Home / 2007 / dicembre

Archivi mensili: dicembre 2007

LE BANCHE MONDIALI ASPIRATE NEL BUCO NERO DELLA CRISI FINANZIARIA:

I QUATTRO FATTORI SCATENANTI DEL GRANDE FALLIMENTO BANCARIO FONTE: LEAP/E2020 LEAP/E2020 ritiene ormai che almeno un grande istituto finanziario americano (banca, assicurazione, fondo d’investimento) farà fallimento da qui a febbraio 2008 causando a sua volta la bancarotta di molti altri istituti finanziari e banche in Europa (in particolare nel Regno Unito), in Asia e nei paesi emergenti. Si tratta di un “buco nero” finanziario, secondo l’espressione usata da Tony James (1), presidente della Blackstone, che si è formato a partire …

Leggi tutto »

NON GRAZIATE CONTRADA

DI GIOVANNI PICONE Contrada lavorò per trent’anni a Palermo con i colleghi Cassarà e Giuliano, entrambi morti ammazzati. Fece carriera e da capo della criminalpol divenne numero tre del Sisde. Arrestato la vigilia di natale del 1992, rimarrà sotto custodia cautelare per 31 mesi, non per colpa di un Gip impazzito, ma perché a confermare questa decisione furono tre giudici del tribunale del riesame e dieci di due diverse sezioni della Cassazione. L’indagine, condotta da Ingoia e Morbillo (cognato di …

Leggi tutto »

PERCHE’ IL COUNCIL ON FOREIGN RELATIONS ODIA PUTIN

DI MIKE WHITNEY Counterpunch Domenica scorsa [il 2 dicembre, NdT], il partito di Putin, Russia Unita, ha vinto alla grande le elezioni parlamentari del paese con il 63 per cento dei voti. E’ stata una vittoria poderosa. Russia Unita controlla adesso 306 dei 450 seggi della Duma, una maggioranza schiacciante. Il voto è stato un referendum sulla leadership di Putin, che è stata approvata a valanga. Ora è sicuro che anche se Putin, l’anno prossimo, dovesse dimettersi da presidente, come …

Leggi tutto »

INTRODUZIONE ALLE ARMI EMF E DI CONTROLLO MENTALE

FONTE: RADIATION HEALTH FOUNDATION Tecnologie, sintomi, protezione, link e fonti informative I.Tecnologie tipiche ed ipotizzate di controllo mentale, energie dirette e molestie elettroniche in uso: Le tecnologie di molestie elettroniche in uso sono di tipo differente a seconda che vengano utilizzate dalle bande locali o da organizzazioni internazionali (la criminalità organizzata, le aziende private e le società segrete). Quelle usate dalle organizzazioni internazionali possono comprendere l’uso di tecnologie ad energia diretta quali i laser, raggi di energia a radiofrequenza, l’olografia, …

Leggi tutto »

NEL FRATTEMPO, IN CISGIORDANIA

DI GIDEON LEVY Haaretz Non lasciatevi ingannare dalla quiete: è immaginaria. Mentre tutti gli sguardi sono rivolti a Gaza, si è creata l’impressione, con l’ausilio dei media che chiudono un occhio, che la Cisgiordania sia tranquilla. Visto che qui comandano i “bravi ragazzi”, quelli con cui siamo andati ad Annapolis, quelli che riceveranno il denaro dai Paesi donatori, e la vita è splendida, così sembra. Bene, non è il caso. Anche in Cisgiordania la vita dei Palestinesi è intollerabile, anche …

Leggi tutto »

INTERCETTAZIONI

DI MASSIMO FINI Il gazzettino Cerchiamo di mettere un po’ d’ordine, se ci riesce, nella intricata questione delle intercettazioni telefoniche. Intricata perché coinvolge interessi contrapposti: l’interesse all’efficacia delle indagini, l’interesse alla privacy delle persone coinvolte a qualsiasi titolo in un procedi mento penale, l’interesse dei media a pubblicare le notizie di cui vengono in possesso e dei cittadini a conoscerle. Nel Codice Rocco esisteva il segreto istruttorio. Non solo non potevano essere pubblicati i contenuti degli atti istruttori ma, fatta …

Leggi tutto »

TERRORISMO DELLE AUTORITA’ STATUNITENSI E PAKISTAN

DI ANTONELLA RANDAZZO Dalla fine degli anni Settanta del secolo scorso, le autorità statunitensi decisero di utilizzare il Pakistan per formare un vero e proprio esercito di terroristi, e per preparare la distruzione dell’Afghanistan. A tale scopo crearono l’Isi (servizi segreti pakistani), e organizzarono le madrasse e i campi di addestramento militare. Nel 1979 i servizi segreti statunitensi lavorarono per preparare l’ascesa al potere del dittatore Muhammad Zia-ul-Haq, in seguito alla deposizione del legittimo ministro Zulfikar Ali Bhutto. Zulfikar sarà …

Leggi tutto »

COSA ACCADRA’ ADESSO IN PAKISTAN ?

DI OMER SUBHANI Counterpunch 1. Devo iniziare parlando dell’impressione che mi ha fatto di recente. Era una donna politica corrotta, più interessata alla propria eredità politica che al benessere della sua nazione e del suo popolo. Oggi il Presidente Bush ha detto che la Bhutto era una persona che si batteva contro il terrorismo. Lo aveva fatto, per convenienza, solo dopo l’11/9. Ma a metà degli anni ’90 era apertamente filo-talebana e il governo pakistano era uno dei pochi al …

Leggi tutto »

LA MASSONERIA DEVIATA E’ UN HARLEY DAVIDSON CHE NON MI POSSO PERMETTERE

FONTE: PAOLO FRANCESCHETTI (BLOG) La massoneria deviata è una ragazza sconosciuta di nome Solange che viene dal Nicaragua perché le hanno ucciso il padre, rubato tutto, e l’hanno costretta a scappare dall’Italia le famiglie più potenti d’Italia perché lottava affinché si sapesse la verità. La massoneria sono i miei amici che non vogliono vedere nessun documento, non vogliono ascoltare oltre cinque minuti perché devono uscire a cena fuori, devono parlare di cinema, devono parlare di problemi sentimentali; ma dopo cinque …

Leggi tutto »

IL CIRCOLO ROCKFELLER

DI PAOLO PONTONIERE L’Espresso È il più elitario dei club: ospita solo membri delle 65 più ricche famiglie del mondo. Usano il loro network e il loro potere per imprese umanitarie planetarie. Perché essere buoni è diventato un buonissimo affare Pochi ne hanno sentito parlare. Ed è naturale, perché con una quota d’iscrizione di 25 mila dollari il Global Philanthropists Club (GPC) non è precisamente l’associazione missionaria del Fatebenefratelli. Qui a iscriversi sono i membri delle famiglie più ricche del …

Leggi tutto »

I SOLITI SOSPETTI

DI GIANLUCA FREDA Blogghete! Prima di versare troppe lacrime sulla sua fine, vediamo di ricordare, fuor di retorica, chi era realmente Benazir Bhutto, assassinata a Rawalpindi nella giornata di ieri. La Bhutto era stata accusata di corruzione e malversazione durante i suoi due incarichi come primo ministro del Pakistan, il primo alla fine degli anni ’80, il secondo a metà degli anni ’90. Secondo le accuse, la Bhutto avrebbe incassato oltre 1,5 miliardi di dollari, in buona parte da tangenti …

Leggi tutto »

CAMERIERE? MI SERVA UNA CRISI

DI MIRO RENZAGLIA Di Dini, Prodi, FMI… E altre nefandezze … Come sapete, uno dei temi di sensibilizzazione su cui batte con insistenza questa pagina elettronica è quello della sovranità limitata dell’Italia. Dall’amarcord di Sigonella al caso Parlanti, non abbiamo praticamente mai smesso di porre in rilievo come la nostra sovranità politica, economica e sociale siano in effetti viziate da un deficit incolmabile dalle macchiette che fanno teatrino in Parlamento o a Palazzo Chigi e, tanto meno, da quelle che …

Leggi tutto »

DIECI RAGIONI PER NON ESSERE UN BAMBINO IN IRAQ

DI JAGS Remarking on the Unremarkable Politics of Today Immaginatevi di crescere in Iraq, ossia nel Paese che gode del titolo di conflitto più conosciuto al mondo, con la sua molto meno conosciuta emergenza umanitaria. 1. La continua violenza in Iraq costringe a sfollare 25.000 bambini al mese poichè le loro famiglie sono costrette a cercare rifugio in altre parti del paese o fuori dai confini. 2. Circa 75.000 bambini alla fine di quest’anno vivevano in rifugi o campi temporanei. …

Leggi tutto »

LA DIGNITA’ NEGATA NEI TERRITORI PALESTINESI OCCUPATI

Rapporto del Comitato Internazionale della Croce Rossa OCCUPATI “Essere palestinesi vuol dire scontrarsi con i limiti che ci impongono in ogni momento della vita. Ci ostacolano in tutti gli ambiti: perdiamo il lavoro, non possiamo viaggiare liberamente, siamo separati dalle nostre famiglie. Essere palestinese vuol dire essere privato di molte cose che per gli altri sono assolutamente normali” Mohammed, Gerusalemme Nell’insieme dei territori palestinesi occupati, sia nella striscia di Gaza che in Cisgiordania, i palestinesi lottano ogni giorno semplicemente per …

Leggi tutto »

PADOA-SCHIOPPA E DRAGHI: DARE A MAMMONA CIO' CHE E' DI CESARE

DI LINO ROSSI La Voce d’Italia Ovvero: predicare male e razzolare malissimo Rimini, 20 dic. – Il Ministro Tommaso Padoa-Schioppa qualche anno fa ha scritto un libello dal titolo “Il governo dell’economia”.A pag. 81, nel capitolo “La moneta”, recita: “Le banche centrali sono, per la moneta, il moderno principe. La storia della loro collocazione istituzionale è la traccia lasciata dal dibattito intorno ai principi dell’ordinamento monetario. E’ quasi ininterrotto dall’avvento della moneta fiduciaria, il prevalere della preoccupazione che la creazione …

Leggi tutto »

UNA SOLA VOCALE

DI CARLO BERTANI Qualcuno afferma che non si dovrebbe scrivere nei giorni delle feste comandate, tanto meno a Natale, ma è pomeriggio, ho pranzato abbondantemente ed ho un bel peso sullo stomaco. Il cibo ingurgitato? No, ho ancora “sullo stomaco” l’articolo che il Times ha dedicato all’Italia pochi giorno or sono. A dire il vero, non ho sullo stomaco l’articolo in sé, ma la risposta che lei ha dato – presidente Prodi – a quelle righe. Alcune frasi – riportate …

Leggi tutto »

IL MITO DELLA LIBERTA' DI PAROLA

DI STEVEN BEST Cyrano’s Journal’s Thomas Paine’s Corner / Saya [NdR: il 18 maggio la Commissione per l’Ambiente ed i Lavori Pubblici del Senato si è riunita per discutere le azioni compiute dall’Animal Liberation Front [Fronte di Liberazione Animale, ndt] e dall’Earth Liberation Front [Fronte di Liberazione della Terra, ndt]. Il dott. Steven Best si trovava in quel momento fuori dal paese ed era impossibilitato a testimoniare. Dopo l’avvio del dibattimento, il prof. Best è stato rimosso dalla carica di …

Leggi tutto »

NATALE, INGERIRE PER FAVORE

DI ANDREA BAJANI Nazione indiana Per fortuna gli italiani hanno ricominciato a consumare. C’è stato un momento in cui si è temuta concretamente l’estinzione dei consumatori, ma per fortuna l’allarme è finito. Uomini e donne, relegati al loro pallore di cittadini a ridotta funzionalità, per giornate intere si sono affaccendati con lo sguardo vacuo di fronte agli scaffali vuoti dei supermercati. I tir ingombravano le autostrade, occludevano le aeree di sosta, bloccavano le vie di scorrimento come meteoriti precipitati sulla …

Leggi tutto »

MARX AVEVA RAGIONE: LA SEGRETEZZA SI POGGIA SULLA STUPIDITA’ UMANA

DI GAITHER STEWART Online Journal La miriade di organizzazioni dell’unione europea a Bruxelles e Strasburgo sono diventate caverne di segretezza. L’impalpabile governo europeo è, di fatto, una non eletta “commissione” che, in segreto, prende decisioni che coinvolgono 450 milioni di europei. Il 13 dicembre i leader delle 27 nazioni hanno firmato il trattato di Lisbona designato a sostituire la costituzione europea che i cittadini di Francia e Olanda hanno fortemente respinto l’anno scorso. Paradossalmente il trattato di Lisbona promette di …

Leggi tutto »

SFOLTIRE IL GREGGE

DI SHEILA SAMPLES Online Journal “Qualunque cosa tu possa immaginare è reale” —Pablo Picasso Nel 1974, un anno dopo avere orchestrato bombardamenti terroristici di massa in Cambogia, e dopo aver vinto il premio Nobel per la pace, il segretario di Stato Henry Kissinger e il suo Consiglio per la Sicurezza Nazionale terminarono il “National Security Study Memo 200: Implications of Worldwide Population Growth for U.S. Security and Overseas Interests” [“memorandum 200, studio per la sicurezza nazionale: implicazioni della crescita della …

Leggi tutto »

MILITARI ITALIANI IN IRAQ, ANCORA

A CURA DI UMANITA’ NOVA La notizia era cominciata a girare, seppure sottovoce, su alcuni giornali nello scorso luglio, eppure a tutt’oggi nel sito web del ministero della Difesa, non ve ne è ancora una seria conferma. Da tale sito, è pur vero, si apprende che tra le operazioni all’estero in corso vi è quella in Iraq “con il Deputy Commander della NTM-I, il generale di divisione Alessandro Pompegnani, e un team impiegato prevalentemente nell’ambito del Joint Staff College, ove …

Leggi tutto »

RON PAUL E' IN PERICOLO DI VITA ?

DI ANDREA CARANCINI Civium Libertas Ho letto sul sito di Blondet (link ) le penultime notizie su Ron Paul, il candidato repubblicano alle presidenziali USA che sta suscitando un inedito entusiasmo, non solo in America. Dico le penultime perchè quelle riferite da Blondet risalgono al 19-2o Dicembre (si tratta del tentativo di squalificare Paul facendolo passare da neonazista). Le notizie delle ultime ore sono più inquietanti: parlano di possibile pericolo di morte. Leggiamo infatti sul sito Global Research – notizia …

Leggi tutto »

LA NSA HA UN DATABASE DI TUTTE LE TELEFONATE USA

DI ROBERT LONGLEY usgovinfo.about.com La NSA, in base a quanto affermato in un articolo di USA Today, sta cercando di costruire un database con ogni telefonata mai fatta all’interno degli Stati Uniti, dalla frase “Mr. Watson – venga qui—la voglio vedere” pronunciata da Alexander Graham Bell, all’ordine per una pizza che avete appena fatto. Citando persone i cui nomi sono segreti, il quotidiano afferma che la National Security Agency, che lavoro nel campo della segretezza, è andata segretamente accumulando “i …

Leggi tutto »

IL CENTRODESTRA ED IL NUCLEARE

DI LINO ROSSI La Voce d’Italia Dalla padella alla brace. Abbiamo visto che nel centrosinistra ci sono personaggi assai discutibili; nel centrodestra, se possibile, riescono a superarli. In peggio... Rimini, 23 dic. – È nata una nuova sintonia fra Fini e Casini caratterizzata dalla risoluzione definitiva del problema energetico (1).Facciamo finta che la fissione nucleare sia economicamente vantaggiosa (2).Facciamo finta che il nostro paese sia ricchissimo di uranio e che comunque nel tempo il suo costo si mantenga competitivo.Facciamo finta …

Leggi tutto »

TENSIONE NEL PACIFICO: LA CINA BLOCCA UNA PORTAEREI AMERICANA

DI JOHN CHANWorld Socialist Web Site Una lite diplomatica tra gli Stati Uniti e la Cina sull’ormeggio di navi da guerra americane nel porto di Hong Kong testimonia delle crescenti tensioni tra i due paesi. Le Tensioni sono diventate di dominio pubblico quando la Cina ha annullato la sua decisione di autorizzare la portaerei USA Kitty Hawk ed altre navi d’appoggio, a gettare l’ancora a Hong Kong il giorno 21 novembre per la Festa del Ringraziamento. Centinaia di parenti ed …

Leggi tutto »

GLI STATI UNITI SI PENTONO DELLA GLOBALIZZAZIONE?

DI ALFREDO JALIFE RAHME La Jornada Nel The Financial Times (29/11/07), principale portavoce della globalizzazione finanziaria, Philip Stephens reclama una “risposta globale per il cambiamento dell’ordine mondiale” e commenta che la “storia vera per l’anno prossimo saranno i cambiamenti tettonici sotto il letto del mare” della globalizzazione. Indipendentemente dai suoi punti di vista molto trasversali, Stephens non è un semplice principiante, e tanto meno una rozza caricatura tropicale della globalizzazione finanziaria: è editore associato del The Financial Times, laureato in …

Leggi tutto »

RICORDANDO PINELLI

DI GIANFRANCO LA GRASSA Ripensare Marx Il 15 dicembre 1969 l’anarchico Giuseppe Pinelli cadde dalla finestra della Questura di Milano e morì circa due ore dopo. Ricordandolo, anche a nome e per conto dell’intero blog, non è mia intenzione rinfocolare le polemiche e i sospetti – giustificate le une e gli altri – di quegli anni ormai lontani. Richiamo alla memoria solo pochi fatti, non soggetti ad ipotesi ed illazioni, che credo ormai incisi nella memoria di coloro che non …

Leggi tutto »

IL CASO DI ILARIA ALPI E IL MOBY PRINCE: UNA CURIOSA COINCIDENZA

DI SOLANGE MANFREDI paolofranceschetti.blogspot Pubblicato l’articolo sul Moby Prince in molti mi hanno scritto chiedendo chiarimenti circa l’accenno fatto, all’interno dell’articolo, ad Ilaria Alpi. Ecco dunque la risposta. L’accenno è stato fatto perché queste morti (quelle del Moby Prince e di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin) hanno molto in comune: Il traffico internazionale di armi e la flotta di pescherecci Shifco. Il 20 marzo 1994 a Mogadiscio vengono uccisi la giornalista Ilaria Alpi e il suo operatore Miran Hrovatin. Ad …

Leggi tutto »

LE VERITA' NASCOSTE

DI GIANLUCA FREDA Blogghete! L’attacco della resistenza irachena alla base americana di Camp Falcon La sera del 10 ottobre del 2006, gruppi armati della resistenza irakena colpivano la base americana di Camp Falcon, la più grande base americana in Iraq, 13 chilometri a sud della Zona Verde di Baghdad. La base venne rasa completamente al suolo, con un’immensa esplosione di cui avevo a suo tempo presentato il filmato (lo ripropongo qui sotto). Al momento dell’attacco, nella base si trovavano circa …

Leggi tutto »

IL COLLASSO DEL MODERNO SISTEMA BANCARIO E'ALLE PORTE

DI PIERALDO FRATTINI demetrainvestimenti.com Le banche non hanno le riserve per coprire le perdite accumulate dai loro assett e la Fed non può salvarle. I mercati azionari sono scesi bruscamente la scorsa settimana in seguito a notizie poco incoraggianti relativi al rialzo del tasso di inflazione che potrebbe limitare un abbassamento ulteriore dei tassi di interesse; siamo ora molto vicini all’accensione della spia che segnala l’inizio di un mercato orso, ossia di discese protratte delle borse. Il settore finanziario è …

Leggi tutto »