Home / 2014 / giugno

Archivi mensili: giugno 2014

PAURA E DELIRIO ALL’HOTEL BABILONIA

DI PEPE ESCOBAR asiatimes.com Quindi ora una enorme fila di Sunniti Estremi si estende dai sobborghi di Aleppo a Tikrit e da Mosul al confine Iracheno-Giordano – lo stesso che è sparito nel 2003 quando la missione Shock and Awe è stata (non)compiuta. In una terrificante eco delle impronte delle armate di Cheney che risuonano sulle sabbie della provincia di Anbar, lo Stato Islamico di Iraq e Sham (ISIS) e la sua coalizione di intenti (jihadisti, islamisti, bahatisti e sceicchi …

Leggi tutto »

L'AUTOAFFONDAMENTO DEI GOVERNI EUROPEI IN SENO ALLA UE

DI THIERRY MEYSSAN voltairenet.org È un autentico autoaffondamento quello al quale i governi europei sembrano essersi voluti consegnare il 27 Giugno 2014: il Consiglio dei capi di Stato e di governo ha convalidato la nomina di Jean Claude Juncker quale presidente della Commissione Europea, in ragione del fatto che il suo partito (il partito Popolare Europeo) è arrivato primo in occasione delle elezioni del Parlamento Europeo. Di conseguenza, il prossimo presidente della Commissione sarà l’unica personalità eletta dall’insieme dei cittadini …

Leggi tutto »

NON CONFORMATEVI MA FATE VALERE LA DISSIDENZA E LO SPIRITO DI SCISSIONE !

DI DIEGO FUSARO lospiffero.com Desidero rivolgere un pensiero ai ragazzi italiani che stanno in questi giorni affrontando la maturità. Oltre alla tensione per la prova, vi è quella relativa all’indecisione circa il loro futuro, le scelte da prendere, la facoltà universitaria cui iscriversi. Mi permetto, allora, di impartire un consiglio non richiesto: cari maturandi, evitate le facoltà organiche al capitale, tipo ingegneria ed economia, ossia quelle che promuovono il “cretinismo economico” (Antonio Gramsci) e il “calcolo senza pensiero” (Martin Heidegger). …

Leggi tutto »

MA, COME MAI RENZI E' CASCATO ANTIPATICO A DE BENEDETTI C. ?

DI ALDO GIANNULI aldogiannuli.it Scalfari non è tipo che scriva a caso e, quando usa le parole, le sceglie una per una e le combina affilandole al meglio. Domenica, la sua abituale articolessa di un ettaro si intitolava: “Quanto è bravo il premier, ma chi ripara gli errori che sta facendo?”. Che è un bel “buongiorno!”. Il pezzo si apre con una interminabile disquisizione sulla modernità che parte da Montaigne ed arriva a Nietzsche, per poi planare su Walter Veltroni. …

Leggi tutto »

STA ARRIVANDO LA OPEN SOURCE REVOLUTION E… (PARLA UN'EX SPIA)

DI NAFEEZ AHMED informationclearinghouse.info Politici corrotti a livello locale, statale, provinciale e nazionale sono fin troppo felici di intascare mazzette e di guardare da un’altra parte. Ormai tutto il sistema commerciale, diplomatico e informativo è pieno di cancro. Quando nei trattati commerciali esistono delle sezioni segrete – o sono interamente TOP-SECRET – si può star tranquilli che si sta fottendo la popolazione e che mettere il segreto (di stato) è solo un tentativo di evitare di far scoprire le responsabilità. …

Leggi tutto »

NASCITA DI UNA NAZIONE

DI LUIGI FRANCHI carmillaonline.com 21 settembre 1862 Combattere apertamente il nemico per non morire oggi, trattare in segreto con lo stesso nemico per garantirsi un domani. Il presidente Lincoln sapeva bene come la politica fosse abituata ai giochi di potere, a queste manovre occulte tra rivali che si accordavano di nascosto sulla pelle delle migliaia di soldati gettati gli uni contro gli altri nella carneficina della guerra. Lincoln sapeva anche che tutelarsi nella vita non fa mai male: una volta …

Leggi tutto »

E’ IL PETROLIO, SCIOCCHI !

DI MICHAEL SCHWARTZ TomDispatch.com Gli eventi in Iraq fanno notizia ovunque e ancora una volta non viene mai citata la vera questione alla base di tutta questa violenza: il controllo del petrolio iracheno. I media, invece, sono inondati di dibattiti sugli orrori commessi e su un’analisi approfondita di una minaccia terroristica che non suona affatto nuova, lo Stato Islamico d’Iraq e Siria (ISIS). Si trovano, inoltre, elaborate discussioni sulla possibilità di una guerra civile che minaccia sia un nuovo ciclo …

Leggi tutto »

IO STO COL MALE

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Nell’orgia di retorica seguita alla scomunica dei mafiosi, del tutto priva di significato nella sua genericità, è passata inosservata una frase di Papa Bergoglio: «Chi non adora Dio di conseguenza adora il Male». Frase di una gravità inaudita che non può essere «voce dal sen fuggita» perché detta da uno che sa, o dovrebbe sapere, quel che dice. Io non adoro Dio, semplicemente non credo alla sua esistenza. Ma se mai ci credessi penserei che è …

Leggi tutto »

GLI USA HANNO PERSO IL FRONTE MEDIORIENTALE

DI STEFANO D’ANDREA Appello al Popolo Sommario: 1. La versione ufficiale semplificata e distorta; 2. L’ISIS e Al Qaeda; 3. L’ISIS e il partito Baath clandestino di Izzat Ibrahim Al Douri; 4. Scenari; 5. Il ruolo dei Curdi; 6. Il ruolo degli Stati Uniti. 1. La versione ufficiale semplificata e distorta. I media ufficiali diffondono la notizia che l’ISIS o ISIL, che spesso affermano superficialmente essere affiliato ad Al Qaeda, rientrato in gran parte dalla Siria, avrebbe conquistato importanti città …

Leggi tutto »

LA GRANDE GENERAZIONE IN AZIONE: I DISORDINI DELLO “ZOOT SUIT” DEL GIUGNO 1943

DI MICKEY Z World News Trust “Dobbiamo mantenere una costante critica verso la cultura imperialista della supremazia patriarcale bianca, poiché i media la normalizzano e la deproblematizzano.” Bell Hooks Settantuno anni fa, proprio in questo mese – durante il regno dell’eroe liberale (sic), Franklin Delano Roosevelt – la Terra della Libertà continuava a sfruttare cinicamente la consueta retorica del bene contro il male, per la promozione della propria agenda globale. Traduzione: non era il momento migliore per un essere umano …

Leggi tutto »

CRONACHE DEL GRANDE NULLA

DI ANDREA POMELLA minimamoralia.it Non so bene che lavoro faccio. So che tra poco saranno otto anni che lo faccio. In otto anni non ho ancora capito, ma dicono che sia il problema minore. Tempo fa ho letto un articolo di David Graeber su Internazionale in cui si dice che questo è il secolo del lavoro stupido. Dice Graeber: “È come se esistesse qualcuno che inventa lavori inutili solo per farci continuare a lavorare”. E poi: “La classe dirigente ha …

Leggi tutto »

GLI PSEUDO-EUROPEI CHE DIVENTERANNO LA PROSSIMA COLONIA ANGLO-SIONSTA

DI THE SAKER vineyardsaker.blogspot.it Guardando la foto dei “tre marmittoni”, così orgogliosi di aver prevalso sulla malvagia Russia, provo sensazioni molto contrastanti, tra le quali, un senso di profonda repulsione. Non per gli Euroburocrati o Poroshenko, -essi recitano la loro parte- no, il mio disprezzo è rivolto a quella triste pseudoetnia chiamata “gli Ucraini” e che ora si è frammentata in due gruppi reciprocamente contrapposti: i VERI “Ucraini”, – i Russi del “cuore della Russia”(che è il vero significato dell’ …

Leggi tutto »

NUOVA RECESSIONE E NUOVO MONDO SENZA L' ARROGANZA DEGLI STATI UNITI

DI PAUL CRAIG ROBERTS prisonplanet.com La cifra del Pil reale degli USA nel primo trimestre del 2014 è stata pubblicata oggi.Il totale non è un +2,6% di crescita predetta dai saccenti economisti a provvigione.Il numero reale è invece una diminuzione che si attesta al -2,9%. Ma parlare di un -2,9% è un eufemismo. Questa cifra è stata ottenuta sgonfiando il tasso del Pil nominale attraverso una misurazione attenuata dell’inflazione. Durante l’amministrazione Clinton, la Commissione Boskin praticava la manipolazione del calcolo …

Leggi tutto »

QUELLI CHE …SONO CONTRO LA CACCIA…

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Si fa presto a dire sono “contro la caccia”: a prima vista lo siamo tutti. Ma. Sarebbe più logico diventare vegetariani – c’è poca differenza fra la fucilata nel bosco o lo “sterilissimo” colpo con la pistola a molla che domattina (oggi è Domenica) sfonderà il cranio di una mucca in un qualsiasi macello – ma anche il vegetarianesimo (o veganesimo) comportano dei problemi, come vedremo. Gli animali sono i nostri compagni di viaggio, anche quelli …

Leggi tutto »

CIRO, E I MEDIA ROVESCIANO LE PARTI

DI CARMELO ALBANESE Contropiano Ormai era una regola. Prima l’omicidio. Poi la speranza di avere anche un mezzo sospetto sull’omicida per darlo in pasto all’opinione pubblica. Al suo irrefrenabile desiderio di vendetta. Era una regola. Finora era andata sempre così. Dell’omicida, anche se solo indiziato, anche di striscio, in un minuto veniva rivelato tutto. Foto in tutte le pose. In spiaggia, coi figli, con la madre. Figure intere di lui da piccolo vicino l’albero di Natale. In vacanza con le …

Leggi tutto »

IL SUICIDIO DI MARCHIONNE E LA SUA MESSA IN SCENA

DI MONI OVADIA ilmanifesto.it I sui­cidi reali di ope­rai, arti­giani, pic­coli impren­di­tori depau­pe­rati sono atti dispe­rati, grida di denun­cia della bru­ta­lità di un edi­fi­cio sociale che ormai ha messo al suo cen­tro la sola dimen­sione eco­no­mica. Intesa peral­tro non come atti­vità mirante ad una legit­tima pro­du­zione di red­dito al ser­vi­zio della crea­zione di una vita pro­spera, cul­tu­ral­mente ed eti­ca­mente intensa, bensì a con­sen­tire da un lato l’accumulo di ric­chezze smi­su­rate e di potere, da parte di pochi pri­vi­le­giati e dall’altro …

Leggi tutto »

FACEBOOK, O DEL CONDIVIDERE LA SOLITUDINE

DI VALERIO LO MONACO il ribelle.com Peggiori degli auguri ricevuti su Facebook ci sono solo le condoglianze. E avviene anche questo, a quanto si vede. Sia chiaro, non è nostra intenzione battere il tasto dello scadimento delle conversazioni e dell’anomia che concorre al tipo delle comunicazioni tra le persone al giorno d’oggi. È tema già sviscerato a fondo da tanti saggisti, visto che riguarda un cambiamento dell’uomo non solo dal punto di vista culturale ma anche da quello antropologico. Da …

Leggi tutto »

MANUALE PER L’ASSASSINIO DELLA DEMOCRAZIA OCCIDENTALE

DI TONY GOSLING rt.com Cos’hanno in comune Olof Palme, Patrice Lumumba, la Principessa Diana, il Dottor David Kelly, Robin Cook, Yasser Arafat, Slobodan Milosevic e Hugo Chavez? Ed i musicisti che si sono opposti alla macchina da guerra occidentale, come ad esempio Jimi Hendrix, Jim Morrison, Bob Marley, John Lennon e Michael Jackson? Potrebbero essere stati uccisi anche per le loro teste, oltre che per le loro voci troppo indipendenti? Nonostante le prove indichino che sì, sarebbe possibile, pochissime persone …

Leggi tutto »

PUTIN SPARA UN COLPO DI AVVERTIMENTO ALLE BANCHE

DI TYLER DURDEN zerohedge.com Con un cessate il fuoco su un terreno infido, come l’ Ucraina, e con una guerra per procura in corso tra Stati Uniti e Russia ( guerra accesa in Siria), che continua di giorno in giorno ad aumentare di intensità, sembra che Putin abbia sparato un colpo di avvertimento significativo per tutto l’occidente. La Reuters riporta che la Russia sta considerando di vietare, alle compagnie di stato e ad altre aziende strategicamente importanti, di tenere i …

Leggi tutto »

LA PAGINA DELLA VERGOGNA: IL DEFINITIVO TRAMONTO DELL'ITALIA PER BENE

DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI Libero pensiero “Gli italiani perdono le partite di calcio come se fossero delle guerre, e perdono le guerre come se fossero delle partite di calcio”. – Winston Churchill. Londra. 1946 Sono contento che Ugo La Malfa e Pietro Nenni siano morti. Sono contento anche che siano morti Enrico Berlinguer e Aldo Moro. Sono contento che non ci siano più Leonardo Sciascia, nè Italo Calvino, nè Indro Montanelli. E la lista sarebbe davvero lunga, lunghissima. Sono …

Leggi tutto »

FACCIAMO UN ‘IPOTESI DI FANTASCIENZA…

DI CLAUDIO MARTINI il-main-stream.blogspot.it […] Facciamo un’ipotesi di “fantascienza”, e assumiamo di poter disporre, noi, di un notevole potere politico in ambito nazionale. Una volta al potere attuiamo misure de-globalizzatrici. Cominciamo dal blocco dei movimenti di capitale: senza di esso non si fa nulla. Ottimo, abbiamo creato un isola nel sistema finanziario internazionale; essa finirebbe stritolata nel giro di pochi mesi, o meglio ci stritolerebbero prima i cittadini, una volta che si siano accorti che non possono usare le loro …

Leggi tutto »

LA DOTTRINA DEL 95%: IL CAMBIAMENTO CLIMATICO COME ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA

DI TOM ENGELHARDT TomDispatch Chi potrebbe dimenticarlo? Nell’autunno del 2002 arrivava una valanga di “informazioni” dalle figure più importanti dell’amministrazione Bush sul programma segreto iracheno per lo sviluppo di armi di distruzione di massa che minacciava gli USA. Chi, a parte qualche stupido, avrebbe potuto dubitare che Saddam Hussein fosse finalmente sulla buona strada per ottenere un’arma nucleare? L’unica domanda, come suggeriva il nostro vice presidente nel programma Meet the Press, era: “Quanto mancava, un anno o cinque anni?”. E …

Leggi tutto »

MONDIALI, LA SCONFITTA PAGA IN ANTICIPO

FONTE ILSIMPLICISSIMUS2 (BLOG) Lo confesso il calcio mi annoia a morte, mi indigna per l’ambiente delle tifoserie organizzate, mi irrita per tutto il il circo di commentatori e gentina che campa sparando cazzate a tutte le ore del giorno e della notte ancor più che nei talk show politici, mi urta come sintesi del marcio che si erige a virtù, sportiva in questo caso . Quindi, non sono certo un esperto anche se so riconoscere a prima vista una squadra …

Leggi tutto »

I BAMBINI DI FUKUSHIMA STANNO MORENDO

DI HARVEY WASSERMAN counterpunch.org Trentanove mesi dopo le varie esplosioni di Fukushima, il tasso di cancri della tiroide tra i bambini che vivono intorno si è elevato più di quaranta volte oltre il normale. Più del 48% dei 375.000 giovani – quasi 200.000 bambini – esaminati dall’Università Medica di Fukushima nei dintorni dei fiammeggianti reattori soffrono di disturbi pre-cancerosi alla tiroide, soprattutto noduli e cisti. Il tasso va accelerando. Sono stati registrati più di 120 cancri infantili dove prima se …

Leggi tutto »

QUANDO LE STAR DEL CALCIO RISCHIAVANO LA LORO CARRIERA

DI ANTOINE DUMINI E FRANCOIS RUFFIN bastamag.net Quando le star del calcio rischiavano la loro carriera, anzi la loro vita, per la democrazia e la giustizia Hanno segnato la storia del calcio, e non solamente per il loro gioco. Socrates in Brasile, Carlos Caszely in Cile, Robbie Fowler nel Regno Unito: questi giocatori si sono impegnati a loro modo in favore degli oppressi. I primi due contro le dittature latino-americane, il terzo in favore dei portuali di Liverpool in sciopero. …

Leggi tutto »

MALEDETTI COMPLOTTISTI !!

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Ma voi veramente ci avete creduto? Nulla poteva essere più tragico e scenografico insieme, e loro sono maestri nell’arte dello spettacolo. Le torri svettavano candide contro il cielo, duplice segno fallico del potere, cifra emblematica di quell’imperialismo atlantico che domina il mondo globalizzato. Quando arrivò un primo aereo, veloce come un demone dell’aria e colpì la torre nord, allora l’impatto sprigionò un fumo denso che cominciò a diffondersi su tutto il World Trade Center. Era un …

Leggi tutto »

BRETTON WOODS II E GEORGE SOROS

DI VALENTIN KATASONOV strategic-culture.org L’espressione «Bretton Woods II» sta diventando sempre più popolare, e ognuno dà una propria interpretazione a questa formula un po’ vaga. Ci sono i nostalgici del gold standard e altri che vorrebbero tornare all’idea di John Keynes di creare una moneta sovranazionale come il “bancor”, oppure di utilizzare i diritti speciali di prelievo emessi in piccole quantità dal FMI nel 1970 per lo stesso scopo. Ci sono anche quelli che credono che Bretton Woods II sarà …

Leggi tutto »

LA POLITICA DEI TASSI ZERO DELLA BCE, OVVERO DITE ADDIO AI VOSTRI RISPARMI

FONTE: MOVISOL.ORG Una settimana dopo la decisione di “Hjalmario” Draghi di abbattere i tassi d’interesse, si presenta il seguente quadro: La bolla azionaria si gonfia a dismisura. L’indice DAX di Francoforte ha superato la soglia storica dei diecimila punti. La rendita sui decennali dell’Eurozona è ai minimi storici. I titoli spagnoli, ad esempio, offrono rendimenti inferiori al decennale USA. Due terzi dei depositi bancari presso la BCE ha preso il volo verso lidi non-Euro. La moneta unica ha perso terreno …

Leggi tutto »

IL GAS EUROPEO IN UN VICOLO CIECO CE LO CHIEDE LA WESTINGHOUSE

DI PYOTR ISKANDEROV globalresearch.ca Gazprom ha introdotto un sistema di pagamento anticipato per le forniture di gas all’Ucraina. Questo è il risultato di una politica auto-distruttiva e provocatoria messa in atto dall’Occidente. Invece di mettere l’Ucraina in condizione di trovare un compromesso, gli Stati Uniti e l’Unione Europea hanno spinto la situazione in un vicolo cieco, che sarà utile solo agli interessi dei politici e di alcuni uomini d’affari degli USA. Ma tutto questo è una grave minaccia sia per …

Leggi tutto »

COME E' POSSIBILE CHE LA GENTE NON SI PONGA QUESTE DOMANDE ?

DI LORENZO CARNIMEO orizzonte48 Mi limito ad alcune brevi considerazioni. a) Sostanzialmente, mi par di capire che la formula sulla quale si insista, tanto in Europa quanto in Italia, sia sempre il logoro e fallimentare “rigore più crescita”. Solo che, dato che non possono dirlo apertamente, mascherano il tutto dietro una cortina fumogena di concetti vaghi e parole astruse, nella speranza che la gente non se ne accorga. b) Difficile, peraltro, che la gente possa accorgersene. In realtà, è mia …

Leggi tutto »