Home / 2017 / maggio / 08

Archivi giornalieri: 8 maggio 2017 , 22:38

IL SOVRANISMO CADRA’ CON LA LE PEN?

Riceviamo e volentieri pubblichiamo Di Francesco Mazzuoli Comedonchisciotte   La sconfitta di Marine Le Pen è arrivata, inevitabile. Partiva con un handicap molto pesante, ma certamente hanno influito sul risultato una campagna elettorale mal condotta e il disastroso faccia a faccia televisivo con l’avversario.   L’handicap, il fardello storico, con  cui è partita La Le Pen – fin  dal momento in cui ha assunto le redini del partito – era (ed è) costituito dalla fortissima connotazione politica legata alla figura …

Leggi tutto »

La Francia ha scelto di non scegliere

DI PAOLO RAFFONE comedochisciotte.org Analisi del voto francese: Macron è presidente. Con quale forza sociale? Quali conseguenze? Espressamente, astenendosi o con voto nullo, circa il 50% dei 46 milioni di elettori francesi ha votato contro Macron. Un presidente a metà! Ma la base elettorale di Macron – i “macronisti convinti” – è inferiore al 17% dei francesi aventi diritto di voto. Macron è debole come Hollande e Chirac. Promettere nei cinque anni di agire su giovani ed educazione è un …

Leggi tutto »

M5S: QUESTA NON È SOLO BRUTTA, È UNA SUPER-PORCATA

DI PIEMME sollevazione.blogspot.it Che i leader Cinque Stelle avessero recentemente preso il vizietto di cambiare posizione a seconda delle loro convenienze e per raccattare voti purchessia, l’han capito quasi tutti. Man mano che si avvicinano alla soglia del potere, il vizietto sta diventando una vera e propria pornografica perversione. Una mossa dietro l’altra per accreditarsi a chi comanda come “affidabili”, gesti simbolici dietro l’altro per tranquillizzare chi sta in alto che, in caso di governo M5S non c’è proprio niente …

Leggi tutto »

E’ NATO IL PARTITO UNICO DELL’EUROPA POST-NAZIONALE

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Macron e Jacques Attali alla riunione del Bilderberg a Copenhagen, giugno 2014 (nella foto).  Lì Attali ha presentato il suo giovane protetto a quelli che contano. E lì probabilmente è  stata architettata la  strategia per fare del giovanotto il candidato sintetico al silicone,   visto che il loro Hollande stava rovinando nei sondaggi e diventava impresentabile alle elezioni il  partito detto “socialista”. Dovrà diventare “il campione del pop-futurismo, trasformare i francesi nei nomadi ideali alla Attali: una …

Leggi tutto »