archivi mensili

Settembre 2011

WADAH KHANFAR, AL-JAZEERA E IL TRIONFO DELLA PROPAGANDA TELEVISIVA

DI THIERRY MEYSSAN Reseau Voltaire Nella foto: Wadah Khanfar Al-Jazeera, la catena informativa qatariota che si è imposta da quindici anni nel mondo arabo come fonte originale di informazione, si è fatta carico improvvisamente di una vasta operazione di inquinamento, con l’obbiettivo di rovesciare a ogni costo i regimi in Libia e in Siria. Questa svolta, come indicato da Thierry Meyssan, non è il frutto del caso, ma è stata preparata da tempo dalle personalità che hanno saputo…

UNO SQUARTO DAL PONTE

DI RITA PENNAROLA lavocedellevoci.it E' ormai da qualche anno che a New York un allarme silente e' scattato nelle case. Attenti: quando chiamate il 118 per un familiare in gravi condizioni potrebbero arrivare le “squadrette della morte”: giungono in un baleno e, prima ancora di verificare se le sue condizioni siano recuperabili, gli praticano una fiala di eparina, poi effettuano un crash cerebrale, una pratica definita in gergo “Minnesota”, con annientamento del cervello sul piano…

LA PRESIDENTE TIRA LE ORECCHIE DI WASHINGTON

DI ANTONIO LUIZ M. C. COSTA www.cartacapital.com.br Postato e tradotto da azul Riassumendo, la presidente Dilma ha tirato le orecchie di Washington tanto quanto era possibile senza causare una crisi diplomatica. Ancora più che il sostegno esplicito allo Stato Palestinese e alla sua ammissione nelle Nazioni Unite – "lamento non poter salutare, da questa tribuna, l'ingresso pieno della Palestina nell'ONU, è arrivato il momento di averla qui rappresentata" – è stata evidente la…

CACCIA ALLE STREGHE NELLA LIBIA “LIBERA”

DI LIZZIE PHELAN Reseau Voltaire Mentre il mandato della NATO si imponeva per proteggere i civili, l’Alleanza ha permesso alle forze del Consiglio Nazionale di Transizione di continuare con i loro abusi. Dopo aver dato la caccia ai neri africani, le esecuzioni sommarie si sono estese ai membri della tribù Qadhadhfa, quella del leader deposto. Centinaia di migliaia di lavoratori africani sono già fuggiti dal paese per scampare alla morte; è giunta l’ora per molti…

LETTERA AGLI ORGANIZZATORI DELLA MARCIA PERUGIA-ASSISI E AI PACIFISTI ITALIANI

DI MARINELLA CORREGGIA Roma, 21.09.2011 Alla Tavola della Pace Via della Viola, 1 06122 Perugia Fax: 075/5739337 email: [email protected] e p.c. alle associazioni, ai “movimenti”, agli organi istituzionali ed ai media invitati alla Conferenza di presentazione della “Marcia per la pace” Perugia-Assisi, 2011. LETTERA APERTA AGLI ORGANIZZATORI DELLA MARCIA PERUGIA-ASSISI ED A TUTTI I PACIFISTI ITALIANI

IL RUOLO DELLE AGENZIE DI RATING

DI GIACOMO GABELLINI conflittiestrategie.it Lo scorso 20 settembre l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha degradato il giudizio sulle obbligazioni italiane portandole da A+ ad A per quanto concerne il breve termine e da A1+ ad A1 relativamente al lungo periodo rivedendo in negativo le prospettive per i prossimi tempi (outlook). La motivazione addotta ufficialmente verte sul fatto che “le prospettive di crescita economica dell’Italia si stanno indebolendo”. “Ci aspettiamo –…

LA STORIA DELLA CRISI IRLANDESE DEL DEBITO

DI LIAM LEONARD Counter Punch Sligo, Irlanda. Alla metà degli anni ’90 la storicamente inguaiata economia irlandese iniziò a muoversi in una fase di rapida crescita. Naturalmente, l’economia irlandese poteva solo migliorare dai minimi degli anni ‘80, ma il suo successo economico veniva misurato con il collasso di economie di nazioni quali il Giappone. La svolta del decennio è stata caratterizzata da una recessione globale e l’ascesa dell’economia irlandese in quel…

L’INDICE DELLA PAURA ENTRA NELLA ZONA ROSSA

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD Telegraph.co.uk La crisi del debito dell’Europa rischia di andare fuori controllo mentre l’economia slitta verso un nuovo rovescio con pochi ammortizzatori per limitare il danno. Sociéte Generale ha guidato un’altra rotta delle azioni bancarie, cedendo il 9 per cento a Parigi per le preoccupazioni di un bisogno d ricapitalizzazione per affrontare le perdite sul debito italiano e spagnolo. Gli indicatori chiave dello stresso del…

UN DEFAULT CONTAGIOSO

DI LORETTA NAPOLEONI cadoinpiedi.it La Bce per la prima volta apre alla possibilità che la Grecia fallisca. Ciò vuol dire che è già fallita. Falliremo anche noi, poi la Spagna e l'intero sistema Euro. Abbiamo le ore contate. Oggi la Bce ha dichiarato che il default della Grecia potrebbe avvenire, il che significa che praticamente è già avvenuto, perché questo tipi di dichiarazioni, vengono fatte solamente quando una decisione è stata presa. La decisione della quale parlo è che…

VERSO UN GENOCIDIO FINANZIARIO

DI GUNTER TEWS diepresse.com La crisi della Grecia viene spesso imputata ai suoi cittadini, definiti spendaccioni e irresponsabili. Ma a guardare da vicino la loro vita è ormai un sacrificio senza fine. Da 16 mesi ho una seconda casa ad Atene, e ho vissuto questa drammatica situazione sul posto. Ci si lamenta che i piani di risparmio non funzionano perché i redditi fiscali diminuiscono. Si rimette in discussione la volontà dei greci di fare economie. Ma diamo qualche cifra…

CHE COS’ IL PROBLEMA DEL DEBITO PUBBLICO?

DI KRISHAS thinkplaninvest.com Scelto e tradotto da Nicola Zocco Introduzione Che cos'è il debito sovrano? Avete mai sentito parlare del debito sovrano? Se di regola guardate i notiziari finanziari o se siete degli appassionati lettori di finanza, dovete aver sentito il termine debito sovrano e dei problemi che scaturiscono dall'eccesso di debito da parte dei paesi. È molto difficile per ognuno di noi o per la gente comune senza una specifica conoscenza…

UN MONDO AUTISTICO

Mi presento: lavoro da qualche tempo nel sociale cercando di portare come posso il mio contributo per alleviare le enormi difficoltà delle famiglie che affrontano il problema dell'autismo ad alto funzionamento. Cioè un aspetto particolare dell'autismo, meno appariscente di quello conosciuto dalla maggior parte del pubblico, ma proprio per questo vissuto in modo drammatico, sia perché chi lo subisce rimane cosciente delle proprie difficoltà, sia perché chi è attorno a lui non appare in…

IN DIFESA DI SILVIO BERLUSCONI

(E TUTTA LA SUA BANDA DI RUFFIANI PREDATORI E TAGLIAGOLE) DI FRANCO BERARDI BIFO th-rough.eu Introduzione Una banda di criminali sapientemente organizzati si è impadronita del potere mediatico, finanziario e politico, e lo detiene con coraggioso sprezzo del pericolo da quasi un ventennio. Un altro ventennio italiano.  La banda si difende assai bene, da ogni punto di vista. Dispone di enormi capitali coi quali è possibile comprare non solo ville, televisioni, giornali,…

NON LASCIAMO CHE TROY DAVIS MUOIA INVANO

FONTE: Washington's Blog Troy Davis: Viene giustiziato un uomo innocente L’ex direttore dell’FBI William Sessions ha scritto che ci sono “dubbi pervasivi e consistenti” sulla colpevolezza di Troy Davis: I seri dubbi sulla colpevolezza del signor Davis, evidenziati dalle ritrattazioni dei testimoni, dalle dichiarazioni sulla coercizione esercitata dalla polizia e dalla mancanza di prove rilevanti continuano a tormentare la sua convinzione. Sette dei nove…

LO SHOPPING NON UN HOBBY, N UN DOVERE PATRIOTTICO

DI SUZANNE MOORE guardian.co.uk In tempi difficili, la società ha bisogno di qualcosa di più che di una terapia basata sul consumo per risolvere i propri problemi Una delle molte cose che non mi rendono una vera e propria donna è che io detesto fare shopping. Entrare e uscire tutta sudata dai camerini, in compagnia di amici e dover esclamare, quando loro provano i vestiti, “Oooh” e “Aaah” è quello che io chiamo inferno. Io sono una di quelle tizie che si siede fuori…

NON PAGARE IL DEBITO !

DI GIULIETTO CHIESA ilfattoquotidiano.it Un anno fa la Grecia era in rosso per 110 miliardi di euro. L’hanno “salvata”. Adesso il debito è salito a 340 miliardi. Non so se la ri-salveranno, ma, in tal caso (e non è una battuta di spirito, perché la Finlandia proprio questo ha chiesto) dovrà dare in pegno il Partenone. A riprova che i “ nove banchieri” di Wall Street amano molto le collezioni private. Non so dove lo metteranno, il Partenone, ma troveranno un posto, magari vicino a…

LIBIA, COSA AVEVA RAGGIUNTO E COSA STATO DISTRUTTO

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY Global Research "Non c’è un domani” sotto la ribellione di Al Qaeda sponsorizzata dalla NATO. Mentre si insediava un governo ribelle “a favore della democrazia”, il paese è stato distrutto. Contro il fondale di una guerra di propaganda, i successi economici e sociali della Libia degli ultimi trent’anni hanno brutalmente mutato direzione: La aveva un alto livello di vita e un robusto apporto calorico pro capite, pari a 3144 chilocalorie.…

CALMA, CALMA, CALMA

DI URIEL FANELLI keinpfusch.net Due giorni fa, circa, avevo scritto in un post abbastanza leggero che il nostro debito sarebbe stato declassato, e così è stato (anche se non è -ancora- colpa di Moooodys). Onestamente io lo davo per scontato, per cui mi sono messo a parlare di altro. Ho fatto male, perché evidentemente molti si sono spaventati del declassamento, e qualcuno mi ha contattato in chat, altri via email, dicendo "oddio, ma succede DAVVERO!". Già, succede davvero. Così come…

25 SEGNALI DI UNA IMMINENTE TERRIBILE CRISI IDRICA

FONTE: The Economic Collapse Ogni giorno che passa ci avviciniamo a una terrificante crisi idrica globale. Questo mondo è stato benedetto da una quantità impressionante di acqua dolce, ma a causa della nostra stoltezza essa è in rapida diminuzione. Fiumi, laghi e le principali falde acquifere sotterranee in tutto il mondo si stanno prosciugando e molte delle fonti d'acqua dolce disponibili sono così incredibilmente inquinate che non le possiamo più usare. Senza acqua…

MIGRAZIONI, FUFFA E REALTA’

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com In Italia, la questione delle migrazioni – e non solo – viene tutta giocata con la maschera degli ideali contrapposti. Da una parte, ci sono i buoni antirazzisti che per amore del prossimo si oppongono al razzismo. Dall’altra, ci sono i coraggiosi difensori dell’identità, che per amore delle radici si oppongono ai fanatici comunisti che vorrebbero islamizzare a forza il paese. Entrambi eterni, statici, fuori dai fatti e dalla storia. La…

LA CRISI GRECA PRETENDE IL CONTO PI CRUDELE

DI MARCUS WALKER online.wsj.com HERAKLION, Grecia – La prima volta in cui era disperato per i debiti, Vangelis Petrakis bevve una mistura tossica di birra e benzina. L’appunto che aveva lasciato non citava la rovina finanziaria della sua azienda di frutta e verdura, di cui la sua famiglia era ben cosciente. Invece ha lasciato ai bambini le istruzioni per accudire gli animali. "Mettete la mamma coniglio in un posto diverso dagli altri coniglietti", così cominciava…

COME LEGGO I GIORNALI

DI URIEL FANELLI Kein Pfusch Quando ero giovane, un signore anziano mi disse che lui i giornali li leggeva, ma poi faceva una media. Quello che faceva era prendere l'Unita' (giornale che forzava tutto verso il PCI) e l' Avvenire (giornale che forzava tutto verso la DC), e poi "faceva una media" per capire quali fossero i fatti. Questo era l'approccio della persona che cercava i fatti: chi cercava la verita', ovvero UNA verita', leggeva UN SOLO di questi giornali. La ricerca…

PERCH I BRICS NON “SALVERANNO” L’EUROPA

DI PEPE ESCOBAR Asia Times Questo giovedì a Washington i ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrale del gruppo delle potenze emergenti BRICS - Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa – si riuniranno e, con le parole del Ministro delle Finanze brasiliano Guido Mantega, "parleranno di cosa fare per aiutare l’Unione Europea a uscire da questa situazione". Trattenete i cavalli. Abbiamo una cavalleria già pronta per il salvataggio? Ci potrebbe essere…

DENTRO E FUORI LA LIBIA

DI DMITRIY SEDOC Strategic Culture Il passaggio della guerra civile libica verso una nuova fase sposta considerevolmente la bilancia delle forze in campo. Alcuni dei sostenitori di Gheddafi continuano a opporre una strenua resistenza a Bani Walid, Sirte e a Sabha, almeno al punto di riuscire a tenere gli attaccanti fuori dei capisaldi. Pochi giorni fa hanno persino lanciato un attacco contro una raffineria situata nella città di Ras Lanuf, affacciata sul Mediterraneo.…

“DOV’ IL NOSTRO ORO ?

GLI OLANDESI CHIEDONO ALLA LORO BANCA CENTRALE: “DOV’È IL NOSTRO ORO ?" DI TYLER DURDEN Zero Hedge Voi pensate che Ron Paul sia l’unica persona che faccia domande sull’oro effettivo che dovrebbe sostenere la moneta in circolazione. Pensate ancora: il giro del "chiedete al vostro banchiere centrale dove è l’oro" è già diventato globale dopo che il portavoce per gli affari finanziari del Partito Socialista, Ewout Irrgang, ha posto al Segretario del Tesoro olandese…

STANDARD AND POOR DECLASSA L'ITALIA

DI VALERIO LO MONACO ilribelle.comA dire la verità, il ragionamento di Standard and Poor's non fa una piega. Almeno secondo l'ottica alla quale, se non altro pubblicamente, fanno riferimento le agenzie di rating (ed è il motivo per il quale secondo il nostro governo questa decisione di S&P era "scontata"). Sappiamo bene come tale ottica ufficiale sia invece poi stravolta quando le decisioni che le agenzie di questo tipo prendono sono dettate da altri criteri e motivazioni, come ad…

I VALORI DELL' ITALIA

DI MASSIMO GRAMELLINI lastampa.it L’alternativa sarebbe dunque Di Pietro che mette suo figlio in lista, come neanche Mastella. L’alternativa sarebbe De Magistris che si inchina davanti al cardinale per baciare la teca con il sangue liquefatto di San Gennaro. E se il demagogo molisano dice che suo figlio «non è il Trota», comportandosi come quel padre che giustifica i favori concessi al pargolo denigrando quello altrui, il demagogo napoletano discetta sulla «natura identitaria»…

BANCHE PER LA CALIFORNIA DI DOMANI

Wall Street non riesce a fermare la California, che ha deliberato uno studio di fattibilità per l'istituzione di una banca statale. DI ELLEN BROWN www.yesmagazine.org La legge dello stato della California AB 750, per lo studio di fattibilità per l'istituzione di una banca statale che gestirebbe i fondi statali, passata in entrambe le camere, è adesso alla firma del governatore Jerry Brown. Potrebbe essere la chance per riportare lo stato alla gloria passata, come…

ARRIVATA L’ORA DELLA SMONDIALIZZAZIONE

DI BERNARD CASSEN Segretario generale di Mémoire des luttes, presidente onorario di Attac blogs.mediapart.fr Contro la trappola di una finta alternanza Mémoire des luttes è stato uno dei partecipanti all’incontro «Remue-méninges à gauche» che si è tenuto a Grenoble il 26, 27 e 28 di agosto. L’associazione ha organizzato un dibattito sulla smondializzazione, su cui questo articolo vuole offrire un contributo. Di fronte a un fenomeno nuovo, le parole cercano di definirlo fino…