Home / 2008 / Luglio (pagina 2)

Archivi mensili: Luglio 2008

PEGGIO DI MCCAIN

DI MIKE WHITNEY Information Clearing House Ogni quattro anni ci si aspetta che liberali e progressisti mettano da parte le loro convinzioni per far quadrato attorno al candidato del Partito Democratico. Questo rituale viene rappresentato immancabilmente in nome dell’unità del partito. Non importa se il candidato è un politico dalla parlata melliflua, disposto a gettare a mare colui che da vent’anni è il suo pastore a causa di alcuni commenti imbarazzanti, o se si rifiuta di difendere libertà civili fondamentali …

Leggi tutto »

ROM, ZINGARI, GITANI, SINDI, KALI. FATTI E MISFATTI, AVVENTURE

E DISAVVENTURE DEI TUAREG D’EUROPA DI FRANCO CARDINI “…la dignitad del hombre es mas alta que el pan, mas alta que la gloria, mas alta que la propia supervivencia” (da un inno cubano in onore di Ho Chi Min) Confessiamocelo: anzi, ammettiamolo; anzi, dichiariamolo; meglio, gridiamolo con tutto il fiato che abbiamo in corpo. Aver la scalogna di abitare vicino a un campo nomadi è una gran seccatura e può anche diventare un pericolo. Gli “zingari” magari non ruberanno sistematicamente …

Leggi tutto »

CONTROLLI, CITTADINANZE, CENSIMENTI E CENSO (COL GRASSETTO DI P. J. PROUDHON)

DI ALBERTO PRUNETTI Carmillaonline Si è parlato a lungo della questione delle impronte, da prendere ai rom “che delinquono”, ai rom in genere, anche ai bambini rom, con cerchi d’applicazione nella strategia di controllo variabili al tasso d’umanitarismo e/o di fedeltà alle impellenze e ai fabbisogni della società disciplinare. La strategia di una parte della sinistra, anche in buona fede, è stata quella di rispondere: “prendetele a tutti”, “prendetele anche a noi”. Un errore grave. Le impronte non vanno prese …

Leggi tutto »

IMPRONTE…LO SAPEVATE DOVE VANNO A FINIRE ?

DI STEFANO SERAFINI Arianna editrice Che bella scusa, i Rom, in piena estate, quando la maggior parte degli italiani pensa all’ombrellone, per fare ingoiare la schedatura di tutti i cittadini con le impronte digitali, come una volta si faceva solo per i delinquenti. “Razzisti” di destra e “corretti” di sinistra hanno offerto spettacolo per far passare una norma in aria da tempo, e voluta con forza e comunque da chi comanda quell’apparato misterioso chiamato Unione Europea, che non si capisce …

Leggi tutto »

FASCISMI PARALLELI

DI CARLO BERTANI Gli ultimi atti del governo – il cosiddetto decreto sicurezza in particolare – contengono provvedimenti che sono stati bollati come razzisti dalle principali cancellerie europee: il prelievo delle impronte ai bambini ROM, ad esempio, è qualcosa che evoca pessimi ricordi, soprattutto nell’Europa che non dimentica cosa fu l’Italia.Il tutto, come chi s’informa sa bene, senza nessuna urgenza per prendere un provvedimento del genere: non esiste, nelle cronache giudiziarie o nelle investigazioni, nessun elemento che porta a concludere …

Leggi tutto »

LA LISTA DEI SOSPETTI TERRORISTI HA SUPERATO IL MILIONE DI NOMI

DI RICHARD SKAFF Global Research Sei un attivista, un autore, un giornalista, un patriota o forse uno studioso che esprime la sua opinione in difesa della democrazia? Se lo sei, allora la possibilità che sulla carta d’imbarco del tuo prossimo volo dagli Stati Uniti sia stampato l’ignobile simbolo “SSSS” è molto alta. SSSS vuol dire “selectee for enhanced security screening” [selezionato per un più accurato controllo sicurezza n.d.t.]. Significa che la Homeland Security e la TSA [autorità dei trasporti n.d.t.] …

Leggi tutto »

CHI PENSA DI INGANNARE IL SUNDAY TIMES ?

DI GILAD ATZMON Palestine thinktank Già nel 2003 scrivevo: “Se la ‘pace nel mondo’ è la nostra principale preoccupazione dobbiamo raggiungere un equilibrio di potere, dobbiamo far sì che i più oppressi di questo mondo abbiano accesso alle armi più avanzate… L’equilibrio di potere è l’unica via per la pace”. Oggi che Israele e i gruppi di pressione che lo sostengono fanno tutto ciò che è in loro potere per trascinarci in una terza guerra mondiale, trovo necessario ripeterlo. Il …

Leggi tutto »

AUTORITRATTO

DI LEONARDO PALMISANO Nazione indiana Io non ho un lavoro. Non ho i soldi per fare la spesa. Non ho i soldi per fare benzina, e quando ce li ho aspetto la sera per andare al distributore, perché dopo le otto la benzina costa meno. Io non ho una casa mia, e non potrò mai averla. Non ho i soldi per comprarmi dei vestiti nuovi, nemmeno adesso che ci sono i saldi. Non posso più prendere il pesce in pescheria …

Leggi tutto »

LE IDEE DI BRUNETTA SONO GRANDI QUANTO LUI

DI ROCCO BIONDI Ho fatto una ricerca in internet per cercare di sapere quanto è alto Brunetta. Non ci ho cavato un ragno dal buco. Ma pare che non debba superare il metro e trenta (m. 1,30). Solo qualche socio del Popolo in libertà gli accredita un metro e cinquanta. Io sono certamente più alto di lui. Ho cercato di sapere quant’è l’altezza media degli italiani. Anche qui senza successo. Ma io credo di essere nella media. Brunetta nella sua …

Leggi tutto »

SINISTRA CHE BORDELLO!

DI G.P. Ripensare Marx Che cos’è la sinistra? Un lupanare con troppi lenoni dove ci si fa la guerra per ragioni nient’affatto nobili e che, di sicuro, nulla hanno a che vedere con la tanto declamata questione morale. Veltroni è ormai un vaso di coccio tra vasi di ferro, sbanda pericolosamente ad ogni refolo che annuncia la resa dei conti. La sua è una sorte già segnata: andrà presto in frantumi stritolato tra il bombardatore di professione D’Alema e il …

Leggi tutto »

DAL TRIONFO ALLA TORTURA

DI JOHN PILGERThe Guardian Il trattamento da parte di Israele nei confronti di un giovane giornalista vincitore di un premio è parte di un terribile disegno. Due settimane fa ho consegnato ad un giovane palestinese, Mohammed Omer, il “Martha Gellhorn Prize for Journalism”, edizione 2008. Conferito alla memoria della grande corrispondente di guerra statunitense, il premio va a quei giornalisti che smascherano la propaganda di stato, ovvero le “idiozie ufficiali”, come le chiamava la Gellhorn. Mohammed condivide il premio di …

Leggi tutto »

SE UNA RICCA SIGNORA LASCIA L'EREDITA' AD UN CANE

DI VIVIANA RIBEZZO Liberazione E’ di qualche giorno fa la notizia, rimbalzata su quasi tutti i giornali e ripresa da molte televisioni, dell’apertura del testamento della miliardaria Leona Hemsley. La ricchissima proprietaria di una catena di alberghi a cinque stelle ha lasciato il suo molto ingente patrimonio a un cane. Si parla di sei o sette miliardi di dollari, mica bruscolini. Una cifra pari al Prodotto Interno Lordo (Pil) della Bolivia. Pare che la generosa signora abbia lasciato tale fortuna …

Leggi tutto »

LA COMPAGNIA TEATRALE

DI EPICUREO Comedonchisciotte Che cosa avrebbe pensato l’opinione pubblica se, uno dei tanti esempi possibili, uno degli accusati dell’omicidio di Perugia avesse voluto visitare la tomba di Jack lo squartatore? Cosa pensare dunque se Ottaviano del Turco tra i primi commenti dopo giorni di isolamento ci fa sapere che in questo momento la “cosa giusta” è portare dei fiori a Bettino Craxi? E con chi? Con uno dell’altro schieramento (ma quale “altro” in realtà?), Giancarlo Lehner, vecchio compagno di merende, …

Leggi tutto »

APPELLO PER LA LIBERAZIONE DI TARIQ AZIZ

E DI QUANTI VENGONO ILLEGALMENTE DETENUTI NELLE CARCERI IRACHENE A CURA DI: ASSOCIAZIONE “AIUTIAMOLI A VIVERE” Dopo l’arresto del Vice primo ministro dell’Iraq Tareq Aziz da parte delle forze di occupazione americane, nell’aprile 2003, il suo avvocato a Baghdad, Badie Arief Izzat è scampato a diversi attentati; i suoi due figli sono stati rapiti e dopo il pagamento di una forte somma di denaro da parte dell’avvocato, sono stati liberati. Tra il 2003 e il 2007, Badie Arief Izzat è …

Leggi tutto »

IL CAPITALISMO DEI DISASTRI: UNO STATO DI ESTORSIONE

DI NAOMI KLEINThe Nation Quando il petrolio ha superato i 140$ a barile, anche i più rabbiosi e conservatori ospiti dei media hanno dovuto provare il loro credo populista riservando una parte del loro show per colpire il Grande Petrolio. Qualcuno è pure andato oltre invitandomi a partecipare ad una amichevole chiacchierata riguardo un nuovo e insidioso fenomeno: il capitalismo dei disastri. Solitamente va bene, fino a prova contraria. Per esempio il conduttore radiofonico Jerry Doyle, un “conservatore indipendente”, ed …

Leggi tutto »

LA PROTESTA IERI E OGGI

DI ANTONELLA RANDAZZO Il modello economico attuale ebbe origine nel Regno Unito alla fine del XIV secolo. Le autorità inglesi, per distruggere il vecchio assetto e creare il nuovo, espropriarono centinaia di migliaia di contadini, che furono costretti a diventare salariati, oppure ad accrescere la massa di poveri e vagabondi. Da allora la protesta contro il sistema ha acquisito diverse forme, alcune fantasmatiche, altre concrete.Talvolta venivano utilizzati menestrelli e cantori per diffondere storie e leggende utili a placare l’ira contro …

Leggi tutto »

LA GUERRA CIBERNETICA

DI EVA GOLINGER Aporrea.org La dottrina congiunta delle operazioni di informazione del Pentagono (U.S.A.) (in data febbraio 2006), spiega che, “per avere successo, è necessario che le forze armate statunitensi ottengano e mantengano la superiorità nel campo dell’informazione”. Le “operazioni di informazione” si definiscono come “l’uso integrale della guerra elettronica (EW), le operazioni sulle reti informatiche di computers (CNO), le operazioni psicologiche (PSYOP), demoralizzazione delle forze avversarie (MILDEC) e le operazioni di sicurezza (OPSEC), tutte queste sono un insieme di …

Leggi tutto »

AL DI LA' DELL'ETICHETTA: CANDELE

DI PAT THOMAS The Ecologist Sebbene niente sia più olistico di una bella candela, quel tepore caldo della fiammella potrebbe nascondere qualcosa di tossico, avverte Pat Thomas. Molti di noi sono consapevoli delle conseguenze, potenzialmente nocive per la salute, della combustione proveniente dalle principali fonti esterne, come automobili e centrali termoelettriche, e anche dalle più comuni sorgenti interne come le stufe. Pochi invece sono a conoscenza degli effetti sulla salute delle candele accese normalmente – anche se bruciano in ambienti …

Leggi tutto »

NE' RIDERE, NE' PIANGERE, CAMBIARE STRADA

QUESTA VOLTA NO! 27-28 settembre, Chianciano Terme Convegno Nazionale 1. Avendo invitato all’astensione in occasione delle recenti elezioni politiche siamo tra coloro che hanno causato l’affossamento della cosiddetta «sinistra radicale». Non è affatto sinonimo di qualunquismo che un consistente numero di cittadini di sinistra abbia disertato le urne mentre la gran parte accorreva al voto per premiare uno dei due poli sistemici. Questa diserzione indica anzi che c’è uno zoccolo duro che non è più disponibile ad essere utilizzato, via …

Leggi tutto »

CONTRO LO STATO

DI GIUSEPPE GENNA Carmilla on line Il primo commento alla indegna sentenza che riduce la tragedia della scuola Diaz a una rissa in cui qualcuno ha alzato un po’ troppo il gomito (col gomito fracassando calotte craniche e lacerando tessuti) sarebbe che ha ragione Berlusconi. La Magistratura è da riformare. Ogni sentenza risulta disomogenea rispetto alle altre emanate per vicende consimili. Sui fatti nodali della storia italiana, i giudici non hanno giudicato niente. Sul passato devastato di questa nazione, i …

Leggi tutto »

SULL' INEVITABILE GUERRA CONTRO L'IRAN

DI PAOLA PISI Uruknet Alcuni mesi fa un blog canadese aveva diffuso per primo la falsa notizia dell’isolamento internazionale dell’Iran da internet e per giorni, in maniera diluviale, i siti “alternativi” si erano riempiti di articoli che gridavano al complotto contro Teheran, al primo passo (il milionesimo “primo passo”) della guerra contro l’Iran, per arricchirsi in maniera metastatica di sempre più fantasiosi particolari (si è voluto bloccare la borsa petrolifero iraniana, che distruggerà per sempre il dollaro, e via di …

Leggi tutto »

EFFETTO ARTICO, PRELUDIO AD UNA PICCOLA GLACIAZIONE?

DI ERIK QUIROGAEcoportal.net Effetto Artico (*) Piccola Glaciazione prima del 2020? fu pubblicato il 2 dicembre del 2002, dall’EcoPortal dell’Argentina e il 4 dicembre dall’Unità di Comunicazioni e Informazione Pubblica del Programma delle Nazioni Unite per l’Ecosistema in Messico. Con quella pubblicazione, si portava a conoscenza l’ipotesi dell’Effetto Artico cioé la possibilità di una “Piccola Glaciazione prima dell’anno 2020, per la variazione del corso della Corrente del Golfo, provocata dal “Disgelo dell’Artico”, causato dall’attuale “Riscaldamento Globale Sostenuto” e dal suo …

Leggi tutto »

DA PIAZZA NAVONA ALLA GIUNGLA COLOMBIANA

DI FULVIO GRIMALDI Mondocane Fuorilinea LAVATI CON “DIRITTI UMANI” E GALATEO, ANCHE I CAPI GRANDI SI RESTRINGONO. FIGURIAMOCI QUELLI PICCOLI. Il libro “Mamma, ho perso la sinistra”: convergenze, obbedienze, connivenze di una Sinistra ex, Malatempora editrice, e il lungometraggio “L’asse del bene: Cuba, Venezuela, Bolivia, Ecuador”, sulle grandi avanzate dei popoli indio-afro-latinoamericani, vi hanno risparmiato per qualche mese le intemperanze di questa rubrica. Ma è proprio il fatto che, descrivendo nel documentario soprattutto le gloriose conquiste di alcuni stati del …

Leggi tutto »

ELUANA

GUIDO CERONETTI La Stampa Sedici anni di trionfo scientifico: il coma protratto, l’alimentazione forzata, la coscienza sommersa – ma fino a che punto, e se davvero totalmente, chi può saperlo? – e c’è voluto un tribunale misericordioso per liberare quella sventurata ragazza Eluana da una così spietata galera. Ma sarà inevitabile il colpo di grazia clinico per scamparla da una pena ulteriore, piccola martire: la macchina che ci abbandona, come un arto amputato non lascia mai del tutto la presa, …

Leggi tutto »

… ALL'IMPROVVISO SI LEVANO NEI CIELI… FALSI MISSILI IRANIANI E FALSI CACCIA ISRAELIANI

DI PAOLA PISI Uruknet Ieri tutti i media del mondo hanno pubblicato una notizia clamorosa, che sembrava indicare che la lungamente profetizzata guerra contro l’Iran questa volta si faceva davvero. C’erano già i bombardieri israeliani pronti nei cieli iracheni. Era vero? Naturalmente no. Cos’era successo? Sul sito iraniano Press TV era comparso che un network iracheno, Nahrainnet news, aveva reso noto di aver appreso da “fonti ben informate” vicine al Ministero della Difesa dell’Iraq, che caccia israeliani da un mese …

Leggi tutto »

L’EPOCA D’ORO DELLA CIVILIZZAZIONE STA BARCOLLANDO VERSO IL COLLASSO

HANS TAMMEMAGIThe Vancouver Sun Il nuovo millennio ha portato un punto di svolta nella storia, ma noi ne ignoriamo le conseguenze disastrose Il periodo che va dal 1950 al 2000 sarà ricordato come l’Epoca d’Oro della civilizzazione moderna, il pinnacolo che gli umani hanno raggiunto dopo un’evoluzione durata milioni di anni. Questo sfavillante cinquantennio è stato ampiamente sponsorizzato dai combustibili fossili, soprattutto dal petrolio, che hanno determinato una crescita economica senza precedenti, abbondanza di trasporti e uno stile di vita …

Leggi tutto »

L'IMMAGINE SESSUALE DI ARABA DELL'UTRI

DI MIGUEL MARTINEZ Kelebek PARTE I Il titolo di questo post non è stato scritto per attirare visite. Non che le visite siano sgradite di per sé, ma semplicemente perché chi dovesse capitare qui, cercando su Google “Araba Dell’Utri + sesso” rimarrà sicuramente deluso. Perché non intendiamo parlare né di sesso né, in fondo, della signorina Araba Dell’Utri. Piuttosto, si intende consumare un po’ della signorina Araba Dell’Utri a fini didattici, facendo l‘esegesi delle seguenti due dichiarazioni, emesse al mondo …

Leggi tutto »

LA PISTA SPAGNOLA: ATTA INCAPAZ DE PILOTAR UN BOEING 767

DI PINO CABRAS Un Boeing 767 non era alla sua portata.Lo ha detto l’istruttore di volo di Mohamed Atta, uno spagnolo che lo conobbe e seguì per mesi e mesi. C’è tutta una pista spagnola per le inchieste dell’11 settembre, quasi sconosciuta fuori dal suolo iberico, ma ricca di dettagli meritevoli di riflessioni. Sappiamo che la biografia di Mohamed Atta, il presunto dirottatore e pilota suicida di al-Qā’ida, ha avuto ramificazioni e ubiquità incongruenti, prodigiose “bilocazioni” in stile Padre Pio, …

Leggi tutto »

MANETTE MENTALI

DI GEORGE MONBIOT The Guardian Criminalità e condanne sono in calo ma le carceri stanno esplodendo. Come mai? Quale di questi Paesi ha il più alto numero di carcerati per abitante? Sudan, Siria, Cina, Birmania, Arabia Saudita, Zimbabwe o Inghilterra e Galles? Siamo noi a vincere, o piuttosto a perdere: ho elencato questi Paesi in ordine inverso [1]. Sotto questo aspetto Inghilterra e Galles presentano un sistema giuridico più punitivo della maggior parte delle dittature del mondo. Lo scorso venerdì …

Leggi tutto »

PRIGIONIERA DI UN CORPO COSI' MIA MADRE SI LIBERO'

In una lettera ad “Agenda Coscioni” la storia di una malata di sclerosi laterale amiotrofica Dalla diagnosi al suicidio: “Capisco il suo gesto e lo approvo” DI C.*** La Repubblica Caro direttore, questa è la storia di mia madre, Livia, che coraggiosamente è riuscita a liberarsi da quella terribile malattia che è la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). Livia, nata nel 1935, carattere forte, indipendente, amante della libertà, appassionata di libri, della bicicletta, delle corse a piedi, ex infermiera, separata negli …

Leggi tutto »