Home / 2018 / novembre / 11

Archivi giornalieri: 11 novembre 2018 , 17:54

Lo spettro di Pablo

  LESLEY GILL counterpunch.org Roberto ‘Cubby’ Escobar ha 72 anni ed è un ex-contabile del defunto cartello della droga di Medellin, nonché il curatore del Museo Pablo Escobar,  sua attuale dimora dopo l’uscita di prigione, nel 2006. Il museo onora la memoria del fratello, il più celebre criminale della Colombia. Situato in un vecchio nascondiglio, [la struttura] prospera grazie al crescente flusso di turisti stranieri, che vogliono sempre più notizie sul famoso signore della droga e Cubby, come le bamboline …

Leggi tutto »

Bolsonaro: un mostro pianificato dai nostri media

DI JONATHAN COOK counterpunch.org Con la vittoria di Jair Bolsonaro nelle elezioni presidenziali brasiliane nel fine settimana [28 ottobre], le Cassandre delle élite occidentali sono di nuovo operative. Il suo successo, come quello di Donald Trump, ha confermato un preconcetto di lunga data: che non ci si può fidare del popolo; che, quando si emancipa, si comporta come una massa guidata da impulsi primitivi; che la plebaglia ormai sta per minacciare di abbattere le barriere della civiltà create scrupolosamente. I guardiani …

Leggi tutto »

Crisi di astinenza da crescita

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Seguo la straordinaria manifestazione che si è svolta ieri a Torino a favore del TAV. Alla testa di tutto, c’è la Confindustria: “Confindustria ribadisce “con forza l’assoluta necessità di completare i lavori della Tav”. E annuncia “che proprio a Torino convocherà un Consiglio generale straordinario allargato alla partecipazione dei Presidenti di tutte le Associazioni Territoriali d’Italia per protestare insieme contro una scelta, il blocco degli investimenti, che mortifica l’economia e l’occupazione del Paese”.” Leggo su Repubblica …

Leggi tutto »

U2, Rolling Stones e Ac/Dc: cuore in patria e portafoglio (ricco) in Olanda

DI ROBERTO GALULLO E ANGELO MINCUZZI ilsole24ore.com AMSTERDAM – Canta che ti passa. Chissà se anche a voi è capitato di superare con una bella cantata preoccupazioni e timori di una giornata storta. Di sicuro a musicisti e rock band internazionali come Rolling Stones, U2, Ac/Dc, e chissà a quanti altri mai usciti allo scoperto, cantare fa passare la paura del Fisco. Ma a una condizione: che la società o le scatole societarie che gestiscono diritti e royalties delle rock …

Leggi tutto »