archivi mensili

Giugno 2010

LA MAPPA DEL NUOVO ORDINE MONDIALE DEL SECONDO DOPOGUERRA:

PROPOSTA PER RI-ORGANIZZARE IL MONDO DOPO LA VITTORIA DEGLI ALLEATI DI MAURICE GOMBERGstrangemaps.wordpress.com Pubblicata a Philadelphia agli inizi del 1942, questa “Bozza della Mappa del Nuovo Mondo Post-guerra”, creata da Maurice Gomberg, mostra una proposta per ri-organizzare il mondo dopo la vittoria degli Alleati sulle forze dell’Asse. Il titolo si riferisce ad un “Nuovo Ordine Mondiale”, un concetto vago, le cui molte definizioni spesso si contraddicono tra loro. Al centro del…

GLI USA, LO SPETTRO DEL DEFAULT, GLI ZOMBIES ED IL THRILLER

DI PIETRO CAMBI crisis.blogosfere.it Lo so, lo so. L'avrò scritto venti volte che, mentre ci trastulliamo con un .5 % in più o meno di deficit (che pure vuol dire lacrime e sangue per essenziali servizi, indispensabili presidi e storiche fondazioni, non essendo vero che tutto quel che DOVRA' essere tagliato sia superfluo e/o inutile) mentre ci trastulliamo con queste cose, passando poi all'ultimo grido di tinture canine o al calamaro gigante spiaggiato in Sicilia, ci sono…

FUNZIONARI DEL VATICANO LEGATI ALLA BP, A GOLDMAN SACHS

E ALLA CENSURA DEI MEDIA NELLO SCANDALO PETROLIFERO… DI SHERRI KANE E LEONARD G. HOROWITZrense.com Aumenta l’evidenza di un gioco sleale. Le notizie che si diffondono dal disastro petrolifero nel Golfo del Messico hanno messo in relazione la censura dei media con le banche d’investimento della Goldman Sachs che si occupano dei capitali del Vaticano, rendendo maggiormente evidente che l’esplosione era voluta. Il quasi totale blackout dell’informazione indipendente, e l’arresto…

UN ATTACCO IMMINENTE CONTRO IL PAKISTAN E L' AFGHANISTAN

DI ROBERT BIBEAU mondialisation.ca Perché gridare “al lupo” con lo Stato Maggiore israeliano? Si fa molto caso al fatto che, già da qualche giorno, uno squadra americana ha attraversato il Canale di Suez in direzione del Mar Rosso. La portaerei Truman e una dozzina di navi di scorta, fra cui un lancia missili israeliano, si dirigono verso il Golfo Persico, a quanto scrive lo stesso giornale Haaretz, con notizie di prima mano in provenienza dallo Stato Maggiore israeliano (1). Nel…

DA MONNEZZIA CON FURORE

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com/ Talvolta, quando il mare dell’informazione ingrossa e squassa il nostro fragile vascello, conviene serrare le vele e restare qualche giorno in porto, ascoltare storie di mare nei bistrot, bere un po’ di Calvados. E leggere.Il rumore di fondo di questo Web 2.0 a volte subissa, riempie le orecchie di vento al punto che non capisci più da dove spira, per gettare la prua all’orza e fermarti un attimo.In mesi, anni di notizie sulla crisi economica e…

LA SECONDA COSA PEGGIORE CHE SIA MAI ACCADUTA AL POPOLO EBRAICO

DI WILLIAM BLUM Killinghope.org La cosa peggiore che sia mai accaduta al popolo ebraico è l’Olocausto. La seconda cosa peggiore che sia mai accaduta al popolo ebraico è lo stato di Israele. A livello internazionale le cose sono così deprimenti che non ci resta altro che fantasticare. Mi immagino la Turchia, che come stato membro della NATO, chieda agli alleati di difenderla dopo essere stata attaccata da Israele. In base all’articolo 5 dello statuto un attacco armato ad uno degli stati…

I TERRORISTI DEL DEFICIT COLPISCONO NEL REGNO UNITO.

I PROSSIMI SARANNO GLI STATI UNITI? DI ELLEN BROWNWeb of Debt La settimana scorsa il nuovo governo inglese ha dichiarato che avrebbe abbandonato i piani di incentivi del governo precedente e che avrebbe introdotto le misure di austerità richieste per ripagare i debiti stimati in circa 1.000 miliardi di dollari. Questo equivale al taglio della spesa pubblica, al licenziamento dei dipendenti, alla riduzione dei consumi e all’aumento della disoccupazione e dei fallimenti. Ed equivale anche…

INTOCCABILI BANCHE

DI FEDERICO ROBERTICPEurasia Nel momento in cui Francia, Germania e Gran Bretagna annunciano l’intenzione di presentare al prossimo G20 di Toronto la proposta di una tassa basata sugli utili delle banche, da applicare con caratteristiche diverse a seconda delle condizioni economiche e dei sistemi fiscali di ciascun Paese, e l’Unione Europea esplora addirittura la possibilità di un’imposta “globale” sulle transazioni finanziarie, può essere utile fare il punto della situazione sugli…

GLI SHOWER POSSE GIAMAICANI:

COME LA CIA HA CREATO LA “PIÙ FAMIGERATA ORGANIZZAZIONE CRIMINALE”DI CASEY GANE-MCCALLANewsone Con la recente violenza in Giamaica e la polemica circa il presunto signore della droga, Christopher “Dudus” Coke, molte persone parlano del famigerato Shower Posse giamaicano e del quartiere di Tivoli Gardens, dove esso ha la sua base. Ciò che è stato in larga parte ignorato dai media è il ruolo che il governo americano e la Cia ha nell’addestrare, armare e dare potere agli Shower Posse. E’…

COSA CI HA INSEGNATO IL 1937?

DI DAVE COHENDecline of the Empire Si dice che le decisioni politiche importanti determineranno la vita economica degli Stati Uniti nei prossimi anni. L'economista liberale Paul Krugman pensa che oggi si possa riproporre questo pensiero relativo agli anni '30: improvvisamente, creare posti di lavoro è out, infliggere sofferenza è in. Condannare i deficit e rifiutarsi di aiutare un'economia ancora in lotta per la sopravvivenza è la nuova moda ovunque, Stati Uniti compresi; qui, infatti,…

ANNIVERSARI DIMENTICATI: LA LIQUIDAZIONE DELL'IRI

DI ALDO BRACCIO cpeurasia.eu Accadde dieci anni fa : il 27 giugno del 2000 l’IRI (Istituto per la Ricostruzione Industriale) venne messo in liquidazione, chiudendo ogni residuo di intervento pubblico volto ad assicurare una presenza attiva dello Stato nell’economia (1). Nato nel 1933, l’Istituto rappresentò al suo sorgere la risposta del governo italiano all’onda lunga della crisi finanziaria mondiale innestata dagli USA nel 1929 : contrariamente alle ricette liberiste cui…

MENTRE LAVORO PER VOI, IN ATTESA, ANCORA SULLE DONNE

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Un cane che si morde la coda Percorro in bicicletta una via di Bologna sotto un portico, e scorgo una silhouette femminile strepitosa. Come mi avvicino, realizzo ancor di più la bellezza di quelle forme, una vera grazia. Se ne sta in attesa da sola, avrà una trentina d’anni, io le sfilo di fianco e ammiro. Dentro un maschio sessualmente sano, e sano di mente, in quei momenti accadono due penosissime cose: prima cosa, ti dici “ma perché non posso…

FLOTTIGLIA DELLA LIBERT; IL DETTAGLIO CHE NETANYAHU IGNORAVA

DI THIERRY MEYSSAN Réseau Voltaire Come spesso accade di fronte a questioni importanti, la stampa distrae il pubblico dai veri problemi. La maniera di trattare l'attacco israeliano contro la Flottiglia della libertà ne è un nuovo esempio. I principali media cercano di indicare chi sono i buoni e chi i cattivi, non di spiegare i rapporti di forza. Thierry Meyssan analizza qui i veri moventi di Tel-Aviv e di Ankara, e svela il dettaglio che ha trasformato l'azione di forza israeliana in…

GUERRA DI IV GENERAZIONE IN MATERIA AMBIENTALE: MANIPOLAZIONE NEL GOLFO

DI JOEL SANDRONIS PADRÓN CEPRID Anche se il genere homo esiste da appena due milioni di anni, già dispone della capacità di distruggersi da solo... Non riusciremo nemmeno a emulare gli scarafaggi che si evolvono da circa 250 milioni di anni (Richard Morris) Non si può risolvere un problema con la stessa mentalità che l'ha generato (Albert Einstein) Diceva Borges che le casualità non esistono, che gli accadimenti e gli eventi imprevisti di ciò che conosciamo come realtà,…

L’“INVEROSIMILE” ATTACCO PROSSIMO VENTURO

DI GIULIETTO CHIESA antimafiaduemila.com Israele è pronta ad attaccare l’Iran. Una crisi annunciata della quale Washington, contrariamente a quanto vorrebbe far credere, non è affatto all’oscuro. Anche la Russia e la Cina, a sorpresa, sembrano dare il via libera all’attacco in fede a inediti e non meglio precisati “scambi di favori”. Accettando un rischio di proporzioni non ancora prevedibili. C’è da chiedersi: perché lo fanno? Se siamo a 5 minuti, a 5 giorni, a 5 mesi, non…

INTERVISTA ALL'ANALISTA POLITICO PEPE ESCOBAR

“LE ÉLITES DI WASHINGTON SONO MOLTO PREOCCUPATE PER I NUOVI BLOCCHI ANTI-EGEMONICI ” DI SALVADOR LOPEZ ARNALRed Voltaire Lentamente ma energicamente il popolo del Sud si organizza e si prepara politicamente non solo per frenare l'imperialismo militarista e bellicista degli Stati Uniti ma anche per mettere fine all'ipocrisia dell'abuso di dominazione neo-coloniale da parte delle potenze industriali europee, con le loro addormentate società civili. Frenare le ingiustizie a cui sono sottomessi…

LA CRISI GRECA: L’ ANELLO DEBOLE DELLA “CATENA NEOLIBERALE”

YANNIS THANASSEKOS cadtm.org Breve premessa contestuale storica Priva di un lungo processo di accumulazione capitalista, ma sulla base di un'eredità con i suoi limiti nella lotta d'indipendenza nazionale (1821-1830) -durante il declino dell'Impero Ottomano- che non ha potuto, per questa stessa ragione, trasformarsi in una rivoluzione borghese di tipo classico, combinato con degli elementi tipici del sottosviluppo strutturale con prevalenza agricola e con una forma di Stato…

IL SEGNALE CHE VIENE DA POMIGLIANO

DI FRANCO BERARDI BIFO facebook.com Scrive Giorgio Cremaschi in una nota dal titolo: "Fallito il plebiscito Fiat a Pomigliano" "Più del 40% degli operai, quelli che devono faticare in turni crescenti e pause calanti, ha detto no. Nonostante il clima di intimidazione e il ricatto. E' un fatto clamoroso che conferma il valore della scelta della Fiom di non firmare. Ora è più forte la difesa del Contratto nazionale, dei diritti e della Costituzione. Il coraggio dei tanti operai che hanno…

LA DEMOCRAZIA DEGLI SCHIAVI

Intervista a Beppe Grillo (SkyTG24) - Leader? Non sono leader di niente, non voglio essere leader di niente, non se ne esce! Qui non è questione di riforme, qui bisogna fare una rivoluzione. Rivoluzione è una parola che mi fa paura solo dirla, ma una rivoluzione vera, una rivoluzione di sedersi lì e dire cosa sono le parole, cosa dobbiamo produrre. Non si possono fare automobili. Questo è un capitalismo che ingloba tutto. Hai voglia a fare pale eoliche, geotermico, pannelli…

LOCAL MONEY

DI ROB HOPKINS Transition Culture Intervista a Pete North Il nuovo libro di Pete North “Local Money: how to make it happen in your community” sarà ufficialmente presentato all’edizione 2010 della conferenza del “Transition Network” e sarà possibile ordinarlo qui dalla prossima settimana . L’ultimo libro della serie dei “Transition Books”, “Local Money” è una panoramica complessiva sulle valute locali e sul come organizzare ed implementare un tale progetto. È stato scritto sulla base…