Home / 2014 / aprile

Archivi mensili: aprile 2014

CINQUE MOTIVI PER CUI NON FESTEGGEREMO IL PRIMO MAGGIO

DI ALESSIO MANNINO ilribelle.com 1. Lavorare dovrebbe servire a vivere, non il contrario. Perciò dovrebbe essere considerato alla stregua del denaro: un mezzo da maneggiare col dovuto senso del limite. Il lavoro, dicevano gli antichi Greci che a saggezza battevano alla grande noi moderni, è una pena (un fardello, un peso, un male necessario ma pur sempre un male). Altro che festa. 2. Un tempo lavorare forniva perlomeno una coscienza di classe, faceva sentire degna la fatica del lavoro anche …

Leggi tutto »

DOVE E’ SEPOLTA LA SALMA DEL PRIMO MAGGIO

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Oggi sono in grado di rivelare per la prima volta a milioni di lavoratori e al mondo politico dove è stata sepolta la salma del Primo Maggio. La stanno cercando disperatamente 30 milioni di disoccupati/sottoccupati europei, e il 42% dei vostri figli senza lavoro e senza speranza di trovarne uno. La salma del Primo Maggio fu tumulata nel 1975, nell’oceano Atlantico, dopo che la Commissione Trilaterale lo assassinò. Il sicario prescelto dalle elite di Stati Uniti, …

Leggi tutto »

LA STRATEGIA DI OBAMA CONTRO UNA RUSSIA-PARIA

DI PEPE ESCOBAR atimes.com Sembra che di mattina presto l’Amministrazione di Barack Obama gradisca molto sentire il suono delle sanzioni unilaterali. Devono sentirci dentro qualcosa che sa di “vittoria“. E’ vero, se mai dovessero mettere delle sanzioni troppo pesanti, questo sarebbe devastante soprattutto per i fedeli barboncini della NATO, non per Mosca. Nel frattempo, i “grandi” continuano a fare affari, come al solito (in campo energetico). Non c’è modo, comunque per capire questa Guerra Fredda 2.0 senza prima tornare, con …

Leggi tutto »

CINQUE MINUTI DI TRIPUDIO PER I POLIZIOTTI RESPONSABILI DELLA MORTE DI FEDERICO ALDOVRANDI

FONTE: ILMANIFESTO.IT Circa cin­que minuti di applausi e dele­gati in piedi ieri al Con­gresso nazio­nale del Sap, il sin­da­cato auto­nomo di poli­zia, hanno accolto tre dei quat­tro agenti con­dan­nati in via defi­ni­tiva per la morte del 18enne Fede­rico Aldro­vandi durante un con­trollo il 25 set­tem­bre del 2005 a Fer­rara: Paolo For­lani, Luca Pol­la­stri e Enzo Pon­tani. I tre agenti sono stati con­dan­nati dalla Corte di Cas­sa­zione il 21 giu­gno del 2012 per eccesso col­poso in omi­ci­dio col­poso a tre anni …

Leggi tutto »

CANDIDE PERLE DI BANALITA' ! I MAGGIORDOMI CLOROFORMIZZATI D’EUROPA

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org La vicenda di Snowden, il whistleblower che ha risvegliato l’Europa dal suo torpore omertoso, il suonatore di fischietto nominato da Barbara Spinelli nel suo ultimo articolo “I re dormienti d’Europa”, comparso sul blog informarexresistere il 25 aprile 2014, è sintomatica di “un’Unione che non ha niente da dire in politica estera, composta digoverni che si atteggiano a sovrani, ma che hanno dimenticato cosa sia una corona, e cosa uno scettro.” L’articolo composto magistralmente e dal prezioso …

Leggi tutto »

IL NEOFEUDALESIMO SI CHIAMA EUROZONA. E’ UN MOSTRO. STORIA, NOMI, FATTI

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Il complotto. Una parola trasformatasi in un’arma micidiale ai danni di chi studia, denuncia, e lotta contro il Vero Potere. E’ usata da giornalisti soprattutto, quelli che dalle pagine dei grandi quotidiani e dagli schermi Tv ammiccano sorrisetti spregiativi quando quelli come me parlano di Unione Europea criminale, di progetto Neoclassico e infine di NEOFEUDALESIMO. Ci tacciano di essere dei fantasisti o pazzoidi che parlano di complotti, sciocchezze… suvvia, siamo seri. Io (e pochissimi altri) denuncio …

Leggi tutto »

PERCHE’ PUTIN E’ NEL MIRINO DI WASHINGTON ?

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “Washington vuole indebolire Mosca economicamente tagliando le sue vendite di gas naturale, erodendo al contempo la sua capacità di difesa ed i suoi interessi. Gli Stati Uniti non vogliono un’Europa integrata economicamente con l’Asia. L’alleanza di fatto UE-Russia è una minaccia esplicita all’egemonia globale degli Stati Uniti”. Le provocazioni degli Stati Uniti in Ucraina non possono essere comprese se si prescinde dal “Pivot Asiatico”, ovvero il grande piano strategico concepito da Washington per spostare l’attenzione dal …

Leggi tutto »

NOAM CHOMSKY IMMAGINA UN FUTURO DA VEGETARIANI

DI JON HOCHSCHARTNER counterpunch.org Noam Chomsky, il famoso intellettuale socialista, crede che la società umana alla fine diventerà vegetariana a causa della preoccupazione per gli animali. L’influenza accademica di Chomsky è difficile da esagerare. Secondo il Chicago Tribune, nel 1993 egli era “l’autore ancora vivente più citato. Tra tutti gli intellettuali illuminati di tutte le ere, Chomsky si è piazzato all’ottavo posto, appena dietro Platone e Sigmund Freud”. Sempre nel 1993, secondo il sito di archiviazione Third World Traveler (Viaggiatore …

Leggi tutto »

IL PARADOSSO DELL'ODIERNO ANTIFASCISMO

DI DIEGO FUSARO lospiffero.com È appena trascorso il 25 aprile, Feste della Liberazione, e può essere utile svolgere alcune considerazioni sullo statuto dell’antifascismo all’interno della nostra società. Fermo restando il valore dell’antifascismo quando era presente il fascismo (l’antifascismo di Gramsci e di Gobetti, per intenderci), occorre interrogarsi sul senso e sul valore dell’odierno antifascismo in assenza completa di fascismo. A un primo sguardo, mi pare potersi così compendiare il paradosso dell’odierno antifascismo a sessant’anni dalla fine del fascismo: se per …

Leggi tutto »

RUSSIA- UCRAINA- EUROPA

DI JOSEPH HALEVI facebook.com Non si può capire la situazione russia-ucraina-“europa” se non si parte dal rapporto USA-Cina. La procedura per formarsi un quadro d’insieme non è semplice. Alcuni consigli: (1) NON TRATTARE PUTIN come una specie di surrogato progressista faute de mieux è questo che rende la sinistra ovunque totalmente imbecille e comincio a credere che lo sia sempre stata). Non è così, in tutti i sensi. A cominciare dal fatto che Putin venne scelto dalla vecchia nomenclatura comunista- …

Leggi tutto »

EUROPA: LA OSTPOLITIK TEDESCA AL BIVIO TRA RUSSIA E USA. MERKEL RISCHIA ANCHE LA LEADERSHIP EUROPEA

DI ANTONIO DE MARTINI corrieredellacollera.com La Germania importa dalla Russia il 38% del gas e il 35% del petrolio. L’interscambio UE con la Russia è di 400 miliardi di euro all’anno. Gli interessi degli europei e della Germania sembrano convergere nel mantenere basso il livello di conflittualità con la Russia, ma le pressioni e l’enfasi che gli Stati Uniti stanno ponendo sul problema ucraino, rischiano di far fare alla cancelliera Angela Merkel la stessa fine di Hitler: impegnarsi su due …

Leggi tutto »

PICCOLA STORIA IGNOBILE…

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it “Ma che piccola storia ignobile mi tocca raccontare, così solita e banale come tante, che non merita nemmeno due colonne su un giornale o una musica o parole un po’ rimate, che non merita nemmeno l’attenzione della gente, quante cose più importanti hanno da fare…” Così cantava Francesco Guccini nel lontanissimo 1976, quando ancora eravamo poco di più che ragazzi: “Chi se n’è andato per età, chi perché già dottore…” Ricordate? Erano gli anni della nostra …

Leggi tutto »

LA PRODUZIONE MONDIALE DI GREGGIO DEL 2013 SENZA LO SHALE LA STESSA DEL 2005

DI MATT MUSHALIK Resilience.org Senza che la cosa sia stata evidenziata dai media mainstream, il petrolio shale degli Stati Uniti ha colmato il recente calo della produzione di greggio pari a 1,5 mb/d del resto del mondo (valutando i dati fino a ottobre 2013). Ciò significa che senza lo shale oil degli Stati Uniti il mondo sarebbe in una crisi profonda, simile a quella della fase 2006/07 quando i prezzi del petrolio salirono alle stelle. Il declino è da imputare …

Leggi tutto »

SFATIAMO OTTO MITI ENERGETICI

DI GAIL TVERBERG Our Finite World I Repubblicani, i Democratici e gli ambientalisti hanno ognuno i propri miti energetici. Anche i sostenitori del Picco del Petrolio hanno i loro. Si tratta di semplici fraintendimenti, che derivano da una varietà di prospettive energetiche. Inizierò con un mito recente, e poi parlerò di altri che durano da più tempo. Mito 1. Se i produttori di petrolio vogliono esportarlo, vuol dire che gli Stati Uniti hanno più petrolio di quanto gli serva La …

Leggi tutto »

GLI USA VANNO A PESCA MA LA CINA MANGIA SUSHI

DI PEPE ESCOBAR atimes.com Cominciamo con un flashback e torniamo a febbraio 1992 – solo due mesi dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica. La prima bozza del Piano di Difesa del governo USA, che poi è stata mitigata, costituisce ancora la base su cui poggia l’ eccezionale demenza del Progetto per il Nuovo Secolo Americano – demenza che riappare in tutta la sua gloria nell’opus magnum “Governiamo l’ Eurasia” del 1997: The Grand Chessboard, del Dr. Zbig Brzezinski. E’ tutto lì, …

Leggi tutto »

CE LO CHIEDE GEORGE! URGE DEFINIZIONE ADEGUATA PER GLI ESECUTORI DEL MASSACRO SOCIALE OGGI IN ATTO.

OVVERO: QUATTROMILIONISESSANTOTTOMILADUECENTOCINQUANTA, DA REGGIO CALABRIA A BRUXELLES DI CLACKcomedonchisciotte.org Quattromilionisessantottomiladuecentocinquanta è il numero delle persone che in Italia sono state costrette a chiedere aiuto per mangiare nel 2013, con un aumento del 10 per cento sull’anno precedente. Lo ha calcolato la Coldiretti sulla base della relazione che riguarda il “Piano di distribuzione degli alimenti agli indigenti 2013″ realizzato dall’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (Agea), in riferimento ai dati Istat sulle famiglie senza redditi da lavoro. Diciamo innanzitutto che quel …

Leggi tutto »

SE LO SENTISSE PUTIN, LO LICENZIEREBBE. PERCHE' IL FATTO QUOTIDIANO ATTACCA GIULIETTO CHIESA ?

FONTE: LIBREIDEE.ORG «Giulietto Chiesa mente», scrisse tanti anni fa l’agenzia Tass, quando al Cremlino c’era Breznev, che evidentemente non gradiva l’indipendenza del corrispondente italiano. Oggi, nel 2014, lo stesso Chiesa viene definito «più zarista di Putin». Da chi? Dal “Fatto Quotidiano”, che per colpire l’autore de “La guerra infinita” ospita un insolito corsivo «non firmato, quindi redazionale», che per Chiesa è «un attacco in perfetto stile maccartista, proprio da caccia alle streghe». L’imputazione: passare, su “Pandora Tv”, «le veline di …

Leggi tutto »

LA RUSSIA PREPARA LA STRATEGIA DELLA TERRA BRUCIATA FINANZIARIA ?

FONTE: DEDEFENSA L’agenzia di rating statunitense Standard & Poor (S&P) ha declassato la Russia da BBB a BBB-, quasi a “Paese marcio” (“a meno di una tacca di distanza dallo status di spazzatura”). Tale iniziativa ha chiaramente un carattere politico direttamente legato alla crisi ucraina e all’ostilità sempre più aggressiva verso la Russia del sistema americanista (più entità che potenza organizzata). S&P giustifica la decisione, mostrando come la sua prospettiva sia legata alla visione effettivamente antagonista della Russia: “A nostro …

Leggi tutto »

L' AGENDA SEGRETA DI OBAMA E IL VOLO MH370

DI PERCY FRANCISCO ALVARADO GODOY percy-francisco.blogspot.it Obama ha dovuto metterci la faccia …. Poco gli importa della vita dei 239 viaggiatori del volo MH370, di quello che è successo a quella gente e di quello che le Agenzie di Intelligence terranno nascosto o che hanno già fatto sparire per sempre. Oggi Obama è arrivato in Malesia per una breve visita di tre giorni. Anche se a quanto pare la ragione ufficiale sono i colloqui ufficiali con il Primo Ministro malese …

Leggi tutto »

LA CONQUISTA E LA PERDITA DELL’ARTICO

DI MANUEL GUERRERO BOLDO tiempodeactuar.es L’Artico si trova nel pieno di un circolo vizioso di disgelo. Questo si genera come conseguenza dell’aumento della temperatura dovuto alle emissioni di gas serra, che a sua volta provoca altri fenomeni: la sparizione del ghiaccio che libera bolle di metano millenario (gas da effetto serra che contribuisce al riscaldamento globale) e la diminuzione dell’effetto albedo (1) che spiegheremo in seguito, accelerando e aggravando così il cambio climatico (due grandi cicli di feedback positivi). Di …

Leggi tutto »

L'EURO DEI NAZI E IL NOSTRO

DI GIORGIO GATTEI economiaepolitica.it Sembra che la Grande Germania, ritornata soggetto geopolitico egemone in Europa, stia realizzando attualmente la prospettiva immaginata dai politici e dagli economisti nazisti per il loro dopoguerra vittorioso: di rendersi esportatrice netta di merci verso una periferia monetariamente subalterna ad una moneta unica che allora sarebbe stato il marco e adesso è l’euro. Alla metà degli anni ’30 la stabilità degli scambi commerciali con l’estero era stata raggiunta in Germania mediante accordi bilaterali di clearing che …

Leggi tutto »

IL MEZZO E' IL MESSAGGIO (WOJTYLA, UNA STAR SENZA PRESA SPIRITUALE)

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Oggi Papa Wojtyla viene beatificato a soli sei anni dalla sua morte. Un caso unico nella storia della Chiesa che in queste faccende è sempre stata tradizionalmente cauta. Il popolo lo voleva ‘Santo subito’. Ma trascorso lo spirito dell’epoca, avido di fretta, di ‘eventi’, di spettacolo, io credo che Giovanni Paolo II passerà alla storia come il Papa che ha rischiato di distruggere ciò che resta della Chiesa cattolica e del senso del sacro in Occidente. …

Leggi tutto »

25 APRILE BLA BLA

DI PIERO LA PORTA Oltre la notizia L’illusione che il 25 Aprile possa unificare gli italiani sfumò almeno dal 12 Dicembre 1969, quando alla doppia bomba di piazza Fontana fece da contrappunto la doppia politica sul tavolo e sotto al tavolo, in Parlamento e nei sottoscala delle ambasciate di Usa, Gran Bretagna, Francia, vincitrici della guerra e – fatto apparentemente strano – della Germania, che la guerra l’aveva persa ma per gli Usa era come l’avesse vinta. La storia fu …

Leggi tutto »

EUROPA E ITALIA E LA NECESSITA' DELLA RESISTENZA

DI JOSEPH HALEVI facebook.com La situazione politica europea, nel senso fondamentale che verrà chiarito nel corso di questo post, è pessima. Non parlo dell’economia bensì della rinascita del fascismo e del nazismo. Nel secondo caso, il nazismo, c’è la responsabilità diretta dell’UE di Bruxelles. Questa è la realtà. L’UE ha sdoganato il nazismo assecondata dai partiti politici presenti a Strasburgo. E’vero che è pressochè impossibile desumere alcunchè leggendo il sito del Parlamento europeo. Qualcuno mi informi se c’è stato un …

Leggi tutto »

ANCHE CON RENZI SIAMO FOTTUTI

DI GZ cobraf.com Forse è come sfondare porte aperte, sparare sulla crocerossa e rubare caramelle in chiesa mostrare le bugie economiche dei Monti, Letta, Renzi, ma dato che grazie alla grancassa dei giornaloni quest’ultimo gode di popolarità, facciamo servizio pubblico e mostriamo i numeri del DEF. Sui giornali c’è scritto che Renzi riduce le tasse, ma nel loro documento ufficiale è scritto che le aumenta, di 9 miliardi. Basta leggere, non i giornali ovviamente, ma il documento del DEF, anzi …

Leggi tutto »

IN RUSSIA, DUNQUE…

DI PIETRANGELO BUTTAFUOCO ilfoglio.it In Russia, dunque, c’è una scuola di guerra per bambini e l’opinione pubblica occidentale non può che inorridire. E’ una vera e propria scuola per cadetti, la “Generale Ermolov”, nella città di Stavropol, dove accanto allo studio delle scienze, della storia e della letteratura, ai ragazzi è offerto un più che Pof, un piano formativo comprendente nientemeno che lezioni di tecnica militare, amor di patria ed esercitazioni con le armi da fuoco. Gli scolari – soltanto …

Leggi tutto »

LE MENZOGNE, L’UCRAINA E…COME CROLLANO GLI IMPERI

THE SAKER vineyardsaker.blogspot.it Si sentono molte teorie su cosa esattamente abbia causato il crollo dell’Unione Sovietica C’è chi dice che sia stato Ronald Reagan con il suo programma di Star Wars, chi dice che sia stata la guerra in Afghanistan o il sindacato polacco di Solidarnosc. Altre teorie popolari parlano del fallimento dell’economia sovietica, del calo del prezzo del petrolio, dell’incapacità di produrre beni di consumo, dell’anelito di molti Soviet per la libertà e per i redditi in stile occidentale, …

Leggi tutto »

A QUANDO LA RIVOLUZIONE IN ITALIA ?

DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI Quand’è che si verifica una rivoluzione? E come si fa, a innescarla, una rivoluzione? La parola “rivoluzione” non viene dalla politica, bensì dall’astronomia. E’ stata giustamente presa in prestito perchè identifica con esattezza uno specifico processo politico. Indica il movimento dei corpi celesti che ruotano su se stessi e fanno un giro intorno alla stella cui fanno riferimento.Quando ritornano nella posizione originaria, sono diversi, anche se magari non sembra, proprio perchè si è verificata la …

Leggi tutto »

UNIONE BANCARIA CON FRODE: SE FALLISCONO PAGHIAMO NOI

FONTE: LIBREIDEE.ORG Vi hanno raccontato che con l’Unione Bancaria non saranno più i contribuenti, ma gli investitori, a pagare per i disastri degli istituti di credito? «Bieche menzogne», replica Paolo Barnard. «Quello che è veramente stato messo nero su bianco dai tecnocrati neofeudali di Bruxelles, e che viene imposto all’Italia prona e schiava come legge suprema, è questo: voi banche avete fatto disastri, e siete quasi tutte fallite (specialmente la Deutsche Bank), ma non lo diciamo a nessuno. Facciamo un …

Leggi tutto »

DIETRO ALLE GUERRE CI SONO I BANCHIERI

FONTE: WASHINGTONBLOG.COM Tutte le guerre sono guerre di banche 
L’ex amministratore delegato di Goldman Sachs – e capo del gruppo di analisti internazionali presso la Bear Stearns a Londra (Nomi Prins) – sostiene che: “Per tutto il secolo che ho esaminato, che ha avuto inizio con il Panico del 1907 … quello che ho rilevato, accedendo agli archivi di ogni presidenza, è che nel corso di numerosi eventi e periodi particolari i banchieri sono sempre stati in costante comunicazione con …

Leggi tutto »