Home / 2013 / dicembre

Archivi mensili: dicembre 2013

DISCORSO DI FINE ANNO AL PRESIDENTE ILLEGITTIMO DELLA EX REPUBBLICA ITALIANA GIORGIO NAPOLITANO

DI STEFANO DAVIDSON Signor Presidente (e già su quest’incipit ci sarebbe da discutere poiché come si può definire Presidente della Repubblica un eletto da un Parlamento illegittimo che a sua volta è stato eletto con un sistema di voto giudicato incostituzionale?) sono un cittadino italiano e in questa fine 2013, anno che, anche grazie a lei e al suo operato oramai sessantennale, può tranquillamente essere definito “anno horribilis” per il mio Paese, forse ancor più del 2012, vorrei io, membro …

Leggi tutto »

DISCORSO DI FINE ANNO AL PRESIDENTE ILLEGITTIMO DELLA EX REPUBBLICA ITALIANA GIORGIO NAPOLITANO

DI STEFANO DAVIDSON Signor Presidente (e già su quest’incipit ci sarebbe da discutere poiché come si può definire Presidente della Repubblica un eletto da un Parlamento illegittimo che a sua volta è stato eletto con un sistema di voto giudicato incostituzionale?) sono un cittadino italiano e in questa fine 2013, anno che, anche grazie a lei e al suo operato oramai sessantennale, può tranquillamente essere definito “anno horribilis” per il mio Paese, forse ancor più del 2012, vorrei io, membro …

Leggi tutto »

USCITA DALL'EURO: QUANTI SOLDI CI DEVE LA BCE ?

DI PIERO VALERIO tempesta-perfetta.blogspot.it Come ogni anno, quando si avvicina la fine, comincia puntuale la girandola delle previsioni sulla crescita prossima ventura. Qualcuno, fulminato sulla via di Bruxelles, comincia a vedere la luce in fondo al tunnel e folgorato dall’abbagliante miraggio, inizia a diffondere in giro i numeri che ha visto durante i momenti dell’estasi. In particolare il governo Letta ha dato le sue stime del miracolo: 1% di aumento del PIL nel 2014, 2% nel 2015. Ha usato numeri …

Leggi tutto »

USCITA DALL'EURO: QUANTI SOLDI CI DEVE LA BCE ?

DI PIERO VALERIO tempesta-perfetta.blogspot.it Come ogni anno, quando si avvicina la fine, comincia puntuale la girandola delle previsioni sulla crescita prossima ventura. Qualcuno, fulminato sulla via di Bruxelles, comincia a vedere la luce in fondo al tunnel e folgorato dall’abbagliante miraggio, inizia a diffondere in giro i numeri che ha visto durante i momenti dell’estasi. In particolare il governo Letta ha dato le sue stime del miracolo: 1% di aumento del PIL nel 2014, 2% nel 2015. Ha usato numeri …

Leggi tutto »

COME FAR SCOMPARIRE EDWARD SNOWDEN ('1984' ERA UN MANUALE D'ISTRUZIONI BENVENUTI AL BUCO DI MEMORIA)

DI PETER VAN BUREN tomdispatch.com E se un giorno si facesse scomparire Edward Snowden? No, non intendo la solita azione della CIA o la solita teoria di cospirazione del tipo “chi-ha-ucciso-Edward-Snowden”, parlo di qualcosa di molto più sinistro. E se tutto quello che ha detto finora una talpa fosse fatto semplicemente scomparire? E se tutti i documenti della National Security Agency (NSA) che Snowden ha rivelato, se tutte le sue interviste, se ogni traccia documentale delle irregolarità della sicurezza nazionale …

Leggi tutto »

COME FAR SCOMPARIRE EDWARD SNOWDEN ('1984' ERA UN MANUALE D'ISTRUZIONI BENVENUTI AL BUCO DI MEMORIA)

DI PETER VAN BUREN tomdispatch.com E se un giorno si facesse scomparire Edward Snowden? No, non intendo la solita azione della CIA o la solita teoria di cospirazione del tipo “chi-ha-ucciso-Edward-Snowden”, parlo di qualcosa di molto più sinistro. E se tutto quello che ha detto finora una talpa fosse fatto semplicemente scomparire? E se tutti i documenti della National Security Agency (NSA) che Snowden ha rivelato, se tutte le sue interviste, se ogni traccia documentale delle irregolarità della sicurezza nazionale …

Leggi tutto »

NAZI-PATACCHE GLI AGGRESSORI VERBALI DI CATERINA SIMONSEN ?

DI MARGHERITA D’AMICO richiamo-della-foresta.blogautore.repubblica.it Il caso Caterina, sollevato a pochi giorni dall’emanazione (14 gennaio 2014) del nuovo Decreto Legislativo sulla vivisezione, fa leva su una classe politica mediocre e arraffona, un’opinione pubblica confusa e l’inclinazione mediatica allo strillo per impedire che si rispettino criteri e principi contenuti nell’articolo 13 della Legge 96-2013. Si tratta di una serie di punti stabiliti per porre qualche limite (parliamo di significative, ma assai parziali misure) alla sofferenza animale, ma soprattutto per aprire allo sviluppo …

Leggi tutto »

NAZI-PATACCHE GLI AGGRESSORI VERBALI DI CATERINA SIMONSEN ?

DI MARGHERITA D’AMICO richiamo-della-foresta.blogautore.repubblica.it Il caso Caterina, sollevato a pochi giorni dall’emanazione (14 gennaio 2014) del nuovo Decreto Legislativo sulla vivisezione, fa leva su una classe politica mediocre e arraffona, un’opinione pubblica confusa e l’inclinazione mediatica allo strillo per impedire che si rispettino criteri e principi contenuti nell’articolo 13 della Legge 96-2013. Si tratta di una serie di punti stabiliti per porre qualche limite (parliamo di significative, ma assai parziali misure) alla sofferenza animale, ma soprattutto per aprire allo sviluppo …

Leggi tutto »

UN LETTINO PER DRAGHI

DI PIERO LA PORTA pierolaporta.it Enrico Letta deve cadere oppure dare ampie garanzie che Mario Draghi possa arrivare al Colle. Secondo un bene informato, tutte le scaramucce correnti ruotano intorno a Draghi, il quale è nelle cerchie che contano e ha gli appoggi giusti per mettere in riga il caravan serraglio della politica. Se Letta non si decide a tranquillizzare i manovratori, dovrà cadere. Questo sembrerà istituzionalmente corretto solo se “Lettino”, oltre a essere davvero debole, lo sembri tanto da …

Leggi tutto »

UN LETTINO PER DRAGHI

DI PIERO LA PORTA pierolaporta.it Enrico Letta deve cadere oppure dare ampie garanzie che Mario Draghi possa arrivare al Colle. Secondo un bene informato, tutte le scaramucce correnti ruotano intorno a Draghi, il quale è nelle cerchie che contano e ha gli appoggi giusti per mettere in riga il caravan serraglio della politica. Se Letta non si decide a tranquillizzare i manovratori, dovrà cadere. Questo sembrerà istituzionalmente corretto solo se “Lettino”, oltre a essere davvero debole, lo sembri tanto da …

Leggi tutto »

GEOINGEGNERIA: IL CLIMA DI TELLER-STRANAMORE

DI GIULIETTO CHIESA E PAOLO DE SANTIS megachip.globalist.it Qualcuno agisce, sopra le nostre teste. Noi vediamo cose che non siamo in grado di spiegare del tutto (per il momento) ma che sono visibili, sempre più visibili, incontestabilmente visibili. Quando in molti hanno cominciato a chiedersi che cosa fossero quelle "cose" che si vedono in cielo, e le hanno chiamate "scie chimiche" (in inglese "chemtrails") ecco scatenarsi lo stuolo dei cosiddetti debunkers, con il loro codazzo di insulti. "Complottismo!", "visionari!", "esaltati!" …

Leggi tutto »

GEOINGEGNERIA: IL CLIMA DI TELLER-STRANAMORE

DI GIULIETTO CHIESA E PAOLO DE SANTIS megachip.globalist.it Qualcuno agisce, sopra le nostre teste. Noi vediamo cose che non siamo in grado di spiegare del tutto (per il momento) ma che sono visibili, sempre più visibili, incontestabilmente visibili. Quando in molti hanno cominciato a chiedersi che cosa fossero quelle "cose" che si vedono in cielo, e le hanno chiamate "scie chimiche" (in inglese "chemtrails") ecco scatenarsi lo stuolo dei cosiddetti debunkers, con il loro codazzo di insulti. "Complottismo!", "visionari!", "esaltati!" …

Leggi tutto »

UOMO DELL'ANNO 2013 E'…IL SOLDATO SIRIANO

DI THE SAKER vineyardsaker.blogspot.it Sì , lo so, quest’affare dell’"uomo dell’anno" è una stupidaggine. Ma poi, quando vedo quelle scelte patetiche che fanno i media delle corporate, mi sembra proprio che, se loro non riescono a fare qualcosa di decente nemmeno per una cosa facile come questa, io posso serenamente concedermi il lusso di scegliere il mio uomo, o la mia donna dell’anno. Comunque, ecco la mia scelta. Secondo posto: Vladimir Putin Avevo pensato di mettere Vladimir Putin al primo …

Leggi tutto »

UOMO DELL'ANNO 2013 E'…IL SOLDATO SIRIANO

DI THE SAKER vineyardsaker.blogspot.it Sì , lo so, quest’affare dell’"uomo dell’anno" è una stupidaggine. Ma poi, quando vedo quelle scelte patetiche che fanno i media delle corporate, mi sembra proprio che, se loro non riescono a fare qualcosa di decente nemmeno per una cosa facile come questa, io posso serenamente concedermi il lusso di scegliere il mio uomo, o la mia donna dell’anno. Comunque, ecco la mia scelta. Secondo posto: Vladimir Putin Avevo pensato di mettere Vladimir Putin al primo …

Leggi tutto »

DECONSTRUCTING LAMPEDUSA

DI BARBARA TAMPIERI ilblogdilameduck.blogspot.it Come si riconosce la propaganda? Come possiamo accorgerci della sua presenza, nel momento in cui vi siamo sottoposti?  Sicuramente quando percepiamo che certe immagini non corrispondono al senso delle parole che le stanno commentando, che il loro vero significato e quello che viene loro attribuito sono fuori sincrono e ciò provoca in noi dissonanza cognitiva. Il caso più recente è il cosiddetto video shock trasmesso al TG2 l’altra sera sul centro di accoglienza di Lampedusa. Guardiamo …

Leggi tutto »

DECONSTRUCTING LAMPEDUSA

DI BARBARA TAMPIERI ilblogdilameduck.blogspot.it Come si riconosce la propaganda? Come possiamo accorgerci della sua presenza, nel momento in cui vi siamo sottoposti?  Sicuramente quando percepiamo che certe immagini non corrispondono al senso delle parole che le stanno commentando, che il loro vero significato e quello che viene loro attribuito sono fuori sincrono e ciò provoca in noi dissonanza cognitiva. Il caso più recente è il cosiddetto video shock trasmesso al TG2 l’altra sera sul centro di accoglienza di Lampedusa. Guardiamo …

Leggi tutto »

TUTTI A CASA. DEL RESTO PARLEREMO DOPO

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it L’Europa unita è nata male. Doveva essere prima politica e poi economica. Questo la sapevano benissimo Adenauer, De Gasperi, Spaak che, nel dopoguerra, ebbero quell’idea. Ma sapevano altrettanto bene che gli americani non glielo avrebbero permesso. Del resto Washington si è sempre messa di traverso a ogni tentativo, in qualunque forma fosse espresso, di costituire un’unità europea.

Leggi tutto »

TUTTI A CASA. DEL RESTO PARLEREMO DOPO

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it L’Europa unita è nata male. Doveva essere prima politica e poi economica. Questo la sapevano benissimo Adenauer, De Gasperi, Spaak che, nel dopoguerra, ebbero quell’idea. Ma sapevano altrettanto bene che gli americani non glielo avrebbero permesso. Del resto Washington si è sempre messa di traverso a ogni tentativo, in qualunque forma fosse espresso, di costituire un’unità europea.

Leggi tutto »

90 AZIENDE HANNO CAUSATO DUE TERZI DEL RISCALDAMENTO GLOBALE

DI SUZANNE GOLDENBERG theguardian.com 90 aziende hanno causato due terzi delle emissioni responsabili del riscaldamento globale prodotto dall’uomo La crisi del clima del ventunesimo secolo è stata causata per gran parte da sole novanta aziende, le quali hanno prodotto complessivamente circa due terzi del gas serra generato a partire dall’inizio dell’era industriale, questo è ciò che dimostra una nuova ricerca. Queste aziende variano dalle multinazionali di proprietà di investitori, nomi molto conosciuti come Chevron, Exxon e BP, ad aziende statali …

Leggi tutto »

90 AZIENDE HANNO CAUSATO DUE TERZI DEL RISCALDAMENTO GLOBALE

DI SUZANNE GOLDENBERG theguardian.com 90 aziende hanno causato due terzi delle emissioni responsabili del riscaldamento globale prodotto dall’uomo La crisi del clima del ventunesimo secolo è stata causata per gran parte da sole novanta aziende, le quali hanno prodotto complessivamente circa due terzi del gas serra generato a partire dall’inizio dell’era industriale, questo è ciò che dimostra una nuova ricerca. Queste aziende variano dalle multinazionali di proprietà di investitori, nomi molto conosciuti come Chevron, Exxon e BP, ad aziende statali …

Leggi tutto »

LA STORIA, L'EUROPA E LA CRISI UCRAINA

DI ALESSANDRO BIANCHI [con la preziosa collaborazione del Prof. PAOLO BECCHI] lantidiplomatico.it Intervista a Giulietto Chiesa La visita del presidente ucraino Yanukovich a Mosca è l’ultimo atto di una crisi che rischia di destabilizzare un paese strategicamente fondamentale. Come cambia ora la situazione? Cambia completamente, vi è stata una svolta radicale. La Russia di Putin ha offerto al presidente ucraino un prestito da 15 miliardi di euro, per affrontare l’emergenza attuale, e la firma di un’intesa preliminare per diminuire il …

Leggi tutto »

LA STORIA, L'EUROPA E LA CRISI UCRAINA

DI ALESSANDRO BIANCHI [con la preziosa collaborazione del Prof. PAOLO BECCHI] lantidiplomatico.it Intervista a Giulietto Chiesa La visita del presidente ucraino Yanukovich a Mosca è l’ultimo atto di una crisi che rischia di destabilizzare un paese strategicamente fondamentale. Come cambia ora la situazione? Cambia completamente, vi è stata una svolta radicale. La Russia di Putin ha offerto al presidente ucraino un prestito da 15 miliardi di euro, per affrontare l’emergenza attuale, e la firma di un’intesa preliminare per diminuire il …

Leggi tutto »

IL DOPOGUERRA SECONDO CONFINDUSTRIA

DI EUGENIO ORSO pauperclass.myblog.it Le fonti d’informazione come confindustria, con il suo CSC, cioè il noto centro studi del sindacato padronale, sono un po’ più attendibili di quelle governative, tutte tese, per ragioni di opportunità politica, a nascondere o a falsare una drammatica situazione sociale, occupazionale e produttiva. A quanto sembra, il CSC annuncia che la recessione è finita, ma lo fa con molte cautele, senza lasciare troppo spazio alla speranza di un miglioramento, in tempi brevi, della situazione generale …

Leggi tutto »

IL DOPOGUERRA SECONDO CONFINDUSTRIA

DI EUGENIO ORSO pauperclass.myblog.it Le fonti d’informazione come confindustria, con il suo CSC, cioè il noto centro studi del sindacato padronale, sono un po’ più attendibili di quelle governative, tutte tese, per ragioni di opportunità politica, a nascondere o a falsare una drammatica situazione sociale, occupazionale e produttiva. A quanto sembra, il CSC annuncia che la recessione è finita, ma lo fa con molte cautele, senza lasciare troppo spazio alla speranza di un miglioramento, in tempi brevi, della situazione generale …

Leggi tutto »

DOVE FINIRANNO I SOLDI DI CARTA

DI PHILIPP BAGUS mises.org Un sistema basato sulla carta moneta già contiene i semi della propria distruzione. La tentazione, per il monopolista che stampa i soldi di aumentare la quantità di carta-moneta è quasi irresistibile. In un sistema che ha bisogno di sempre più denaro e, di conseguenza, in un regime di costante aumento dei prezzi, non ha senso risparmiare oggi per comprare domani. La miglior strategia, con uno scenario di questo tipo, è fare debiti per comprare beni da …

Leggi tutto »

DOVE FINIRANNO I SOLDI DI CARTA

DI PHILIPP BAGUS mises.org Un sistema basato sulla carta moneta già contiene i semi della propria distruzione. La tentazione, per il monopolista che stampa i soldi di aumentare la quantità di carta-moneta è quasi irresistibile. In un sistema che ha bisogno di sempre più denaro e, di conseguenza, in un regime di costante aumento dei prezzi, non ha senso risparmiare oggi per comprare domani. La miglior strategia, con uno scenario di questo tipo, è fare debiti per comprare beni da …

Leggi tutto »

I GUERRIGLIERI AD ADRA IN SIRIA HANNO COMMESSO ATROCITA' CONTRO I CIVILI

FONTE: RUSSIAN.RT.COM Testimonianza: i guerriglieri ad Adra in Siria hanno commesso atrocita’ contro i civili La redazione di RT è riuscita ad entrare in contatto con il giornalista arabo Amir Spur che la settimana scorsa è miracolosamente riuscito ad uscire da Adra, citta’ espugnata dagli islamisti. I guerriglieri in lotta contro Assad, hanno giustiziato decine di di abitanti inermi. Dice Amir Spur di non essere ancora riuscito a riprendersi dal trauma, vissuto l’undici dicembre, nel “mercoledi’ nero”.

Leggi tutto »

I GUERRIGLIERI AD ADRA IN SIRIA HANNO COMMESSO ATROCITA' CONTRO I CIVILI

FONTE: RUSSIAN.RT.COM Testimonianza: i guerriglieri ad Adra in Siria hanno commesso atrocita’ contro i civili La redazione di RT è riuscita ad entrare in contatto con il giornalista arabo Amir Spur che la settimana scorsa è miracolosamente riuscito ad uscire da Adra, citta’ espugnata dagli islamisti. I guerriglieri in lotta contro Assad, hanno giustiziato decine di di abitanti inermi. Dice Amir Spur di non essere ancora riuscito a riprendersi dal trauma, vissuto l’undici dicembre, nel “mercoledi’ nero”.

Leggi tutto »

MOVIMENTO 9 DICEMBRE: URLARE E' GIUSTO, URLARE NON BASTA

DI FEDERICO ZAMBONI ilribelle.com Sui media il termine ricorrente (e compiaciuto, senza dubbio) è “flop”. Constatato che il numero dei partecipanti alla manifestazione di ieri a Roma è stato largamente inferiore alle attese – si parlava di 15mila persone e ne sono arrivate circa un quinto – ci si è precipitati a trarre le conclusioni, ben lieti di poter stilare un immediato certificato di morte della protesta capitanata da Danilo Calvani. Manco si trattasse di uno show televisivo a corto …

Leggi tutto »

MOVIMENTO 9 DICEMBRE: URLARE E' GIUSTO, URLARE NON BASTA

DI FEDERICO ZAMBONI ilribelle.com Sui media il termine ricorrente (e compiaciuto, senza dubbio) è “flop”. Constatato che il numero dei partecipanti alla manifestazione di ieri a Roma è stato largamente inferiore alle attese – si parlava di 15mila persone e ne sono arrivate circa un quinto – ci si è precipitati a trarre le conclusioni, ben lieti di poter stilare un immediato certificato di morte della protesta capitanata da Danilo Calvani. Manco si trattasse di uno show televisivo a corto …

Leggi tutto »