Home / 2018 / giugno / 12

Archivi giornalieri: 12 giugno 2018 , 22:58

Yemen – Gli USA danno il consenso al genocidio

FONTE: MOON OF ALABAMA Domani inizierà il genocidio nello Yemen. Otto milioni sono già allo stremo. Su ventisei milioni di Yemeniti, diciotto vivono nell’entroterra montuoso (in verde) che è sotto il controllo degli Houthi e dei loro alleati. Sono circondati dalle truppe e dai mercenari dell’Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti. C’è pochissima agricoltura. L’unica linea di rifornimento dal mondo esterno verrà interrotta fra poco. La gente morirà di fame. Anche prima della guerra, lo Yemen importava il 90% …

Leggi tutto »

Cina, lo spettro che infesta i colloqui di Singapore

DI S.W. MOSHER Secondo quanto ci è stato riferito, i cinesi stanno cercando di spiare, a Singapore, sia il Presidente Donald Trump che la sua delegazione. Sono preoccupati di perdere il loro stato vassallo, la Corea del Nord, ma stanno anche cercando di sapere il più possibile sulle tecniche di negoziazione di Trump. Bisogna capirli, sanno di essere i prossimi. Nell’ultimo anno gran parte del focus è stato posto comprensibilmente sulla Corea del Nord, visto che “Little Rocket Man” [Kim …

Leggi tutto »

Bilderberg sarà ancora importante, se cambia il futuro della guerra?

Il vertice di quest’anno è tutto sulla guerra – ma che cosa vogliono? di Charlie Skelton TheGuardian.com Quest’anno il Summit di Bilderberg  è un consiglio di guerra. In agenda: Russia e Iran. In sala conferenze: il Segretario Generale della Nato, il  Ministro della Difesa tedesco e il Direttore dei Servizi di Intelligence francese, DGSE. Si tratta di una sfilza di strateghi, accademici e teorici militari che si sono riuniti a Torino, in Italia, ma per quei paesi che si trovano nei punti …

Leggi tutto »

(4a parte) Come ‘uscire’ dall’euro adesso

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Premesse le seguenti realtà. A) Chi conosce la più aggiornata letteratura economica dell’era Digitale (ad es. Brynjolfsson, McAfee, Qiang, Kelly, o McKinsey, Deloitte, Accenture, World Bank, IDS, World Economic Forum, ecc.) ha bene in mente ciò su cui il consenso dei massimi esperti e dei leader competenti è ormai chiaro: l’inaudito potenziale di sviluppo economico e democratico della Disruption delle nuove tecnologie potrà dispiegarsi appieno solo in nazioni sovrane – cioè capaci d’intervenire senza limiti di budget (o con limiti almeno molto superiori a …

Leggi tutto »