Home / 2015 (pagina 30)

Archivi annuali: 2015

LA HSBC TEME UNA RECESSIONE MONDIALE SENZA SCIALUPPE DI SALVATAGGIO

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD telegraph.co.uk Le autorità mondiali hanno esaurito le munizioni, con i tassi d’interesse che restano bloccati a zero. Non hanno più alcun margine d’errore se l’economia dovesse vacillare L’economia mondiale è fastidiosamente vicina alla velocità di stallo. Le Nazioni Unite hanno tagliato le previsioni di crescita globale per il 2015 al 2.8% – è solo l’ultimo corpo multinazionale ad aver ritrattato [le precedenti previsioni].

Leggi tutto »

TEL AVIV ORDINA CHE PALMIRA DEVE ESSERE DISTRUTTA ?

DI GORDON DUFF journal-neo.org Sottoponiamo ai lettori come spunto di discussione questo articolo visibilmente complottista, sempre ricordando il detto di un vecchio democristiano, secondo il quale “a pensar male si commette peccato, ma spesso …” La redazione di CdC Sabato scorso, un computer portatile sequestrato in un raid contro una roccaforte dell’ISIS ha svelato un bizzarro complotto che sembra uscito da un film di Indiana Jones di Steven Spielberg. Le analisi potrebbero portare prove di una strana ‘’fratellanza’’ che lega …

Leggi tutto »

FACCIAMO UNA GUERRA. TRA UN MESE, IN LIBIA

DI LUCA FAZIO ilmanifesto.info Fac­ciamo una guerra. Tra un mese, in Libia. I pia­ni­fi­ca­tori euro­pei di nuove morti, gli stessi che si rim­pal­lano poche migliaia di pro­fu­ghi che rischiano la vita nel Medi­ter­ra­neo, dicono che il con­flitto durerà un anno. Sarà impos­si­bile chia­marla “ope­ra­zione di poli­zia” e sarebbe scan­da­loso defi­nirla “mis­sione uma­ni­ta­ria”. La chia­me­ranno mis­sione Euna­v­for Med. Dopo le rive­la­zioni del Guar­dian — peral­tro smen­tite con imba­razzo dai mini­stri d’Europa — que­sta volta è Wiki­Leaks ad aver rovi­nato i piani …

Leggi tutto »

L’EUROPA STA TREMANDO DALLE FONDAMENTA

DI PAUL MASON blogs.channel4.com “L’economia si sta riprendendo, e allora perché ci state punendo?” Questo è il sottotesto di molte riflessioni dei conservatori dopo le due grandi scosse elettorali registrate in Polonia e Spagna. In Spagna, la sinistra radicale, in una campagna condotta sotto varie liste civiche legate al nuovo partito Podemos, ha causato uno shock politico, vincendo la città di Barcellona e riservandosi la possibilità di una coalizione di sinistra a Madrid. Nella capitale catalana l’attivista per la casa …

Leggi tutto »

IL PIANO DELLA MAFIA FINANZIARIA GLOBALE PER LA GRECIA E’ CONFERMATO

FONTE: FAILEDEVOLUTION (BLOG) Paul Mason, per mezzo del suo articolo “Why Geece’s Syriza party is not sticking to the script on an IMF deal” [Perchè il partito greco Syriza non si sta attenendo alla sceneggiatura per un accordo con il FMI, NdT] dà conferma del piano dei lobbysti della finanza globale per la Grecia. Nello specifico: “Nel copione che piace all’eurozona, la conclusione prospettata è: Syriza si divide, il ministro delle finanze Varoufakis mantiene il suo impegno di non firmare …

Leggi tutto »

NON PODEMOS

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it In Spagna vince Podemos, una sinistra giovane che fa la sinistra e con un leader serio che alimenta speranze, che vedremo se saprà soddisfare, ma intanto segnala la vitalità di una democrazia giovane e in buona salute. Nella cattolicissima Irlanda vincono addirittura i matrimoni gay, mentre noi siamo ancora qui a domandarci se sia il caso di riconoscere le unioni civili, patrimonio comune della destra e della sinistra in tutto il resto d’Europa. E l’Italia? L’altra …

Leggi tutto »

L'ITALIA E' IL SECONDO PAESE CAVIA DELL'ESPERIMENTO LIBERISTA DOPO LA GRECIA

DI GIORGIO CREMASCHI temi.repubblica.it Non votare Pd, unico antidoto al potere assoluto renziano Nel 1953 quella che fu allora chiamata legge elettorale truffa non scattò perché la Democrazia Cristiana ed i suoi alleati non raggiunsero il quorum richiesto del 50%+1 dei voti validi. Quella che doveva essere un’alleanza al centro in grado di acchiappare consenso in tutte le direzioni perse invece voti ad ampio raggio, alla sua sinistra prima di tutto, ma anche alla sua destra. Il progetto autoritario allora …

Leggi tutto »

E SE PUTIN STESSE DICENDO LA VERITA' ?

DI WILLIAM ENGDAHL journal-neo.org Il 26 aprile scorso la principale emittente televisiva nazionale della Russia, Rossiya 1, ha celebrato il presidente Vladimir Putin in un documentario creato per il popolo russo nel quale venivano esposti gli eventi dell’ ultimo periodo storico, compreso l’ evento dell’ annessione della Crimea, quello del colpo di Stato in Ucraina supportato dagli Stati Uniti, e lo stato generale dei rapporti fra Russia e Stati Uniti e Unione Europea. Nelle sue parole si è potuta apprezzare …

Leggi tutto »

LA MERKEL E' STATA ABBANDONATA ? E' L'INIZIO DELLA SUA FINE ?

DI JOHN HELMER russia-insider.com I recenti sviluppi sul coinvolgimento degli Stati Uniti negli accordi di Minsk e il passo falso della Merkel con il suo commento alla conferenza stampa con Putin, segnano l’inizio della sua fine? Angela Merkel, il cancelliere tedesco, farebbe qualsiasi cosa pur di ottenere e mantenere il potere. Secondo i potenti banchieri tedeschi, ciò include anche dimostrarsi pronta alla guerra contro la Russia, così da far apparire Frank-Walter Steinmeier, suo rivale politico, primo ministro della coalizione e …

Leggi tutto »

IN EUROPA STA EMERGENDO UN NUOVO GRANDE ACCORDO, CON LA GERMANIA CHE SI ADEGUA ALLA VITTORIA DI CAMERON

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD telegraph.co.uk “Tutti sono consapevoli del fatto che la Gran Bretagna è il prossimo grande problema che si profila all’orizzonte. L’impressione è che dobbiamo salvare i britannici da se stessi”, ha dichiarato “Friends of Europe”. La Germania ha aperto la porta ad un “grande accordo” e a possibili modifiche del “trattato costitutivo” per evitare che la Gran Bretagna si tiri fuori dall’Unione Europea. Un rischio considerato “disastroso” per gli interessi tedeschi e per la stabilità a lungo termine …

Leggi tutto »

NO, NON PUOI TORNARE ALL’URSS!

DI DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.it Una delle finte storie tenute in piedi da certi politici americani, con l’aiuto dei media occidentali, è che Vladimir Putin (il quale, hanno stupidamente affermato, è un dittatore ed un tiranno) voglia ricostituire l’URSS, con l’annessione della Crimea come primo passaggio. Invece di ascoltare le loro chiacchiere, mettiamo in chiaro i fatti.

Leggi tutto »

COME TI ANNUNCIO IL SUPERBOTTO FINANZIARIO IN TRE GRAFICI

FONTE: SENZASOSTE.IT Si rimane sconcertati a vedere persone -che si presume avere una specializzazione oltre ad un cervello- affannarsi a discercere su pochi. sedicenti decimi di punto in più di Pil rispetto allo scorso. Specie, dopo che si è visto una giornalista del Sole 24 andare in estasi per uno 0,2 di Pil in più, se magari si è consultato questi tre semplici grafici che circolano in rete. Eccoli. 1. Andamento dell’indice di borsa di New York come vedete, il …

Leggi tutto »

“HO IL SENSO DELLA FINE”, DICE L’UOMO CHE VALEVA 1.700 MILIARDI DI DOLLARI. E TU CHE HAI 21 ANNI CE L’HAI QUEL SENSO?

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Forse meglio ascoltarlo, l’Imperatore dell’Impero del Male. In fondo, ed è poca consolazione per te ragazzo, ragazza, anche lui ha un Padrone, il Padrone ultimo di tutto, anche di quella leggenda buffona di Dio con la barbetta bianca. Sì, l’Imperatore del Male ha anche lui un Padrone. La Morte. E lo sa.

Leggi tutto »

NAKBA: UN CRIMINE OSSERVATO, IGNORATO E RICORDATO

DI ILAN PAPPE countercurrents.org Il 15 maggio di solito è una miccia che fa scattare un viaggio indietro nel tempo. E per un incomprensibile motivo ognuno di questi viaggi tira fuori un aspetto diverso di Nakba. Quest’anno, più di ogni altra cosa, mi preoccupa la continua apatia e indifferenza dell’elite e dei media politici occidentali alla difficoltà dei palestinesi. Nemmeno l’orrore del campo Yarmuk ha fatto associare, nelle menti dei politici e dei giornalisti, la possibile connessione tra salvare i …

Leggi tutto »

COSA LEGA IL PIL USA ALL'ISIS ? FORSE KEYNES

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Parlando a un evento alla Camera di commercio di Providence, Rhode Island, il numero uno della Fed, Janet Yellen, ha di fatto calciato ancora avanti per un po’ il barattolo del rialzo dei tassi, confermando che se l’economia americana continua a migliorare come mi aspetto, credo che sarà appropriato a un certo punto quest’anno fare il passo iniziale di alzare i tassi e iniziare il processo di normalizzazione della politica monetaria. Al contrario, il passo della …

Leggi tutto »

PERCHE’ ALLA FINE GLI USA STANNO PARLANDO CON LA RUSSIA

DI PEPE ESCOBAR informationclearinghouse.info Una donna entra in una stanza… è così che iniziano molte barzellette. Nel nostro caso, l’autoproclamatasi regina del Nulandistan Victoria “si fotta l’EU” Nuland sta entrando in una stanza a Mosca per parlare con i viceministri degli esteri Sergei Ryabkov e Grigory Karasin. Uno scherzo? No, è successo sul serio. Ma perchè?

Leggi tutto »

REDDITO DI CITTADINANZA: GUFI E STRIGIFORMI

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org L’attuale dibattito sul Reddito di cittadinanza (o meglio Reddito minimo garantito) vede schierati diversi strigiformi, che si contendono la presunzione della verità: gufi reali, civette sparvieri e assioli comuni. Naturalmente i gufi reali (nome scientifico Bubo Bubo) emettono il loro verso lugubre e cupo direttamente dagli schermi televisivi, prediligono ambienti freschi e riparati (dal dibattito democratico), e rivestono ruoli istituzionali di prestigio. Le civette sparvieri invece sono quei parolai che frequentano i vari talk show nazionali, …

Leggi tutto »

MI FIDO DI TE ? (PREGIUDIZI SALVIFICI)

DI FIORENZA LICITRA ilribelle.com È tempo dell’annuale festival di Cannes, le cui proiezioni, per i comuni fruitori, potranno essere visionate solo prossimamente; nel frattempo, però, ci si potrebbe indirizzare verso un più abbordabile e sicuro cinema d’essai per scovare un certo film presentato proprio l’anno scorso nella suddetta kermesse cinematografica. “Forza maggiore” è il titolo dell’opera, Ruben Östlund il regista.

Leggi tutto »

GLI USA STANNO PIANIFICANDO UN INCIDENTE COME QUELLO DEL GOLFO DEL TONKINO NEL MARE CINESE MERIDIONALE

DI PETER SYMONDS informationclearinghouse.info Dopo settimane di allarmismo da parte di funzionari americani riguardo alle attività della Cina nel Mar Cinese Meridionale, il Segretario di Stato John Kerry ha usato la sua visita a Pechino lo scorso fine settimana per stabilire un ultimatum ai leader cinesi di fermare la bonifica (e la rivendicazione territoriale) di isolotti e banchi di sabbia. Il suo omologo cinese Wang Yi ha seccamente rifiutato l’ultimatum, insistendo sul fatto che la Cina avrebbe salvaguardato la sua …

Leggi tutto »

COME E COSA PENSANO I TERRORISTI QUANDO SCELGONO UN OBIETTIVO IN EUROPA?

DI ANTONIO DE MARTINI corrieredellacollera.com In questi giorni ho avuto molto daffare col mio “blog privato”. Molti amici infatti sollevano problemi o quesiti cui rispondo individualmente, specie se i temi trattati rischiano di infiammare gli animi dei numerosi NN (narcisi nazistelli) che cercano di parlare degli ebrei anche quando parlo di collezionare farfalle. Un quesito realmente pericoloso invece è il tema periodicamente riaffiorante che riguarda la possibilità che qualche terrorista si infiltri tra i migranti clandestini. Molti che in buonafede …

Leggi tutto »

SARA’ CONFISCATO ANCHE IL DENARO DEI CONTI BANCARI GRECI COME A CIPRO?

DI MICHAEL SNYDER theeconomiccollapseblog.com Ricordate cosa accadde quando Cipro tentò di sfidare l’Unione europea? Alla fine, crollò l’intero sistema bancario del paese e fu confiscato il denaro dei conti bancari privati. Ebbene, anche alla Grecia potrebbe toccare una sorte simile. Fino ad oggi, il governo Greco non ha ricevuto denaro dall’U.E. né dal FMI dall’agosto del 2014. Come potete immaginare, questo significa che i conti pubblici Greci sono in secca. Il nuovo governo Greco continua a insistere sul fatto che …

Leggi tutto »

LA PRIMA CASA E' IMPIGNORABILE, LA SECONDA E LA TERZA ESPROPRIABILE PER PUBBLICA UTILITA' IN FAVORE DEGLI IMMIGRATI. (PAROLA DEI PDDINAMITARDI)

IL POLISCRIBA pauperclass.myblog.it Siamo alla svolta stalinista. Appurato che la questione quote immigrati da sobbarcarsi tra stati europei è un fallimento totale, perché 12 paesi su 28 se ne fottono e il resto accetta solo veri profughi e non presunti tali – sfruttabili dalle coop rosse che ci prosciugano le tasche con le porcate del Mare Loro a scapito dei tritoni che si bevono ogni cazzata somministrata come il lavoro temporaneo e sottopagato all’EXPO – non resta che una soluzione …

Leggi tutto »

KULTURA ITALIANA IN ITALIA

DI MAURO BALDRATI carmillaonline.com Kultura italiana in Italia = ultimo modello di smartphpone; ultimo modello di tablet; ultimo modello di app; ultimo modello di televisore; ultimo modello di auto; lavare l’auto col detersivo nel cortile di casa; squadra di calcio, comprensiva di allenatore, presidente e bilancio; TG1; TG5; la cronaca nera; Renzusconi; il Bunga Bunga; l’evasione fiscale; le escort; le veline; la moglie trofeo; la fidanzata trofeo; l’accompagnatrice trofeo; la segretaria trofeo; la presentatrice trofeo; le ministre trofeo;

Leggi tutto »

L’EUROPA DOVRA' AFFRONTARE UNA SECONDA RIVOLTA. I SOCIALISTI PORTOGHESI IN FORTE ASCESA RESPINGONO L’AUSTERITA’

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD telegraph.co.uk La Germania è preoccupata perché qualsiasi concessione alla Grecia farà inevitabilmente scattare una sorta di contagio politico, in grado di provocare in tutta l’Europa meridionale il collasso della disciplina fiscale. L’Europa corre il rischio di una seconda rivolta delle forze di sinistra del Sud. Il Partito Socialista del Portogallo ha promesso di sfidare le richieste di austerità dei creditori, e di bloccare eventuali ulteriori licenziamenti dei dipendenti pubblici. “Noi attueremo una politica all’opposto”, ha dichiarato Antonio …

Leggi tutto »

LA GRECIA NON E' FALLITA…E HA FESTEGGIATO DEGNAMENTE IL SUO 1 MAGGIO

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr La Grecia non é ancora fallita. La Grecia ha, comunque, festeggiato degnamente il suo primo maggio 2015… in spiaggia. Più esattamente, é il suo sesto 1° maggio ed indubbiamente la sesta estate consecutiva sotto la Troika… istituzionalizzata. Tempi nuovi, ma già deperiti. Segno allora dell’invecchiamento dei tempi e del pubblico; nei quotidiani, compresi quelli della domenica, che in questo momento si vendono male, sia il tema dell’”incertezza” che minaccia il paese sia quello dei “diritti europei”, …

Leggi tutto »

PARLA CRAXI

FONTE: LAMEDUCK (BLOG) Quelle che seguono sono alcune citazioni che ho estratto dal volume “Io parlo e continuerò a parlare”, una raccolta di note e appunti di Bettino Craxi dall’esilio, redatti negli anni novanta fino alla morte avvenuta nel 2000. Sono a metà della lettura del libro e questi sono i passaggi che ho trovato finora particolarmente significativi ed in alcuni casi sorprendenti, agghiaccianti, al limite della preveggenza. I pericoli che Craxi vede, vent’anni fa, per il futuro dell’Italia, sono …

Leggi tutto »

MANUALE PER LA DESCRIZIONE DELLA FINE DEL GIORNALISMO

DI GIULIETTO CHIESA megachip.globalist.it Cari amici e lettori, mi permetto di sottoporre alla vostra lettura questo magistrale pezzo di Andrea Tarquini, apparso su Repubblica online. «Macedonia nel caos migliaia in piazza “Via il premier spia”» . Lo definisco magistrale, con gratitudine, perché svolge un servigio prezioso al mio modesto lavoro di scardinamento del mainstream giornalistico. Infatti in questo articolo c’è già tutto, in forma concentrata. Leggetelo e vi divertirete.

Leggi tutto »

LE 80 PERSONE PIU' RICCHE DEL PIANETA POSSIEDONO TANTO QUANTO LA META' POVERA DELLL'UMANITA'

DI ERIC ZUESSE dissidentvoice.org Il recente rapporto dell’Oxfam, “Ricchezza: avere tutto e volere di più”(link) contiene cifre sconcertanti che la stampa non ha divulgato a sufficienza; così, le conclusioni e l’affidabilità delle sue fonti saranno discusse qui. I risultati saranno poi correlati al dibattito politico delle presidenziali americane 2016, che affronta il tema dell’uguaglianza e della disuguaglianza.

Leggi tutto »