Home / 2008 / settembre

Archivi mensili: settembre 2008

LA FEDERAL RESERVE E’ SPACCIATA?

A CURA DI MOSTLY ECONOMICS L’acquisto di buoni del Tesoro Usa, da parte della Cina e di fondi esteri in generale, già sostiene gran parte del peso dell’economia americana: gli acquirenti saranno disposti a finanziarie ulteriori emissioni selvagge, destinate questa volta a salvare Wall Street? Ad ogni salvataggio ci si chiede sempre cosa accada alla Fed. Dove prende il denaro per salvare così tante società? Inoltre, dato che la Fed ora accetta qualunque cosa come bene collaterale [di garanzia n.d.t.], …

Leggi tutto »

LA NOSTRA “CRISI FINANZIARIA” E’ UN NUOVO 11 SETTEMBRE ?

I BABBEI PENSANO DI SI, E IO SONO D’ACCORDO CON LORO DI WINTER PATRIOT L’undici settembre viene spessissimo citato in relazione all’attuale cosiddetta “crisi finanziaria”. Gran parte di quelli che lo citano sono persone che sembra non ne sappiano nulla o non siano per niente interessati a ciò che è veramente successo quel giorno. E tuttavia tutti sembrano “cogliere” il parallelo. Che strano. O forse no. I tratti in comune più notevoli tra i cosiddetti “attacchi terroristici” del 2001 e …

Leggi tutto »

CRISI: ANCHE LA RUSSIA COLPITA DURAMENTE

DI OWEN MATTHEWS E ANNA NEMTESOVANewsweek Il crollo dei mercati è dovuto in parte alla Georgia, anche se Putin non è d’accordo. Sicuramente, il forum economico di quest’anno tenuto a Sochi è stato un giro vincente per Vladimir Putin. Il presidente russo, diventato primo ministro, ha appena, citando letteralmente le sue parole, “tirato un pugno in faccia” all’arrogante Georgia; inoltre un anno di prezzi record del petrolio ha fatto aumentare le riserve monetarie russe a 700 miliardi di dollari. Ma, …

Leggi tutto »

IL MODELLO WALL STREET: UNA CREAZIONE POCO INTELLIGENTE

Cos’è veramente la bancarotta DI PAM MARTENS Counterpunch Wall Street sta collassando non per i prestiti ipotecari spazzatura o per la mancanza di capitale, e meno ancora per l’eccessiva valutazione: questi sono solo sintomi. Wall Street sta collassando perché è necessario che ciò avvenga: deve crollare per consentire agli Stati Uniti di sopravvivere. L’economista Joseph Schumpeter l’ha definita distruzione creativa: una situazione in cui modelli superati spariscono per lasciare il posto a modelli innovativi. In realtà, nell’ultimo decennio Wall Street …

Leggi tutto »

PROTESTE A WALL STREET, QUELLO CHE I MEDIA NON VI MOSTRANO

DI AZGUY Ci sono state proteste a Wall Street contro il piano di salvataggio per le banche per ora bocciato dal Congresso. I notiziari mainstream USA non hanno detto nulla. Centinaia di manifestanti hanno protestato contro la proposta di un piano di salvataggio da $ 700 miliardi per l’industria finanziaria e le banche, eppure i notiziari nazionali americani non hanno detto nulla! Perché no? Sembra strano che nessuno dei grandi nomi della notizia come ABC, CNN, CBS, NBC ecc, che …

Leggi tutto »

UNA GUERRA TRA POTENZE: NON SONO SOLO VOCI

DI SRDJA TRIFKOVIC Chronicles Magazine La crisi nei rapporti tra gli Stati Uniti e la Russia per quanto riguarda la questione georgiana annuncia un periodo particolarmente pericoloso per gli affari esteri: l’era della multipolarità asimmetrica. Una “major war” [guerra tra paesi sviluppati, ndt] tra due o più superpotenze è più probabile con questa configurazione che con qualsiasi altro modello di equilibrio globale storicamente noto. Il sistema più stabile è la bipolarità basata sulla dottrina della mutua distruzione assicurata [traduzione dall’inglese …

Leggi tutto »

CADUTA AUTUNNALE

DI JAMES KUNSTLER Clusterfuck Nation C’è talmente tanta gente a cui stanno per essere fatte le scarpe questa settimana che la scena americana potrebbe essere confusa con il più grande festival di Clog Dancing [la clog dance è la famosa danza degli zoccoli nata alcuni secoli fa in Irlanda, ndt] che si sia mai visto al mondo, ma uno sguardo più attento ci rivelerà un cerchio di scheletri saltellanti. La scorsa settimana il momento maturo per una foto a Washington …

Leggi tutto »

IMPICCALI PIU’ IN ALTO!

DI ISRAEL SHAMIR Sette anni dopo l’11 settembre, assistiamo ad un altro, più grande e ancor più godibile crollo, quello della piramide finanziaria americana. Ci sono voluti circa vent’anni per costruirla; ma il suo crollo ha richiesto solo poche settimane. Lasciamo da parte le chiacchiere ipocrite: è uno spettacolo meraviglioso, senza se e senza ma. I mercati azionari americani vivevano il loro boom durante i bombardamenti di Baghdad e Belgrado, prosperavano mentre derubavano Mosca e strizzavano sudore da Pechino. Quando …

Leggi tutto »

UN FUNGO ATOMICO SOPRA WALL STREET

DI MIKE WHITNEY Counterpunch “Paulson ha solo l’intenzione di regalare un trattamento di lusso ai suoi amici banchieri, mentre i tassi di interesse salgono, i fondi pensione collassano, il mercato immobiliare crolla e il dollaro compie l’ultima nuotata del cigno in una piscina di lava incandescente” Una banca per domarli, Una banca per ghermirli e nel buio incatenarli… Questi sono tempi oscuri. Mentre stavate dormendo gli scarafaggi erano intenti al loro lavoro, rovistando nella Costituzione Usa e mettendo i tocchi …

Leggi tutto »

IN UN VICOLO CIECO IN AFGHANISTAN, LA NATO ORGANIZZA UN ATTENTATO IN PAKISTAN

DI THIERRY MEYSSAN Voltaire.org Lo slogan che paragona l’attentato d’Islamabad e l’11-settembre è più realistico di quanto può sembrare. Effettivamente, questa carneficina non rivendicata serve esclusivamente agli interessi della NATO: l’Alleanza atlantica deve urgentemente assumere il controllo del passo pakistano di Khyber per l’approvvigionamento delle sue truppe in Afghanistan. Nel caso in cui l’Alleanza arrivasse a ristabilire solo parzialmente il suo sistema logistico, Washington progetta di sacrificare le truppe alleate. Un attentato di una violenza senza precedenti nel paese ha …

Leggi tutto »

LA CORRIDA – COME DISEDUCARE I FIGLI

DI CARMELO R. VIOLA La gazzetta di Noto A Forum, il noto interessante programma giudiziario di Canale 5 di Mediaset, nella giornata di ieri, 17 settembre, si è celebrata una causa in cui una moglie separata accusa il proprio marito di avere portato i propri due figli, decenni o poco più, ad assistere alla corrida e ad altre manifestazioni di “violenza ludica” contro gli animali come la corsa dei tori di Pamplona, in Ispagna, s’intende. La donna, preoccupata e addolorata …

Leggi tutto »

IL SALVATAGGIO FINANZIARIO: ANCHE L’AMERICA HA LA SUA CLEPTOCRAZIA

La più grande trasformazione del sistema finanziario americano dai tempi della Grande Depressione DI MICHAEL HUDSON Globalreserach Nessuno si aspettava che il capitalismo industriale finisse così. Nessuno addirittura aveva notato che si stava evolvendo in questa direzione. Ho paura che questo difetto non sia insolito tra i futurologi: la tendenza naturale è quella di pensare a come le economie possano crescere ed evolvere nel migliore dei modi, non a come non possano essere monitorate. Ma sembra sempre presentarsi una strada …

Leggi tutto »

CRACK BANCARIO, CRACK SOCIALE – INTERVISTA A MARCO SABA

DI DANIELE MARTINELLI (BLOG) Io ti presto 100, tu per sdebitarti mi dovrai restituire 105. E’ il meccanismo della creazione del debito l’origine della fortuna del capialismo, padre di un sistema ormai al collasso. Le banche americane intrise di false scritture contabili che falliscono e che si fondono preannunciano scenari dagli esiti imprevedibili. La Federal Reserve sta seriamente pensando di lasciar cadere le banconote sulle città dagli elicotteri. Tutte le borse del mondo, a parte quelle cinesi e russe, chiudono …

Leggi tutto »

DA CASERTA A ISLAMABAD, SEMPRE LORO

DI FULVIO GRIMALDI Se non vuoi piedi sul collo non t’inchinare (anonimo) Avendo mandato mercenari, pardon professionisti (qualcuno, come Sionetti, li chiama “nostri ragazzi”, dimenticandosi che “l’esercito del popolo” non c’è più, grazie a D’Alema), per anni a uccidere all’estero civili e patrioti e a devastarne i paesi, non c’era bisogno di una fattucchiera di Teleambiente per pronosticare che presto o tardi quei soldati di ventura sarebbero stati mandati tra i piedi e sul groppone anche a noi. La nostre …

Leggi tutto »

OSAMA-BIDEN — OSAMA BIN LADEN: UNA COINCIDENZA ? PENSO DI NO

DI WILLIAM BLUM Killing hope Mi dispiace dire che penso che John McCain sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti. Dopo la lunga notte dell’orrore di Bush qualsiasi democratico dovrebbe vincere facilmente, ma i democratici la stanno mandando in vacca e McCain nei sondaggi sta andando più o meno in pari con Barack Obama. I democratici dovrebbero fare la loro campagna con lo slogan “Se Bush vi è piaciuto, adorerete McCain”, ma questo sarebbe troppo franco, troppo diretto per la …

Leggi tutto »

OSAMA-BIDEN — OSAMA BIN LADEN: UNA COINCIDENZA ? PENSO DI NO

DI WILLIAM BLUM Killing hope Mi dispiace dire che penso che John McCain sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti. Dopo la lunga notte dell’orrore di Bush qualsiasi democratico dovrebbe vincere facilmente, ma i democratici la stanno mandando in vacca e McCain nei sondaggi sta andando più o meno in pari con Barack Obama. I democratici dovrebbero fare la loro campagna con lo slogan “Se Bush vi è piaciuto, adorerete McCain”, ma questo sarebbe troppo franco, troppo diretto per la …

Leggi tutto »

LE BELVE NELL'OMBRA

DI YUPA Mag Mell Cominciamo col disclaimer di rito: copincollo qua sotto un post ricuperato da un altro blog, il blog Demopazzia; questo ovviamente non significa che io convidiva lo spirito del blog né tutto quello che vi si trova scritto. Disclaimer necessario per evitare che gli occhî meno attenti vadano a classificarmi (cosa che non gradirei per nulla) in una delle due tifoserie politiche in cui attualmente l’Italia sembra dividersi… Si parla di uno di quei casi che sanno …

Leggi tutto »

LE BELVE NELL'OMBRA

DI YUPA Mag Mell Cominciamo col disclaimer di rito: copincollo qua sotto un post ricuperato da un altro blog, il blog Demopazzia; questo ovviamente non significa che io convidiva lo spirito del blog né tutto quello che vi si trova scritto. Disclaimer necessario per evitare che gli occhî meno attenti vadano a classificarmi (cosa che non gradirei per nulla) in una delle due tifoserie politiche in cui attualmente l’Italia sembra dividersi… Si parla di uno di quei casi che sanno …

Leggi tutto »

IL CROLLO DELLA CIVILTA' CAPITALISTICA OCCIDENTALE ?

DI RICHARD C. COOK Information clearing house Il termine “deragliamento” non si avvicina nemmeno a descrivere ciò che sta per accadere agli U.S.A oggi con la crisi finanziaria, l’ondata depressiva e il fallimento della politica di guerra di George W. Bush ora che è fronteggiato dall’ Iran e dall’ orso russo. Ma in senso più ampio, l’ occidente, come civiltà, dopo un secolo di guerre mondiali e il totale fallimento del suo capitalismo finanziario globale, potrebbe aver raggiunto i suoi …

Leggi tutto »

OBBLIGAZIONI E VASELLINA

DI EUGENIO BENETAZZO Lo avevo già predetto nel Maggio del 2006, il miglior investimento per gli anni a venire sarebbe stato l’acquisto di azioni di società che producono vasellina, perchè ve ne sarebbe stata una fortissima richiesta nel successivo biennio. Andate a rileggervi quello spiritoso redazionale per capire perchè adesso la vasellina è ampiamente richiesta dai piccoli risparmiatori italiani. Iniziamo con lo svegliare tutte quelle persone che dormono nell’innocente torpore accompagnato dalle affermazioni rassicuranti delle nostre autorità istituzionali che non …

Leggi tutto »

IL CROLLO DELLA CIVILTA' CAPITALISTICA OCCIDENTALE ?

DI RICHARD C. COOK Information clearing house Il termine “deragliamento” non si avvicina nemmeno a descrivere ciò che sta per accadere agli U.S.A oggi con la crisi finanziaria, l’ondata depressiva e il fallimento della politica di guerra di George W. Bush ora che è fronteggiato dall’ Iran e dall’ orso russo. Ma in senso più ampio, l’ occidente, come civiltà, dopo un secolo di guerre mondiali e il totale fallimento del suo capitalismo finanziario globale, potrebbe aver raggiunto i suoi …

Leggi tutto »

OBBLIGAZIONI E VASELLINA

DI EUGENIO BENETAZZO Lo avevo già predetto nel Maggio del 2006, il miglior investimento per gli anni a venire sarebbe stato l’acquisto di azioni di società che producono vasellina, perchè ve ne sarebbe stata una fortissima richiesta nel successivo biennio. Andate a rileggervi quello spiritoso redazionale per capire perchè adesso la vasellina è ampiamente richiesta dai piccoli risparmiatori italiani. Iniziamo con lo svegliare tutte quelle persone che dormono nell’innocente torpore accompagnato dalle affermazioni rassicuranti delle nostre autorità istituzionali che non …

Leggi tutto »

LE BANCHE CINESI HANNO SMESSO DI FARE PRESTITI ALLE BANCHE USA

DI ALAN WHEATLEY E LANGI CHIANG Reuters Pechino, 25/09 (Reuters) – Il South China Morning Post ha riferito oggi, giovedì, che i governanti cinesi hanno ordinato alle banche nazionali di fermare prestiti interbancari ad istituzioni finanziarie USA per prevenire possibili perdite durante la crisi finanziaria. Il giornale di Hong Kong ha citato fonti anonime dell’industria che affermano che l’ordine, proveniente dalla China Banking Regulatory Commission (CBRC) [Commissione Regolatrice del Sistema Bancario Cinese], riguarda prestiti interbancari di tutte le valute con …

Leggi tutto »

LE BANCHE CINESI HANNO SMESSO DI FARE PRESTITI ALLE BANCHE USA

DI ALAN WHEATLEY E LANGI CHIANG Reuters Pechino, 25/09 (Reuters) – Il South China Morning Post ha riferito oggi, giovedì, che i governanti cinesi hanno ordinato alle banche nazionali di fermare prestiti interbancari ad istituzioni finanziarie USA per prevenire possibili perdite durante la crisi finanziaria. Il giornale di Hong Kong ha citato fonti anonime dell’industria che affermano che l’ordine, proveniente dalla China Banking Regulatory Commission (CBRC) [Commissione Regolatrice del Sistema Bancario Cinese], riguarda prestiti interbancari di tutte le valute con …

Leggi tutto »

NOTIZIE IRRESPONSABILI

DI GIANLUCA FREDA Blogghete! Chi sarà stato a far saltare in aria l’Hotel Marriott di Islamabad, che ha lasciato sul terreno 53 morti e un cratere grande quanto un laghetto alpino? Ma l’Iran, perbacco! C’è bisogno di chiederlo? Forse un po’ sì, perché di fronte al groviglio di interessi politico-economico-energetico-militari di cui il Pakistan è diventato il bandolo, l’ultima nazione a cui verrebbe spontaneo attribuire questa poco utile carneficina è proprio la vecchia, rampante ed energeticamente autonoma Repubblica Islamica. Ma …

Leggi tutto »

NOTIZIE IRRESPONSABILI

DI GIANLUCA FREDA Blogghete! Chi sarà stato a far saltare in aria l’Hotel Marriott di Islamabad, che ha lasciato sul terreno 53 morti e un cratere grande quanto un laghetto alpino? Ma l’Iran, perbacco! C’è bisogno di chiederlo? Forse un po’ sì, perché di fronte al groviglio di interessi politico-economico-energetico-militari di cui il Pakistan è diventato il bandolo, l’ultima nazione a cui verrebbe spontaneo attribuire questa poco utile carneficina è proprio la vecchia, rampante ed energeticamente autonoma Repubblica Islamica. Ma …

Leggi tutto »

LE BANCHE DI ALLAH

DI RAFFAELE RAGNI Rinascita Il 25 settembre 2007 Adnan Yousif, presidente dell’Unione delle Banche Arabe (Uab), ha firmato un memorandum d’intesa con l’Associazione Bancaria Italiana (Abi) per l’apertura in Italia, entro la fine del 2008, di uno sportello ispirato ai principi del Corano, in linea con quanto sta avvenendo in altri Paesi europei. È passato un anno, durante il quale si è discusso di tante problematiche legate alla presenza crescente di musulmani in Italia – apertura di moschee, matrimoni misti, …

Leggi tutto »

IL VERO OBIETTIVO DELLA NUOVA LEGGE USA SULLO SPIONAGGIO:

QUELLO CHE RIMANE DELLA NOSTRA SOCIETA’ APERTA DI CHRIS HEDGESLA Times La nuova legge FISA [Foreign Intelligence Surveillance Act] usa il terrorismo come pretesto per permettere lo spionaggio di massa e danneggia seriamente la nostra libertà di stampa. Se la legge ad ampissimo raggio sulla sorveglianza approvata dal presidente Bush giovedì 10 Luglio – che dà al governo degli Stati Uniti la quasi totale autorità di origliare le telefonate e le e-mail di Americani innocenti- viene mantenuta, avremo l’erosione di …

Leggi tutto »

LE BANCHE DI ALLAH

DI RAFFAELE RAGNI Rinascita Il 25 settembre 2007 Adnan Yousif, presidente dell’Unione delle Banche Arabe (Uab), ha firmato un memorandum d’intesa con l’Associazione Bancaria Italiana (Abi) per l’apertura in Italia, entro la fine del 2008, di uno sportello ispirato ai principi del Corano, in linea con quanto sta avvenendo in altri Paesi europei. È passato un anno, durante il quale si è discusso di tante problematiche legate alla presenza crescente di musulmani in Italia – apertura di moschee, matrimoni misti, …

Leggi tutto »

IL VERO OBIETTIVO DELLA NUOVA LEGGE USA SULLO SPIONAGGIO:

QUELLO CHE RIMANE DELLA NOSTRA SOCIETA’ APERTA DI CHRIS HEDGESLA Times La nuova legge FISA [Foreign Intelligence Surveillance Act] usa il terrorismo come pretesto per permettere lo spionaggio di massa e danneggia seriamente la nostra libertà di stampa. Se la legge ad ampissimo raggio sulla sorveglianza approvata dal presidente Bush giovedì 10 Luglio – che dà al governo degli Stati Uniti la quasi totale autorità di origliare le telefonate e le e-mail di Americani innocenti- viene mantenuta, avremo l’erosione di …

Leggi tutto »