Home / 2013 / maggio

Archivi mensili: maggio 2013

RIFLESSIONI SULLA DEMOCRAZIA

DI GIANNI PETROSILLO conflittiestrategie.it “Ogni sindaco prima di me, sin dove arriva la memoria era stato accusato di essere un demagogo sognatore, oppure un ladro o un truffatore tuttavia io presi quel posto con un certa speranza, intendendo rendere tutto più bello, dare alla gente il dovuto, far sì che i grossi delinquenti si mettessero in riga. Come già una volta il Ledger stava tentando di vendere la sua terra per un parco, ma io lo impedii. Poi allontanai a …

Leggi tutto »

UN BESTSELLER PORTOGHESE PREVEDE L'USCITA DALL’ €URO

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD blogs.telegraph.co.uk Il Portogallo si sta svegliando. Un nuovo libro che chiede il ritiro dall’euro e un ritorno allo scudo è arrivato in cima alla classifica dei best seller. Con un titolo incendiario – “Porque Debemos Sair do Euro” (Perché dobbiamo lasciare l’euro) – è stato scritto dal professor João Ferreira do Amaral dell’ Instituto Superior de Economia e Gestão (ISEG). Il professore si è già guadagnato l’appoggio di Luis Antonio Noronha Nascimento, Giudice Capo della Corte Suprema …

Leggi tutto »

GLI STATI UNITI E LA CRISI DELL'EURO: LEZIONI DA UN CONFRONTO

DI MARK WEISBROT aljazeera.com Ci sono forti differenze tra come si stanno gestendo le crisi finanziarie nella zona euro e negli USA Il populista Beppe Grillo e il suo Movimento anti-establishment 5 Stelle sta avendo molta popolarità in Italia, perché disposto a parlare di un referendum per uscire dall’euro [NdT : l’articolo originale è stato pubblicato prima delle elezioni amministrative in Italia]. La recessione della zona euro ormai è la più lunga mai registrata nell’area della moneta unica, secondo le …

Leggi tutto »

LE RIVOLTE DI STOCCOLMA RIDUCONO IN CENERE I SOGNI SVEDESI DI UNA SOCIET PERFETTA

DI COLIN FREEMAN telegraph.co.uk La reputazione di tolleranza scandinava è stata messa alla prova da una settimana di disordini nella capitale svedese Come milioni di altri svedesi comuni dei quali ormai si sente parte, Mohammed Abbas teme che la società dei suoi sogni sia attualmente minacciata. Quando nel 1994 giunse per la prima volta a Stoccolma dall’Iran come rifugiato, il grande complesso di case popolari di Husby, dove si stabilì, era un miscuglio di gente locale e straniera, un melting …

Leggi tutto »

IL LAVORO E’ FINITO. C’E’ BISOGNO DI UNA NUOVA VISIONE

DI VALERIO LO MONACO ilribelle.com Se dovessimo scegliere un termine, un unico termine, per definire in modo generale tutti i dibattiti che si svolgono a ogni latitudine attorno al tema lavoro, sceglieremmo “anacronismo”. Proprio in queste settimane iniziano i valzer delle dichiarazioni in merito al rilancio dell’occupazione, in attesa dell’annunciato vertice europeo che dovrebbe organizzare Angela Merkel verso la fine di luglio. È inevitabile che nella congiuntura attuale di enorme crisi recessiva che stiamo vivendo e che si ripercuote, sebbene …

Leggi tutto »

L’EURO SOSTITUITO DAL DOLLARO ?

FONTE: COMIDAD.ORG L’anno diplomatico 2013 ha visto come primo significativo evento il comunicato congiunto di Washington e Bruxelles del 13 febbraio sul comune proposito di avviare dei negoziati per dar vita al TTIP, cioè ad una partnership per il commercio transatlantico e per gli investimenti. Si tratterebbe di una vera e propria unione finanziaria e commerciale delle due sponde dell’Atlantico. Il comunicato congiunto però non ha avuto alcuna risonanza sui media ufficiali, anzi sembrerebbe che ci sia stata una vera …

Leggi tutto »

FABBRICA CHIUSA, FABBRICA OCCUPATA

DI MANUEL ALMISAS ALBÉNDIZ Rebelión L’occupazione delle grandi fabbriche come necessaria (ri)organizzazione della classe operaia Quando si assiste alle lotte degli operai delle grandi imprese con un’indiscutibile tradizione sindacale, al pari dell’ottimismo e dell’orgoglio, il dubbio che ci assale è quale sia il passo successivo alla protesta risoluta e determinata, come completare questa combattività e dargli una strategia per fare avanzare il movimento per la trasformazione radicale della società capitalista?

Leggi tutto »

SE L’M5S CADE NEL TRANELLO

DI BRUNO DI PRISCO ilribelle.com (Commento all’articolo Tranello ai grillini. Occhio) Buonasera. Quando ho letto questo articolo, qualche giorno fa, evidentemente l’ho sottovalutato. Oggi, dopo le amministrative, dopo aver letto infiniti commenti su infiniti giornali e averne ascoltati infiniti altri da infinite televisioni, credo di essere in grado di apprezzarlo come merita. http://temi.repubblica.it/micromega-online/i-paradossi-del-crollo-di-grillo. Questo articolo di Carnevali credo sintetizzi al meglio lo spirito prevalente sui media.

Leggi tutto »

UNO, CENTO, MILLE COLPI DI STATO

DI MASSIMO FINI beppegrillo.it Malaparte: “L’arte di difendere uno Stato è governata dagli stessi principii che regolano l’arte di conquistarlo“. Nessuno dei padri fondatori di questo sistema, la liberaldemocrazia, quindi né Locke, né Stuart Mill né Tocqueville fanno mai accenno ai partiti e nota come, fino al 1920, i partiti non fossero neanche nominati in Costituzione, perché? C’è una ragione precisa, il pensiero liberale vuole valorizzare meriti e capacità, potenzialità, del singolo individuo.

Leggi tutto »

ANGELINA JOLIE, LA SCIENZA DELLE MULTINAZIONALI E LA “PREVENZIONE”

DI MICKEY Z. worldnewstrust.com “La scienza delle multinazionali antepone il profitto all’interesse pubblico. La scienza delle multinazionali è spesso riservata, non revisionata da pari, oppressa dal potere delle lobby, e guidata da strategie del profitto.” Ralph Nader Ormai, immagino che la stragrande maggioranza di voi abbia saputo della decisione della star del cinema Angelina Jolie di sottoporsi a una doppia mastectomia per ridurre il proprio rischio di tumore al seno. (Qualcosa che forse non avete saputo (1): l’annuncio della Jolie …

Leggi tutto »

SE BEPPE GRILLO FOSSE MARIO MONTI: ECCO DOVE VA IL M5S E COSA VUOLE DA NOI

DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI sergiodicorimodiglianji.blogspot.it Che paroloni, uuh! Nello strombazzare un esito elettorale presentandolo come una campana a morto del M5s. Titola il quotidiano la repubblica: “La vendetta del PD: crolla Grillo”, con annessi editoriali vari a dimostrazione -secondo loro- che la portata storica della presenza nell’agone politico del M5s si è esaurita e quindi conclusa. E’ esattamente il contrario. Vediamo il perchè.

Leggi tutto »

QUI' E' COME CHERNOBYL (DALL' IRAQ UN TRAGICO PROMEMORIA PER PERSEGUIRE I CRIMINALI DI GUERRA)

DI JOHN PILGER johnpilger.com In Iraq la polvere scivola per le lunghe strade, dita del deserto. Penetra negli occhi, nel naso, in gola, mulinella nei mercati e nei cortili delle scuole, filtra nei bambini mentre giocano a pallone, e trasporta, secondo il dottor Jawad Al-Ali, “i semi della nostra morte”. Oncologo di fama internazionale al Teaching Hospital Sadr di Bassora, il dottor Ali, me lo disse nel 1999, e oggi il suo avvertimento è comprovato. “Prima della guerra del Golfo”, …

Leggi tutto »

LA MUSICA E' FINITA

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it “Ecco, la musica è finita gli amici se ne vanno, che inutile serata…” Califano – Bindi – Nisa, La musica è finita, 1967 In tre soli mesi, la parabola del M5S ha percorso un’inarrestabile ascesa: il gongolare per il trionfo elettorale, poi “piccoli politici crescono”, quindi “siamo i più belli della nidiata” e, infine, “non avevamo capito un cazzo”. Credo che chi ha sdoganato il “vaffa” nella lingua italiana mi perdonerà se – invece di usare …

Leggi tutto »

GRILLO, CASALEGGIO E IL PROGETTO GAIA…

DI GIOVANNA CANZANO mirorenzaglia.org Il progetto “Gaia” ha messo Beppe Grillo tra le pedine per governare il mondo. Quello che non ha detto il progetto Gaia è chi comanderà il mondo. Io mi do una risposta: sono le stesse multinazionali che hanno nominato Monti e che fanno capo a David Rockfeller, padrone di J.P.Morgan Chase, Exxon, General Electric. Marco Bava Canzano- Grillo e i retroscena dei soldi della politica. Bava – Il servizio di Report della scorsa domenica, ha fatto …

Leggi tutto »

LE SCOMMESSE DI GEORGE SOROS

DI PAUL CRAIG ROBERTS counterpunch.org Il mercato dell’oro è tra le zampe dell’Orso ? Vi ricordate il mercato al ribasso dell’oro, quello che la stampa finanziaria continua tanto a reclamizzare? Quello che George Soros seguita a proclamare? Beh, non c’è. L’ “ORSO” ( il ribasso) nel mercato dell’oro è solo una falsa informazione con cui la stampa sta aiutando le élite a comprarsi tanti altri lingotti d’oro. E’ sicuro comunque che Soros, lui, non ci crede, come dimostra la consegna …

Leggi tutto »

… ADDOSSATEVI IL FARDELLO DEL BIANCO – LE BARBARE GUERRE DELLA PACE

DI ALESSANDRA COLLA eurasia-rivista.org «… Addossatevi il fardello del Bianco – Le barbare guerre della pace» (Rudyard R. Kipling, Il fardello dell’uomo bianco) Difficile, a prima vista, trovare un punto di contatto fra il suicidio spettacolare di un intellettuale nella cattedrale di Notre-Dame a Parigi (21 maggio) e la macellazione rituale di un soldato britannico in un sobborgo di Londra (22 maggio). Tutt’al più, la furia del giovane inglese di colore che si è riversata sul militare reduce dall’Afghanistan sembra …

Leggi tutto »

WOOLWICH L’OMICIDIO DI LONDRA: TERRORISMO O “FALSE FLAG ?”

DI STEPHEN LENDMAN Global Research I rapporti ufficiali dicono che due uomini hanno assalito un soldato inglese uccidendolo. E’ stato identificato come Lee Rigby ed è stato ammazzato in pieno giorno a poche centinaia di metri dalla caserma di sud-est della Woolwich Royal Artillery di Londra. Tra le armi probabilmente c’era un coltello tipo machete. I presunti assaltatori sono rimasti sul luogo fino a quando la polizia è arrivata 20 minuti dopo. Il perché non è stato spiegato. Gli assassini …

Leggi tutto »

FEMMINICIDIO” LA BOLLA MEDIATICA DI ULTIMA GENERAZIONE (Deconstructing Italy 01)

FONTE: THEQUITTHEDONER .COM E ora navighiamo nella normalità grigia, a cui ci siamo abituati nel corso degli anni e che in effetti non ha molto di normale. Anzitutto perché non c’è coerenza con l’andamento dei fatti. Meglio: con i dati della realtà. I sentimenti sembrano largamente sganciati dagli avvenimenti. I reati criminali rilevati dalle statistiche giudiziarie non segnalano grandi variazioni negli ultimi 10 anni. Semmai, un calo poco significativo in confronto alle oscillazioni emotive rilevate dai nostri sondaggi sulla popolazione. …

Leggi tutto »

L’IMPERIALISMO TRANSGENICO DI GEORGE SOROS E BILL GATES

DI COMIDAD L’assegnazione del premio Tiziano Terzani al finanziere George Soros possiede una sua intrinseca logica, dato che l’attività giornalistica di Terzani ha rappresentato un fattore di notevole confusione negli anni ’70 e ’80. Può essere indicativo ricordare come Terzani dichiarasse, con la massima disinvoltura, il modo in cui si era costruito un’intera teoria circa i presunti moventi utopistici dei massacri commessi dal regime di Pol Pot in Cambogia; una teoria poi affermatasi come luogo comune inattaccabile. Terzani avrebbe ottenuto …

Leggi tutto »

LE PULCI E I PIDOCCHI

DI TRUMAN BURBANK Comedonchisciotte Alcune note a margine del convegno del 25-5, a Roma, sull’euro e sulla crisi, organizzato dal Comitato NO DEBITO. Una premessa dal romanzo di Irvin D. Yalom Le lacrime di Nietzsche: «Il problema», replicò Freud, «è che nessuna delle diagnosi spiega tutti i sintomi». «Sig[mund]», ribatté Breuer, alzandosi e parlando in tono confidenziale, «ti svelerò un segreto del mestiere. Un segreto che un giorno, in qualità di medico consulente, sarà il tuo pane. L’ho appreso da …

Leggi tutto »

FINANZA: MASTERS OF UNIVERSE, OVVERO UNA BANDA DI LADRI

DI GIULIETTO CHIESA ilfattoquotidiano.it Il crollo della Borsa di Tokyo (-7,32%) è stato il più alto e drammatico dopo Fukushima di 2 anni fa. Conferma che i due trilioni di yen, creati dalla Banca Centrale del Giappone con la cura Abe, non sono serviti a nulla, se non a procurare un primo disastro. Visto che il nuovo premier giapponese annuncia il raddoppio della propria massa monetaria da qui alla fine del 2014, che Dio gliela mandi buona, a lui e …

Leggi tutto »

UN RIBELLE

DI FRANCO CARDINI francocardini.net Andrea Gallo, sacerdote del Dio Vivente, si è addormentato nel Cristo. Non è morto, non può morire, non morrà mai: perché gli uomini come lui non muoiono mai e perché, come diceva un poeta suo concittadino e a lui caro, “l’Inferno esiste solo per chi ne ha paura”. Perché quelli che hanno vissuto con la coscienza pura – cito ancora De André – possono solo sperare nel Paradiso: che, per loro, è Certezza assoluta, Verità indubbia, …

Leggi tutto »

CONTRO LA CRISI, STAMPIAMO DENARO

DI PIER GIORGIO GAWRONSKI corriere.it Caro direttore, il rapporto Istat appena uscito prefigura un crollo di civiltà: la percentuale di concittadini in stato di «grave deprivazione» vola al 14,7. In soli sei anni il Pil pro capite è sceso dell’11,5%; nella graduatoria internazionale l’Italia passa dal 31˚al 45˚posto. Anche il futuro è stato ipotecato: calano infatti la ricchezza (-12%), gli investimenti pubblici (dal 4 al 2,9% del Pil), la capacità produttiva (-16% nell’industria), gli studenti universitari (-17%); crescono il debito …

Leggi tutto »

ORA ANCHE GLI UOMINI COPIANO ANGELINA JOLIE ! I CHIRURGHI ASPORTANO LE GHIANDOLE PROSTATICHE DEGLI UOMINI PORTARTORI DEL GENE BRCA

DI MIKE ADAMS naturalnews Oltre a ispirare le donne nel farsi asportare i loro seni sani solo perché sono portatrici del gene BRCA1, Angelina Jolie pare stia ispirando anche gli uomini a farsi levare alcuni dei loro organi della riproduzione. Secondo un Articolo del Btimes (1), un uomo inglese è stato il primo a farsi asportare chirurgicamente la sua ghiandola prostatica poiché portatore del gene del tumore alla mammella BRCA2, collegato al gene BRCA1 improvvisamente divenuto famoso dalla doppia mastectomia …

Leggi tutto »

IL GOVERNO LETTA NEL QUADRO GLOBALE

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info Il regime in questi giorni alza l’allarme sulla disoccupazione che si impenna, sulla produzione che si affossa, sulle piccole aziende che muoiono in massa. Il Quirinale grida alla crisi angosciante. Evidentemente, il regime sta creando panico sociale per far passare qualche brutto giro di vite fiscale, giustificato con l’esigenza di salvare posti di lavoro, e che invece produrrà effetti contrari, perché recessivi – come tutti i precedenti. Farà una nuova tassa patrimoniale, o una nuova …

Leggi tutto »

ISTAT PREVEDE 80 ANNI DI AUSTERITA'.VERSO UN GOVERNO ORGANICO PD-PDL?

FONTE: SENZASOSTE.IT Non è uno scherzo o un tentativo maldestro di mettere in piedi una trama di fantapolitica. Sapevamo che la tragica approvazione, tramite Pd-Pdl, del fiscal compact e del pareggio di bilancio in costituzione avrebbe provocato danni permanenti a questo paese. Danni dei quali non si ha ancora chiara l’effettiva portata. Pensando magari che “la crescita” arriva davvero “risanando” parte dello stato del paese. L’Istat, che non è una casa editrice di fantascienza ma l’istituto nazionale di statistica, mette …

Leggi tutto »

UN SUICIDIO NELLA CATTEDRALE, ANZI DUE

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Tutta una raffica di quelle belle notizie, che ci mancavano da tempo, piene di sangue, passione, simboli e soprattutto immagini. Il giovane nigeriano – musulmano di nome cristiano, cognome yoruba e abbigliamento newyorkese – che ha decapitato un soldato inglese a Woolwich, che poi è la periferia della periferia di Londra. Quattro notti di sommosse nei quartieri non biondi di Stoccolma, con cinematografiche immagini di roghi di automobili. In altre periferie.

Leggi tutto »

COME CANCELLARE NOVE MILIONI DI VOTI

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it La proposta di legge del Pd (Zanda-Finocchiaro) di impedire la candidatura alle elezioni e l’accesso ai rimborsi elettorali ai movimenti e a tutte le associazioni senza personalità giuridica e senza uno statuto democratico pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prima che demenziale è incostituzionale. Ferisce a morte un fondamentale diritto di libertà del cittadino, il diritto cioè di presentarsi alle elezioni (elettorato passivo) senz’altra condizione che quella di averne l’età richiesta. Per fare un esempio limite, io, Massimo …

Leggi tutto »

LA STRATEGIA DI GRILLO

DI ALDO GIANNULI aldogiannuli.it Nelle settimane immediatamente successive al voto, Grillo ha avuto l’occasione straordinaria di far ballare il sistema politico al suono della sua musica. Bersani era pronto ad accettare (quasi) tutte le condizioni che gli avesse posto: legge anticorruzione, riforma Rai, abolizione del finanziamento pubblico dei partiti, reddito di cittadinanza, legge sul conflitto d’interesse. E con ogni probabilità, in un quadro di intesa, avrebbe anche accettato di concordare il nome del nuovo Presidente. Se Grillo gli avesse chiesto …

Leggi tutto »

BANCA DI STATO: SE NE PARLA, IN USA

DI MAURIZIO BLONDET effedieffe.com Come qualcuno ricorderà, c’è un solo Stato americano ad avere la sua banca pubblica: è il Nord Dakota. Ed è il solo Stato americano il cui bilancio pubblico non è passato al passivo dal 2008 (data della crisi bancaria); quello che ha il tasso minore di sequestri di immobili per insolvenza, e la minor percentuale di defaults sulle carte di credito. Lo Stato è così sano, che ha potuto permettersi di ridurre le tasse sul reddito …

Leggi tutto »