Home / 2015 (pagina 2)

Archivi annuali: 2015

LA RUSSIA PUO’ RISOLVERE DA SOLA I SUOI PROBLEMI ECONOMICI

DI F. WILLIAM ENGDAHL journal-neo.org Da quando Washington e l’UE hanno imposto le loro immotivate sanzioni contro la Russia, a partire dalla primavera 2014, il presidente Putin ed il suo governo hanno intrapreso lodevoli e spesso brillanti iniziative per contrastare quella che di fatto è una vera guerra finanziaria. Alla fine sono riusciti ad evitare le distorsioni profonde nel sistema economico-monetario russo. Fallire in questo, in futuro, significherebbe per la Russia mostrare al mondo il proprio tallone d’Achille. Per sua …

Leggi tutto »

LA GERMANIA HA DICHIARATO GUERRA ALL'ITALIA

FONTE: ILFOGLIO.IT Il governo tedesco dice che le nostre banche andranno presto in pieno bail-in. E che non consentirà a nessuno di evitarlo. Tutto chiaro? Sabato scorso, sul Corriere della Sera, è uscita un’intervista che vale una dichiarazione di guerra della Germania all’Italia. L’ha fatta Federico Fubini a Lars Feld, 49 anni, uno dei “cinque saggi” che consigliano il governo tedesco e probabilmente il più vicino al ministro delle Finanze Wolfgang Schäuble. Prima di leggere gli estratti bisogna ripassare bene …

Leggi tutto »

16 SETTEMBRE 1920: ATTENTATO A WALL STREET – UN ‘COLD CASE’ VECCHIO DI 95 ANNI

FONTE: MASHABLE.COM Verso mezzogiorno del 16 Settembre 1920 qualcuno parcheggiò un carro trainato da un cavallo davanti al n. 23 di Wall Street, il quartier generale della JP Morgan, a pochi passi dalla Borsa di New York. Il carico del carro era costituito da 100 pounds [ca. 45 kg] di dinamite e 500 pounds [ca. 230 kg] di pezzi di ghisa. Alle 12:01, all’ora di pranzo, la bomba esplose ed i pezzi di ghisa diventarono come dei missili scagliati lungo …

Leggi tutto »

ECCO COME APPARE UNA CRISI FINANZIARIA

DI MICHAEL SNYDER theeconomiccollapseblog.com Proprio nei giorni scorsi sono ‘implosi’ tre importanti fondi ad alto rendimento E a Wall Street si sta rapidamente diffondendo il panico. I fondi gestiti da Third Avenue Management e Stone Lion Capital Partners hanno sospeso i pagamenti agli investitori e un altro fondo gestito da Lucidus Capital Partners ha liquidato il suo intero portafoglio. Stiamo assistendo ad una fuga verso le uscite come mai visto finora dal grande crollo del 2008 e molti di quelli …

Leggi tutto »

DONALD TRUMP CONTRO L'IPER-CLASSE

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Putin, alla annuale conferenza stampa, su Donald Trump: “E ‘ una persona brillante e di talento, senza alcun dubbio. Non è nostro compito giudicare le sue qualità , ciò spetta agli elettori americani , ma lui dice che vuole passare a un nuovo rapporto più sostanziale , un rapporto più profondo con la Russia , come possiamo non accogliere questo?” Non danneggerà il colorito candidato dal ciuffo finto, questo appoggio del russo?, Si chiedono i media …

Leggi tutto »

I 10 TOP TRENDS PER IL 2016

DI GERALD CELENTE The Trends Research Institute Che 2015 abbiamo avuto! Guardando all’indietro e considerando le problematiche dell’economia e della geopolitica, acquisiamo consapevolezza di quello che sta preparandosi per l’anno a venire: una nuova era costituita dalla volatilità dei mercati azionari e dalla crescente paura della ‘Guerra al Terrorismo’. Le preoccupazioni sono reali. Negli occhi delle persone possiamo leggere la paura per un futuro oscuro e rovinoso. Nel 2016, tuttavia, ci saranno delle opportunità che, se fossero abbracciate e condivise …

Leggi tutto »

I FILI DELL'INTRIGO NEO-CAPITALISTA SI DISSOLVONO: L'EPILOGO Si AVVICINA

DI JAMES HOWARD KUNSTLER kunstler.com A volte le società, così, prendono ed impazziscono. Giappone, 1931. Germania, 1933. Cina, 1966. Spagna, 1483. Francia, 1789. Russia, 1917. Cambogia, 1975. Iran, 1979. Ruanda, 1994. Congo, 1996, per citare che solo alcuni casi. Nel dire che impazziscono, intendo riferirmi ad un momento della loro storia in cui esse non si curano più delle conseguenze delle loro azioni, qualunque esse siano, compreso, in modo particolare, l’omicidio di massa. Gli USA sono usciti di strada nel …

Leggi tutto »

LA PROTESTA CRESCE: RISCHIAMO UNA CRISI ESPLOSIVA E INCONTROLLABILE

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Fino a qualche anno fa parevano sbuffi isolati di rabbia : Haider in Austria, Bossi in Italia, Fortuyn in Olanda. Ed erano quasi tutti di destra. Ora non più. Ora un’onda di protesta sempre più alta e sempre più comprensibilmente rabbiosa investe quasi tutti i Paesi dell’Unione europea, con la significativa eccezione della Germania. E non è più solo di destra, e neanche solo di sinistra ; talvolta è semplicemente civica, sempre e …

Leggi tutto »

VUOI LA GUERRA ? LA RUSSIA E' PRONTA ALLA GUERRA

DI PEPE ESCOBAR sputniknews.com Nessuno ha bisogno di leggere il saggio di Zbigniew Brzezinski del 1997, “La Grande Scacchiera”, per sapere che la politica estera USA ruota attorno un unico tema dominante: impedire – con tutti i mezzi necessari – l’emergere di una potenza, o più potenze, in grado di ridimensionare la prepotenza unilaterale di Washington, non solo in Eurasia ma in tutto il mondo. Il Pentagono trasmette lo stesso messaggio incorporato nella neolingua: la dottrina della Full Spectrum Dominance …

Leggi tutto »

NEL 2016 LA SIRIA SARA’ COME I BALCANI NEL 1914

DI PATRICK COCKBURN independent.co.uk Un analista della CIA confida quello che probabilmente succede in Siria. Dice che “Assad sta giocando la sua carta migliore per mantenere al potere il suo regime”. Egli crede che il governo di Assad moltiplicherà i suoi sforzi per provare che i suoi nemici “vengono manipolati da outsiders”. Il probabile esito è una spaccatura all’interno della rimossa elite siriana di maggioranza diretta da Assad, anche se egli ammette che non c’è una sua esplicita sostituzione. Il …

Leggi tutto »

GEAB n. 100 – CRISI SISTEMICA GLOBALE: IL GRANDE RITORNO DELL’EUROPA NERA

FONTE: GEAB.EU […] E’ qui e lentamente appare «la bestia immonda» [7]. Molto tempo fa, nel 1998, il nostro compianto Direttore, Frank Biancheri, scrisse un articolo intitolato: «2009, quando i nipoti di Hitler, Pétain, Mussolini … prenderanno il controllo dell’Unione» [8]. È esattamente quello che aveva anticipato per l’Unione Europea se questa non fosse riuscita a democratizzarsi. È del tutto palese di come l’UE non ci stia riuscendo … il processo ha quindi avuto inizio.

Leggi tutto »

LE RAGIONI DI HEIDI

FONTE: ROSSLAND (BLOG) La lupetta ha dichiarato nell’aula parlamentare che vuol bene al papà. Il Parlamento, commosso da tanto amore filiale, la salva. – Dice: “Mio padre figlio di contadini faceva 5 km a piedi per studiare”. S’é fatto il mazzo (per arrivare a Banca Etruria), quindi è necessariamente innocente per via dei tanti chilometri a piedi? – Dice: “Il mio conflitto di interessi? Vale 369 euro”. Come a dire che i conflitti di interesse si misurano un tanto a …

Leggi tutto »

IL DOPPIOGIOCHISMO DEL SINDACO PIZZAROTTI, PIDDINO GENETICAMENTE MODIFICATO…IN SALSA FRIEDMAN

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Ok … l’abbiamo capito, il sindaco Federico Pizzarotti si vuole affrancare dal Movimento 5 Stelle e lo vuole fare naturalmente secondo la maniera furbesca della vecchia putrida politica italiana, seguendo gli step di quel trasformismo becero e meschino che mostra la realtà in maniera distorta … per cui sembra che il tradito sia lui, in realtà è lui che tradisce politicamente i principi del Movimento. Un articolo della Stampa del 21 novembre scorso dice che l’addio …

Leggi tutto »

E SE IL SISTEMA FINANZIARIO MONDIALE SALTASSE IL 21 DICEMBRE?

DI VALENIN KATASONOV strategic-culture.org Il mondo sta entrando in una fase caotica. Molti hanno detto che sono stati gli Stati Uniti a creare il «caos gestibile» a livello globale. Ma gli eventi in Medio Oriente hanno dissipato l’illusione che chi ha istigato questo caos sia ancora in grado di gestirlo e un caos ingestibile molto presto invaderà anche il mondo della finanza internazionale. Ancora una volta gli Stati Uniti sono colpevoli di aver buttato dentro questo caos finanziario ingestibile, anche …

Leggi tutto »

COSA SIGNIFICA L’ “AUMENTO DEL CAMBIO” DI IERI ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS countercurrents.org La FED ha aumentato il tasso di prestito intrabanca di 25 punti base, o un quarto dell’1%. I lettori si chiedono “cosa significa?”. Significa che la FED ha avuto tempo di capire che l’effetto del piccolo “aumento del tasso” sarebbe praticamente zero. In altre parole, il piccolo aumento in un range che va da 0 a 0.25 a 0.50 non basta ad eliminare i problemi nel mercato dei derivati sul tasso d’interesse o a mandare …

Leggi tutto »

LA RUSSIA EFFETTUA FINO A 40 ATTACCHI AEREI AL GIORNO IN AIUTO AL FREE SYRIAN ARMY CHE COMBATTE I TERRORISTI

FONTE: RT.COM Lo Stato Maggiore russo dichiara che aerei da guerra della task force russa in Siria effettuano dai 30 ai 40 attacchi aerei al giorno a sostegno del Free Syrian Army. Circa 5.000 combattenti del FSA partecipano all’offensiva assieme all’esercito siriano nelle province di Hama, Homs, Aleppo e Raqqa. Il numero di appartenenti all’FSA che stanno venendo in aiuto all’esercito siriano è in costante crescita, secondo quanto ha dichiarato il generale dell’Esercito Valery Gerasimov, Capo di stato maggiore delle …

Leggi tutto »

LIBIA: IL NODO DELLA BANCA CENTRALE LIBICA, L'ORO DI GHEDDAFI, I BENI CONGELATI DELLE MEGABANCHE, LA SORTE DEL DINARO

DI MARIA GRAZIA BRUZZONE Underblog Tra i tanti nodi che in Libia l’accordo politico deve sciogliere c’è la Banca Centrale Libica. Ovvero le due banche centrali, dal momento che nel gennaio 2014 le milizie del generale Khalifa Haftar (governo di Tobruk riconosciuto a livello internazionale) si sono impossessate della filiale di Bengasi della Banca Centrale Libica il cui quartier generale è a Tripoli. “Con $100 miliardi dentro” titolava Business Insider (22/ 1/2015). Mentre secondo il NewYorkTimes, citato, $100 miliardi era …

Leggi tutto »

Politica Monetaria e Riforme Strutturali nell'area dell'euro

DI MARIO DRAGHI ecb.europa.eu Intervento di Mario Draghi, Presidente della BCE, Prometeia40,Bologna, 14 dicembre 2015 Al termine di una crisi durata otto anni l’economia europea sembra finalmente reggersi su basi più salde. La ripresa è ora sospinta dalla domanda interna piuttosto che dalle esportazioni; ha mostrato di saper resistere al recente rallentamento del commercio mondiale. A ciò la politica monetaria ha dato un impulso decisivo. Gli strumenti messi in campo dal giugno del 2014, in particolare il programma di acquisto …

Leggi tutto »

LA NATO STA ANDANDO ALL’ARIA IN SIRIA

DI PEPE ESCOBAR russia-insider.com Il nuovo piano è che la Siria del nord sia controllata da “ribelli moderati” (sotto il controllo di Al Qaeda) schierati contro Assad con l’ISIS sconfitto ma tollerato e consolidato nell’Iraq occidentale. FSB, SVR e GRU in Russia [sigle di diversi reparti dell’intelligence russa, NdT], mentre schematizzavano le varie interconnessioni, non hanno potuto non notare che Washington sta permettendo alla Guerra Fredda 2.0 di arrivare a livelli sempre più intensi.

Leggi tutto »

NESSUN CROLLO: E' UNA STAGNAZIONE SECOLARE (PAROLA DI MINISTRO)

DI GIANNI PETROSILLO conflittiestrategie.it Non so quante volte è stato detto sul nostro sito (in verità, è dal 2008 che l’economista veneto La Grassa lo scrive in ogni luogo, persino sui muri di Conegliano) che la cosiddetta crisi sistemica globale presenta le caratteristiche di una lunga recessione e non quelle di un tracollo generale, come ripetuto a vanvera da molti esperti (del piffero). Non siamo ancora ad un disastro in stile 1929, nonostante i capoccioni della dismal science si arrischino …

Leggi tutto »

DA COPENAGHEN AI BOND: BREVE STORIA DEI RISPARMIATORI, FESSI DI PROFESSIONE

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Il risparmiatore è il fesso istituzionale del sistema del denaro. Perché, avendone poco, lo presta, attraverso l’intermediazione delle banche, ai ricchi perché diventino sempre più ricchi. Se poi a costoro le cose van male scaricano i loro debiti, divenuti inesigibili, sulle banche che, a loro volta, li scaricano sui risparmiatori che, in varie forme (conti correnti, obbligazioni) vi han depositato i propri quattrini. Il fatto è che esiste una regola generale, quella enunciata da Vittorio Mathieu …

Leggi tutto »

IN MORTE DI UN PREMIATO POETA ARETINO

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Lutto nell’affollato mondo dei piccoli poeti di provincia, che pubblicano da soli i loro versi e se li regalano tra di loro, in trepidante attesa del prossimo premio autogestito. E’ morto l’autore di A Wanda poesie, Il cassetto delle poesie, L’albero delle poesie, il Mulino delle poesie, Le poesie del silenzio, Riccioli d’oro nel vento (e molti, molti altri libretti) e vincitore del premio Voce del Poeta 1993, del premio Città di Corto e del Premio …

Leggi tutto »

REINVENTARE IL SISTEMA BANCARIO: DALLA RUSSIA ALL’ISLANDA E ALL’ECUADOR

DI ELLEN BROWN Gli sviluppi mondiali nel campo della finanza e della geopolitica stanno portando ad un ripensamento sia della struttura del sistema bancario che della natura stessa del denaro. In evidenza, fra le notizie più interessanti: In Russia, la vulnerabilità alle sanzioni occidentali ha portato a proposte volte alla realizzazione di un sistema bancario indipendente da quello Occidentale e fondato su principi diversi.

Leggi tutto »

DISOBBEDIAMO!

DI LUDOVICO NOBILE Comedonchisciotte Intorno al 1549 Étienne de La Boétie scrisse il Discorso sulla servitù volontaria (Discours de la servitude volontaire o Contr’un) pubblicato clandestinamente nel 1576. Nel saggio si sostiene che qualunque tiranno detiene il potere fintanto che è consentito dai suoi sudditi. La libertà originaria concessa all’uomo per natura sarebbe stata abbandonata dalla società, che una volta corrotta dall’abitudine, preferirebbe la servitù del cortigiano alla condizione dell’uomo libero, che rifiuta di essere sottomesso e di obbedire. Vi …

Leggi tutto »

NON SUICIDATEVI, E' QUELLO CHE VOGLIONO

DI BARBARA TAMPIERI ilblogdilameduck.blogspot.it L’esercizio più difficile, di questi tempi, è cogliere il senso profondo degli accadimenti e capire se le scelte di governance politica – quindi economica – siano il frutto di entropia ormai incontrollabile – la crisi che fa saltare tutti gli schemi – piuttosto che l’effetto di una certa volontà progettuale. Non parliamo di complotti, per carità, perché è talmente tutto alla luce del sole, mioddio, che l’esoterico non è mai stato così essoterico come ora. Tutti …

Leggi tutto »

LA CINA MUOVE I PRIMI PASSI PRUDENTI PER SPODESTARE IL DOLLARO

DI F. WILLIAM ENGDAHL journal-neo.org Mentre Washington appare ossessionata dalla volontà di umiliare in qualche modo il Presidente Cinese Xi Jinping e fargli perdere credibilità, ad inviare navi da guerra nelle acque territoriali cinesi appena pochi giorni dopo l’incontro di Obama alla Casa Bianca con il Presidente Xi, nonchè altri atti di provocazione, il Governo Britannico si sta avvantaggiando del crescente raffreddamento dei rapporti tra Washington e Pechino. Stanno cercando di ritagliarsi un ruolo in ciò che vedono come l’ascesa …

Leggi tutto »

L'ISLAM E' SOLO UN PRETESTO

DI PIETRANGELO BUTTAFUOCO ilfattoquotidiano.it L’islam è solo un pretesto: a kaputt si aggiunge sempre un nuovo kaputt La gente perbene, poco informata, che nulla sa d’islam – ed è spaventata – la pensa esattamente come Donald Trump: “Bloccare i musulmani”. E facendo seguire alle parole i fatti della politica, poi, diventa irresistibile procedere di conseguenza: identificarli questi islamici, neutralizzarli ed eliminarli. Come negli Usa, così alla periferia dell’Impero. Ammazzarli, dunque, questi musulmani o, quantomeno, metterli in riga. La regione Lombardia, …

Leggi tutto »

L'ORA DELLE SCELTE

DI JACQUES SAPIR russeurope.hypotheses.org Il secondo turno delle elezioni regionali, che ha avuto luogo domenica 13 dicembre, ha confermato le conclusioni che si potevano già trarre dai risultati del primo turno. Anzitutto, queste elezioni segnano la vittoria dei “repubblicani”. Ma si tratta di una vittoria di Pirro. È una vittoria che peraltro conta più per il peso demografico delle regioni conquistate, che rappresentano circa i due terzi della popolazione francese, rispetto al numero di regioni espugnate (7 su 13).

Leggi tutto »

DOVE FARANNO SCOPPIARE LE BOMBE UCRAINE ?

DI ANDREY FOMIN voltairenet.org Mentre gli aerei della coalizione internazionale bombardavano un campo dell’esercito arabo siriano, il 6 dicembre, Cyber-Berkut (NdT.: un gruppo di attivisti filo russi) hanno reso pubblici dei nuovi documenti, che mostrano come il Qatar abbia acquistato in Ucraina delle bombe russe, in modo da poter accusare la Russia.

Leggi tutto »

IL FRONTE ATLANTISTA DELLA TROIKA CONTRO IL FRONT NATIONAL

DI EUGENIO ORSO pauperclass.myblog.it Breve velina, questa. Come da me predetto il Front National francese non ha potuto conquistare neppure una delle tredici regioni d’oltralpe. Nel ballottaggio di oggi i meccanismi basati sulla paura e sulla menzogna, messi in atto dagli euroservi filo-atlantisti, hanno funzionato fin troppo bene. C’era da aspettarselo (e infatti almeno io me lo aspettavo). Anche queste elezioni, come le precedenti dipartimentali, segnano il ritorno alla grande di Sarkozy, che quando era presidente ha avvicinato la Francia …

Leggi tutto »