Archivi giornalieri: 5 Settembre 2013 , 19:45

UNO SGUARDO DA TEHERAN

DI FRANKLIN LAMB counterpunch.org Da Teheran A dire la verità, in questi giorni la situazione è un po’ tesa a Teheran, come nella maggior parte degli altri paesi di questa regione, e il vostro osservatore abbastanza presto potrebbe imbarcarsi su quello che per qualche tempo potrebbe essere l’ultimo volo Teheran-Damasco, alla luce di ciò che forse accadrà nei prossimi giorni. Non è che io abbia fretta di lasciare la Repubblica islamica. Amo l’Iran e la sua gente, che nei loro …

Leggi tutto »

LA TEPCO AMMETTE DI AVER DELIBERATAMENTE UTILIZZATO RILEVATORI DI RADIAZIONI CHE FORNISCONO DATI INFERIORI ALLA REALT: LE EMISSIONI RADIOATTIVE SONO STATE BEN PI ALTE DI QUANTO DICHIARATO

DI MIKE ADAMS naturalnews.com Dall’impianto nucleare di Fukushima-Daiichi, non escono solo radiazioni. Ogni settimana sembra venir fuori un altro pezzo di verità che finora era stata deliberatamente occultata al mondo. Ieri la TEPCO ha finalmente ammesso di aver fornito dati sulle radiazioni avvenute del 20 % inferiori ai dati reali. Ma il punto cruciale qui è capire come la TEPCO abbia potuto fornire questi dati ingannevoli fin dall’incidente del 2011. Pare che (si legga sotto) la TEPCO abbia volutamente utilizzato …

Leggi tutto »

GLI STATI UNITI: L'INDISPENSABILE NAZIONE (CHE BOMBARDA)

DI PEPE ESCOBAR atimes.com “Yes We Scan”. “Yes We Drone”. E “Yes We Bomb” [dal famoso “Yes We Can” della prima campagna elettorale di Obama. Lett.: Si noi scrutiamo. Si noi impieghiamo i droni. E si noi bombardiamo, ndt]. La guerra lampo della propaganda della Casa Bianca per propinare al Congresso americano l’impiego dei missili Tomahawk in Siria ha già raggiunto il massimo grado di manipolazione pre-bellica – gentilmente concessa dai media statunitensi. E certamente, tutti i paralleli che possono …

Leggi tutto »

MORIRE, OGGI PER LA SYRIA ? SU SU, SIAMO SERI. LA POSTA IN GIOCO E’ ALTRA

DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI Libero pensiero La messinscena per la guerra mondiale, dai più data per scontata, potrebbe fornire degli esiti imprevisti. Con la particolarità, questa sì davvero unica, che i risultati non verranno neppure presi in considerazione, dato che non se ne parla. E’, per l’appunto, ciò che i due contendenti vogliono: seguitare a trattare nel più ampio riserbo e nella discrezione più assoluta, approfittando del fatto che i media mondiali parlano d’altro, cioè di missili, terrorismo, guerra …

Leggi tutto »