Home / 2011 / marzo

Archivi mensili: marzo 2011

OBBIETTIVO DEI GLOBALISTI: LA BANCA CENTRALE LIBICA

E’ AL 100% DI PROPRIETA’ STATALE DI ERIC V. ENCINA 21stcenturywire.com Una notizia raramente menzionata dai politici occidentali e gli esperti dei media: la Banca Centrale Libica (N.d.T: d’ora in poi siglata con BCL) è posseduta al 100% dallo Stato. I globalisti della finanza internazionale e i manipolatori del mercato non lo gradiscono e sono intenzionati a proseguire nei loro sforzi già avviati per detronizzare Muammar Muhammad al-Gaddafi, determinando la fine della Libia come nazione indipendente. Al momento, il governo …

Leggi tutto »

LO SCENARIO LIBICO DI OBAMA PER IL VENEZUELA

NIL NIKANDROV strategic-culture.org La visita di Barack Obama in America Latina (Brasile, Cile e El Salvador) dal 19 al 23 Marzo prosegue tra gli attuali eventi profondamente drammatici in Libia e nei suoi dintorni. L’azione militare della coalizione Occidentale nei confronti del “Regime sanguinario di Gheddafi” sta diventando sempre più violenta. L’avvio di un intervento di terra è solo questione di tempo. L’ostentato ordine di Obama di attaccare la Libia, impartito al 42esimo minuto della conversazione riservata con la sua …

Leggi tutto »

LO SCHEMA

DI DANILO ARONA carmillaonline.com C’è una domanda che mi pongo da tempo nel redigere questa rubrica. Non penso di essere il solo. La realtà “là fuori”, come ha suggerito un amico che si chiama Emanuele Del Miglio, sembra negli ultimi tempi un romanzo di fantascienza scritto male. E così è. In pochi giorni le nostre menti saltellano loro malgrado dallo spaventoso tsunami, ripreso da ogni angolazione, che ha provocato chissà quante migliaia di vittime a un incubo atomico non quantificabile, …

Leggi tutto »

IL NUOVO ORDINE MONDIALE DI SOROS: A BRETTON WOODS PER CREARE UNA NUOVA ECONOMIA

FONTE: REDALERT-WND.COM Il magnate miliardario George Soros ha intensificato i suoi sforzi finanziari per cercare di riorganizzare l’economia mondiale, riducendo l’importanza dell’economia degli Stati Uniti nel mondo. Per l’8 aprile, secondo un rapporto del Media Center Research, o MRC, Soros ha preannunciato il finanziamento che avverrà durante una conferenza internazionale volta a ricalcare la famosa conferenza di Bretton Woods del 1944, alla fine della seconda guerra mondiale, che contribuì a creare la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale. Questa …

Leggi tutto »

NEL 2009 GHEDDAFI PROPOSE LA NAZIONALIZZAZIONE DEL PETROLIO LIBICO

DI KURT NIMMO prisonplanet.com La Coalizione dei Globalisti non è interessata a proteggere la popolazione libica da Muammar al-Gheddafi. La no-fly zone e gli attacchi della NATO e degli USA sull’esercito libico non hanno nulla a che fare con la democrazia e con le elezioni libere. Si tratta di petrolio – e di chi lo possiede. Nel 2009 Gheddafi ha pronunciato quella parola con la N – nazionalizzazione. Non solo per il petrolio libico, ma per tutto quello della regione. …

Leggi tutto »

EOLICO: AL CENTRO IL PIANO B PER L'ECONOMIA

DI LESTER R. BROWN Earth-policy.org Per anni, solo uno sparuto gruppetto di paesi ha dominato lo sviluppo dell’energia eolica, ma la globalizzazione industriale sta cambiando le cose ed oggi sono oltre 70 i paesi impegnati nella crescita di questo settore. Fra il 2000 e il 2010, la produzione di energia elettrica generata dal vento è cresciuta massicciamente, passando da 17’000 MW a quasi 200’000. Se si considera la percentuale di elettricità fornita dall’eolico, al primo posto arriva la Danimarca, col …

Leggi tutto »

IL GIAPPONE ALLE PRESE CON L’ETA’ BUIA DEL 21ESIMO SECOLO

Di BARBARA DEMICK Los Angeles Times/ Il primo incontro della stagione di baseball giapponese è stato rinviato di modo che le persone non sprechino benzina per andare a vedere le partita. Quando la stagione partirà sul serio, la maggior parte degli incontri in notturna sarà anticipata al pomeriggio per non dissipare l’elettricità. Non ci saranno inning supplementari. I tabelloni elettronici, icone di Tokyo, sono stati spenti. L’immondizia si sta accatastando in molte città del Nord perché i mezzi non hanno …

Leggi tutto »

RAGE AGAINST THE MACHINE ? (SECONDA PARTE)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Aggiornamento Il Più Grande Crimine 12 Seconda Parte Bella la storia della rivolta egiziana, eh? La democrazia che nasce in un Paese. Un popolo che riprende in mano il suo destino. Ci può essere qualcosa di negativo in questo? Possiamo non sorridere compiaciuti per una volta?… Sì che possiamo, e anzi, dovremmo preoccuparci, pulitevi quel sorriso dalla faccia. Perché il mondo non è quello che vediamo, il mondo è quello che il Vero Potere non ci …

Leggi tutto »

LETTERA AL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA TUNISIA

Al Signor Mustapha Kamel Nabli, Governatore della nostra Banca centrale (BCT) Signor Governatore, il 21 gennaio 2011, durante la conferenza stampa che avete tenuto in qualità di Governatore della Banca Centrale della Tunisia (BCT) poco dopo il vostro arrivo da Washington, dove ricoprivate la carica di direttore della sezione Medio Oriente/ Nord Africa alla Banca Mondiale, avete dichiarato che: “ La Tunisia farà fronte ai suoi debiti entro le scadenze, attingendo alle risorse dello Stato”, debito che ammonta a 1120 …

Leggi tutto »

RAGE AGAINST THE MACHINE ? (PRIMA PARTE)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Aggiornamento Il Più Grande Crimine 12 Prima Parte Riguardate Alien, il capolavoro fanta-horror del 1979 di Ridley Scott. Esso è perfetto, ma proprio perfetto per la comprensione di tutto ciò che sto cercando di dire agli italiani da almeno undici anni. Nel film, degli ordinari esseri umani ospiti di un’astronave commerciale percepiscono che qualcosa di molto negativo li ha svegliati dal loro torpore e li costringe a occuparsene. Indagano, s’imbattono in cose davvero inquietanti, ma non …

Leggi tutto »

LIBERO MERCATO UBER ALLES

DI MICHAEL PARENTI Michaelparenti.org Patologia del profitto e Pianeta monouso Alcuni anni fa nel New England, un gruppo di ambientalisti chiese a un dirigente aziendale in che modo la sua azienda (una cartiera) poteva giustificare lo smaltimento dei suoi scarichi industriali non depurati in un fiume vicino. Il fiume, che era costato secoli a Madre Natura per formarlo – veniva utilizzato per l’acqua potabile, la pesca, il canottaggio e il nuoto. In pochi anni, la cartiera lo aveva trasformato in …

Leggi tutto »

PERCHE' QUELLI DI WALL STREET NON SONO IN PRIGIONE ?

DI MATT TAIBBI rollingstone.com I truffatori finanziari hanno messo a terra l’economia mondiale, ma la FED si muove più per proteggerli che per perseguirli. Tra un drink e l’altro, in una noiosa e nevosa serata a Washington il mese scorso, un ex investigatore del Senato scoppiò a ridere mentre finiva di sorseggiare la sua bibita. “Tutto è finito a carte quarantotto, e nessuno va in prigione” disse. “Ecco il succo della storia. Al diavolo, non c’è bisogno di aggiungere niente …

Leggi tutto »

CINQUE CAUSE DELL’INSURREZIONE ARABA

DI IGNACIO RAMONETLe Monde Diplomatique La primavera democratica del mondo arabo. Quali sono le cause dell’uragano di libertà che, dal Marocco a Bahrein, passando per la Tunisia, Libia ed Egitto, soffia sul mondo arabo? Per quale motivo questa “simultanea” ansia di democrazia s’espressa proprio ora? A queste due domande, le risposte sono di diversa natura: storica, politica, economica, climatica e sociale. 1. Storica. Dalla fine della Prima Guerra Mondiale e dal crollo dell’Impero ottomano, l’interesse delle potenze occidentali per il …

Leggi tutto »

AFFOGANDO NEL DEBITO

FONTE: ENDOFTHEAMERICANDREAM.COM Un antico proverbio, spesso ripetuto anche ai giorni nostri, è quello secondo cui si finisce sempre col raccogliere ciò che si è seminato. Ora, il governo degli Stati Uniti semina debiti da decenni ed i nostri politici hanno tentato incessantemente di assicurarci che andrà tutto bene. Ebbene, niente andrà bene. La verità è che il governo statunitense sta letteralmente affogando nel debito. In questo istante, il debito complessivo del governo è di 14 223 730 274 180,80 di …

Leggi tutto »

LA SIRIA VUOLE DIRE TUTTI GLI EQUILIBRI DEL LEVANTE

DI ANTONIO DE MARTINI corrieredellacollera.com La signora Busseina Chaabane, portavoce del governo siriano ha parlato alla stampa di un piano per seminare la discordia tra i siriani. “L’obbiettivo è colpire l’unità del paese perché questo resiste e si oppone a Israele”. La signora ha poi rincarato la dose accusando i media di “ raccontare solo verità parziali e non tutta la verità”. Questa è, però, anche la prima parziale ammissione siriana che qualcosa sta succedendo. A Deraa i media parlano …

Leggi tutto »

IL CRIMINE ORGANIZZATO, LA SPINA DORSALE DEL NUOVO ORDINE MONDIALE

DI KONSTANTIN GOORDEEV strategic-culture.org Negli ultimi dodici anni, dall’aggressione della NATO all’ex-Yugoslavia, non è la prima volta che siamo testimoni di un intervento internazionale che ha come obbiettivo uno stato sovrano, sotto l’egida nelle Nazioni Unite e con le parole d’ordine ‘democrazia’ e ‘diritti umani’. Il controllo del caos non è una strategia recente e le leggi internazionali sono oramai defunte da lungo tempo. Nel marzo del 1999, la NATO bombardò Belgrado, Pristina e altre città della ex-Jugoslavia, il paese …

Leggi tutto »

IL “FRONTE DELLE IMMAGINI” E I BOMBARDAMENTI SU BENGASI

FONTE: MICHELCOLLON.INFO Ogni sera, ascoltiamo nei nostri telegiornali che quella con Gheddafi è anche una guerra a suon di comunicati. Questo per farci comprendere che il governo libico mente ai giornalisti internazionali per poter manipolare l’opinione pubblica. Ma è solo il dittatore ad essere un bugiardo? Un esempio, domenica 20 marzo, tutta la stampa estera è stata accompagnata dal proprio hotel al cimitero per assistere ai funerali delle prime vittime cadute sotto i bombardamenti della coalizione. Ma il tutto sembrava …

Leggi tutto »

PIU’ NIENTE DA RUBARE

FONTE: CLUBORLOV.BLOGSPOT Michael Betancourt è un intellettuale: usa parole come semiosi e, di fatto, sa esattamente che cosa significano. Parlando del Rapporto Keiser, ha fatto alcune rilevazioni interessanti sulla pila di effimeri digitali in cui si è trasformato il sistema finanziario globale e gran parte dell’economia. A partire dal punto 20:52 in poi, Michael dice questo sulle iniziative in corso nei mercati finanziari di tutto il mondo: Non vorrei necessariamente dire “rubare” … semplicemente non mi pare che “rubare” sia …

Leggi tutto »

IL FMI ENCOMIA IL GOVERNO GHEDDAFI IL GIORNO PRIMA DELLA RIBELLIONE A BENGASI

FONTE: GLOBALRESEARCH.CA Vedi il rapporto del FMI sulla Libia Il Consiglio d’Amministrazione del FMI conclude la Consultazione dell’Articolo IV per il 2010 con la Jamahiriya Araba Libica del Popolo Socialista Bollettino d’Informazione Pubblica (PIN) No. 11 /23, 15 febbraio 2011 I Bollettini di Pubblica Informazione (PIN) fanno parte degli sforzi del FMI per promuovere la trasparenza dei punti di vista e delle analisi dello sviluppo e delle politiche economiche del fondo. Con il consenso del paese (o dei paesi) coinvolti, …

Leggi tutto »

LA PRIMA GRANDE GUERRA DEL XXI SECOLO E' INIZIATA

DI GERALD CELENTE lewrockwell.com È un brutto film di fantascienza scritto da politici scienziati pazzi. Esattamente otto anni dopo il giorno in cui il presidente George W. Bush ha portato l’America e la sua “coalizione dei volenterosi” in guerra contro l’Irak, il presidente Barack Obama ha portato l’America e la sua “ampia coalizione” in guerra contro la Libia. E proprio come il mondo è stato venduto ad una “coalizione dei volenterosi” che consisteva predominantemente in un’effimera alleanza di persuasi e …

Leggi tutto »

AFFARI MORTUARI IN IRAQ

DI CHRIS HEDGES truthdig.com Jess Goodell si è arruolata nei Marines subito dopo il suo diploma di scuola superiore nel 2001. Tre anni dopo si e’ arruolata come volontaria nella prima unita’ Mortuaria del corpo dei Marines denominata “Mortuary Affairs” al campo di Al Taqaddum in Iraq. Il suo lavoro, per otto mesi, è stato quello di raccogliere e catalogare i corpi e gli effetti personali dei Marines morti. Metteva i resti di giovani marines in sacchi di plastica e …

Leggi tutto »

MA QUALE GHEDDAFI SARKO' HA DICHIARATO GUERRA ALL' ITALIA

DI FRANCO BECHIS fbechis.blogspot.com Da tre anni il presidente francese Nicolas Sarkozy si occupava in prima persona e con il suo staff di due affari colossali che però non riuscivano mai ad andare in porto: la vendita alla Libia di una intera flotta aerea da combattimento confezionata da Dassault e un colossale investimento transalpino per costruire centrali nucleari a Tripoli e dintorni. I due affari colossali erano stati concordati fra lo stesso Sarkozy e il colonnello Mohamar Gheddafi nel dicembre …

Leggi tutto »

LA LIBIA VIENE BOMBARDATA PERCHE’ GHEDDAFI VUOLE INTRODURRE IL DINARO D’ORO ?

FONTE HTTP://SURF8009.APPSPOT.COM L’attuale crisi economica mondiale ha costretto una serie di governi a considerare l’introduzione di una valuta aurea interstatale, scrive sul suo blog l’oligarca minore russo Sterligov. Da quando la Cina ha annunciato il conio dello yen d’oro, si sono alzate voci sul sistema aureo nel Medio Oriente. Il principale iniziatore del pagamento senza dollari né euro è il leader e guida della rivoluzione in Libia, il colonnello Muammar Gheddafi, il quale ha fatto appello al mondo arabo ed …

Leggi tutto »

L’ESERCITO EGIZIANO DIRIGE UN VASTO IMPERO COMMERCIALE

DI MIKE HEADWSWS L’esercito egiziano è stato presentato dal governo di Obama, come anche dai dirigenti dell’opposizione ufficiale egiziana, quali Mohamed ElBaradei, come il garante di una “transizione in buon ordine” verso un nuovo ordine democratico. È completamente falso. I generali hanno una lunga storia di repressione contro la classe operaia, a cominciare dal passaggio alla corte marziale e l’esecuzione di due capi dello sciopero dei lavoratori del tessile solo un mese dopo il colpo di stato del 1952 che …

Leggi tutto »

PRATICAMENTE SCONOSCIUTE IN OCCIDENTE: LE RISORSE D’ACQUA LIBICHE

FONTE: RICHARD POOR’S BLOG Nessuno ha notato che quel pazzo ha costruito un ENORME CONDOTTO DI ACQUA DOLCE fino alla regione di Bengasi? Stavano aspettando che finisse? Il Progetto Grande Fiume Artificiale Libico, 1 Settembre 2010 …Nel 1960 durante un’esplorazione petrolifera nel profondo sud del deserto Libico, vaste riserve di acqua di alta qualità furono scoperte sotto forma di falde acquifere. … …In Libia ci sono quattro grandi bacini sotterranei, e cioè il bacino di Kufra, il bacino di Sirte, …

Leggi tutto »

EURO 2: LA VENDETTA

DI EUGENIO BENETAZZO eugeniobenetazzo.com Ritorno ancora su un argomento che mi sta particolarmente a cuore visto che sono stato uno dei primi a parlarne in anticipo in tempi non sospetti, era infatti il 2008 quando parlavo spiegavo il Club Med e a che cosa ci avrebbe portato. La scorsa estate ho scritto il saggio economico intitolato “L’Europa sé rotta” ma pare che ancora adesso la maggior parte dei piccoli risparmiatori ed investitori italiani non si renda conto di che rischi …

Leggi tutto »

RENDITA E CONFLITTO

DI EUGENIO ORSO pauperclass.myblog.it Guerra di Libia con tutti i rischi annessi e connessi, credit crunch bancario, indici capitalistici che languono, a partire dal PIL, aumenti continui dei prezzi e delle tariffe, impoverimento generale del paese e vistosa incapacità della politica di intervenire positivamente non sono questioni separate che affliggono l’Italia, e non soltanto l’Italia, l’una indipendente dall’altra. Non si tratta di eventi negativi che si sono concentrati tutti in questi ultimi anni per avversa sorte, per un puro caso …

Leggi tutto »

STA PER PARTIRE L' ATTACCO ALL'EURO ?

DI MARCELLO FOA blog.ilgiornale.it Dunque riepiloghiamo: in Portogallo il governo cade, salta il piano anticrisi, aumenta il rischio default e i tassi di interesse sui Buoni del tesoro esplodono al 7%. Un paio di settimane fa Moodys aveva declassato la Grecia e pochi giorni fa anche l’Irlanda ha ricominciato a ballare con tassi al 10%. Fosse successo sei mesi fa, i mercati finanziari sarebbero impazziti e nei giornalisti saremmo qui a scrivere titoloni. Ma il comportamento dei mercati è davvero …

Leggi tutto »

NON SIAMO SOLI NELL'UNIVERSO

DI GIANLUCA FREDA blogghete!!! Fra tante brutte notizie, la guerra in Libia ci porta, di tanto in tanto, anche qualche piccola soddisfazione. Quest’oggi, tra le buone notizie reperite sul web che appendo in bella vista sulla mia bacheca nell’incessante ricerca di eventi gaudiosi per cui valga ancora la pena di vivere, c’è questo articolo del Daily Mail . In esso veniamo informati come tra le prime vittime della guerra di Libia e delle pantegane che l’hanno organizzata nei minimi dettagli …

Leggi tutto »

LA TRAGICA STORIA DI ASHLEY

UNO STRAZIANTE ESEMPIO DI COME IL COLLASSO ECONOMICO DELL’AMERICA STIA DISTRUGGENDO VITE FONTE: THE ECONOMIC COLLAPSE BLOG Quella che state per leggere è forse la più straziante storia in cui mi sia mai imbattuto. È talmente tragica che non sono mai abbastanza sicuro di come introdurla. Un po’ di tempo fa una lettrice di nome Ashley mi ha mandato una mail che descriveva il terribile incubo che ha vissuto nel corso dell’anno passato. La mail di Ashley era diversa dalla …

Leggi tutto »