Home / 2009 / maggio

Archivi mensili: maggio 2009

IL PIANO DEL BILDERBERG PER IL 2009: RIFARE L'ECONOMIA GLOBALE

DI ANDREW G. MARSHALLGlobal Research Dal 14 al 17 maggio l’elite globale si è riunita in segreto in Grecia per la conferenza annuale del Bilderberg, tra la limitata e scoordinata attenzione dei media. Circa 130 degli individui più potenti del mondo si sono incontrati per discutere le questioni pressanti del giorno d’oggi e per decidere il corso dell’anno prossimo. L’argomento principale di discussione durante l’incontro di quest’anno è stata la crisi finanziaria globale, il che non ci ha sorpreso, considerato …

Leggi tutto »

C’ERAVAMO TANTO AMATI

DI EUGENIO BENETAZZO eugeniobenetazzo.com Chi segue le mie indicazioni ed i miei outlook macroeconomici si ricorderà molto bene di come dall’inizio del 2008 abbia sempre consigliato il posizionamento in titoli di stato tedeschi, preferendoli di gran lunga ai titoli di stato italiani. Chi avesse partecipato ai seminari finanziari di fine 2008 e di inzio 2009 o chi avesse recentemente letto il libro intervista Banca Rotta ha recepito di come il titolo di stato tedesco potesse essere considerato come il titolo …

Leggi tutto »

LA BOMBA ABRUZZO NEL PAESE DOVE GLI ORDIGNI NON ESPLODONO

Il video delle contestazioni contro il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nelle zone del terremoto. DI ALESSANDRO TAURO alessandrotauro.blogspot.com In un paese normale, un paese fatto di individui interessati a qualcosa che non sia soltanto gossip o reality, un paese caratterizzato da una classe politica che, seppure spesso corrotta, sappia come scrivere una legge, in un paese di questo tipo le notizie che sto per riportare avrebbero dato vita ad un terremoto politico di dimensioni quasi irreali. E curiosità vuole …

Leggi tutto »

DOPPIO STATO, STORIA E MEMORIA

DI MARCO CLEMENTI Liberazione.it Lo Stato imperialista delle multinazionali non esisteva. Le Br cominciarono ad averne un chiaro segnale nei giorni del rapimento di Aldo Moro, quando il loro ostaggio rispondeva alle domande del processo senza cogliere gli intrecci che sottintendevano i brigatisti. Essi pensavano che ci fosse non già uno Stato nello Stato, ma un Sovrastato, potenziato e guidato dagli Stati Uniti, in grado di coordinare le politiche nazionali dei vari paesi del blocco occidentale. Quel mondo, pensavano i …

Leggi tutto »

TORTURA: I SEGRETI DELLA STANZA 101

DI SCOTT HORTONHarpers Giovedì 16 Aprile lo spirito di George Orwell ha visitato l’America, tre volte. La prima visita può essere trovata in quattro memorandum preparati dai legali dell’Amministrazione Bush che hanno dato concretamente il via libera all’utilizzo di tecniche di tortura specifiche su individui specifici, mettendo così per sempre fine all’assurda disputa sul fatto che gli avvocati della tortura erano stati coinvolti soltanto in un qualche esercizio astratto senza alcuna diretta applicazione con gli episodi di tortura. Qui, scopriamo …

Leggi tutto »

L’ ASSE BERLUSCONI – ENI – PUTIN NEL MIRINO DI OBAMA

DI FAUSTO CARIOTI aconservativemind.blogspot.com/ L’ipotesi del “complotto” internazionale ai danni del presidente del Consiglio inizia a farsi largo anche tra chi non ha grandi simpatie per Silvio Berlusconi. Tipo Lucia Annunziata, che ieri sulla Stampa ha parlato del possibile “complotto Bilderberg”: un club dei potenti della terra che si riunisce ogni anno sotto la guida spirituale di Henry Kissinger e traccia l’indirizzo che dovrà prendere il mondo nei dodici mesi seguenti. Inutile dire che l’impronta del circolo è spiccatamente anglosassone. …

Leggi tutto »

LA RAI TRASMETTA I GRANDI PROCESSI

DI MASSSIMO FINI quotidianonet.ilsole24ore.com Corrado Calabrò, presidente dell’Agenzia per le comunicazioni, ha fatto firmare alla Rai, a Mediaset, a Telecom e agli altri network un ‘codice di autoregolamentazione’ per limitare le invasioni di campo della tv nei processi in corso. Quindi no alle fiction su processi non ancora conclusi, no ad attori che riproducono le voci delle intercettazioni telefoniche ordinate dalla magistratura (spesso vi si viola la privacy di soggetti che solo incidentalmente sono incappati nelle maglie di queste intercettazioni), …

Leggi tutto »

ISSO, ESSA E 'A MALAVITA

DI ROSITA PRAGA lavocedellevoci.it A Napoli gli investigatori della Direzione Antimafia stanno indagando sui possibili collegamenti fra Elio Benedetto Letizia, il padre dell’ormai celebre Noemi, e il ceppo che a Casal di Principe ha visto per anni egemone il clan capitanato da Armando, Giovanni e Franco Letizia, gruppo di fuoco del boss Giuseppe Setola, area Bidognetti. Tutti alleati degli Scissionisti di Secondigliano. Qui, nell’attesa di sviluppi giudiziari, proviamo a mettere in fila alcune impressionanti coincidenze, con le tessere di un …

Leggi tutto »

CHE AFA FA

DI PIETRO CAMBI crisis.blogosfere.it Non importa dove abitate, in Italia. Nei giorni passati, se avete messo il naso fuori casa, avete boccheggiato. L’ondata di caldo anomala, peraltro in fase di rientro, ha fatto notizia, con l’immmancabile consiglio a bere molto, evitare le ore più assolate etc etc, su tutti i media. Al solito, però, ci si è dimenticati di inquadrare queste giornate di afa nella giusta prospettiva, a parte l’immancabile breve intervista al Professor Maracchi, con cui peraltro ho pure …

Leggi tutto »

LA CHEVRON, LA SHELL E IL VERO PREZZO DEL PETROLIO

DI AMY GOODMAN truthdig.com L’economia procede a passo di lumaca, la disoccupazione lievita, l’industria automobilistica è al collasso. Ma i profitti per le compagnie petrolifere Chevron e Shell sono più che mai elevati. In tutto il mondo, dalla giungla dell’Ecuador, al delta del Niger nella Nigeria sino agli slarghi e alle strade di New York e di San Ramon, in California, la gente deve combattere con questi due giganti petroliferi. Chevron e Shell, questa settimana sono sotto i riflettori, con …

Leggi tutto »

PERCH LA FAME DEVE ESSERE ANCORA COS INCALZANTE NEL XXI SECOLO?

COME SRADICARLA? DI ÉRIC TOUSSAINT E DAMIEN MILLETRéseau Voltaire Mentre i paesi ricchi si preoccupano delle conseguenze della crisi finanziaria, la fame continua indisturbata a mietere vittime nei paesi poveri. Gli obiettivi di sviluppo del millennio programmati dall’ONU dovevano sconfiggerla, ma in realtà, la carestia progredisce. Le cause di questo dramma vanno cercate nelle politiche pubbliche ispirate dal Fondo Monetario Internazionale (FMI) e dalla Banca Mondiale, nella speculazione e, ovviamente, nel fenomeno del debito, fanno notare Damien Millet e Éric …

Leggi tutto »

LA BANCA CENTRALE CINESE METTE IN GUARDIA LA FEDERAL RESERVE

SULLO “STAMPARE DENARO” DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD Telegraph.co.uk Richard Fisher, presidente della Federal Reserve Bank di Dallas, ha detto: “Funzionari anziani del governo cinese mi hanno messo sulla graticola per sapere se abbiamo intenzione di monetizzare le azioni della nostra legislatura.” “Devono avermelo chiesto un centinaio di volte in Cina. Ad ogni singolo incontro mi hanno chiesto dei nostri acquisti dei Buoni del Tesoro. Questa sembrava essere la principale preoccupazione di coloro che hanno investito i loro surplus principalmente negli Stati …

Leggi tutto »

COSA C'E' DIETRO ALL 'ATTACCO DEL FINANCIAL TIMES A BERLUSCONI ?

DI MAURO BOTTARELLI ilriformista.it/ L’attacco del Financial Times a Silvio Berlusconi è di quelli che lasciano il segno, ma sarebbe un errore madornale ricondurlo all’ondata di sdegno innescata dal cosiddetto “caso Noemi”. Non esiste infatti popolo più pragmatico di quello inglese e non esiste inglese più pragmatico di chi lavora nell’ambito finanziario, a qualunque livello. La regola aurea è e resta una sola: business as usual. Il resto – alcove, ville, camere da letto, cene sociali o compleanni – da …

Leggi tutto »

UN MANDROGNO MILLEUSI

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com/ Il pensiero d’occuparci di Mario Giordano, più che disturbarci, c’annoia. A morte.Ci siamo più volte chiesti, osservando il giovane emulo di Farinelli, quale sia il posto, la foglia sulla quale giaccia nell’immaginario organigramma della cultura italiana. Già, perché, un tizio che si mette a blaterare sulla scuola italiana, qualcosa a che fare con la cultura dovrebbe averlo. A meno che non si tratti d’una foglia di fico: quella che s’usa, solitamente, per coprire le parti basse.Ecco, …

Leggi tutto »

ATTENZIONE STA PER ARRIVARE IL BABAU !

Strani intrighi fra l’uomo nero, i talebani e il sosia accreditato di bin Laden DI ANTONELLA RANDAZZO lanuovaenergiablogspot.com Quasi ogni giorno avvengono bombardamenti e massacri in diversi paesi – Iraq, Afghanistan, Somalia, Pakistan, ecc. –Questo significa che parecchie persone innocenti – anche bimbi, donne e vecchi – rimangono orrendamente mutilate o muoiono. Dove sono gli occidentali che protestano per tutto questo? Forse da qualche parte molti protestano ma i mass media non ce lo dicono? Dove sono le manifestazioni, come …

Leggi tutto »

L’ATOMICA DELLA COREA DEL NORD: PAGATA DAL GOVERNO AMERICANO

DI PAUL JOSEPH WATSON Prison Planet.com Tra la cacofonia delle condanne provenienti da ogni parte del mondo in seguito al secondo test nucleare della Corea del Nord, non c’è stato alcun accenno al modo in cui il reticente paese stalinista abbia ottenuto all’inizio le sue armi. Sono state armi pagate dal governo degli Stati Uniti. Sia l’amministrazione Clinton che l’amministrazione Bush hanno avuto un ruolo fondamentale nell’aiutare Kim Jong-Il a sviluppare le capacità nucleari della Corea del Nord a partire …

Leggi tutto »

UK A FINE ESTATE 2009 – GEAB 35 (PARTE TERZA) E (PARTE PRIMA)

FONTE: INFORMAZIONE SCORRETTA (BLOG) Eravamo incerti se, come Repubblica, dedicare 3 pagine e mezza alla diatriba Berlusconi – Lario (Veronica non ce l’ha con la povera ragazza) o se, come Il Giorno, denunciare la squallida campagna sul corpo della diciannovenne (nota bene: con foto della ragazza in prima pagina) . Poi ci siamo chiesti se invece non fosse il caso di fare come il Corriere, che intitola “La bomba coreana spaventa il mondo” (noi non ci sentiamo poi così spaventati..). …

Leggi tutto »

MESSAGGIO ALLA NATO: MOSCA AVVERTE A RIGUARDO DI POSSIBILI

MOVIMENTI MILITARI NEL CAUCASO A CURA DI INFORME/IAR NOTICIAS In mezzo ad un rinnovato clima di tensione tra Russia e l’asse USA-NATO nel Caucaso, e con le forze dell’alleanza atlantica realizzando manovre militari in Georgia, venerdì scorso il Presidente Dimitri Medvedev, durante il maggiore spiegamento di armi strategiche russe che si ricordi, ha lanciato un avvertimento contro le “imprudenze militari”. Durante la celebrazione del Giorno della Vittoria nella Piazza Rossa di Mosca, dove si è esibito l’impressionante potere militare nucleare …

Leggi tutto »

ELEZIONI, MA PER QUALE EUROPA ?

DI TITO PULSINELLI selvasorg.blogspot.com …quella dei banchieri e dell’espatrio del sistema produttivo? quella minimalista ridotta a “mercato+moneta” e basta? quella delle elites che hanno demolito lo Stato-sociale ed ora sognano gli Stati Uniti Occidentali? o quella dei partiti mediatici avviluppati nelle nebbie del “grande mercato transatlantico”? “Quando il nemico concentra le sue forze perde territorio” V.N.Giap Alla vigilia delle elezioni europee gli elettori non stanno mostrando interesse per un Parlamento dalle funzioni limitate e confuse. Sovrastato da una “commissione” che …

Leggi tutto »

IRAN E ISRAELE: DI CHI AVERE PAURA ?

DI MASSIMO FINI ilribelle.com/ È più grave la posizione dell’Iran, che ha firmato il Trattato per la non proliferazione delle armi nucleari, ma che viene sospettato di voler costruirsi la Bomba, o quella di Israele che questo Trattato non l’ha firmato e l’atomica ce l’ha già? Sono più pericolose per Israele le dichiarazioni di Ahmadinejad per cui lo «Stato sionista scomparirà dalle mappe geografiche o sono più pericolosi per l’Iran i missili atomici israeliani puntati su Teheran?» Sono più inquietanti …

Leggi tutto »

JASON, GLI SCIENZIATI E IL PENTAGONO

DI GASTON PARDORed Voltaire La storia degli Stati Uniti è segnata dalla guerra. L’oligarchia che controlla questo paese sa che la forza militare è stata una componente indispensabile per poter dominare e imporre la sua egemonia e il suo imperialismo. In questo senso hanno creato una potente lobby industrial-militare che è sempre alla ricerca di nuove armi per poter perpetuare la propria supremazia. Gli scienziati statunitensi, compresi alcuni insigni premi Nobel, hanno partecipato attivamente alla fornitura di questi artefatti all’oligarchia …

Leggi tutto »

FACCIAMO ASCI' PAZZO A BERLUSCONI

DI LIA Haramlik Repubblica ha gettato lo stomaco oltre l’ostacolo ed è ormai palesemente determinata a vincere o morire nella più che meritoria impresa di spingere Berlusconi verso l’impazzimento completo. Ed io continuo a non capire coloro che la snobbano, questa storia, quando ormai è assodato da anni che non è con argomenti di alto profilo che sconfiggi un simile avversario, e che quindi rimane da percorrere solo l’omeopatico tentativo di farlo annegare nella sua stessa melma. Non mi sembra …

Leggi tutto »

CON LA CRISI OGNUNO SE LA PESCHI

DI DANIELE MARTINELLI danielemartinelli.it Bando alle ciance. Noemi per il corruttore è un caso patologico che con la condanna di David Mills lo ha già definitivamente sputtanato in tutto il mondo. A poco o a nulla servirà “lo sforzo per far passare la realtà sul piano internazionale”. Ciò che conta per la tenuta di un regime è la stabilità economica dei cittadini, soprattutto per quelli abituati a ritenere debba essere sempre lo Stato a dare loro un lavoro. Categoria dominante …

Leggi tutto »

PERCH GLI ECONOMISTI DOVREBBERO IMPARARE L’ARITMETICA

DI DEAN BAKER Counterpunch L’ultima moda nei circoli della politica di Washington DC riguarda la creazione di “un regolatore di rischio sistematico” per far sì che il paese non debba più trovarsi in situazioni di crisi come quella attuale. Questa spinta è una parte dell’operazione di copertura su come le cose sono andate realmente e non ha veramente nulla a che vedere con i reali fattori, le reali cause che hanno portato il paese al collasso economico e finanziario. Il …

Leggi tutto »

WE DIDN’T START THE FIRE !

DI HS comedonchisciotte.org We didn’t start the fire But when we are gone Will it still burn on, and on, and on… (Billy Joel) Grande trambusto al porto, il principale scalo marittimo del continente. Fervono i preparativi per la grande partenza di una monumentale nave “da crociera” transoceanica. Ormai l’aria è diventata quasi dappertutto irrespirabile e il deserto si è fatto strada ovunque. Si raccoglievano gli amari e annosi frutti di “sgoverno” del continente affidato alle poco materne cure del …

Leggi tutto »

LA CINA AUMENTA LE RISERVE AUREE DEL 75%

DI ATTILIO FOLLIERO selvasorg.blogspot.com Dalla Cina, ulteriori segnali che sta andando verso l’abbandono del dollaro. Nel mese di aprile le riserve auree cinesi sono aumentate del 75%, passando da 600 tonnellate della fine di marzo, a 1.054 tonnellate, con un aumento del 75% [i]. Al di la del dato del forte aumento delle riserve auree va segnalato un altro elemento: negli ultimi dieci anni le riserve cinesi erano cresciute soprattutto in dollari, mentre l’accumulo di oro era rimasto praticamente fermo; …

Leggi tutto »

QUANDO IL CIELO E' STRIATO E QUANDO LA TERRA TREMA

SEGRETI E TABU’ DELLA GUERRA AMBIENTALE DI ANTONELLA RANDAZZO lanuovaenergia.blogspot.com In teoria si pensa di essere in democrazia e di poter parlare di qualsiasi argomento, ma in pratica esistono argomenti tabù, ovvero che suscitano reazioni emotive talvolta forti, e favoriscono una sorta di ostracismo ideologico verso chi li tratta. Ad esempio, chi solleva il problema della guerra ambientale, chimica o sismica, suscita reazioni forti, e rischia di passare per credulone, visionario o paranoico.La cosa risulta assai sorprendente, se si pensa …

Leggi tutto »

IL CAPITALISMO ASSOLUTO E I SUOI OPPOSITORI

Intervista a Marino Badiale e Massimo Bontempelli DI ALESSANDRO BEDINI ecodibergamo.it/ Nei vostri libri muovete diverse accuse ai partiti della cosiddetta sinistra affermando che questa ha di fatto accettato il modello del capitalismo assoluto abdicando così alla propria funzione storica. Potete spiegarvi meglio? “Capitalismo assoluto” è un’espressione che abbiamo introdotto per indicare la fase recente del capitalismo, nella quale il modello aziendalistico diviene l’unico modello accettabile di organizzazione della realtà sociale, ogni aspetto della vita sociale viene pensato in termini …

Leggi tutto »

SUNI AGNELLI CI HA LASCIATO PORTANDO CON SE’ UN SEGRETO

DI MASSIMO FINI gazzettino.it/ Ho incontrato per la prima volta Susanna Agnelli nel luglio del 1974. Era da pochi giorni sindaco di Monte Argentario e mi parve interessante andarla a intervistare, per l’Europeo. Il mio articolo cominciava così: «Il profilo ha da rapace». La somiglianza fisica col fratello Gianni era infatti impressionante. Ma molto diversi erano i caratteri. Istintivamente simpatica, fresca nonostante i suoi 52 anni e i sei figli, tornata da non molto dall’Argentina dove aveva vissuto a lungo …

Leggi tutto »

IL NOSTRO INVIATO AL BILDERBERG: TEMETE LA MIA PENNA

DI CHARLIE SKELTON guardian.co.uk/ Charlie Skelton riflette sull’efficacia o meno, della sua relazione sulla riunione annuale segreta dell’élite globale Non si riesce proprio a riconoscere la faccia del delegato del Bilderberg sugli sci d’acqua, ma sono sicuro dalla sua forma fisica che non si tratta certo di Ken Clarke. Sarà il vice segretario di stato USA James Steinberg? No, Steinberg preferisce una corda più corta. “L’anno prossimo mi porto un obiettivo più grande”, dice Paul Dordeanu, il giovane rumeno cacciatore …

Leggi tutto »