Home / 2009 / settembre

Archivi mensili: settembre 2009

VENDETTA, BARBARIE E “BASTARDI SENZA GLORIA” DI TARANTINO

DI GILAD ATZMONCounterpunch Ancora una volta Quentin Tarantino è riuscito a produrre l’impossibile: ‘un film anti Olocausto’. Il genere cinematografico Olocausto può essere colto come una rappresentazione realistica cinematografica della ‘vittima ebraica’ (un individuo innocente e innocuo) di fronte all’ultima brutale ideologia burocratica omicida conosciuta come Nazismo. Il genere può essere recepito come un intenso ricatto emotivo che mira a descrivere la storia del 20° secolo attraverso un’identificazione empatica con un fantomatico, impeccabile protagonista ebraico. Inutile dire che questo genere …

Leggi tutto »

UN MIRACOLO CHE SA DI FALLIMENTO

DI PAOLO BERDINI Ilmanifesto.it Anche se nulla ancora emerge dall’informazione televisiva che ci inonda con le immagini delle inaugurazioni delle case per i terremotati dell’Aquila, il tragico fallimento dell’esperienza guidata da Bertolaso sta iniziando ad essere evidente a tutta la popolazione aquilana, anche a quella che aveva creduto alla favola delle new town. Ma proprio quando gran parte della stampa grida al miracolo della realizzazione di (poche) case in tempi rapidissimi, come è possibile parlare di fallimento? È che nella …

Leggi tutto »

CACCIARE MILENA GABANELLI DAL TEMPIO

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Solo una volta, nel Vangelo, Gesù divenne violento. Egli scoprì che i mercanti e i falsari avevano violato il suo Tempio (Gv 2,13-25). Tale fu l’oltraggio, che ‘il Cristo del perdono e dell’amore’ fece qualcosa di inaudito, li cacciò a frustate senza pietà. La parabola non ci tramanda solo contenuti di dottrina, ma anche un insegnamento profondo per vivere: chiunque violi con il dolo il nostro Tempio sacro merita la più dura condanna. Coloro che in …

Leggi tutto »

L’ARMAGEDDON PER GLI USA SE CINA E GIAPPONE NON ACQUISTANO IL DEBITO

DI JEEYEON PARKCNBC News Gli Stati Uniti sono troppo dipendenti dall’acquisto da parte di Cina e Giappone del debito nazionale e potrebbero dover affrontare seri problemi economici se questo cessasse, ha detto al CNBC il fondatore e presidente della Tiger Management Julian Robertson. “È quasi un Armageddon se i Giapponesi e i Cinesi non acquistano il nostro debito”, ha detto Robertson in un’intervista. “Non so dove potremmo trovare il denaro. Credo che ci siamo messi in una situazione terribile e …

Leggi tutto »

AL SUD COME AL NORD

DI ERIC TOUSSAINT Réseau Voltaire Gli eccessi di qualche banchiere senza scrupoli sono responsabili della crisi finanziaria mondiale, come pretende il presidente Obama, oppure l’albero nasconde la foresta? I dati raccolti dall’economista Eric Toussaint mostrano al contrario che la crisi è l’esito di un lungo processo di trasformazione delle regole economiche a partire dagli anni ’80. Il capitale è sempre meglio remunerato, il lavoro sempre meno. Dopo aver devastato i paesi del Sud, è la volta che questa logica distrugge …

Leggi tutto »

IL SUONO DELL' APOCALISSE

DI DANILO ARONA carmillaonline.com Di tanto in tanto ci s’imbatte in articoli (qualche volta, libri interi) in cui specchiarsi. E’ il caso di un pezzo che mi fa intravedere nuovi e pure sinistri percorsi, scritto da Cinzia Di Cianni e pubblicato su “La Stampa” del 9 settembre. Racconta del “Taos Hum”, il ronzio infinito ben definibile come “fantasma sonoro”, che migliaia di persone percepiscono con conseguenze disastrose nella cittadina di Taos in New Mexico, e più in generale dell’identico fenomeno …

Leggi tutto »

ISRAELE CADR ENTRO 5 ANNI?

DI JEFF GATESCriminal State Un rapporto online della Central Intelligence Agency americana proietta dei dubbi sulla sopravvivenza di Israele nelle prossime due decadi. Ma lasciando da parte la validità del rapporto, e tenuto conto di ciò che ormai si conosce sui costi in termini di sangue e di denaro che la relazione USA-Israele ha imposto agli Stati Uniti da parte del suo principale alleato, Israele potrebbe cadere entro cinque anni. Per più di sei decenni, il supporto americano ad Israele …

Leggi tutto »

CAMBIAMO LA DROGA DI BERNANKE

DI GREG PALASTGregPalast.com Provo ancora un brivido quando riesco a mettere le mani su un documento confidenziale con la scritta ‘Casa Bianca, Washington’ sull’intestazione. Anche quando – come quello che sto guardando ora – riguarda un argomento noioso : il summit del G-20 di questa settimana. Ma il contenuto della lettera mi ha svegliato, e potrebbe tenermi sveglio per il resto della notte. La lettera di 6 pagine dalla Casa Bianca, datata 3 settembre, è stata mandata ai 20 capi …

Leggi tutto »

IL PARLAMENTO BRASILIANO CHIEDE LA SOSPENSIONE DI ISRAELE DAL MERCOSUR

FONTE: AXIS OF LOGIC Breve nota introduttiva e traduzione a cura di Francesco Caselli Il testo tradotto e reso disponibile qui di seguito costituisce anche esempio di come si realizzino i mutamenti politici. Appare molto diffusa in Italia, ma per fortuna non tanto tra i lettori di CDC, la convinzione che il Primo Ministro, chiunque esso sia, goda di poteri enormi, e possa risolvere quindi ogni problema, se solo volesse o gli convenisse. Sicche’, sia per scarsa cultura politica, ma …

Leggi tutto »

IL TRATTATO DI LISBONA. ALTRO CHE IL CAVALIERE

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info E così, mentre tutti guardano da quella parte, da quell’altra accade il nostro destino, ma non c’è nessuno a osservare. Accade per esempio il Trattato di Lisbona, il quale, come tutte le cose che ridisegnano la Storia, che decidono della nostra esistenza, che consegnano a poteri immensi immense fette del nostro futuro, non è al centro di nulla, passa nel silenzio, non trova prime pagine o clamori di alcun tipo, nel Sistema come nell’Antisistema. Pensate: stiamo …

Leggi tutto »

ANCHE L'ECONOMIA E' UNA BUGIA

DI PAUL CRAIG ROBERTS globalresearch.ca Gli americani non riescono a sapere la verità dal loro governo su nessuna questione, compresa l’economia. Gli americani, dal punto di vista economico, sono stati messi al tappeto, con un milione di alunni ora senza una casa, mentre il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke annuncia che la recessione è finita. Il punto di vista che viene spacciato come notizia sta diventando sempre più un’illusione. La spesa dei consumatori rappresenta il 70% dell’economia degli Stati …

Leggi tutto »

COMEDONCHISCIOTTE DI NUOVO IN SELLA

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Davide del sito di controinformazione Comedonchisciotte mi ha chiamato. Lunga conversazione, risultato: siamo di nuovo in sella. Lui ha spiegato: le loro omissioni che a me erano sembrate inaccettabili (perché durate troppo tempo e difficilmente ascrivibili a distrazioni) furono frutto di troppo lavoro ma anche di una momentanea smagliatura della linea editoriale improntata all’assoluta difesa di tutti i punti di vista. Fu probabilmente un errore di giudizio dettato anche dalla obiettiva fatica nel gestire in pochi …

Leggi tutto »

FOTTUTI

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com “…proprio sopra di voi, che vivete tranquilli nella vostra coscienza di uomini giusti, che sfruttate la vitaper i vostri sporchi giochetti allora…allora…ammazzateci tutti! Noi siamo qui, prigionieri del cielo come giovani indiani…risarciteci i cuori, noi siamo qui, senza terra né bandiera, aspettando qualcosa da fare che non porti ancora dei torroni a Natale… telegrammi «ci pensiamo noi»… condoglianze! condoglianze!”Antonello Venditti – Canzone per Seveso – dall’album Ullalla – 1976. E’ fin troppo facile prevedere il seguito …

Leggi tutto »

ALLA C.A. DELLA REDAZIONE DI COMEDONCHISCIOTTE

Riceviamo e pubblichiamo Anversa, 23 settembre 2009 Gentile Redazione, Vi scrivo in risposta al vostro articolo “La Chiquita in America Latina” pubblicato il 23 luglio su www.comedonchisciotte.org che riporta le voci – totalmente prive di fondamento – circa un ruolo di Chiquita nei recenti sconvolgimenti politici in Honduras. Voglio essere chiaro e diretto: Chiquita non ha avuto alcun ruolo in questi eventi. Il rispetto per le leggi locali, per le istituzioni e per le comunità costituisce il fondamento della nostra …

Leggi tutto »

IL NAZISMO: UNA PRODUZIONE WALT DISNEY

DI GIANLUCA FREDA Blogghete Tutti noi, da bambini, abbiamo dormito con “Topolino” della Mondadori sotto il cuscino. Giorni lieti e sollazzevoli letture che hanno accompagnato la nostra infanzia, ritemprando le fatiche scolastiche con momenti d’evasione nel magico mondo di Paperopoli e Topolinia. Affascinanti avventure marchiate a fuoco sulla nostra psiche d’acerbi mocciosetti dall’onnipresente svolazzo autografo del padre fondatore dell’immaginario antiumano del Novecento, Walt Disney, in compagnia di simpatiche bestie parlanti: Paperino e Paperone, Eta Beta e Clarabella, Pippo e Gambadilegno. …

Leggi tutto »

FARE SHOPPING A NEW YORK

DI FRANCO DEL MORO ilprimoamore.com I nemici della saggezza convenzionale non sono le idee ma la marcia degli eventi. John Kenneth Galbraith Era un evento previsto e atteso, e si è verificato lo scorso anno: il numero delle persone che vivono nei centri urbani ha superato quello delle persone che vivono nelle aree rurali (parola che ha un brutto suono, ma che in realtà è sinonimo di campagna, montagna, collina, costa…). Poco più di un secolo fa il 98% delle …

Leggi tutto »

G-20: LA GLOBALIZZAZIONE DICHIARA BANCAROTTA

DI CHRIS HEDGES globalresearch.ca La rabbia dei derelitti sta fratturando il Paese, suddividendolo in accampamenti cui non attracca la politica tradizionale. Alle estremità dello spettro politico si stanno sviluppando movimenti che hanno perduto la fede nei meccanismi del cambiamento democratico. Non li si può biasimare. Ma a meno che noi, a sinistra, non ci muoviamo rapidamente, di questa rabbia si impadronirà una destra virulenta e razzista, una destra alla ricerca di un inquietante proto-fascismo. Ogni giorno conta. Ogni rinvio della …

Leggi tutto »

“USO SPROPORZIONATO DELLA FORZA” A GAZA

A CURA DI IAR NOTICIAS Massacro a Gaza: l’Onu conferma che Israele ha commesso “crimini di guerra”. Mercoledì Israele ha dichiarato di essere costernato e deluso dalla decisione dell’ONU che lo accusa di avere commesso “crimini di guerra”, che qualifica anche come “crimini contro l’umanità”, durante l’operazione militare a dicembre e gennaio scorso a Gaza, con un saldo di più di 1.400 morti, inclusi donne e bambini, e più di 5.000 feriti e mutilati. L’ONU stessa aveva accusato lo Stato …

Leggi tutto »

LETTERA AI GENITORI SULLA NUOVA INFLUENZA

DI EUGENIO SERRAVALLE Specialista in Pediatria Preventiva, Puericultura-Patologia Neonatale Cari genitori, ogni giorno parliamo della nuova influenza, e mi chiedete se sia utile e sicuro vaccinare i bambini. La mia risposta è NO! Un ‘no’ motivato e ponderato, frutto delle analisi delle conoscenze fornite dalla letteratura medica internazionale. Un ‘no’ controcorrente perché molti organismi pubblici, alcune società scientifiche e i mezzi di comunicazione trasmettono messaggi differenti: avranno le loro ragioni. Influenza stagionale e influenza A/H1N1: alcuni dati a confronto L’epidemia, …

Leggi tutto »

F.I.L. (FELICITA’ INTERNA LORDA)

DI MARIO GROSSI mirorenzaglia.org I Francesi mi ispirano sentimenti simili a quelli che provo per gli Americani. Li trovo antipatici. Hanno importato dall’altra sponda dell’oceano una concezione della modernità che io giudico distorta, introiettandola a tal punto da essere stati appellati da qualcuno “Yankees d’Europa”. In realtà, mi sembra che si sentano gli inventori della modernità. Forse perché sono i pronipoti della Rivoluzione Francese, forse solo perché hanno sufficiente spocchia per considerarsi sempre e comunque i primi della classe. Qualcuno …

Leggi tutto »

I CADUTI IN AFGHANISTAN E IL CUOCO DI GIULIO CESARE

DI FRANCO CARDINI francocardini.net/ A chiunque abbia tempo e voglia di combattere per un’altra causa persa Cari Amici, se lo domandava molto tempo fa il vecchio Bertolt Brecht: Giulio Cesare ha conquistato tutta la Gallia: ma non aveva nemmeno un cuoco? Gli fece eco, anni più radi, il nostro Lucio Dalla in Itaca: “Capitano, che hai negli occhi – il tuo splendido destino – pensi mai al marinaio – a cui mancan pane e vino? – Capitano, che hai trovato …

Leggi tutto »

BRUNETTA CI AZZECCA SUL BRITANNIA, MA DEVE CRESCERE

FONTE: MOVISOL.ORG Nel corso della sua sfuriata al convegno del PdL di Cortina d’Ampezzo, il ministro Brunetta ad un certo punto ha interrogato il suo pubblico: “Ve lo ricordate il Britannia?”. “Ve lo ricordate il Britannia? Se non ve lo ricordate”, dice Brunetta, “ve lo ricordo io. Il Britannia è una nave, appartenuta già alla casa reale inglese, che navigò davanti alle coste italiane […], ospitando dentro banchieri, grand commis dello Stato, esponenti vari della burocrazia… in cui si svolse …

Leggi tutto »

IL CINEMA ITALIANO E LA SINISTRA: RISCOPRENDO IL REGISTA ROBERTO ROSSELLINI

DI GAITHER STEWART onlinejournal.com La storia di Roberto Rossellini è una storia molto italiana, che riguarda l’Italia nel cambiamento dal periodo fascista, che va oltre la sua esistenza, fino al 2009. Sebbene l’Europa non sia Europa senza l’Italia, la storia di Rossellini, nel più stretto senso, è una storia molto italiana; non una storia europea. Perché l’Italia, separata dal resto dell’Europa dalle Alpi, è, e forse lo è sempre stata, qualcosa a parte, ancora oggi considerata dai nord europei un …

Leggi tutto »

ISRAELE IN AFRICA

DI GALAL NASSARAl Ahram Weekly Le promesse di Tel Aviv agli stati africani sono la chiosa ad un esercizio di cinismo estremo, scrive Galal Nassar. Il Ministro dell’Estero israeliano Avigdor Lieberman, a capo di un enorme convoglio di consiglieri politici, militari e addetti alla sicurezza, nonché un treno di commercianti e rappresentanti delle maggiori compagnie israeliane, è andato a bussare alle porte di cinque nazioni dell’Africa subsahariana. Le 54 nazioni africane hanno respinto le aperture diplomatiche di Israele per decadi. …

Leggi tutto »

COMUNISMO ? SI, GRAZIE – L'AMERICA VEDE ROSSO

DI ISRAEL SHAMIR israelshamir.net/ C’è un racconto ebraico in cui ad un uomo viene offerta la possibilità di vedere esaudito qualunque suo desiderio, a patto che al suo vicino spetti il doppio. Dopo averci pensato un po’, l’uomo esprime il suo desiderio: per favore, privami di un occhio! Questo è un atteggiamento tipicamente americano. Un americano rinuncia ad avere cure mediche gratuite se la condizione è quella di permettere anche ad altri di averle. Questo è ciò che possiamo dedurre …

Leggi tutto »

BRZEZINSKI: “OBAMA DOVREBBE ATTACCARE I JET ISRAELIANI

SE CERCASSERO DI COLPIRE L’IRAN” DI JAKE TAPPERABC News Il consigliere per la sicurezza nazionale dell’ex presidente Jimmy Carter, Zbigniew Brzezinski, ha rilasciato un’intervista al “The Daily Beast” in cui suggerisce che il Presidente Obama dovrebbe dire chiaramente a Israele che se tentassero di attaccare i siti delle armi [sic] nucleari iraniane la U.S. Air Force dovrebbe fermarli. “Non siamo esattamente dei piccoli bimbi impotenti”, ha detto Brzezinski. “Dovrebbero volare sul nostro spazio aereo in Iraq. Dovremmo sederci a guardare?… …

Leggi tutto »

PERCHE' HO LANCIATO QUELLA SCARPA

DI MUNTAZER AL ZAIDIThe Guardian “Non sono un eroe. Ho solo agito come un iracheno che ha visto il dolore e il massacro di troppi innocenti”. Io sono libero. Ma il mio paese è ancora un prigioniero di guerra. Si è parlato molto di cosa ho fatto e di chi sono io, se si sia trattato di un atto eroico e se io sia un eroe, come per rendere quell’atto un simbolo. Ma la mia risposta è semplice: ciò che …

Leggi tutto »

PAOLO BARNARD CHE MONDO VORRESTI ?

DI ANTONELLA RANDAZZO lanuovaenergia.blogspot.com/ Ho letto con attenzione il brano con cui Barnard prende le distanze dal sito “comedonchisciotte” (vedi www.paolobarnard.info ). Dopo averlo letto mi è venuta in mente spontanea la domanda “ma che mondo vorrebbe Barnard?”. Il sito in questione è uno dei tanti che si occupa di quegli argomenti considerati tabù dal regime, tuttavia non bisogna pretendere che si carichi, come un vecchio “Atlante” che regge il mondo, della responsabilità di una libera informazione. Gli operatori di …

Leggi tutto »

L'IMMENSO E CRESCENTE IMPATTO DELLA CINA SUL MERCATO DELL'ORO

DI LAWRENCE WILLIAMSMineweb Sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che la forza economica della Cina possa portarla a dominare i movimenti del prezzo dell’oro nel prossimo futuro. Ci sono pochi dubbi sul fatto che la Cina oggi abbia i muscoli finanziari sufficienti a controllare efficacemente il prezzo mondiale dell’oro. Il semplice sospetto, in un articolo, che essa stia immettendo oro nelle sue riserve ufficiali per bilanciare il declino del dollaro è sufficiente, come minimo, a stabilizzare il prezzo dell’oro – …

Leggi tutto »

DESTRA, SINISTRA E ALTRI TIC ANTROPOLOGICI

DI MIGUEL MARTINEZ kelebek.splinder.com/ Questo blog ha due piani: quello dei miei post e quello dei commenti. Come ho già detto altre volte, per qualche misterioso motivo, i commenti sono spesso di altissimo livello, e toccano i temi più svariati – invito i lettori a non fare come me, che in genere guardo solo i post ma non i commenti dei blog altrui. Tra le persone che aiutano a mantenere questo livello, c’è Andrea Di Vita, con cui in genere …

Leggi tutto »