Home / 2008 / gennaio

Archivi mensili: gennaio 2008

UNA BASE MILITARE CINESE IN IRAN?

DI KAVEH L. AFRASIABI Asia Times Dopo il recente tour del presidente George W. Bush nel Golfo Persico, coinciso con un viaggio simile del presidente francese Nicolas Sarkozy, terminato con un accordo con la UAE ( unione emirati arabi) per una piccola base francese, l’Iran ha cambiato le sue previsioni in relazione alla sicurezza. Si è infatti arrivati al punto che Teheran sta considerando di reagire all’eccessiva intrusione occidentale presso i suoi confini permettendo alla Cina di avere una base …

Leggi tutto »

L'ISTRUZIONE E' IGNORANZA

DAVID BARSAMIAN intervista NOAM CHOMSKY Information Clearing House (ICH) Estratto da Class Warfare, 1995, pp. 19-23, 27-31 DAVID BARSAMIAN: Uno degli eroi dell’attuale rinascita della destra… è Adam Smith. Lei ha fatto alcune ricerche abbastanza impressionanti su Smith, che hanno portato alla luce… un bel po’ d’informazioni che non stanno venendo fuori. Lo ha spesso citato esponendo la “vile massima dei padroni dell’umanità: tutto per noi e niente per gli altri”. NOAM CHOMSKY: Non ho fatto assolutamente nessuna ricerca su …

Leggi tutto »

NON E' FRANCESCO

DI MARCO CEDOLIN Non è Francesco ma Franco Marini il nome scritto sul pizzino dal Presidente Napolitano per designare colui che avrà il compito di creare un nuovo governo in grado di farsi carico di tutte quelle riforme che gli italiani si dice invochino come s’invoca l’acqua nel deserto. La democrazia rappresentativa sta cercando con ogni mezzo di mascherare il proprio totale fallimento e diventa ogni giorno che passa più autoreferenziale, aggrappandosi allo stereotipo secondo il quale ogni azione viene …

Leggi tutto »

LOBOTOMIA MORALE

Il Pentagono medica i suoi soldati per mutilare la loro memoria ed i loro sentimenti DI JUAN GELMAN Rebelion Non è il mero lavaggio di cervelli, di cui si occupano quotidianamente governi come quello della Casa Bianca dove collocano i loro posteriori – unica materia pensante che, apparentemente, possiedono – i fautori di guerre infinite, o certi media, certi programmi radio, certe catene televisive. È qualcosa di più: è la mutilazione di sentimenti morali come il pentimento, la colpa, la …

Leggi tutto »

IL PENTAGONO PREPARA LA RIPRESA DI PROVE CON ARMI CHIMICHE E BIOLOGICHE

… IN SPAZIO APERTO. Sperimentando con la gente DI ROSS SHERWOOD* Reseau Voltaire Il rapporto annuale del Pentagono dimostra che gli Stati Uniti stanno preparando prove di armi chimiche e biologiche all’aria libera in violazione delle convenzioni internazionali, ha annunciato il professor Francio A.Boyle, riconosciuto un esperto in materia. Si può temere il peggio se si mette in conto che l’esercito degli Stati Uniti ha già realizzato in passato quel tipo di esperimenti in diverse grandi città statunitensi, alle spalle …

Leggi tutto »

PERCHE' SIAMO IN AFGHANISTAN

LEGGE “STRATEGIA DELLA VIA DELLA SETA” O HR.2867 DI NICOLETTA FORCHERI Arianna editrice Un piano per ottenere la servitù degli oleodotti e le royalties dell’attraversamento dell’Afghanistan Il 12 febbraio del 1998, davanti alla Commissione Affari internazionali, sottocommissione Asia/Pacifico, del Congresso statunitense, e in presenza del vice presidente di Unocal Corp., Maresca, si definiva la futura politica estera americana nel Caucaso e Asia Centrale, in particolare in Afghanistan, calcata sulla strategia di sviluppo della multinazionale di gas e di petrolio Unocal …

Leggi tutto »

MARCO TRAVAGLIO E BETTINO CRAXI

DI LINO ROSSI La Voce d’Italia La vena polemica dell’allievo di Indro Montanelli e’ scarsamente rigorosa. Nella rubrica “Signornò” del settimanale l’Espresso in edicola, Marco Travaglio attacca ancora una volta Bettino Craxi. Fra le colpe imputate al leader politico, oltre alle tangenti per svariate decine di miliardi di lire, Travaglio annovera: 1. Economia: sotto il governo Craxi (1983-87) il debito pubblico balza da 400 mila a 1 milione di miliardi di lire ed il rapporto debito-PIL da 70 al 92%. …

Leggi tutto »

11 SETTEMBRE: UN’ALTRA INCREDIBILE “COINCIDENZA”

DI KEVIN RYAN 911blogger Sembra esserci una notevole correlazione tra i piani delle torri del WTC in cui, negli anni precedenti all’11-9-2001, era stata migliorata la protezione antincendio e i piani in cui è avvenuto l’impatto, l’incendio e il cedimento della struttura. L’aggiornamento della protezione antincendio avrebbe dovuto permettere la chiusura dei piani colpiti e impedire per un lasso di tempo significativo l’esposizione delle colonne e delle strutture dei piani. Quale tipo di lavoro è stato esattamente fatto durante quel …

Leggi tutto »

SE LE PIETRE POTESSERO PARLARE

DI JAMES PETRAS I canaaniti hanno macinato il frumento e cotto il pane su di me. I figli di Abramo mi hanno portato al Tempio e io sono divenuta un Muro del Pianto. Poi arrivarono i Romani e gli ebrei ellenizzati mi misero in un giardino fiorito nel quale bevevano vino ed enunciavano le virtù degli stoici e ridicolizzavano i racconti tribali dei loro antenati e i rabbini barbuti. Quando i maccabei insorsero e saccheggiarono le case e i giardini …

Leggi tutto »

GUERRA BATTERIOLOGICA CONTRO IL VENEZUELA – IL “ZAMPE BIANCHE” YANKEE

FONTE: APORREA.ORG Il leader venezuelano ha dato disposizioni perché si indaghi sulle accuse della scienziata Nancy Gonzáles, professoressa alla facoltà di medicina dell’Università de Zulia, LUZ, da dove questa settimana ha rivelato l’esistenza di un presunto ceppo di dengue che potrebbe essere stato sottoposto a una possibile mutazione in laboratorio, come forma di aggressione biologica al paese. Il virus attacca di preferenza il fegato delle persone, e nello stato del Zulia si è registrato il 25 per cento dei casi …

Leggi tutto »

SOCIETE’ GENERALE, L’IPOTESI GEOPOLITICA

FONTE: MOVISOL Nonostante la “confessione” di Jérôme Kerviel (nella foto), il “trader solitario” accusato di aver provocato la perdita di 4,8 miliardi di euro alla seconda banca francese, la Société Générale, molte domande restano ancora senza risposta: perché, con chi e per conto di chi ha operato. Intanto una cosa è certa: non può aver agito da solo come sostiene la Société Générale. Certo nella posizione che ricopriva avrebbe potuto lucrare occasionalmente qualcosa, ma come gabbare le stanze di compensazione …

Leggi tutto »

ATTENTATI DELL’11 SETTEMBRE: IL PARLAMENTO GIAPPONESE PONE DELLE DOMANDE

DI THIERRY MEYSSANRéseau Voltaire I telespettatori giapponesi hanno avuto il privilegio, l’11 gennaio 2008, di assistere in diretta ad una sorprendente audizione al Senato: il presidente di una commissione parlamentare ha riunito il Primo Ministro, i Ministri degli Affari Esteri, delle Finanze e della Difesa per fare loro constatare che, sei anni dopo gli attentati dell’11 settembre, non erano ancora in grado di spiegare i fatti e di confermare che gli attentati erano stati commissionati a partire da una grotta …

Leggi tutto »

DOPO MORTADELLA, IL SALAME ?

DI MAURIZIO BLONDET Effedieffe La battuta non è mia; la devo a Marco Silvestri, nostro lettore e amico da Pechino. Essa colpisce nel segno: tra gli italiani che detestano Prodi, la prospettiva di un governo del Cavaliere-bis non suscita entusiasmi frenetici, anzi. In un simile governo ci ritroveremo Mastella ministro di qualcosa: dunque qui nessun cambiamento, non ci abbiamo guadagnato niente. Riavremo Cuffaro, stavolta al Senato (gliel’ha promesso Casini, come compenso: Cuffaro ha fatto crescere l’UDC in Sicilia al 18%, …

Leggi tutto »

PER QUALCHE DOLLARO IN PIU’

DI CARLO BERTANI Sembra che l’attuale crisi di governo si debba concludere con le inevitabili elezioni anticipate – lo stesso Presidente Napolitano ha affermato che può solo garantire “l’ordinato procedere delle consultazioni”, come a dire che non s’intravedono scenari praticabili – eppure, questo non era l’esito che desiderava chi la crisi l’ha scatenata. Torniamo indietro di qualche settimana, quando la “bomba” Mastella non era ancora esplosa: qual era l’orizzonte politico del centro sinistra? Dopo aver concluso la fase di “macelleria …

Leggi tutto »

FALLUJAH IN TECHNICOLOR

A CURA DI DEDEFENSA.ORG Il 25 Dicembre 2007 il sito Wikileaks.org, branca specializzata nelle “omissioni” della famosa enciclopedia “Wikipedia” [*], mette in rete un rapporto segreto dell’esercito statunitense sulla “prima battaglia di Falluja” di aprile 2004. Il 27 Dicembre su Wikileaks.org e il 28 Dicembre su Antiwar.com viene pubblicato un articolo di Stephen Soldz a questo proposito. L’analisi è eccellente e approfondisce gli aspetti fondamentali del rapporto. (Presentazione di Stephen Soldz: “psicanalista, psicologo, ricercatore per la salute pubblica e membro …

Leggi tutto »

PERCHE’ L’IRAN E’ ANCORA NELLA RETE?

Alcuni indizi dal Project for a New American Century [Progetto per un Nuovo Secolo Americano] DI ELLEN HODGSON BROWN Global Research Nell’ultima escalation di tensione con l’Iran del 5 gennaio cinque navi da pattuglia iraniane hanno circondato 3 navi americane nello stretto di Hormuz, arrivando fino a ben 200 metri . Una voce con un forte accento ha detto quindi in inglese: “Sto venendo da voi, esploderete in un paio di minuti”. Le navi americane erano pronte già a colpire, …

Leggi tutto »

FUGA DAL GHETTO DI GAZA

DI ISRAEL SHAMIR The Truth Seeker Sono usciti, hanno rischiato le loro vite, superato l’esercito, rovesciato i reticolati, scavalcato il filo spinato, spazzato via il confine fra due stati, hanno compiuto infiniti atti eroici, degni di grandi guerrieri, subendo perdite. E una volta passati, sono andati nei negozi a comprare pane per i loro figli. Ciò rende l’idea di quanto sia bugiarda l’immagine dei palestinesi che gli ebrei hanno cercato di radicare nella coscienza del mondo: quella di fanatici, violenti …

Leggi tutto »

LA RELIGIONE OLOCAUSTICA

DI GILAD ATZMON Counterpunch Yeshayahu Leibowitz, il filosofo che era anche un ebreo osservante, disse una volta ad Uri Avneri (figura storica del pacifismo israeliano, ndr): «La religione ebraica è morta due secoli fa. Oggi nulla unisce gli ebrei nel mondo, a parte l’olocausto». Il filosofo Leibowitz , nato in Germania, è stato il primo a vedere che l’olocausto è diventato la religione degli ebrei. L’olocausto è ben più che una narrazione storica, contiene anzi molti elementi di una religione. …

Leggi tutto »

CAPACI, D'AMELIO, FAURO, GEORGOFILI: SONO STRAGI DI STATO?

DI SOLANGE MANFREDIpaolofranceschetti.blogspot.com Premessa La domanda che abbiamo posto nel titolo è lecita e la risposta rischia di essere imbarazzante. Come abbiamo già sottolineato in articoli precedenti (e come continueremo a farlo nei prossimi), nella storia della nostra Repubblica, è emersa (spesso a distanza di decenni) la partecipazione di parti dello Stato in stragi, omicidi, attentati, ecc.. In alcuni casi, proprio perché vi erano coinvolti parti delle Stato, si è giunti a scoprire la verità in ritardo. In molti altri …

Leggi tutto »

L'ITALIA DI OGGI, UN SISTEMA FEUDALE DOMINATO…

DALL’OLIGARCHIA DEI PARTITI DI MASSIMO FINI Il gazzetino Secondo un sondaggio Eurispes solo il 14% degli italiani ha fiducia nei partiti. Il sondaggio ne conferma, peggiorando ulteriormente la posizione dei politici, un altro commissionato a novembre da Confindustria dove i partiti pur godendo della fiducia del 21% della popolazione (ma la ‘piena fiducia’ riguardava solo un risicatissimo 5%) risultavano all’ultimo posto, dopo l’Europa, la Chiesa, la Magistratura, i media, i sindacati e persino le Banche. Sempre dal sondaggio di Confindustria …

Leggi tutto »

LA CASA BIANCA HA RILASCIATO 935 DICHIARAZIONI FALSE IN DUE ANNI

DA NEWS.COM Secondo uno studio di due organizzazioni no profit, il presidente Usa George Bush e altri alti funzionari hanno rilasciato quasi 1000 dichiarazioni false sulla minaccia alla sicurezza nazionale rappresentata dall’Iraq dopo gli attacchi dell’11 settembre. La Associated Press ha riferito che lo studio, pubblicato sul sito Web del Centre for Public Integrity, ha concluso che le dichiarazioni “erano parte di una campagna orchestrata che ha efficacemente galvanizzato l’opinione pubblica e, con ciò, portato la nazione in guerra con …

Leggi tutto »

SIAMO AL BIG ONE*?

DI MIKE WHITNEY Information Clearing House Lunedì i mercati asiatici sono stati dominati dal timore di una recessione statunitense, e il corso delle azioni è precipitato. Gli indici hanno incalzato gli operatori in quella che è diventata la peggiore giornata borsistica dal 2001. Il Bombay Sensitive Index indiano ha perso 1.408 punti (fermandosi a 17.605), lo Shanghai Composite cinese ha ceduto 266 punti, cioè il 5,5% (calando a 23.818), e il Nikkei giapponese è sceso di 535 punti (attestandosi a …

Leggi tutto »

ITALIA SALVATA

DI MIGUEL MARTINEZ Kelebek Un anno e mezzo fa, rischiavo il linciaggio telematico per non essere andato a votare: bisognava salvare l’Italia, mi dicevano. L’Italia si è salvata (senza il mio contributo) ed eccola qui, esattamente uguale a quando era dannata. Se le cose stanno così dopo che un’intera casta dirigente è stata spazzata via con Tangentopoli, dopo che tutto il sistema elettorale è stato ricostruito varie volte, quando nemmeno un partito politico rimane dalla Prima Repubblica, e dopo vari …

Leggi tutto »

PRIGIONIERI DEL MOSTRO

DI PIERLUIGI PAOLETTI Centro Fondi Il debito è stata la molla con la quale si è scelto di far crescere il mondo occidentale. Attraverso la necessità di restituire più di quanto si è ricevuto in prestito le persone, le imprese hanno ricevuto lo stimolo per fare sempre di più, ingegnandosi per mettere a frutto i propri investimenti. Questo artificio, almeno nel dopoguerra, ha messo in moto la ricostruzione ed ha premiato chiunque abbia intrapreso un’attività imprenditoriale, ma anche i lavoratori …

Leggi tutto »

BENEDETTO XVI E LA LAICITA' DEL BENE PUBBLICO

DI MARINO BADIALE Arianna editrice Mentre inizia a calare l’attenzione dei media, con il suo effetto di confusione distraente, può essere utile tentare una riflessione razionale sull’invito rivolto a Benedetto XVI a tenere un discorso all’inaugurazione dell’anno accademico alla Sapienza, e sulla vicenda che ne è seguita, che suppongo nota a tutti. La questione, di per sé, sembrerebbe abbastanza semplice. L’inaugurazione dell’anno accademico non è un pubblico dibattito nel quale si ascoltano diverse opinioni e le si dibatte. E’ un …

Leggi tutto »

FAMILY DAY

DI MARCO TRAVAGLIO L’Unità L’altra sera Bruno Vespa, marito di Augusta lannini che dirige gli Affari di giustizia del ministero per volontà di Mastella, ha organizzato una passerella per Mastella, cioè per il datore di lavoro della sua signora. Il quale lacrimava per le sorti della sua signora agli arresti. Annunciava il ritiro dell’appoggio esterno, anzi del concorso esterno, al governo. E insultava senza contraddittorio giudici, pm e cronisti (assenti) evocando complotti calabro-lucan-campani e sparando le solite corbellerie. La migliore: …

Leggi tutto »

DISORDINE

DI JAMES HOWARD KUNSTLER Clusterfuck Nation Gli eventi si svolgono ora precedendo qualsiasi cosa che le personalità possano fare per controllarli. Il tunnel buio in cui è entrata l’economia statunitense ha cominciato ad assomigliare più a un buco nero la scorsa settimana, risucchiando vite, sorti, e prospettive dietro una facciata Potemkin di ritirata ordinata messa in scena da chiunque sia in posizione di autorità con una storia da raccontare o un interesse da proteggere –– il presidente [ndt. Del Comitato …

Leggi tutto »

MEDICI RICERCATORI BREVETTARONO UNA CURA DELL'AIDS NEL 1990

DI BOYD GRAVES Online Journal Non posso pensare ad un momento più opportuno dell’anniversario del compleanno del Dottor Martin Luther King per proporre questo articolo di Boyd Graves: un Afro-Americano che ha una conoscenza diretta dell’AIDS e che ha sostenuto la sua vita con la sua propria ricerca delle possibili cure. Egli ha inoltre insistentemente contribuito a combattere l’AIDS proponendo le sue scoperte a quelli/e in potere di portare cambiamenti “positivi” nell’atteggiamento verso le cure a casa e nel mondo. …

Leggi tutto »

RAFAH, UNA VITTORIA DEL POPOLO PALESTINESE

DA FORUMPALESTINA Quel maledetto muro è stato rotto Quel maledetto muro è stato rotto. Il popolo palestinese ha dimostrato, ancora una volta, di non essere mai rassegnato nè sconfitto. Nessuno può chiuderlo dentro una gabbia o una prigione. La lotta dei palestinesi merita ancora tutto il sostegno, il rispetto e la fiducia che gli sono dovuti. Link23.01.2008

Leggi tutto »

UNA SITUAZIONE MEFITICA, DI GRANDE PERICOLO

DI GIANFRANCO LA GRASSA Ripensare Marx Che Prodi sia una faccia di tolla, un uomo senza dignità, non l’ho mai messo in dubbio fin da quando è entrato in politica. Si ha a che fare con un tipico “boiardo di Stato” (di quello italiano, non francese o tedesco) e questo spiega già tutto. Le dichiarazioni che ha fatto alla Camera hanno tuttavia dell’incredibile, soprattutto se unite a quelle di altri esponenti di sinistra (del tipo del “poco onorevole” ministro dell’ambiente). …

Leggi tutto »