Home / 2013 / agosto (pagina 4)

Archivi mensili: agosto 2013

COS’E’ IL BRIAN PROJECT DI OBAMA

DI GIULIETTO CHIESA ilfattoquotidiano.it Sarà qualcosa di analogo al “Progetto Genoma” e produrrà frutti altrettanto copiosi di quelli che inondarono la genetica e le borse valori dell’Occidente. In un campo, tuttavia, del tutto diverso. Si chiamerà infatti “Brain Project” (Brain, per semplicità, per Brain Research Through Advancing Innovative Neurotechnologies) e dovrà produrre un gigantesco balzo in avanti della conoscenza del funzionamento del cervello umano, consentendo di vedere da vicino, dall’interno, come l’individuo percepisce il mondo esterno e quell’altro mondo che …

Leggi tutto »

IL PATTO: RENZI A CAPO DI UN'ITALIA SVENDUTA ALLA GERMANIA

FONTE: LIBREIDEE.ORG Stanno cercando di vendere l’Italia: Renzi e De Benedetti alla Germania, Prodi alla Cina. In cambio, dai futuri padroni puntano a ereditare il controllo su un paese che, grazie a loro, sarebbe ridotto a un semplice protettorato. Pur nei suoi aspetti sgradevoli e controversi, la battaglia che Napolitano ha affidato a Letta e Alfano mira a scongiurare la svendita rovinosa del paese, mantenendo un rapporto strategico con gli Usa proprio per evitare la capitolazione definitiva di fronte a …

Leggi tutto »

CONFISCA DELLE PENSIONI AMERICANE ?

MONITO PER DIPENDENTI DELLO STATO E NON SOLO… DI MIKE ADAMS Natural News La longevità è nemica del governo, perché più si vive, più si costa allo stato. Prima si muore, più si aiuta il governo a raggiungere i suoi obbiettivi finanziari e non finanziati. Non mi sorprenderebbe vedere che un giorno la Casa Bianca se ne uscisse con una nuova campagna di informazione pubblica con il messaggio “Ucciditi. E’ un bene per l’America. “ Oppure : “Suicidati, fallo per …

Leggi tutto »

DUE PAROLINE SULLA “DEMOCRAZIA”

DI GIANFRANCO LA GRASSA conflittiestrategie.it Oggi lascio per un po’ da parte la questione su cui tutti si sono buttati a capofitto, quella del berlusca condannato. Per il momento attendiamo che le galline starnazzanti depositino qualche uovo, se ne sono capaci, poi ne riparleremo. Quello su cui voglio dire due parole è altro, anche se non è disgiunto da quanto accade nell’attuale pollaio. Farò qualche pensiero, terra terra, sulla democrazia. E’ ora di finirla di considerare democratici quei paesi in …

Leggi tutto »

BARNARD: EURO-TASSE ILLEGALI, OGGI CHI LE EVADE E' UN PATRIOTA

FONTE: LIBREIDEE.ORG Da storica piaga sociale a gesto virtuoso? E’ addirittura: “patriottismo”, se serve a far circolare soldi, incentivando la ripresa. Ecco spiegata l’evasione fiscale modello 2013, secondo Paolo Barnard e la “teoria della moneta moderna”: se le autorità europee strangolano lo Stato, costretto a taglieggiare le aziende per recuperare da qualche parte il denaro che la Bce eroga col contagocce, e solo attraverso il costoso sistema bancario privato, persino un fenomeno come l’elusione fiscale – storicamente denunciato come vizio …

Leggi tutto »

IL NOSTRO UOMO A MOSCA

DI PEPE ESCOBAR atimes.com Ma che deve fare quest’amministrazione di Obama “tanto delusa”, con il suo complesso Panopticon Orwelliano e con il suo Congresso tanto screditato? Deve mandare i marines a sequestrarlo o deve ordinare di ammazzarlo – muovendosi a Mosca come in una Abbottabad 2.0? Deve mandargli un Drone? Deve fargli avvelenare il caffé? Deve cospargere la sua casa nuova con uranio impoverito? O deve dichiarare tutta la Russia No-Fly Zone ?

Leggi tutto »

LA SINISTRA NON CAPISCE NULLA

DI MARINO BADIALE il-main-stream.blogspot.it Francesco De Gregori, l’autore di tante bellissime canzoni che hanno segnato la nostra “educazione sentimentale”, ci ha fatto sapere alcune sue opinioni politiche in un’intervista al Corriere della Sera del 31 luglio *. Si tratta di un documento interessante per capire la realtà del nostro paese, e in particolare di quella parte dell’opinione pubblica che qualifichiamo “sinistra”. De Gregori infatti è una persona colta e intelligente, sa parlare bene, non aggredisce e non insulta. Non è …

Leggi tutto »

LA BATTAGLIA DI MEZZO AGOSTO

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it La Battaglia di Mezzo Agosto del 1942 è ingiustamente poco conosciuta in Italia: fu l’unica, limpida vittoria aeronavale italo-tedesca nel Mediterraneo della II G.M. anche se solo di vittoria tattica si può parlare, giacché quattro mesi dopo Rommel era già sconfitto ad El Alamein. In ogni modo, le forze italo-tedesche affondarono ben 16 unità navali inglesi (fra le quali una portaerei), a fronte della perdita di due soli sommergibili. L’operazione “Pedestal” – così chiamata dai britannici …

Leggi tutto »

IL MONDO FINO A IERI

DI EDUARDO ZARELLI il ribelle.com Recentemente è stato tradotto e pubblicato per le Einaudi il libro dell’antropologo premio Pulitzer Jared Diamond che già dal titolo, Il mondo fino a ieri. Che cosa possiamo imparare dalle società tradizionali, si pone a confronto con la modernità. Nelle isole del Pacifico e dalle testimonianze sugli Inuit, sugli Indios dell’Amazzonia, sui San del Kalahari, sui Nuer o sugli Andamani e molti altri popoli, emerge il mondo di ieri e qui, fuori da una scontata …

Leggi tutto »

LA CORSA VERSO L'ABISSO

DI IDA MAGLI italianiliberi.it La società italiana e il suo governo attuale sembrano davvero un camion che perde pezzi mentre corre sempre più in fretta verso un precipizio. Nessuno mette mano al freno, anzi: l’aspetto più terrificante della situazione è l’assoluta tranquillità del pilota e di coloro che lo circondano. Guardano tutti la strada davanti a sé senza vedere neanche il più piccolo ostacolo. La condanna di Berlusconi, a detta di tutti i protagonisti della conduzione politica, non cambierà nulla …

Leggi tutto »

DA BERLUSCONI A GRILLO: STORIA DELLE PROMESSE

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info Tanto rumore per la condanna di B. Minacce di guerra civile. Il Paese “spaccato”. Ma, al di là del rumore e del colore, che influenza ha avuto B. sul percorso reale del Paese? Nessuna: la sua azione non ha spostato di un grado l’Italia dalla sua rotta di deindustrializzazione, indebitamento, impoverimento, declassamento, assoggettamento a potenze e capitali stranieri. E l’azione dei suoi rivali? Idem! Del resto, un paese pervaso storicamente da mentalità non liberali (socialismo, …

Leggi tutto »

WALL STREET SFORNA IL SUO NUOVO MOSTRO DI FRANKENSTEIN NELL’IMMOBILIARE

FONTE: TESTOSTERONENEPIT-COM L’ingegno di Wall Street si rituffa nel mercato immobiliare. Il suo ultimissimo prodotto è una vera diavoleria, un titolo sinteticamente strutturato del tipo di quelli che hanno contribuito a far saltare in aria l’intero sistema finanziario nel 2008. E’ simile a quei titoli ipotecari a tripla A che sono diventati rifiuto tossico nei portafogli titoli “equivalente mercato/denaro”, o nel vostro 401(k) o nel portafoglio di una città in Norvegia – ancora peggio. Per concludere l’affare, il gigante dei …

Leggi tutto »

SE NAPOLITANO CONCEDE LA GRAZIA AL PIDUISTA BERLUSCONI SARA' GUERRA CIVILE ?

DI GIANNI LANNES sulatestagiannilannes.blogspot.it/ La grazia a Silvio Berlusconi? E perché non promuoverlo direttamente capo del Quirinale, o in subordine senatore a vita? Nell’Italietta addomesticata ai voleri di Londra, Berlino e Washington, tutto può essere ed accadere. Non avrei mai immaginato di perdere ancora tempo dietro ad un simile individuo. Purtroppo nel Belpaese privo di memoria sociale, dove l’informazione libera e indipendente latita, certe verità scomode ma documentate, vanno dette e puntualizzate, a beneficio di tutti.

Leggi tutto »

BRASILIANI PAZZI PER PAPA BERGOGLIO PENSAVANO SI TRATTASSE DI NEYMAR

DI MASSIMO FINI ilfattoqotidiano.it Papa Francesco non segue la linea di Ratzinger, che ha avuto il coraggio di mostrare, col ritiro, tutta la sua debolezza d’uomo ad imitazione, senza intenzione, di Cristo inchiodato sulla croce (“Padre, padre, perché mi hai abbandonato?”), ma di Wojtyla. Cioè della spettacolarizzazione della fede attraverso i media. Wojtyla lo faceva in modo muscolare, Bergoglio più soft. Utilizza la retorica della semplicità che non è meno ingannatrice di ogni altra retorica .Si è cominciato col Papa …

Leggi tutto »

ROBOT, DROGA E DANNI COLLATERALI

DI EDUARDO GALEANO tomdispatch.com Potrebbe essere una qualsiasi settimana in quella grande base militare degli Stati Uniti che noi conosciamo come Pianeta Terra. Questa è la cosa importante: c’è sempre qualcosa di nuovo. Succede sempre qualcosa da qualche parte, di solito succede su più di un continente, come si addice al sistema militare più grande, più distruttivo, più tecnologicamente avanzato (e per molti versi meno riuscito) del nostro pianeta.

Leggi tutto »

COGLIONI A BISCHERO SCIOLTO

DI GIANFRANCO LA GRASSA conflittiestrategie.it Non farò come il cane di Pavlov, buttandomi sull’osso mollato da una magistratura ormai oltre il margine che separa la realtà dalla virtualità. Quando si mise in moto “mani pulite”, non ebbi grandi esitazioni nel dire l’essenziale su quell’inizio della funzione assegnata ad un corpo dello Stato che apparentemente orientava, distorcendola, la politica; ma era invece manovrato dagli Usa e dalla “confindustrietta” agnelliana in quanto supina (per interesse “cotoniero”) a tale paese, rimasto solo al …

Leggi tutto »

LA POLITICA ENERGETICA DEGLI USA

DI EUGENIO BENETAZZO eugeniobenetazzo.com Con il Global Shale Gas Iniziative, gli Stati Uniti hanno varato un ambizioso piano di rivoluzione energetica destinato a cambiare il destino del mercato energetico non solo statunitense, ma addirittura del resto del mondo. Lo shale gas, una sorta di metano non convenzionale, è un gas naturale imprigionato all’interno di una roccia impermeabile (shale in inglese significa scisto) che funge da serbatoio. Grazie ad innovazioni tecnologiche come il fracking (perforazione orizzontale con fratturazione idraulica) questo tipo …

Leggi tutto »

GRILLO E GLI EBREI

DI FRANCESCO SANTOIANNI francescosantoianni.it Oramai, questa accusa dell’”antisemitismo del Movimento Cinque Stelle”, già di antica data, sta diventando un tormentone, sopratutto dopo il viaggio lampo a Gerusalemme. E l’infelice comunicato dei deputati della Commissione Affari esteri e Politiche dell’Unione europea che, cerca di metterci una pezza, dichiarando tra l’altro che “…il Movimento 5 Stelle non è antisionista e tantomeno antisemita, siamo ben lontani dall’esserlo…” (suscitando su Facebook oltre tremila “mi piace” e una valanga di commenti rabbiosi) non fa che …

Leggi tutto »

LA NOTTE DEL PERMAFROST VIVENTE

DI MICKEY Z. World News Trust “In un mondo in cui i morti sono tornati in vita, la parola “guaio” perde molto del suo significato” – Dennis Hopper Immaginate una minaccia globale letale, in agguato nelle profondità ghiacciate di una palude siberiana. Organismi viventi congelati per 30.000 anni stanno ora emergendo per minacciare tutta la vita sulla terra. Potrebbe suonare come una tipica serata da Netflix [società di noleggio DVD americana, n.d.t.], ma c’è il trucco: lo scioglimento del permafrost …

Leggi tutto »

SIAMO TUTTI FIGLI DELLE STELLE. SPERIAMO CHE L'ASSOLVANO: ECCO LA MOTIVAZIONE

DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI Libero pensiero I più giovani non possono sapere che 35 anni fa, l’autore italiano Alan Sorrenti, con un suo hit dal titolo “figli delle stelle” perforava l’immaginario collettivo nazionale con un suo sound originale grazie al quale riuscì a cogliere un risultato -per l’Italia e per quei tempi- davvero unico: un successo post-ideologico e trasversale. Noi non ci fermeremo mai perchè siamo figli delle stelle, cantavano allora i giovani alla fine degli anni’70. E tra …

Leggi tutto »

GAZA, BAMBINI NELLA GRANDE PRIGIONE A CIELO APERTO

DI LUISA BETTI ilmanifesto.it Una ricerca dell’Unicef documenta gli incubi e i traumi profondi di una generazione che rischia di non avere un futuro Mentre riprendono i negoziati israelo-palestinesi, la Striscia di Gaza continua a essere una prigione a cielo aperto: chiusa tra il mare, l’embargo di Israele e da giugno anche dall’Egitto. Una striscia di terra lunga 41 km e larga tra i 6 e i 12 km, dove vivono allo stremo un milione e 700 mila abitanti, di …

Leggi tutto »

IL RACKET DEL DOLLARO

DI VALENTIN KATASONOV Strategic Culture Sempre più spesso si scopre che gli USA hanno imposto sanzioni a banche o società non statunitensi. Inoltre, i nomi di queste banche e società sono famosi e le sanzioni imposte sono impressionanti (talvolta ammontano a centinaia di milioni di dollari). E’ un nuovo fenomeno della vita economica globale e non ha precedenti. Finora banche e società erano già incorse in sanzioni, ma solo dalle autorità dei paesi in cui hanno sede. Le condizioni del …

Leggi tutto »