archivi mensili

Gennaio 2011

A LETTO CON LA CARTA D’IDENTITA’

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Non mi convince per nulla la parte dell’inchiesta della Procura di Milano che riguarda i risvolti sessuali della vicenda Berlusconi. La prostituzione è reato in Italia? No. Se quindi uno si porta in casa ragazze attratte dal “denaro facile” e dopo cena lui e i suoi ospiti ci vanno a letto a pagamento, sono fatti loro. C’è il caso di Ruby, minorenne, diciassettenne. E la prostituzione minorile è reato (del cliente, non del minore). Ma a parte che…

UN PEDIGREE AD OGNI COSTO

DI JEMINA HARRISON E JON LANE Quando si parla di cani di razza è l’Inghilterra a fare da esempio. Un club in particolare, il Kennel Club, impone si può dire mondialmente le proprie regole nel campo degli incroci fra cani, si tratta di direttive il cui valore è universale. Eredità dell’ eugenetica del 19esimo secolo la filosofia di questi club per animali da concorso sta condizionando il destino di milioni di cani di razza in tutto il mondo, creando per alcune specie delle…

L’ IRLANDA COMINCIA A STAMPARE EURO

MANUEL LLAMAS libertaddigital.com Con l'autorizzazione della BCE La Banca Centrale irlandese, eludendo i meccanismi ordinari, ha stampato più di 40.000 milioni negli ultimi mesi, il 25% del suo PIL Sta succedendo qualcosa d'insolito nell'Unione Monetaria. La Banca Centrale irlandese sta stampando denaro per facilitare linee di credito (prestiti a breve termine) che mantengano in piedi il suo sistema finanziario. Da settimane, l'organismo monetario offre liquidità alle…

TRAFFICO D'ORGANI IN KOSOVO

GRAVI ACCUSE A HASHIM THAÇI, ATTUALE PRESIDENTE DEL KOSOVO. DI SILVIA BELLOTTIComedonchisciotte Il senatore svizzero Dick Marty ha presentato all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa il suo rapporto sul presunto traffico d'organi umani gestito dall'Esercito di Liberazione del Kosovo (Uçk) tra il 1999 e il 2000. Le ventotto pagine del rapporto sono il risultato di un'inchiesta frutto di un paziente e difficile lavoro, durato due anni, in cui il rapporteur Marty ha…

IL SISTEMA DI BACKUP DELLE COMUNICAZIONI E’ STATO MIRACOLOSAMENTE AVVIATO

IN “MODALITA’ DI ESERCITAZIONE” E PRONTO PER L’USO L’11 SETTEMBRE A CURA DI 9/11 BLOGGER Uno speciale backup network che permette le comunicazioni tra gli uffici militari e governativi durante le emergenze e’ stato ‘miracolosamente’ avviato il giorno prima del l’11 settembre, cosi’ che fosse gia’ in funzione quando sono successi gli attacchi terroristici a New York e al Pentagono. Il servizio Speciale di Routing (SRAS) e’ stato, avviato, per ragioni sconosciute, il 10…

ISRAELE E USA HANNO CREATO STUXNET

Gli esperimenti israeliani sul virus detto cruciale per il ritardo nucleare dell'Iran DI WILLIAM J. BROAD, JOHN MARKOFF e DAVID E. SANGER nytimes.com Il virus informatico Stuxnet è stato creato nei laboratori israeliani di Dimona, con la complicità del dipartimento di stato americano con l’obiettivo di sabotare gli impianti nucleari iraniani Il complesso di Dimona nel deserto del Negev è famoso come il cuore pesantemente sorvegliato del mai confermato programma di armi nucleari…

LA DEMAGOGIA LIBERISTA DI MONTEZEMOLO E ITALIA FUTURA CONTRO TREMONTI E L' IMPREDITORIA

DI CLAUDIO GIUDICI movisol.org Con ineguagliabile trasversalismo la ricetta liberista prova ad accerchiare l'azione politica nazionale. Pochi mesi dopo l'insediamento dell'attuale Governo Berlusconi, Emma Marcegaglia tuonò: “Il grande tema delle liberalizzazioni è stato tolto dall'agenda politica!”. In effetti aveva velocemente compreso (sicuramente prima dei finiani) che le visioni di Tremonti – più ispirate dalla tradizione storica del sistema americano di economia politica…

CHI CHE NON SA NIENTE DELLA MONETA?

DI WILLIAM L. ANDERSON Lee Rockwell Ma chi ci avrebbe mai pensato? Paul Krugman odia Ron Paul. Non è tanto che il Dr. Paul vuole lasciare l’aborto alle legislazioni statali (dove sarebbe collocato dalla Costituzione degli Stati Uniti), ma la cosa reale è che il dottor Paul si è personalmente opposto all’aborto e non volerlo praticare è sufficiente per far infuriare Krugman. Per di più, Krugman attacca il Dr. Paul sul campo dei diritti civili. Ora, tenete a mente che…

DIETRO IL MARCHIO IKEA

DI PETER SALISBURY www.theecologist.org Ad IKEA piace passare per un produttore di arredamenti sostenibile e dai sani principi. Ma il suo modello di business basato sul basso costo e sugli alti volumi può aver compromesse le preoccupazioni ambientali per i soldi? Ne parla Peter Salisbury. Sono poche le persone che hanno previsto con partecipazione un viaggio a IKEA, il dettagliante svedese di arredamenti economici e di stile che, grazie agli introiti di 23,1 miliardi…

LA CRISI E IL CROLLO

DI STEFANO D’ANDREA appelloalpopolo.it La crisi è incertezza. Il crollo è certezza. Non si deve confondere la crisi con il crollo. Con il crollo la crisi termina. Il crollo è la fine della crisi, l’avvento della certezza in luogo dell’incertezza. La crisi è incertezza, il persistere degli scricchiolii, la diffusione lenta dei suicidi, la tristezza, il ragionare morboso sulla crisi medesima, il timore del crollo o che comunque il futuro non sarà più come il passato. Per i…

HU JINTAO – OBAMA, LA BOLLA CINESE CHE SOSTIENE TUTTO

DI JOSEPH HALEVI ilmanifesto.iit È una noia dover scrivere dell'incontro tra Hu Jintao e Obama ma un giornale non può non parlarne. Al di là del fatto che Obama è un «lame duck President», presidente-anatra zoppa, bersaglio sicuro dei cacciatori, è «noioso» il contesto delle relazioni tra i due paesi, perché falsato dalle dichiarazioni politiche. Esempio: Hu ha detto che il regime del dollaro è finito, cose già sentite in passato, in Europa fin dagli anni Settanta! Hu Jintao non ha la…

L' UNICA CHANCE

DI PIETRO CAMBI crisis.blogosfere.it Mi dispiace, perchè l'unica chance di una transizione ordinata e non sanguinosa alla terza repubblica ( o quel che sara', ehm) ce la stiamo giocando in questi mesi. Nessuno pensi che da noi non possa succedere quel che e' rapidamente successo in Tunisia. Sarebbe un grave errore, e sarebbe, dato il contesto storico, una affermazione eccezionale che va contro gli ultimi secoli di storia, anche italica. Richiederebbe insomma una misura di…

L' ARMA FINALE

DI GIANLUCA FREDA blogghete.altervista.org OK, chiedo una tregua. Per quanto giornali come Repubblica e il Corriere siano il nemico contro cui combatto quotidianamente e benché io continui a considerarli un obiettivo da annichilire, devo ammettere che la strategia da essi messa in campo negli ultimi giorni ha ottenuto l’efficace risultato di portarmi allo stremo delle forze. Ho bisogno di tempo per rimettermi in sesto e riorganizzare una difesa, dunque propongo loro una temporanea…

GLI ULTIMI GIORNI DI ISRAELE

DI GILAD ATZMON gilad.co.uk Qualche minuto fa ho trovato un comunicato stampa scritto da Nitzan Horowitz, esponente della sinistra israeliana e membro della Knesset. Horowitz, un membro del Meretz, evidenzia le maccartiste nuove proposte della commissione d'inchiesta del Knesset riguardo le organizzazioni sui diritti umanitari. Secondo Horowitz, la commissione sta vagliando i seguenti provvedimenti: - Nuove sanzioni e misure restrittive per l’ingresso in Israele a chiunque…

THE EXTREME LIE

DI GIULIETTO CHIESA megachipdue.info Attenzione a non prendere lucciole per lanterne. Decine di milioni di persone assistono in queste ore – e assisteranno – a una straordinaria operazione mediatica. Straordinaria non perché è nuova, essa è in atto da alcuni decenni, ma perché non è mai stata così massiccia e potente come deve esserlo adesso. Ma queste decine di milioni di persone non sono tutte uguali. Chi legge queste righe è sicuramente parte di una infima minoranza (infima…

2011: UNA NUOVA DISTOPIA

DI CHRIS HEDGES truthdig.com Due grandi rappresentazioni di un futuro scenario distopico furono “1984” di George Orwell e “Il mondo nuovo” di Aldous Huxley. Il dibattito, tra coloro che supponevano si stesse andando incontro al totalitarismo corporativo, si incentrava su chi dei due avesse ragione. Saremmo stati, come scriveva Orwell, dominati da repressivi apparati di stato per la sorveglianza e la sicurezza che ricorrevano a forme di controllo dure e violente? Oppure, come…

LA CINA GIOCA LA CARTA DELL' EURO

DI THOMAS H.NAYLOR counterpunch.org Sepolto a pagina 3 della pagina economica del New York Times del 7 gennaio c'era un articolo che segnalava che la Cina si era impegnata ad acquistare bond spagnoli per un valore di 6 miliardi di euro (7,8 miliardi di dollari). Quel che il giornalista non ha notato è l'ampia portata delle conseguenze politiche ed economiche che quest'evento potrebbe avere. La Cina attualmente detiene 2700 miliardi di dollari in riserve valutarie, oltre 900…

IL VIDEOMESSAGGIO DI BERLUSCONI: UN' ANALISI

DI DINO AMENDUNI ilfattoquotidiano.it Berlusconi torna ai videomessaggi a cuore aperto. A mali estremi, estremi rimedi: se negli ultimi mesi aveva spesso e volentieri adoperato il mezzo audio (messaggio ai promotori della Libertà) per incidere sull’agenda politica e giornalistica, ricavando immenso beneficio dalla possibilità di non apparire né su schermo né in pubblico e ottenendo comunque un’eco mediatica del tutto paragonabile, la scelta di tornare in video è dunque…

LE FANTASIE TECNOLOGICHE DI EVO MORALES: LE CONSEGUENZE DELLA MODERNIZZAZIONE

DI CHELLIS GLENDINNINGCulture Change Cochabamba, Bolivia. Il 22 Gennaio 2006, l'appena eletto Presidente Evo Morales fece una sfilata esuberante per le strade di La Paz per unirsi alla schiera di sostenitori che lo attendevano in Plaza de los Héroes. Lo scrittore uruguayano Eduardo Galeano annunciò alla folla euforica che questo evento storico aveva segnato “la fine della paura”. Il Vice-presidente Alvaro Garcia urlò che, con il nuovo governo, i boliviani poveri avrebbero avuto pari…

2011. CRISI DEL CAPITALISMO EGEMONICO. IMPOVERIMENTO,

FAME E MAGGIORE VULNERABILITÀ DELLE ZONE DI VITA DI JULES DUFOURmondialisation.ca 2010. Un anno in cui l'economia mondiale reale è stata gravemente colpita dalla crisi finanziaria. Le economie dei paesi ricchi sono state profondamente indebolite da elevati deficit di bilancio e pesanti debiti nazionali. Molti di essi si sono quindi trovati in una situazione che li ha obbligati a tagliare la spesa pubblica, mettendo in pericolo i programmi sociali. Nel febbraio 2010, un anno dopo…

LA VIOLENZA DI ISRAELE CONTRO LA PROTESTA PER IL MURO DI SEPARAZIONE

SI VA VERSO IL TERRORISMO DI STATO DI RICHARD FALK veteranstoday.com Tra le cose salienti accadute nella Palestina occupata degli ultimi anni c’è stata quella che ha interessato le pacifiche proteste settimanali contro il prosieguo della costruzione del Muro di Separazione che attraversa la Cisgiordania. Un luogo particolarmente attivo per la protesta è stato il paesino di Bil’in, vicino a Ramallah, ed è qui che la tendenza israeliana all’uso letale della forza per…

IL SILENTE GRIDO DI BATTAGLIA DI MIRAFIORI

DI GIUSEPPE GENNA carmillaonline.com Appaiono soddisfatte ma livide e tremule le voci di regime (questo inestricabile labirinto fatto di palta immorale, sfruttamento sfrontato, mignotteria da basso impero, dossier finti o veri o presunti, decisioni politiche tra l'autoritario e il comico, ologrammi che reputano di essere reali, condizionamenti fisici e mentali): il consenso all'accordo per la newco Fiat a Mirafiori (un trucco fiscale che andrebbe punito dallo Stato) è certificato al…

I SEGRETI DI WIKILEAKS:

IL PATTO CON IL DIAVOLO DI JULIAN ASSANGE DI ISRAEL SHAMIR Counterpunch Nella Parte Uno del mio report della settimana scorsa, qui sul sito di CounterPunch, ho mostrato che gli Stati Uniti stavano incanalando soldi verso la Bielorussia per finanziare l' opposizione non eletta. Precedentemente queste dichiarazioni sono state sempre negate. Ora abbiamo una prova lampante. E' in un cable confidenziale da un' ambasciata Statunitense al Dipartimento di Stato. E' innegabile. Cioè, se hai…

OPERAI, SIETE DEI POLLI

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Aggiornamento Il Più Grande Crimine 8 Guardatevi, operai della Fiat di oggi. Ma guardatevi in questo modo: mettetevi su un balcone più in alto e state affacciati a osservare Mirafiori e Pomigliano. Cosa si vede da lì su? Si vede un pollaio dove in 4 metri quadri di terriccio puzzolente i polli si agitano per difendere i loro 4 metri quadri di terriccio puzzolente. E che starnazzare! Il Pollo Landini poi è il più agitato. Ma il padrone dice no:…

LA DITTATURA DELL' IGNORANZA

DI VALERIO LO MONACO ilribelle.com Quale che sia il futuro che ci attende, a livello italiano ma anche internazionale, in merito alle prossime elezioni o meno, ma in modo ancora più generale in merito a qualunque decisione debba essere presa, la situazione è affatto buona, per non dire che è disastrosa. Ma il motivo non è solo prettamente politico o relativo ai tanti problemi che devono essere risolti in questo periodo di decadenza del nostro sistema di sviluppo e di…

LO SCIAME DELLE BANCONOTE NELL’EUROPA DELLA TRASPARENZA

DI GIULIETTO CHIESA megachip.info Ancora qualche riflessione, e qualche importante rettifica (a proposito del mio precedente articolo ( Perché spariscono le Y. Una storia che nessuno racconta) sulle banconote euro-greche, e non solo. Due lettori, evidentemente meglio informati di me, mi hanno fatto notare che trovare una banconota greca da 50 euro (con la Y che apre il numero di serie) è impresa quasi disperata, ma per ragioni diverse da quelle che io avevo supposto (anche in base a…

IL VERO CRIMINE DI MIKHAIL KHODORKOVSKY

DI F: WILLIAM ENGDAHL globalresearch.ca La decisione finale del processo russo contro l’ex oligarca del petrolio Mikhail Khodorkovsky ha provocato drammatiche dichiarazioni di protesta da parte dell’amministrazione americana di Obama e dei governi di tutto il mondo, etichettando la giustizia russa come tirannica e anche peggio. Ciò che viene accuratamente omesso dalla storia di Khodorkovsky è, tuttavia, la vera ragione per cui Putin ha arrestato ed imprigionato l’ex capo del più grande…

NON OSANO PRONUNCIARNE IL NOME… SIONISMO ROTHSCHILD

Ma per capire la crisi finanziaria, il 9/11 e molto altro deve essere pronunciato costantemente. Mentre iniziamo un nuovo anno, tra la tirannia globale sempre in aumento, è vitale per tutti avere questa informazione. DI DAVID ICKE davidicke.com Ho scritto e parlato esaurientemente sull’agenda dietro la crisi finanziaria globale in atto e indicherò in questa sede la forza coordinatrice, o per lo meno quella primaria, dietro tale agenda e molte altre cose, compreso il 9/11.…

TUNISIA, C’E’ UNA STRAGE SOTTO CASA, FATE FINTA DI NIENTE

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com “Presidente, il tuo popolo è morto”, annuncia il rapper tunisino, Hamada Ben Amor. A due passi dall’Italia, un regime messo in piedi un quarto di secolo fa dai servizi segreti italiani, sta facendo strage dei propri cittadini in questi giorni. Nel primo pomeriggio, i morti assassinati dalla polizia erano 66, ma in queste ore sembra che siano morte ancora altre persone. Mentre la Francia offre ufficialmente il suo aiuto tecnico per “gestire”…

LA COSTITUENTE FIAT

DI MARCO REVELLI ilmanifesto.it In città si stanno moltiplicando i negozi con la vistosa insegna gialla «Compro oro». Erano pressoché sconosciuti fino a un paio di anni fa, ora crescono come funghi: appena un paio in centro, gli altri - decine - nelle ex barriere operaie, Borgo San Paolo, Barriera di Milano, Mirafiori sud... Acquistano tutto, anche le protesi dentarie. D'altra parte Torino ha fatto segnare nel 2010 il non invidiabile primato nella crescita dei pignoramenti di…