Home / 2015 / dicembre

Archivi mensili: dicembre 2015

COME CAMBIARE IL MONDO IN TRE MOSSE FACILI FACILI

DI NAFEEZ AHMED Insurgente Intelligence In molti mi hanno spesso chiesto cosa si può fare per far cambiare le cose, per cambiare il mondo, visto che ognuno di noi è una persona sola, contro tanti altri che non possiamo nemmeno sperare di poter controllare o influenzare. Cosa possiamo fare? Perché preoccuparsi vista la nostra impotenza? Se guardassimo indietro, agli eventi importanti del 2015, e a tutto quello che li ha provocati, sarebbe fin troppo facile cedere alla disperazione. Benché stiamo …

Leggi tutto »

2003, L'ORA DEL DESTINO

DI CARLO TROMBINO carmillaonline.com Quest’anno Claudio Cerasa ha sostituito Giuliano Ferrara alla direzione del Foglio, ma la linea politica del quotidiano è rimasta la stessa dei primi del secolo. Dopo gli attentati a Parigi, Cerasa ha scritto un articolo particolarmente irritante, che riporta alla mente tutti i punti salienti della propaganda favorevole alla guerra in Iraq del 2003.

Leggi tutto »

PUTIN E ISRAELE – UNA RELAZIONE COMPLESSSA

THE SAKER thesaker.is Il recente assassinio di Samir Kuntar per mano israeliana ha acceso nuovamente la discussione sulla relazione tra Putin e Israele. Questo è un argomento estremamente complesso e quelli che vogliono risposte semplici o “preconfezionate” dovrebbero smettere subito di leggere. In verità la storia della relazione tra Russia e Israele e, prima ancora, quella tra russi ed ebrei, meriterebbe un libro intero. Infatti, un libro simile lo ha scritto Alexander Solzhenitsyn, dal titolo 200 anni insieme, ma a …

Leggi tutto »

1956 – USA : DISTRUGGERE POPOLAZIONI CIVILI CON ATTACCHI NUCLEARI

DI ANDREW BUNCOMBE informationclearinghouse.info Declassificato un documento preparato nell’estate del 1956 e reso disponibile questa settimana Prima di tutto c’erano Mosca e Leningrado, con più di 300 obiettivi scelti per diventare dei Ground Zeros (DGZs), solo in queste due città. Poi c’erano Varsavia e Pechino, e – a sorpresa – altre 1.200 città. Questa era la lista degli obiettivi previsti per una “distruzione sistematica” con attacchi nucleari degli Stati Uniti al culmine della Guerra Fredda e declassificata più di cinquanta …

Leggi tutto »

IL MONDO SOPRAVVIVERA’ ALL’ULTIMO ANNO DI OBAMA?

DI GORDON DUFF journal-neo.org Perché il mondo dovrebbe preoccuparsi della politica estera americana? La risposta è piuttosto semplice: se morirete mentre siete a casa vostra, se sarete fatti a pezzi insieme alla vostra famiglia, probabilmente sarà stata l’America ad uccidervi. Gli americani sono consapevoli di tutto questo. La maggioranza della popolazione non approva la folle politica estera americana, ma l’’opposizione’ costituita dalla destra repubblicana non solo la sostiene, ma crede che Obama non stia ammazzando a sufficienza – e certamente …

Leggi tutto »

PROVA TECNICA DI ATTENTATO ? MA COSA ANDATE A PENSARE…

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Sono stato letteralmente inondato da mail e messaggi dilettori su questo fatto. Sicchè lo riporto, come è apparso su Il Tempo di Roma: Drone viola la no fly zone vaticana Denunciati due trentenni israeliani Preoccupazione a San Pietro per l’oggetto volante fatto decollare da Ponte Umberto I La no fly zone per il Giubileo violata due volte in meno di quindici giorni. Un drone con tanto di telecamera ha sorvolato il Biondo Tevere fino a sfiorare …

Leggi tutto »

GIU' AL SUD

PIETRANGELO BUTTAFUOCO ilfattoquotidiano.it Il Sud smotta ancora: di anno in anno, nell’irrilevanza sociale e culturale Giù al Sud delle classifiche – il calcolo proposto ogni anno da IlSole24ore lo conferma – è lo stare sotto tutti gli altri. A Sud di ogni Nord c’è tutto un gareggiare nell’arretrare tra Reggio Calabria e Caltanissetta per aggiudicarsi il fanalino di coda dell’azienda Italia mentre l’intero Mezzogiorno smotta sempre di più, di anno in anno, nell’irrilevanza sociale e culturale. Va giù il Sud …

Leggi tutto »

IL PETROLIO, IL COTONE E IL FOSFATO DELLO STATO ISLAMICO SONO VENDUTI IN EUROPA

DI OLIVIER PETITJEAN E RACHEL KNAEBEL bastamag.net Pozzi di petrolio, giacimenti di gas, miniere di fosfato, campi di cotone, colture di cereali…tante risorse sulle quali lo Stato Islamico ha messo le mani grazie ai territori che controlla in Iraq ed in Siria. Malgrado l’embargo di cui sono fatti oggetto, una parte di questi prodotti affluiscono sui mercati, verso i paesi confinanti, e servono a finanziare la sua guerra infinita. Cosa fanno le imprese del settore, i venditori di materie prime, …

Leggi tutto »

BARNARD E BAGNAI: OVVERO DONALD DUCK VS GLADSTONE GANDER

DI AZUL forum di comedonchiciotte.org A partire dal 2011 (anno di pubblicazione del “più grande crimine” e di aperura del blog del professore) mi sono sempre chiesto quali fossero le ragioni di tanta avversione e ostilità, che spesso sfociava nell’odio reciproco, fra due personaggi che sembravano, nella sostanza, sostenere le stesse idee e combattere la medesima battaglia: quella della sovranità monetaria e dell’uscita dalla zona euro. Mi domandavo in particolare del perché due persone che hanno indubbiamente notevoli capacità professionali, …

Leggi tutto »

BAIL-IN: GIOCO AL MASSACRO DEL CAPITALISMO DEI DISASTRI E FINE DELLA PROPRIETA’

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Ci siamo … nel gioco al massacro del “capitalismo dei disastri”, deciso dall’iperuranio dell’Ue, i carnefici iniziano a mietere le loro vittime sacrificali, dove è possibile praticare sciacallaggio sociale, dove trovano governi compiacenti e collaborazionisti … e come l’infestazione degli ascaridi parassitari può aggredire l’uomo, così la rivoluzione del bail-in sta aggredendo l’Italia, ridotta al ruolo di cavia sacrificale, dopo che le alte aristocrazie finanziarie hanno deciso che occorre un vero e proprio cambio di prospettiva …

Leggi tutto »

L’IMPERO DEL CAOS SI STA PREPARANDO PER ALTRI FUOCHI D’ARTIFICIO NEL 2016

DI PEPE ESCOBAR informationclearinghouse.info Nel suo seminario “La caduta di Roma: e la fine della civilizzazione” Bryan Ward-Perkins scrive “I Romani prima della caduta era certi quanto noi che il loro mondo sarebbe continuato per sempre… si sbagliavano. Saremmo saggi a non avere la stessa noncuranza”. Oggi l’Impero del Caos non è noncurante. È tracotante – e spaventato. Dall’inizio della guerra fredda il punto focale è stato chi avrebbe controllato le grandi reti commerciali in Eurasia – o “il cuore”, …

Leggi tutto »

LE GUERRE IN SIRIA E IRAQ SONO ANCHE PER L'ACQUA

FONTE: MOON OF ALABAMA La rivista Foreign Affairs ha scritto un articolo sulla guerra dell’acqua tra Turchia, Siria e Iraq: “ Rivers of Babylon ” (link). La Turchia ha costruito moltissime dighe link, in ogni parte del paese, per fornire energia elettrica e anche per l’agricoltura. Quando sono stato nella Turchia orientale nel 1990 ho visto molti nuovi progetti del GAP (Southeastern Anatolia Project ) e molte riserve d’acqua fornite alle aride regioni del sud-est tramite canali aperti. Molta acqua …

Leggi tutto »

DA UN INSIDER BANCARIO OLANDESE. IL VERO POTERE HA VINTO, STRAZIANTE

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Leggete ATTENTAMENTE questa mail sotto. Chi scrive sa cosa dice. Tragicamente. PB “Salve Paolo, mi chiamo F., sono uno statistico finanziario che ha lavorato nelle banche e vivo in Olanda ormai da diversi anni. Volevo scriverti una mia personale opinione sul Vero Potere, e del perché secondo me nel mondo occidentale è diventato praticamente indistruttibile. La cosa che secondo me è ancora più tragica è il fatto che il Vero Potere, in un certo senso, ci …

Leggi tutto »

VITA E MORTE

DI GEORGE MONBIOT monbiot.com 
Questo è il grande paradosso dell’umanità. Siamo l’unico animale capace di durevole empatia e altruismo verso esseri estranei. E siamo l’unico animale che ne uccide tanti appartenenti al suo genere, e devasta il pianeta che abita. Mentre la violenza degli uni verso gli altri è diminuita con una velocità sorprendente, come documenta Steven Pinker, la nostra violenza verso il pianeta vivente sembra si stia intensificando.

Leggi tutto »

PER I NOSTRI FIGLI, DOBBIAMO USCIRNE

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it ”La vedo ogni giorno questa generazione dei 25enni e dei trentenni. Destini incerti come le foglie nei boschi di dicembre. Proprio nell’età che dovrebbe essere quella della fioritura, della fecondità, dell’energia (…) una generazione di ragazzi bravi intelligenti, col segreto dolore di chi si sente senza definizione, anonimo, senza un posto nel presente e forse nel futuro”. La generazione sprecata che Antonio Socci ha tratteggiato così nel suo articolo natalizio su Libero è, in ultima analisi, …

Leggi tutto »

ANCHE I RITARDI A VOLTE, RITORNANO

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Finalmente qualcuno c’è arrivato, ma non per chissà quali ragionamenti o scelte consapevoli: semplicemente, perché sono spariti i soldi, non ci sono più. E, allora, ci si arrangia come si può. Tutto ciò fa avvertire la propria completa inutilità, in un Paese come l’Italia soprattutto, d’esser stato una cassandra inascoltata e derisa da tutto il mondo politico ed amministrativo. Poteva essere diverso? Da gente affaccendata a succhiar soldi alle banche, per poi chiederli a noi, ci …

Leggi tutto »

AMNESTY

DI FULVIO GRIMALDI Mondo Cane Amnesty International, guidata fino a poco tempo fa da Suzanne Nossel, lobby ebraica e braccio destro della stragista Hillary Clinton quando era segretario di Stato, organizzava golpe in Honduras e andava in orgasmo sul linciaggio di Gheddafi, ha diffuso un rapporto-bomba (qui, in inglese) in effetti bomba-petardo, in cui accusa la Russia di aver ucciso con bombe e missili 600 civili, di cui i soliti immancabili 150 bambini. E di aver impiegato bombe a grappolo. …

Leggi tutto »

L'ARMAGEDDON DI PAUL CRAIG ROBERTS

FONTE: DEDEFENSA.ORG Inutile presentare Paul Craig Roberts, ministro ai tempi di Reagan. In questi ultimi anni i suoi commenti non hanno mai smesso di aumentare costantemente la loro veemenza. La sua opposizione alla politica americanista, è assolutamente radicale, furiosa, ormai senza la minima sfumatura. Il suo ultimo intervento, per i termini impiegati, le situazioni descritte eccetera, mostra una chiara evoluzione verso un’interpretazione sempre meno politica e sempre più escatologica. (Si veda Sputnik.News del 12 dicembre 2015, già con un titolo …

Leggi tutto »

ISIS, AL QAIDA E CIA. THE DOCUMENT CONNECTION

FONTE: ZEROHEDGE.COM Il Medio Oriente è un terreno fertile per le teorie cospirazioniste, e una in particolare sta prendendo piede in questi giorni sostenendo che sarebbero gli USA ad aver creato lo Stato islamico. Ma mentre gli Stati Uniti potrebbero avere incentivato l’ ISIS nei giorni della sua nascita con rifornimenti di armi segrete e finanziamenti della CIA (direttamente o indirettamente, attraverso la guida di importanti famiglie politiche Turche) l’unica nazione maggiormente responsabile, volta dopo volta, della creazione di organizzazioni …

Leggi tutto »

RENZI ACCETTERA' DI ESSERE BERLUSCONIZZATO A COLPI DI SPREAD ?

DI ALBERTO BAGNAI ilfattoquotidiano.it Banche, nel panico pure le élite. E Berlino ci consiglia la Troika Lettera al consigliere della Merkel, Lars Feld Caro Lars, ho letto con interesse ma senza sorpresa la tua affermazione sul Corriere della Sera di sabato secondo cui nel 2016 l’Italia dovrà affidarsi alla Troika. Conosco le tue posizioni da quando ti invitai al convegno sull’Eurozona organizzato l’aprile scorso dal think tank a/simmetrie: i paesi del Sud sono in una crisi di debito pubblico causata …

Leggi tutto »

LA CORSA PER IL CONTROLLO DEL CONFINE SIRIANO SETTENTRIONALE

DI PEPE ESCOBAR russia-insider.com Se Damasco – o i Curdi – si assicurasse l’ultima striscia di confine turco-siriano sarebbe la fine dell’influenza di Ankara in Siria Chi è il maggior beneficiario della tensione tra Russia e Turchia? Non ci sono dubbi: l’Impero del Caos. Un’Ankara disperata che si ritrova ad essere sempre più dipendente dal sostegno della NATO. Nella fondamentale arena del Gasdottistan, il Turkish Stream è stato messo in stand-by (ma non cancellato). L’integrazione eurasiatica – l’obiettivo chiave per …

Leggi tutto »

TROPPI SCANDALI BANCARI, BISOGNA DISTRARRE GLI ITALIANI ! VERO, RENZI ?

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Renzi è il primo ministro italiano che applica le regole dello spin e dunque della manipolazione mediatica. La sua loquacità è spontanea ma l’uso degli slogan, la costruzione delle frasi ad effetto, il richiamo ai luoghi comuni e non da ultimo la conoscenza dei tempi dei media sono chiaramente il frutto di un approccio professionale, agli italiani sconosciuto. Qualcuno dirà: ma Berlusconi… Vero, Berlusconi è uno straordinario comunicatore che però non si è …

Leggi tutto »

LA GRANDE BUGIA SULL'INQUINAMENTO

DI NATALINO BALASSO facebook.com Ancora una volta siamo di fronte alla grande bugia sull’inquinamento. Città e Comuni invitano la gente a stare in casa, come in guerra, e fanno chiudere le pizzerie col forno a legna per via delle polveri sottili (davvero il problema sono i forni a legna?) per tacere il solito incompetente lassismo delle istituzioni rispetto ai veri grandi motori d’inquinamento presenti nel territorio. Eppure si sa da molto tempo qual è (qual’è) il problema: le grosse industrie, …

Leggi tutto »

AGENDA 2030: LA BANCAROTTA DEL TERZO MONDO, UNA NAZIONE ALLA VOLTA

RUSTICVUS activistpost.com Il destino dell’Africa, da secoli, viene usurpato dai conquistatori; che si tratti della Compagnia delle Indie Orientali, della campagna imperialistica di Cecil John Rhodes o del moderno sicario economico noto come FMI, gli obiettivi eugenetici dell’establishment angloamericano verso le popolazioni africane (e le enormi risorse su cui sono sedute) continuano indisturbati da oltre cent’anni. Agenda 2030 è stata creata per portare lo sfruttamento dell’Africa a livelli finora sconosciuti, con il resto del terzo mondo che seguirà a breve.

Leggi tutto »

NON SI CAPISCE QUELLO CHE HANNO COMBINATO !

DI MOON OF ALABAMA informationclearinghouse.org Nemmeno dalle critiche del nuovo pezzo di Hersh si riesce a capire cosa sia realmente accaduto L’ultimo pezzo di Seymour Hersh incolpa i Joint Chiefs of Staff (JCS) del Generale Dempsey di aver sabotato la politica ufficiale della Casa Bianca in Siria. Cominciarono a farlo a seguito di una analisi della DIA – Defense Intelligence Agency – che nel 2012 rivelò che in Siria si faceva fatica a trovare dei “ribelli moderati”, mentre c’erano molti …

Leggi tutto »

SOSPETTATI IN GABBIA E INTERNET AL POTERE. IL FUTURO SECONDO GIANROBERTO CASALEGGIO

DI DAVID ALLEGRANTI ilfoglio.it Il libro del guru a 5 stelle, un mix di stalinismo e distopia Da qualche parte, in una galassia lontana lontana, c’è un “mondo perfetto” nel quale la Rete ha finalmente trionfato. Il Telespalla Bob di Beppe Grillo, al secolo Gianroberto Casaleggio, ha scritto un libro di previsioni, a metà fra lo stalinismo e la distopia, dal titolo “Veni vidi web” (Adagio editore, la casa editrice digitale del Casalgrillo, 75 pp.), che vanta Fedez come introduttore. …

Leggi tutto »

L’UNIONE EUROPEA E’ LA NUOVA URSS ?

DI SAM GERRANS veteranstoday.com Come in Unione Sovietica, anche nell’UE gli stati nazionali sono subordinati all’Unione. Se l’URSS era l’‘impero del male’, cos’è allora l’Unione Europea? In occasione del recente vertice europeo, David Cameron si era recato a Bruxelles. Bene o male è questo l’uomo che il popolo britannico crede debba dirigere il governo. Era a Bruxelles per chiedere all’UE se poteva prendere una qualche decisione. La risposta, in breve, è stata che no, egli non può.

Leggi tutto »

CLASSE MEDIA IN RIVOLTA NEGLI USA. E IN EUROPA ?

DI MARIA GRAZIA BRUZZONE Underblog Scende la durata della vita, cresce a dismisura la vendita di armi insieme alla frustrazione, alla rabbia, al senso di precarietà e insicurezza. La fotografia impietosa e allarmante fornita da Robert Reich dei sentimenti che pervadono la sempre più impoverita classe media americana contraddice la rosea immagine divulgata dai nostri media di un’America ‘in ripresa’ dove l’economia cresce e i posti di lavoro aumentano.

Leggi tutto »

VISTA LA SPAGNA ? IL SISTEMA STA CROLLANDO

DI MARCELLO FOA Il Cuore del Mondo Ormai possiamo chiamarla crisi della democrazia o meglio: crisi della partitocrazia che ha sorretto l’attuale sistema. In Spagna nessuno dei partiti tradizionali – popolari (centrodestra) e socialisti – ha ottenuto la maggioranza assoluta. Come era accaduto in Italia nel 2013 e, a ben vedere, come è avvenuto poche settimane fa in Francia, dove per fermare l’avanzata di Marine Le Pen, Sarkozy e Hollande hanno dovuto coalizzarsi.

Leggi tutto »

IL QATAR SVELATO

DI GHASSAM KADI thesaker.is Quando nel 1971 il Qatar ottenne l’indipendenza dalla Gran Bretagna, la sua popolazione era di sole 100.000 persone. Dopo quasi 50 anni la popolazione è lievitata a quasi 2,2 milioni, di cui però solo 275.000 sono realmente qatarioti. I restanti non sono immigrati, non è gente che sarà integrata nel resto della popolazione come cittadini a pieno titolo, si tratta semplicemente di lavoratori stranieri assoldati a contratto che svolgono le più varie mansioni, e alla fine …

Leggi tutto »