eurispes conta che 7 italiani su 100 (precisamente il 7,3%) sono vegetariani o vegani: il 5,4% del campione esaminato si dichiara vegetariano e un ulteriore 1,9% vegano. Sono tanti o sono pochi? Sostanzialmente gli stessi di cinque anni fa: nel 2014 il 7,1% del campione intervistato era  vegetariano o vegano, nel 2016 addirittura l’8%. Un altro 4,9% di italiani ha ammesso di essere stato vegetariano ma di essere ritornato a …

Leggi tutto »

Corbyn: Una rivoluzione marxista – Servirà per vincere le elezioni?

FONTE: STRATEGICMACROBLOGSPOT.COM Non credo che Corbyn alla fine riuscirà a vincere, comunque con il sistema dei 650 parlamentari espressi dai collegi elettorali e i voti, spesso divisi in tre o quattro modi differenti in ogni circoscrizione, potrebbe riuscire a mettere in piedi una coalizione con il SNP o i LibDems. Per il momento ha solo 41 deputati meno dei Tories. Con una coalizione con i LibDem e il SNP gli basterebbe arrivare a 270-280 seggi contro i 247 di adesso; …

Leggi tutto »

Una storia del 21° secolo

  DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Negli anni ’90, mentre l’Unione Sovietica crollava con l’arresto del presidente sovietico Gorbachev da parte dell’ala dura del Partito Comunista,  Eltsin era il burattino degli USA e gli Americani e gli Israeliani saccheggiavano la Russia, i Neoconservatori avevano ordinato a Washington di rovesciare i governi del Medio Oriente. Lo scenario neoconservatore per la ristrutturazione del Medio Oriente era stato messo a punto ben prima degli eventi dell’11 settembre 2001. I Neoconservatori avevano affermato di …

Leggi tutto »

Oggi 2 Novembre…’A livella – Totò (Principe Antonio De Curtis)

Ogn’anno, il due novembre, c’é l’usanza per i defunti andare al Cimitero. Ognuno ll’adda fà chesta crianza; ognuno adda tené chistu penziero. Ogn’anno, puntualmente, in questo giorno, di questa triste e mesta ricorrenza, anch’io ci vado, e con dei fiori adorno il loculo marmoreo ‘e zi’ Vicenza. St’anno m’é capitato ‘navventura… dopo di aver compiuto il triste omaggio. Madonna! si ce penzo, e che paura!, ma po’ facette un’anema e curaggio. ‘O fatto è chisto, statemi a sentire: s’avvicinava ll’ora …

Leggi tutto »

IL GRASSO CHE COLA (LA NECESSARIA DENUNCIA DI LUCA RICOLFI )

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Il tipico giovane d’oggi  non  ha che lavori saltuari. Però non si fa  mancare le vacanze, non paga  affitto perché vive coi genitori, dai  quali erediterà la casa in proprietà  –  ha soldi in tasca per andare in 350 mila  a Modena  al concerto di Vasco Rossi  pagando  70 euro di biglietto, e per alimentare lo spaccio – onnipresente, corpuscolare, immenso  – di cocaina, hashish, eroina a scopo ricreativo.  Vive in un paese  che ha perso …

Leggi tutto »

Divertirsi fino a morirne

Neil Postman darkmoon.me “Quasi tutti hanno accesso ad una biblioteca pubblica (almeno in America). In queste biblioteche troviamo la più grande, profonda e illuminante letteratura che gli esseri umani abbiano mai prodotto. La maggior parte delle persone legge questi libri? Avete mai letto Cervantes? Avete letto i sonetti di Shakespeare? Avete letto Hegel o Nietzsche? I loro libri sono nelle biblioteche, potete andarci, perché non conoscete questa letteratura? Anche se così non fosse, penso che sareste d’accordo sul fatto che …

Leggi tutto »

La Commissione sul hate speech rischia d’essere strumento di censura per il pensiero non conforme

DI DONATELLA SALINA laluce.news Qualche giorno fa è stata approvata dal Parlamento italiano una mozione, presentata dalla senatrice Liliana Segre sulla questione del cosiddetto “hate speech”, al fine di monitorare e limitare le manifestazioni d’odio in rete. La senatrice è vittima da diverso tempo di attacchi e offese dettati dall’odio xenofobo in quanto ebrea ed è in prima fila in questa battaglia. Il testo pubblicato da un sito ebraico italiano e’ questo. La mozione riconosce la difficoltà di operare in …

Leggi tutto »

Vincolo esterno

DI STEFANO DELRIO facebook.com Ho ascoltato qualche passo dell’intervista rilasciata da Romano Prodi alla Annunziata. A quanto pare siamo in periodo di ammissioni, e pure il buon Romano non ci risparmia qualche perla. A suo dire, nominato al vertice dell’IRI per risanarlo, scoprì in corso d’opera di avere in realtà il mandato di smantellarlo e privatizzare tutto ciò che era possibile dell’industria di stato italiana. Il “mandante”, racconta, fu Ciampi, su direttiva europea. Il caro vecchio vincolo esterno, insomma. Ci …

Leggi tutto »

Mettere al sicuro il petrolio

DI MICHEL ONFRAY michelonfray.com Il vantaggio con Donald Trump è che é primordiale… Tra ciò che dice e ciò che pensa non c’è neanche il velo di una cartina da sigarette. E ciò che pensa è ciò che concepirebbe un bambino o un adulto non ben cresciuto… Perché può pensare molte cose nello stesso tempo o anche fare delle affermazioni contraddittorie l’una appresso all’altra, sentendosi comunque il meno imbarazzato del mondo. È il chiacchiericcio caratteristico del re bambino: “Lo dico …

Leggi tutto »

Un ottimo presidente della Repubblica

DI THOMAS FAZI facebook.com Nicola Zingaretti ha dichiarato oggi in un’intervista che Mario Draghi sarebbe un ottimo Presidente della Repubblica. Cioè secondo “il leader della sinistra italiana” (sic) colui che, secondo lo stesso Financial Times, nel 2011 ha di fatto «costretto Silvio Berlusconi a dimettersi a favore di Mario Monti», ponendo le sue dimissioni come condizione affinché la banca centrale continuasse a sostenere le obbligazioni pubbliche e le banche italiane, con l’obiettivo di realizzare le misure esposte nella famose lettera …

Leggi tutto »

Catalogna, l’unica soluzione è il referendum

DI NICOLA TANNO jacobinitalia.it Sulla situazione che si è venuta a creare attorno alla richiesta di indipendenza non bisogna fidarsi dei giudizi superficiali. La questione catalana, con tutte le sue contraddizioni, non può essere rimossa. La salma di Francisco Franco vola sul cielo di Madrid. Dopo quasi 45 anni dalla sua morte, 43 dalle prime elezioni democratiche e 23 anni di governi socialisti, finalmente lo stato spagnolo non si farà più carico della cura delle spoglie del Caudillo, ovvero del …

Leggi tutto »

Povero Bertani

DI DAVIDE comedonchisciotte.org Comedonchisciotte non è mai stato un blog personale.  Oggi però, chiedendo scusa ai lettori, devo appropriarmi di un piccolo spazio  per raccontare quello che è successo con Carlo Bertani. Il fatto nasce da un suo articolo di qualche giorno fa che ho deciso di NON pubblicare. Il motivo per cui ho deciso di non pubblicarlo è  parte del suo contenuto,  pieno di falsità nei miei confronti e  sgradevoli insinuazioni nei confronti di comedonchisciotte e quindi del mio …

Leggi tutto »

Ultimo tango a Perugia: l’autopsia del Movimento 5 Stelle

FONTE:LIBREIDEE.ORG Il Movimento 5 Stelle potrebbe anche risorgere, se solo ricominciasse a essere se stesso, cioè a riesumare le ruggenti battaglie democratiche ora dimenticate. Tornare a impegnarsi dalla parte dei cittadini lasciando perdere i tatticismi istituzionali e l’abbraccio mortale col Pd? E’ la tesi che Gianluigi Paragone, scomodo giornalista televisivo e ora deputato “dissidente”, rilancia dopo la débacle grillina in Umbria. L’infelice minuetto con Zingaretti, patrocinato da Conte? “Ultimo tango a Perugia”, lo definisce – parafrasando Bertolucci – Francesco Maria …

Leggi tutto »

UN ESERCITO DELL’UE POTREBBE RIMPIAZZARE LE TRUPPE USA CHE SI RITIRANO DALLA SIRIA

DI MADIS JACOBSEN geopolitica.ru Dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato che le forze militari americane che occupano illegalmente alcune aree della Siria sarebbero state ritirate, è apparso possibile nel prossimo futuro un accordo per la fine del conflitto con lo sforzo congiunto del governo siriano, della Russia e dell’Iran. Le truppe statunitensi hanno sostenuto nella Siria nord-orientale i loro combattenti per procura curdi prolungando in tal modo l’instabilità nella regione e provocando al contempo la …

Leggi tutto »

La fine del Califfo: ‘E’ morto come un cane’

Pepe Escobar asiatimes.com “È morto come un cane.” Il presidente Trump non avrebbe potuto scrivere una battuta migliore, mentre si preparava per annunciare di persona la notizia, proprio come Obama con bin Laden, di fronte al mondo intero. Abu Bakr al-Baghdadi, il falso Califfo, il leader dell’ISIS/Daesh, l’uomo più ricercato del pianeta, è stato “assicurato alla giustizia” durante il mandato di Trump. Il califfo defunto come un cane è ora diventato l’ultimo, vittorioso trofeo della sua politica estera, prima della …

Leggi tutto »

L’innominabile realtà della violenza. Note su Joker

DI JACK ORLANDO carmillaonline.com Non capita spesso che da un film scaturisca un dibattito serrato e prolungato all’interno dell’habitat di movimento, solitamente distratto agli stimoli esterni. Eppure su Joker di Todd Phillips si stanno spendendo fiumi di inchiostro e di post; grande cosa l’interrogarsi a partire da certe cose, ma spesso l’analisi si concentra sulla banale assimilazione o rinnegamento del personaggio secondo i nostri schemi interpretativi e l’approfondimento si arena allora sulla benedizione o l’accantonamento. Ci si chiede se Joker …

Leggi tutto »

La Turchia tira il freno in merito all’incursione in Siria dopo accordi con la Russia e gli Stati Uniti

DI Ilya Arkhipov, Onur Ant,  Selcan Hacaoglu bloomberg.com La Russia e la Turchia hanno concordato di cooperare per riprendersi vasti pezzi di territorio siriano, controllati dalle forze curde una volta alleate degli Stati Uniti, il che dà a ciascunPaese una voce in capitolo più importante su come apparirà la Siria del dopoguerra. Dopo sei ore di colloqui, il Presidente russo Vladimir Putin e il leader turco Recep Tayyip Erdoğan hanno siglato un accordo martedì [22 ottobre],per liberare i combattenti curdi …

Leggi tutto »

Il latte: il nuovo simbolo del razzismo nell’America di Donald Trump

  Kelly Riddell washingtontimes.com Questa settimana, nel giornaletto universitario Daily49er, Samantha Diaz, della California State University, ha descritto come il latte sia diventato il nuovo simbolo dell’odio. “Tutti voi, insieme al resto della nazione, siete talmente abituati a sentire decantare i benefici del latte che, probabilmente, non vi sarete nemmeno resi conto del sottile razzismo nascosto nelle nostre abitudini salutistiche,” asserisce la signora Diaz. Continua poi: “Potrebbe non sorprendervi che gli Stati Uniti sono stati fondati sul razzismo e che …

Leggi tutto »

Il gregge alza la testa (paralipomeni a “Avemo vinto, poppolo!”)

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.com – Avemo vinto, poppolo! – Per un paio d’anni siamo a posto Roma, 28 ottobre 2019 Ottobre, andiamo. È tempo di votare … Ben il 65% degli elettori umbri ha staccato il fondoschiena dalla poltrona per recarsi alle urne. I pecoroni, insomma, han lasciato gli stazzi, lordi di letame da olotelevisore, eccitati da pastori e capibastone e sottopanza, per addomesticarsi definitivamente in qualche stambugio da voto; ricavato, nella maggior parte dei casi, da scuole, scuole laddove, ormai, …

Leggi tutto »

I risultati delle elezioni in Umbria mi sembrano emblematici su più fronti

DI ANDREA ZHOK facebook.com I risultati delle elezioni in Umbria mi sembrano emblematici su più fronti. In primo luogo, sono una risposta piuttosto chiara a quella parte di commentatori di genio che scrollano il capo sconsolati di fronte al ‘cripto-fascismo’ degli Italiani. Che in una regione governata ininterrottamente da sinistra o centrosinistra per decenni la Destra vinca con 20 punti di distacco (e affluenza al 65%) dovrebbe mettere a tacere queste letture di comodo. Temo però che ciò sia un’illusione. …

Leggi tutto »

Greta e il “Deep State” verde

DI DIMITRI ORLOV cluborlov.blogspot.com In queste ultime settimane il fenomeno Greta Thunberg – l’attivista di 15 anni che milita per il cambiamento climatico – ha spazzato l’emisfero occidentale per culminare con il suo appassionato discorso davanti all’ONU. Il resto del mondo, compreso il paese che ha la più grande emissione di gas a effetto serra del mondo (la Cina), ha valutato che fosse indegno reagire di fronte a una ragazzina stressata e psichiatricamente anormale che sembra sia stata manipolata da …

Leggi tutto »

Le truppe americane continuano a rimanere in Siria per ‘tenersi il petrolio’ e per questo hanno già ucciso centinaia di persone

  Ben Norton thegrayzone.com Centinaia di soldati americani rimangono in Siria per occupare le sue riserve di petrolio e privare il governo siriano dalle entrate necessarie per la ricostruzione. Trump lo ha ammesso apertamente: “Vogliamo tenerci il petrolio.” Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha rassicurato i suoi sostenitori che sta “riportando a casa i soldati” dalla “infinita” guerra in Siria. Ma non è esattamente così. Anche se Trump ha ordinato un ritiro parziale del migliaio circa di truppe …

Leggi tutto »

Extinction Rebellion travolge il mondo

DI ROBERT HUNZIKER counterpunch.org Extinction Rebellion (XR), formatosi il 31 ottobre 2018, è diventata una forza travolgente in tutto il mondo, quasi da un giorno all’altro. È il movimento ambientalista in più rapida crescita di sempre. In effetti, l’esposizione mediatica che XR sta dando all’emergenza climatica sta trasformando il cittadino medio in un radicalizzato guerriero ecologista. La spavalderia di XR è simile a quella dei sanculotti del XVIII secolo. A quel tempo, il popolo francese era radicalizzato per via della …

Leggi tutto »

Le multinazionali evadono miliardi ma il governo vuole la galera per idraulici e muratori

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI liberoquotidiano.it Dato che il governo non vuole aumentare il deficit pubblico e neanche l’IVA, deve alla fine aumentare tante piccole tasse di qui e di là , e dato che si tratta di una coalizione traballante, di gente che non ha mai lavorato nel settore privato e che crede che ci siano 200 o 300 miliardi di “sommerso”, pensa di cavarsela con “la caccia all’evasione”. Come noto in Italia idraulici e altri che fanno …

Leggi tutto »

Elezioni in Umbria: cronaca di un’asfaltata annunciata

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Le elezioni che si terranno il 27 Ottobre in Umbria saranno la cartina di tornasole che dimostrerà a quale narrazione dei fatti politici degli ultimi mesi gli Italiani hanno creduto.  Se alla cronaca della crisi di Agosto dovuta alla pazzia megalomane e pericolosa di stampo esclusivamente salviniano, alimentata da qualche mojitos di troppo, com’è stata presentata dai media vicini PD e MoV, oppure a quanto dichiarato dalla Lega sulla necessità di staccare la spina ad un …

Leggi tutto »

L’insurrezione cilena

 DI CESAR GUZMAN-CONCHA jacobinitalia.it Quindici morti, oltre 1500 arrestati, circa 100 feriti da armi da fuoco (secondo i dati dell’Istituto nazionale dei diritti umani cileno). Al momento in cui scriviamo è questo il bilancio provvisorio della situazione in Cile. Da venerdì 18 ottobre Santiago è in stato di emergenza (ordine pubblico affidato all’autorità militare e restrizioni al diritto di riunione e di manifestazione) e da sabato il governo ha imposto il coprifuoco, ma nonostante questo decine di migliaia di cittadini …

Leggi tutto »