Home / 2015 / settembre

Archivi mensili: settembre 2015

VOLKSWAGEN: LA GERMANIA RICATTATA A NON USCIRE DALLA COALIZIONE ANTI-SIRIANA

DI LUDOVICO NOBILE Comedonchisciotte.org Sono le 7.30 sull’Isola dei musei, al centro di Berlino, una strada chiusa al traffico è attraversata da qualche passante insonnolito che va a lavoro. Nell’attico di quella stradina si sta preparando la tipica colazione tedesca secondo una routine collaudatissima decennale (avete presente la colazione continentale di Pasquale Ametrano? http://www.youtube.com/watch?v=KrGuDEqt_bg ). Le salsicce saltellano allegre nella padella quando suonano al campanello del “Professor Sauer”, la cancelliera Merkel abbassa la fiamma risponde al citofono ma nessuno parla, …

Leggi tutto »

QUESTO PER QUELLI CHE “NON STA SUCCEDENDO NIENTE”

DI MICHAEL SNYDER theeconomiccollapseblog.com C’è molta gente in giro che si aspettava succedesse qualcosa di grosso a settembre che, alla fine, non è successa; sono state tirate in ballo le teorie più pazze e, la maggior parte di queste, senza alcun fondamento nella realtà. Eppure, senza dubbio, sono comunque accadute delle cose molto importanti a settembre, come avevo preannunciato in tempi non sospetti stiamo assistendo al più importante collasso finanziario globale dalla fine del 2008 e tutte le più importanti …

Leggi tutto »

JEREMY CORBYN NON FARA’ NULLA. E’ SYRIZA II, MENO LA TRAGEDIA GRECA

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info La trasmutazione di tutti i partiti europei socialisti, socialdemocratici o addirittura comunisti (Italia) in macchine oscenamente asservite e convertite alla destra finanziaria Neoliberista è immutabile, e di certo Jeremy Corbyn non rappresenta nulla di inverso e contrario. Tutta sta parlata di “la sinistra che in Gran Bretagna ritrova finalmente la sua anima dopo 20 anni di debacle europee” è una sciocchezza. Il Vero Potere quando ha pensato e attuato l’Olocausto di qualsiasi cosa sia di sinistra, …

Leggi tutto »

GRAZIE RENZI ! LA VITA DIVENTA OGNI GIORNO PIU' FELICE !

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it “Un anno fa ero venuto qui con la lista delle cose da fare. Ora il 90% di quelle cose le abbiamo fatte o le stiamo completando”: così Matteo Renzi ai quelli di Wall Street. Ne è uscito soddisfattissimo: “Li abbiamo sorpresi”. Siamo tutti sorpresi. Ha fatto già il 90% delle riforme. Georges Soros lo loda, l’Italia se continua così è più avanti della Germania. Ora, io preferisco scrivere poco sull’Italia. E se vi devo confessare perché, …

Leggi tutto »

PUTIN DIRIGE L'ORCHESTRA, L'OCCIDENTE, DIVISO, BALBETTA

DI GIULIETTO CHIESA it.sputniknews.com Alla testa dell’Impero c’è un’anatra zoppa che non può decidere e, dunque, deve mentire. La cosa più probabile sarà dunque qualche colpo di coda drammatico. O in Ucraina, o nel deserto tra Damasco e Baghdad, oppure a Berlino o Parigi. Il confronto è impietoso. Barack Obama, il capo della potenza suprema del pianeta, si è presentato all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite senza una proposta. Vladimir Putin, nel suo primo e unico discorso all’Onu nella sua qualità …

Leggi tutto »

ECCO GLI OBIETTIVI DELL'AGENDA DELLE NAZIONI UNITE PER IL NUOVO ORDINE MONDIALE

DI MICHAEL SNYDER theeconomiccollapseblog.com Avete sentito parlare di “obiettivi globali”? Se non ne avete sentito parlare, certamente ne sentirete parlare molto nei prossimi giorni. Il 25 settembre, le Nazioni Unite hanno lanciato una serie di 17 obiettivi ambiziosi che si prevede di poter raggiungere nel corso dei prossimi 15 anni. Un nuovo sito web per promuovere questo piano è stato stabilito, e si può trovare proprio qui. Il nome ufficiale di questo nuovo piano è “l’Agenda 2030“, ma le èlite …

Leggi tutto »

CATALOGNA, SECESSIONE BLUFF: ECCO PERCHE' FINIRA' COME IN SCOZIA

DI FABIO TORRIERO intelligonews.it Un fuoco di paglia. Finirà come in Scozia. Sul processo “irresistibile” che dovrebbe portare alla separazione della Catalogna dal resto del Paese, pesano e gravano falsi storici e falsi ideologici. Se a questo, aggiungiamo l’enfasi mediatico-populista con cui si sta seguendo la vicenda, e le prossime elezioni politiche nazionale (che obbligano a drammatizzare tutto), ne scaturisce un quadro totalmente drogato. Vediamo di fare ordine:

Leggi tutto »

LE FALSE SPERANZE RUSSE

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org La Russia desidera così ardentemente di far parte di questo impresentabile occidente al collasso da rischiare di perdere la sua nozione della realtà. Nonostante dure lezioni su dure lezioni, la Russia non abbandona la sua speranza di rendersi accettabile per l’Occidente. L’unico modo in cui potrebbe è di accettare la condizione di vassallaggio nei suoi confronti. La Russia ha calcolato male le sue attese di risoluzione diplomatica della crisi che Washington ha creato in Ucraina, …

Leggi tutto »

L'HAPPY REGIME VUOLE SOLO GOOD NEWS

DI PIETRANGELO BUTTAFUOCO ilfattoquotidiano.it Happy è il regime. Matteo Renzi, a New York, partecipa all’incontro della Clinton Global Initiative, si parla di Europa, di crescita, di ficaggine d’ogni sorta e l’intervistatore – con tanto di telecamere della Ccn, neppure il Parallelo Italia di Gianni & Riotto – lo paragona a Tony Blair e a Bill Clinton. E’, ovviamente, un gioco di società ma al premier degli italians non gli pare vero di sentirsi lisciare con così tanta panna.

Leggi tutto »

DETERRENZA, NUOVE ARMI E GEOPOLITICA, TRA MITI E REALTA'

DI CATALDO comedonchisciotte.org Premessa
 Tutti gli acronimi sono decifrati nel testo alla prima occorrenza, le misure espresse nel sistema decimale, gli incisi sono sviluppati nelle note, sono indicate solo le fonti principali. L’ambizione è quella di fornire nel tempo una base minima di conoscenze, oltre agli approfondimenti sui singoli sistemi trattati a partire dall’attualità, un quadro si spera utile a inserire in un contesto storico ed operativo le informazioni sui sistemi strategici.
Cercheremo, contando sempre sull’apporto dei commenti, di fare luce …

Leggi tutto »

GEORGE SOROS CHIEDE ALL’UNIONE EUROPEA DI ACCETTARE UN MILIONE DI RIFUGIATI. CON UN COSTO PREVEDIBILE DI 15 MILIARDI DI EURO ALL’ANNO

FONTE: ZEROHEDGE.COM George Soros desidera che l’Europa faccia molto di più per i rifugiati, sia per i richiedenti asilo che per la generale massa di migranti dal Medio Oriente. Come scrive in un editoriale per Project Syndacate, l’Unione Europea deve riconoscere le sue responsabilità per la mancanza di una politica comune rispetto alle domande di asilo, fatto che ha trasformato il crescente influsso di rifugiati da problematica gestibile nell’ennesima crisi politica. Ogni Stato membro si è concentrato egoisticamente sui suoi …

Leggi tutto »

CATALOGNA: UN CIGNO NERO SOPRA LA SPAGNA

FONTE: ICEBERGFINANZA Nulla di trascendentale, sia ben chiaro la Catalogna aspira all’indipendenza dalla notte dei tempi, ma quello che è accaduto ieri con la maggioranza assoluta sfiorata per un soffio dagli indipendentisti avrà inevitabili ripercussioni sulle elezioni spagnole di dicembre, vista la disfatta del partito popolare dell’attuale premier spagnolo Mariano Rajoy, letteralmente cancellato. Solo 8,5 % per il partito al governo in un voto che ha riguardato quasi il 16 % di tutta la popolazione spagnola, contro il quasi 9 …

Leggi tutto »

ECCO IL PADRE MODERNO DEL VERO POTERE, E DEI SUOI DISTRATTORI DI MASSA (IN ITALIA, M5S, TRAVAGLIO, CIOTTI ET ALTRI)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Non sono necessariamente consapevoli di essere usati. Ma certo sono consapevoli dei guadagni in termini di denaro o di fama e microinfluenza di cui godono. Sono i grandi DISTRATTORI DI MASSA dal Vero Potere qui in Italia. Ne ho parlato tanto, ma ora una breve aggiunta. Cito nientemeno che il loro Padre Creatore (che loro neppure conoscono): Samuel P. Huntington, oltre a spiegarvi perché lui li creò. Huntington professore di Studi Strategici e Internazionali alla Harvard …

Leggi tutto »

NON SOLO PROFUGHI …

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Hot-Spot in geologia è un “punto caldo” della superficie terrestre, interessato da un’anomala risalita del mantello verso la superficie stessa, in una zona segnata da consistente attività vulcanica, così come avviene nelle isole Hawaii o dell’Islanda. Gli hotspots che ci interessano ora invece sono sempre “punti caldi”, anzi piuttosto roventi, ma riguardano quei centri d’identificazione, classificazione e deportazione dei profughi, che permetteranno un ingresso ordinato verso i confini settentrionali europei, dove la cosiddetta “solidarietà tedesca” si …

Leggi tutto »

CHARLIE HEBDO ? LA PIU' GRANDE FARSA DELLA STORIA DI FRANCIA

DI ANGELIQUE CHRISAFIS theguardian.com Dopo l’orrore degli attacchi di Parigi, tutti convennero che le manifestazioni di piazza che seguirono furono la miglior cosa per la Francia. Poi uno storico di sinistra le definì una farsa da totalitarismo – e la sua critica di “Cattolicesimo zombie” indignò una nazione. Sbiancato dal sole e bagnata dalla pioggia, i segni di carta straccia ancora si aggrappano alla statua di Marianne, la donna che simboleggia tutta la bellezza della libertà francese, a Parigi, in …

Leggi tutto »

L’ECONOMIA MONDIALE, PER COME LA CONOSCIAMO, STA PER ESSERE COMPLETAMENTE CAPOVOLTA

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Lo ‘sweet spot’ demografico sta per svanire. Siamo sulla soglia di un’inversione demografica che sancirà la fine dell’egemonia delle imprese sul mondo del lavoro e colmerà le disuguaglianze che si son venute a creare nel corso degli anni. I lavoratori di tutto il mondo stanno per ottenere la loro vendetta. I capitalisti dovranno accontentarsi di una fetta ridotta della torta. Le potenti forze sociali che hanno invaso l’economia globale, garantendo negli ultimi quattro decenni manodopera …

Leggi tutto »

USA: MANUALE DI SPIN LGBT PER LA VISITA DEL PAPA

DI ENZO PENNETTA enzopennetta.it Un manuale per volgere a favore delle politiche LGBT il viaggio del Papa negli USA. Un testo che entrerà nella storia dello “spin”. Il viaggio di Papa Francesco negli USA non poteva che essere un momento fondamentale per il confronto sull’ideologia del Gender, di questo ne sono stati sin dall’inizio consapevoli proprio i movimenti LGBT che per l’occasione hanno redatto e diffuso una guida per i giornalisti finalizzata a volgere a proprio favore l’occasione.

Leggi tutto »

LO YEMEN, UN LABORATORIO: PERCHE' L'OCCIDENTE SE NE STA ZITTO SU QUESTA GUERRA BESTIALE ?

DI MARTHA MUNDY counterpunch.org La posta in gioco nello Yemen è molto più che semplici violazioni sistematiche della Convenzione di Ginevra rispetto ad una qualsiasi delle recenti guerre che le potenze occidentali hanno sostenuto nel mondo arabo (Iraq, Siria, Libia e Gaza) e dunque perché sbatte contro un muro di clamoroso silenzio? Per sei mesi c’è stato un blocco di forniture di cibo e carburante, e la gestione degli aiuti (anche se attraverso le Nazioni Unite), come parte della strategia …

Leggi tutto »

A PROPOSITO DI ERRI DE LUCA E DELLA LIBERTA' D'ESPRESSIONE

DI ANTONIO MORESCO ilprimoamore.com Sono solidale con Erri De Luca, sotto processo per avere sostanzialmente affermato che, di fronte alla sordità nei confronti delle ragioni e dei sentimenti di un’intera popolazione, il sabotaggio può essere l’unico modo per fare sentire la propria voce inascoltata e tentare di modificare il corso prevedibile degli eventi. Mettere sotto processo una persona (importa poco che sia scrittore o meno) perché in un’intervista giustifica chi fa uso di cesoie per tagliare reticolati, e questo di …

Leggi tutto »

IN DIRETTA DA NEW YORK, ECCO PUTIN IL GRANDE

DI PEPE ESCOBAR rt.com E’ l’ultimo colpo di scena geopolitica della stagione: sarà ora che il presidente americano Barack Obama avrà finalmente deciso di incontrare il presidente russo Vladimir Putin, questo Venerdì o all’Assemblea generale dell’ONU la settimana prossima a New York? Il cambio di marcia della Russia in Siria – non solo consegna le armi, ma c’è anche la prospettiva di un intervento effettivo di forze aeree russe – ha causato una sincope al traffico di Washington.

Leggi tutto »

I MERCATI AZIONARI DELLE DIECI PRINCIPALI ECONOMIE STANNO CROLLANDO

DI MICHAEL SNYDER theeconomiccollapseblog.com Si potrebbe pensare che l’infrangersi simultaneo di tutti i maggiori mercati azionari di tutto il mondo potrebbe essere una notizia da prima pagina. Ma finora i media mainstream negli Stati Uniti stanno trattando le cose in maniera molto soft. Nel corso degli ultimi sessanta giorni, abbiamo assistito al più significativo declino globale del mercato azionario dopo la caduta del 2008, eppure la maggior parte delle persone sembra ancora pensare che questo sia solo un “urto sulla …

Leggi tutto »

THE SHOW MUST GO ON

FONTE: ROSSLAND (BLOG) Leggo dal sito di Maurizio Blondet, al post Deutsche Requiem: Ricordate i cittadini tedeschi che festanti salutavano i profughi nelle stazioni, distribuendo loro cibo e vestiario, spinti da una irrefrenabile generosità? Ebbene: a quanto pare erano manifestanti pagati. Fra i minjob aperti ai poco produttivi, infatti, c’è anche questo. Il dimostrante a paga oraria.

Leggi tutto »

SAVIANO ZEROZEROZERO TITULI

DI MICHAEL MOYNIHAN ilfoglio.it Pubblichiamo alcuni stralci dell’articolo di Michael Moynihan “Mafia Author Roberto Saviano’s Plagiarism Problem” uscito ieri sul Daily Beast. Il profondo impegno per la verità nel mondo di Saviano fatto a pezzi dal sito d’informazione americano. Plagetti, interviste presunte, molta Wikipedia. Stroncatura della rockstar dell’Italia dei belli, puri e carini. Quando si scrive del giornalista italiano Roberto Saviano è necessario iniziare con una mesta descrizione della vita in fuga dell’autore di bestseller: la preda della brutale mafia …

Leggi tutto »

RITORNANO I PACCHETTI. NO, NON QUELLI DI NATALE. INIZIATE A PIANGERE

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info La Commissione UE sta preparando la tua prossima, ennesima, agonia, imprenditore/famiglia. E non sto affatto esagerando. Sai chi è Jonathan Hill (nella foto)? Puntate precedenti (spiegate alla nonna di Antonio Maria Rinaldi e anche a Rinaldi). A) Quando una banca presta denaro, richiede sempre all’indebitato una garanzia, chiamata collaterale. Quando una banca chiede denaro a creditori, questi gli chiedono una garanzia, chiamata collaterale. Il guadagno di una banca è al 90% i prestiti che fa, i …

Leggi tutto »

LA PACE IN SIRIA? COLPA DI PUTIN

DI PEPE ESCOBAR sputniknews.com Tutto ciò che serve sapere sul calibro intellettuale dell’amministrazione Obama è che sta ancora considerando se persistere nell’ “ignorare” il Presidente russo Vladimir Putin, o investire in una vera collaborazione per risolvere il problema siriano a livello geopolitico ed umanitario. Dopotutto, quando il dubbio è tra la diplomazia e il caos, la Beltway fa virare la propria scelta verso il semplicistico pensiero che accomuna i neocon e i neoliberalcon: il cambio di regime.

Leggi tutto »

STA FORSE PER ACCADERE QUALCOSA, QUALCOSA CHE SCUOTERA’ IL MONDO ? SEGNI DI UN IMMINENTE EVENTO FINANZIARIO IN GERMANIA

DI MICHAEL SNYDER theeconomiccollapseblog.com Sta forse per accadere qualcosa in Germania, qualcosa che scuoterà il mondo intero? Secondo alcune informazioni riservate di cui sono venuto a conoscenza poco tempo fa, sarebbe davvero imminente un grande evento finanziario che riguarda la Germania. Ora, quando dico imminente, non intendo dire domani. Credo però che siamo entrati in uno di quei momenti del tempo che presenta tutte le condizioni perché si ripeta un’altra Lehman Brothers.

Leggi tutto »

DOVETE MORIRE PRIMA. ADESSO NON E' PIU' UNA BATTUTA

DI SERGIO CARARO contropiano.org Il progetto di riduzione del capitale umano in eccedenza (ossia le persone in carne ed ossa) ha fatto un altro passo in avanti. Prima l’innalzamento dell’età pensionabile e adesso la riduzione drastica degli standard sanitari, non possono che produrre quell’abbassamento dell’aspettativa di vita che tante preoccupazioni suscita tra i tecnocrati del Fmi, dell’Ocse e dell’Unione Europea. Qualcosa lo avevamo intuito negli anni scorsi leggendo tra le righe documenti e ragionamenti che provenivano da quegli ambienti. Ma …

Leggi tutto »

LA SITUAZIONE DELL’OCCIDENTE E’ ORMAI IRRECUPERABILE

FONTE: CLUB ORLOV Ci sono momenti in cui un forte grido di “Il re è nudo!” può essere molto liberatorio, anche se inutile (forse). Permettetemi: vorrei sottolineare una cosa molto semplice, ma molto importante. Il vecchio ordine mondiale, a cui ci si abituò un po’ tutti nel corso degli anni 1990 e anni 2000, con le sue crisi e i suoi problemi descritti in numerose pubblicazioni autorevoli su entrambi i lati dell’Atlantico, non è più in vita. Non è malato …

Leggi tutto »

SE IL MEDITERRANEO ESPLODE: I NUMERI VERI E LE CONSEGUENZE (NON DETTE) DELL'EMERGENZA PROFUGHI

DI GIAMPAOLO ROSSI L’Anarca LA DESTABILIZZAZIONE DI UN MONDO La priorità è l’accoglienza di quanti, disperati, sono fuggiti dai propri paesi devastati dalla guerra e dalla persecuzione. Questo è chiaro. E non abbiamo bisogno delle lezioncine morali di mediocri leader e tecnocrati imbelli per sapere che su questo si fonda la nostra civiltà europea. Quello a cui stiamo assistendo non è un eccezionale flusso migratorio dovuto a circostanze particolari (guerre, carestie) ma alla completa destabilizzazione di una parte del mondo, …

Leggi tutto »