Home / 2013 / Settembre (pagina 3)

Archivi mensili: Settembre 2013

KISSINGER, L'ANACONDA E I MORMONI: LE SCINTILLE DEL GOLPE PINOCHET

DI MARCO DOLCETTA ilfattoquotidiano.it Ero in attesa al cancello d’entrata quando dopo poco apparvero tre Mercedes grigie blindate con la stessa targa e i vetri oscurati; dalle porte posteriori uscirono inaspettatamente tre persone vestite allo stesso modo e molto simili l’una all’altra, ma solo una viene a stringermi la mano, era il vero Pinochet. Mi disse che usa ancora questo tipo di trasporto dopo che due anni prima, in un tornante della strada che lo portava lì, fu preso a …

Leggi tutto »

NOI, VOI, LORO. E LA NECESSARIA RIVOLUZIONE (PARTE PRIMA)

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Sono stato assente da queste pagine un po’ di tempo: no, non sono andato alle Maldive od a Mauritius e me ne dispiace un po’, anche perché non avevo i soldi per andarci…e quindi va bene così. Si fa per dire. Ho fatto due bagni in quel di Noli, un po’ di lavoro sulla barca – Dio! Mi sembra la fabbrica del Duomo! – ed ho dormito. Tanto. In più – perché sono anch’io uno sfigato …

Leggi tutto »

PERCH USA, INGHILTERRA, UNIONE EUROPEA E ISRAELE VOGLIONO DISTRUGGERE LA SIRIA ?

DI ADRIAN SALBUCHI informationclearinghouse.info Una giovane dalla voce delicata che vive la crisi siriana la descrive con molto più buon senso, verità e onestà dei potenti governi occidentali e dei loro mass media controllati dal denaro come burattini. Identificandosi semplicemente come “siriana, patriota, anti-neocon, anti-nuovo-ordine-mondiale, anti-sionista”, lo scorso anno ha aperto un suo canale YouTube (YouTube/User/SyrianGirlpartisan). In un breve video (nove minuti) spiega “otto ragioni per cui il Nuovo Ordine Mondiale odia la Siria”. Faremmo tutti bene ad ascoltarlo … …

Leggi tutto »

OBAMA SCHIAFFEGGIATO IN PRIMA PAGINA SUL NEW YORK TIMES

DI FEDERICO MANCONI ilribelle.com Vladimir Putin mette a segno un altro goal nel suo confronto con Barack Obama e questo è un goal pesante perché segnato fuori casa: addirittura l’11 settembre e sulle pagine del New York Times, una delle roccaforti della propaganda mediatica statunitense, specie per quanto riguarda il quadrante mediorientale. Il giornale di cui bisogna cercare di capire gli effetti sull’uomo, come cantavano i Bee Gees nel ‘77, non poteva lasciarsi sfuggire la ghiotta occasione di pubblicare un …

Leggi tutto »

LA NON DERIVA ROSSA

DI EUGENIO BENETAZZO eugeniobenetazzo.com Il Titanic Italia si trova con il motore imballato sin dall’inizio della primavera per le vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi, tutta l’attenzione mediatica è stata rivolta sin da luglio di questa estate all’attesa per la sentenza della Cassazione sul processo Mediaset, da agosto ad oggi invece, post sentenza di condanna, tutto è focalizzato sulla interdizione dai pubblici uffici e sulla revisione della Legge Severino (per chi non lo sapesse ancora rappresenta il recente dispositivo di legge …

Leggi tutto »

IL NEMICO, DI CUI NESSUNO OSA PARLARE

DI JOHN PILGER atimes.com Attaccata al muro di fronte a me c’è la prima pagina del Daily Express del 5 settembre 1945 con le parole: “Scrivo questo come avvertimento per il mondo”. Così cominciava il rapporto da Hiroshima, di Wilfred Burchett. Fu lo scoop del secolo. Per quel suo solitario, pericoloso viaggio che sfidava le autorità di occupazione americane, Burchett fu messo alla gogna, anche dai colleghi che lavoravano con lui, ma fece sapere al mondo che un atto premeditato …

Leggi tutto »

SVELATO IL PIANO PER PORTARE L’ITALIA FUORI DALL’EURO ?

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net Comincio a pensare che la Bce non sia una banca centrale, ma la vera sede del governo italiano, visto le sempre maggiori conferme che giungono in tal senso. L’ultima, a dir poco inquietante, è contenuta nel nuovo libro dell’ex membro del consiglio esecutivo dell’Eurotower, Lorenzo Bini Smaghi, “Morire di austerity”. Ovvero, nell’ottobre-novembre 2011 Silvio Berlusconi stava seriamente ponendo in essere un piano per far uscire l’Italia dall’euro, ragione che portò al suo immediato allontanamento da Palazzo …

Leggi tutto »

LA SFIDA GLOBALE ALLA SETE DI MONOPOLIO DELLA MONSANTO

DI KEVIN ZEESE E MARGARET FLOWERS truth-out.org Il problema comune che andiamo ad affrontare è quello del potere della ricchezza concentrata e degli interessi delle compagnie monopolistiche. Esso ha dato vita ad un capitalismo clientelare che sfrutta il governo per arricchirsi sulle spalle della gente, mettendo spesso a repentaglio le risorse che costituiscono il suo fabbisogno di base. Un chiaro esempio di questo atteggiamento è rappresentato dalla corporation chimica e agraria Monsanto. La Monsanto rappresenta una minaccia per la riserva …

Leggi tutto »

LA CARNITINA FA VERAMENTE MALE AL CUORE ?

DI ALAN R.GABY huffingtonpost.com Dall’8 aprile i mezzi d’informazione hanno ampiamente diffuso una storia, sostenendo che la carnitina, un integratore alimentare che ha dimostrato la sua efficacia nella prevenzione e nel trattamento delle malattie cardiovascolari, potrebbe invece causare malattie cardiache. Le notizie fanno riferimento a uno studio pubblicato il giorno precedente sulla rivista Nature Medicine. Tuttavia, come spesso accade con i resoconti negativi dei media a proposito delle vitamine, minerali, erbe o altre sostanze naturali, le conclusioni travisano gravemente ciò …

Leggi tutto »

TENTATIVO DI DISCUSSIONE SULL’ANNICHILIMENTO COLLETTIVO

DI CLACK comedonchisciotte.org Articolo pubblicato nel forum di comedonchisciotte.org il 9.09.2013 Poco più di cento anni fa, a causa della tassa sul macinato, il generale Bava Beccaris fu costretto a prendere a cannonate la popolazione milanese in rivolta. Oggi, si abbuonano somme enormi ai gestori del gioco d’azzardo, tra i quali si annidano partiti e loro clientele, il che equivale a scaricarle sulle spalle dei cittadini. Oppure, nello stesso tempo, in seguito alle dichiarazioni di una delle più potenti centrali …

Leggi tutto »

L'OLOCAUSTO AMERICANO – MILIONI DI CITTADINI USA MORTI PREMATURAMENTE E UN COSTO DI $40MILA MILIARDI A CAUSA DI ISRAELE

DI GIDEON POLYA Countercurrents Il tremendo costo finanziario israeliano imposto agli americani ha raggiunto l’enorme quota di 40mila miliardi di dollari odierni. Ma il prezzo umano da pagare riguarda le morti evitabili di milioni di americani, omicidio di massa passivo di americani in un olocausto americano inflitto dalla perversione fiscale di sleali neo-conservatori americani (Neocon) e di imperialisti sionisti “OnePercenters” impiegando $8mila-10mila miliardi nella pulizia etnica e in omicidi di massa attivi e passivi di musulmani all’estero a favore dell’apartheid …

Leggi tutto »

NEI PROSSIMI ANNI CINQUE MILIONI DI MORTI NELLE TERRE AVVELENATE DI CAMPANIA E LAZIO

DI ANDREA CINQUEGRANI lavocedellevoci.it …Passiamo alla seconda bomba (ma autentico tric trac per la melma mediatica quotidiana). L’ha lanciata con due interviste a Sky (e ad un paio di tivvù casertane) Carmine Schiavone, cugino del più noto Francesco, alias Sandokan. Tra una cifra e l’altra di morti ammazzati come noccioline nelle faide tra clan, si fa uscire una cifra rotonda: nei prossimi anni 5 milioni di morti nelle terre avvelenate di Campania e Lazio. Anche stavolta: strilli e titoloni su …

Leggi tutto »

I CAMBIAMENTI CLIMATICI INNESCHERANNO UNA GUERRA INFINITA?

DI NAFEEZ AHMED theguardian.com Probabilmente si, se non cambiamo le solite politiche economiche dominanti, ma possiamo ancora dire ‘no’ e volerlo davvero. Un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Science” (1) afferma che in tutto il mondo i cambiamenti climatici (2) sono strettamente legati ai casi di violenza (3). Basandosi su una quantità di dati mai studiata prima d’ora – e analizzando le maggiori regioni del pianeta, dagli USA alla Somalia – lo studio ha portato alla luce un campione di …

Leggi tutto »

SE UN GRANDE TI “GASA” IL MONDO “ABBOZZA” ?

DI GIC corrieredellacollera.com Quando Putin, nell’ ottobre 2002, fece pompare un gas rimasto di natura almeno poco chiara nel teatro Dubrovka a Mosca, durante l’assalto di terroristi ceceni e determinò la morte di almeno 200 persone, la comunità internazionale, come si dice, ammutolì. Le conseguenze nel tempo di quella azione sui sopravvissuti furono ancora più gravi. San Giovanni Paolo II non indisse digiuni e ognuno pregò se voleva.

Leggi tutto »

L’ECONOMIA SI STA RIPRENDENDO O STA AFFONDANDO ? I GAS LI HA BUTTATI ASSAD OPPURE NO ? E CASALEGGIO E’ VERO CHE A CERNOBBIO HA CACCIATO I GIORNALISTI E FOTOGRAFI ?

DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI Libero pensiero Parliamo di ciò che è accaduto a Gianroberto Casaleggio due giorni fa. L’imprenditore è andato a Cernobbio, presumo tutto contento perchè ci teneva a rappresentare un’idea diversa, da quella consueta, dell’italianità manageriale, spiegare che è possibile fornirne una interpretazione nuova e distinta. E’ andata a finire che, a noi, è arrivata soprattutto la notizia della sua pretesa di parlare a porte chiuse senza la presenza di giornalisti nè di fotografi, non solo. Ci …

Leggi tutto »

MA CHI SE LO COMPREREBBE PIU' IL DEBITO USA SE QUESTA GUERRA CI METTE CONTRO TUTTI ?

DI TYLER DURDEN zerohedge.com Ieri ci siamo posti una domanda difficile quando abbiamo considerato che Cina e Russia messe insieme possiedono il 25 % di tutto il debito pubblico americano detenuto all’estero. Implicitamente questo debito (insieme alla Federal Reserve) finanzia il tenore di vita degli Stati Uniti. La domanda difficile è : “Gli Stati Uniti possono davvero permettersi di arrabbiarsi con il resto del mondo, quando è il resto del mondo che tutti i mesi paga le sue bollette ?” …

Leggi tutto »

IN LIBIA IL CAMBIO DI REGIME DEGENERA NELL'ILLEGALIT E NELLA ROVINA

DI AARON DYKES Activist Post La produzione di petrolio libico scende da 1,4 milioni di barili al giorno a meno di 160.000, mentre i conflitti tribali rischiano di degenerare in guerra civile totale. Mentre incombe la crisi siriana e mentre aspettano di fare il loro gioco le ripercussioni dell’aver messo al potere un esercito mercenario “ribelle” allineato con al Qaeda, inimicandosi allo stesso tempo l’Iran, la Russia e altre potenze mondiali, è importante analizzare ciò che è diventata la Libia …

Leggi tutto »

RINAZIONALIZZARE LE PENSIONI CONVIENE

DI SERGIO CESARATTO ilmanifesto.it Non c’è due senza tre. Dopo Argentina e Ungheria anche la Polonia governata da un liberista ha rinazionalizzato il sistema pensionistico. Il governo di Varsavia ha obbligato i fondi pensione a trasferire forzatamente gli investimenti in titoli di stato del valore di 37 miliardi di dollari nelle mani del Tesoro, diminuendo di botto il debito pubblico di un valore pari all’8% del Pil. Con la debacle del sistema cileno di qualche anno fa – che però …

Leggi tutto »

“IO, TRA BOMBE, FUGHE E UMILIAZIONI”

DI DOMENICO QUIRICO lastampa.it Siamo entrati in Siria il 6 aprile con il consenso e sotto la protezione dell’Armata siriana libera, come tutte le volte precedenti. Ho cercato di raggiungere Damasco e di verificare di persona le notizie sulla battaglia decisiva di questa guerra civile, come faccio sempre. Ma ci hanno detto che avremmo dovuto aspettare alcuni giorni prima di poter raggiungere la capitale siriana e così abbiamo accettato la proposta di andare in una città che si chiama Al …

Leggi tutto »

L’IMPERATORE (DELLA FARSA) NUDO

DI PEPE ESCOBAR atimes.com Non c’è niente di tragico nella Presidenza di B. Obama, capace di attrarre i talenti analitici di un neo-Plutarco o di un neo-Gibbon. Questa Presidenza è più una farsa pirandelliana, del tipo “Personaggio in Cerca di Autore”. I candidati ad essere l’Autore sono ben noti – dalla lobby ebraica alla Casa di Saud, da una ristretta cerchia di industriali bellici ad una élite ancora più ristretta dell’alta finanza, gli unici e soli Padroni del Mondo. Il …

Leggi tutto »

E' QUESTO IL MONDO CHE HAI CREATO, MIO DIO ?/PER TUTTO QUESTO I TUOI SETTE GIORNI DI RIPOSO E DI LAVORO ?

DI STEFANO DI MICHELE ilfoglio.it Vi racconto il Cile che mi porto dentro da 40 anni Però la voce, cazzo!, la voce tremava – e invece doveva essere alta, forte, indignata. Indignati lo eravamo tutti, ma la voce tremava per conto suo – la prima volta, si capisce. Faticava a uscire, si smarriva nell’aria. Tremavano pure le gambe. La causa era nobile, nobilissima; l’oratore inadatto, inadattissimo. Adesso come quarant’anni fa. “Pe primo hanno ammazzato er Presidente / che s’è difeso …

Leggi tutto »

40 GIORNI

DI PAUL KINGSNORTH globalonenessproject.org “Per poter capire il mondo, a volte bisogna voltargli le spalle”. Albert Camus Quando ero piccolo, volevo essere un eremita. In particolare riesco a ricordare uno strano desiderio latente di vivere per qualche anno da solo in una pineta. Perché una pineta? Non ne ho idea, in realtà. Non ho mai veramente passato del tempo in una vera pineta (in contrasto con le file serrate di pini piantati a strati sulle colline nel Nord dell’Inghilterra). Ma …

Leggi tutto »

VIDEO DALLA SIRIA. LA BUFALA DELLA CNN

DI FRANCESCO SANTOIANNI francescosantoianni.it Avrebbe dovuto essere la “pistola fumante”, l’incontrovertibile prova della immane strage (355 morti, 3.600 “ricoverati”, nel villaggio di Ghouta, alle porte di Damasco) effettuata, con gas Sarin, dall’aviazione di Assad e che sta per scatenare una guerra. Ma i video mostrati, il 6 settembre, da Obama ai riluttanti rappresentanti del Congresso, e diffusi “in esclusiva”, il 7 settembre, dalla CCN, si stanno rivelando una bufala a tutti gli effetti. Prima di analizzarli, soffermiamoci sulle due versioni …

Leggi tutto »

ITALIA IN VENDITA, A PARTIRE DA ENI ?

FONTE: PETROLITICO (BLOG) “Il Governo sta lavorando al Piano Destinazione Italia, che a fine settembre presenteremo e approveremo, con dentro un grande pacchetto di dismissioni e incentivazioni per l’attrazione degli investimenti esteri” Enrico Letta, primo ministro italiano (8 settembre 2013) Prima di questa dichiarazione, la Cassa Depositi e Prestiti deteneva il 27% di ENI e un altro 4% scarso lo Stato lo controllava direttamente. Poi bisogna vedere quanto ‘autonomamente’ erano fatte le scelte manageriali pubbliche, quanto in un’ottica pubblica e …

Leggi tutto »

PUTIN CHIAMA, LA CINA RISPONDE, TUTTI PRONTI PER LA TERZA GUERRA MONDIALE ?

DI ANGELO IERVOLINO lenewsdiangeloiervolino.altervista.org Tutti schierati per scatenare la Terza Guerra Mondiale, ultimo appello del Papa per salvare il mondo. La prossima settimana si apre il dibattito del Congresso per decidere se sostenere o meno la richiesta del presidente Obama per un attacco limitato contro la Siria. Le navi Russe e Cinesi da guerra presidiano la costa siriana, mentre le truppe iraniane avanzano all’interno del territorio della Siria. Russia, Cina, Iran, Libano e Siria, contro Stati Uniti d’America, Francia, Turchia, …

Leggi tutto »

CHI HA UTILIZZATO ARMI CHIMICHE IN SIRIA ? UNA POSSIBILE, INQUIETANTE “ALTRA VERITA’”

DI ALFATAU clarissa.it Mentre il presidente americano Obama cerca di ottenere un voto dal Congresso che giustifichi politicamente dinanzi al popolo americano ed all’opinione pubblica mondiale l’azione militare contro la Siria, spunta un’ennesima “soffiata” in rete che, se confermata, aprirebbe scenari davvero singolari su chi potrebbe avere utilizzato armi chimiche lo scorso 21 agosto in Siria.Tutto parte da una serie di e-mail che un hacker avrebbe intercettato e rese pubbliche on-line, secondo la nuova moda resa celebre da Wikileaks. Si …

Leggi tutto »

UN SISTEMA PER SALVARE IL MONDO COME PIACE AI BANCHIERI. ADESSO TOCCA ALLA SIRIA !

DI ELLEN BROWN counterpunch.org “I poteri del capitalismo finanziario avevano un obiettivo più ampio, niente meno che la creazione di un sistema globale di controllo finanziario in mani private, in grado di dominare il sistema politico di ciascuna nazione e l’economia mondiale nel suo complesso.” Prof. Caroll Quigley, Georgetown University “Tragedy and Hope” (1966) In un mondo alla rovescia dove governano i banchieri, Larry Summers sembra essere proprio il nome giusto per vincere a “END GAME” In un articolo di agosto 2013 dal …

Leggi tutto »

NON TI HO MAI AMATO COSI’ TANTO: LA TORMENTATA LOVE STORY TRA OBAMA E I PROGRESSISTI EUROPEI

DI PAOLO MOSSETTI libernazione.it Il 4 Maggio 2009, qualche mese prima che Obama ricevesse il suo Nobel per la Pace, un bombardiere supersonico di tipo B-1 sganciò un missile sul piccolo villaggio contadino di Granai, nell’Afghanistan meridionale. Circa 140 persone, in maggioranza donne e bambini, furono ridotti in poltiglia e i loro brandelli sparsi in un raggio di centinaia di metri, insieme a ciò che rimaneva di un grande banchetto nuziale. Il Pentagono, ovviamente, tentò di nascondere ciò che era …

Leggi tutto »

LA CATASTROFE TACIUTA DELLA CINA: L’11,6% DELLA POPOLAZIONE, OVVERO 114 MILIONI DI PERSONE, HANNO IL DIABETE – PI CHE NEGLI USA

DI TYLER DURDEN ZeroHedge Mentre la Cina assorbiva tutto quanto di meglio “l’Occidente” poteva esportare negli ultimi 30 anni (carte di credito, MTV, inflazione, applicazioni, youtube), essa importava anche il peggio, come ad esempio uno stile di vista sedentario e pigro che, su larga scala, di solito ha una sola inevitabile conclusione: il diabete. Anche se il mondo è concentrato su tutte le altre crisi incombenti offerte dalla Cina, come quella delle abitazioni, quella del credito, quella demografica, esso ignora …

Leggi tutto »

BANCHE E GIOVANI AMERICANI CHE SPARANO URANIO

DI MARCO SABA facebook.com John Perkins è il primo pentito storico dell’economia della globalizzazione. Un don Masino Buscetta che conosce regole e meccanismi. Come ogni pentito, Perkins ha avuto un ruolo di primo piano nell’organizzazione, era quello che si dice un sicario dell’economia. Funziona così: lui come tanti altri lavorano per grosse compagnie (tipo Halliburton per intenderci); vengono mandati in un paese del terzo mondo per convincere il governante di turno a servirsi di prestiti e fondi di istituzioni come …

Leggi tutto »