Home / 2007 / marzo

Archivi mensili: marzo 2007

TI DEFINISCI UN PROGRESSISTA – MA ANCORA MANGI CARNE ?

DI KATHY FRESTON Alternet Nutrirsi seguendo un’alimentazione basata sui cibi vegetali è un modo facile ed economico per porre fine alla crudeltà verso gli animali e per ripulire l’ambiente. Come mai, allora, ci sono ancora così tanti progressisti che si aggrappano ai loro chicken nuggets? La relazione pubblicata questa settimana dai più famosi scienziati in materia di clima non lascia dubbi: il problema del riscaldamento globale è in forte crescita ed è principalmente causato dall’uomo. La relazione dell’ONU pubblicata poco …

Leggi tutto »

LO SCIALBO 300 : AVVENTURISMO ARTISTICO O TERRORISMO CULTURALE?

DI SHIRZAD AZAD Online Journal L’Occidente ha una lunga storia nell’indicare altre nazioni come arretrate e sé stesso come grande civiltà e modello di progresso. In quanto leader e massimi rappresentanti della civiltà occidentale, gli Stati Uniti hanno entusiasticamente proseguito questa tradizione attraverso la sua mafia sforna-film, Hollywood, e, dopo avere colpito molte altre nazioni, compresi Africani, Indiani, Cinesi e Giapponesi, di recente hanno rivolto la loro attenzione agli Iraniani. È un fatto evidente che la storia è sempre scritta …

Leggi tutto »

INTELLIGENCE RUSSA RILEVA MOVIMENTI DI TRUPPE USA AI CONFINI CON L’IRAN

A CURA DI RIA NOVOSTI MOSCA – A quanto ha affermato martedì una fonte di alto livello della sicurezza, i servizi segreti militari russi riportano una gran quantità di attività delle forze armate Usa vicino ai confini dell’Iran. “Gli ultimi dati dell’intelligence militare indicano un incremento dei preparativi dell’esercito Usa per operazioni sia aeree che via terra contro l’Iran”, ha affermato l’ufficiale, aggiungendo che il Pentagono non ha probabilmente ancora preso una decisione finale su quando verrà lanciato l’attacco. Egli …

Leggi tutto »

LA COMPLICITA’ DELL’ONU NEI CRIMINI DI GUERRA

DI SILVIA CATTORI Reseau Voltaire Intervista al Conte Hans-Christof von Sponeck Per Hans Christof von Sponeck, ex assistente segretario generale dell’ONU, le Nazioni Unite, lungi dal difendere il rispetto per il diritto internazionale ed il rafforzamento della pace, sono esse stesse diventate un fattore di ingiustizia. Così, le sanzioni imposte all’Iraq di Saddam Hussein provocarono un disastro umanitario, mentre trattati come il trattato di non proliferazione nucleare sono utilizzati per assicurare il dominio di alcune potenze e per minacciarne altre. …

Leggi tutto »

PEAK OIL AND GAS: DANNAZIONE O OPPORTUNITA’ ?

DI PIERLUIGI PAOLETTI CentroFondi.it Il cambiamento in sé non è doloroso, lo è la resistenza ad esso Che ci piaccia o no, se non oggi domani, ci dovremo confrontare con quello che nessuno, a parte qualche sporadica eccezione, sembra affrontare con la dovuta serietà: sta per finire l’era dei combustibili fossili. Lo avevamo già affrontato nel report di due settimane fa e ce lo ha ribadito anche Debora Billi nel suo blog. Il petrolio ed il gas hanno raggiunto il …

Leggi tutto »

PEDINE INGLESI NEL GIOCO IRANIANO

DI PEPE ESCOBAR Asia Times I 15 marinai e marines britannici che stavano pattugliando lo Shatt-al-Arab–o l’ Arvand Roud, come è conosciuto in Iran–non stavano propriamente imitando Rod Stewart (“sto navigando/acque tempestose/per stare con te/per essere libero”). Portavano delle armi cariche. Essi avrebbero certamente sparato contro contrabbandieri iracheni-o, meglio ancora, la resistenza irachena, sunnita o sciita. Ma improvvisamente gli inglesi sono stati affrontati non da navi irachene ma da vedette iraniane. Chi vi scrive è stato nello Shatt-al-Arab. È un …

Leggi tutto »

BUSH PREPARA LA LEGGE MARZIALE

A CURA DI GLOBAL RESEARCH L’ Atto di Autorizzazione alla Difesa Nazionale del 2007 rovescia il “Posse Comitatus Act” “Paradossalmente, per preservare la libertà potrebbe essere richiesto il governo di un singolo leader– un dittatore–disposto ad usare quelle temute ‘misure straordinarie’ che pochi sanno come, o sono disposti a usare”. Michael Ledeen, consigliere della Casa Bianca e membro dello American Enterprise Institute, “Machiavelli on Modern Leadership: Why Machiavelli’s Iron Rules Are As Timely and Important Today As Five Centuries Ago” …

Leggi tutto »

LA PLUTOCRAZIA AMERICANA E LA GUERRA CONTRO I LAVORATORI

DI CHARLES SULLLIVAN Dissident Voice In America durante la massima diffusione della schiavitù, i proprietari delle piantagioni non permettevano ai loro schiavi di istruirsi perché ciò sarebbe stato considerato una pericolosa minaccia allo status quo. La conoscenza è potere nelle mani di un popolo oppresso. La classe dirigente ha sempre sfruttato a proprio favore l’ignoranza delle masse, consapevole che cittadini ignoranti sono facilmente ingannabili e controllabili, pronti ad obbedire agli ordini di governanti plutocratici. E’ per questo motivo che le …

Leggi tutto »

MA CHE RIFORMA D’EGITTO!

DI CARLO BERTANI “Cantami, di questo tempo, l’astio e il malcontento di chi è sottovento…” Fabrizio de André – Ottocento E’ stupefacente come i media di regime presentano la politica internazionale: nemmeno Vanna Marchi riuscirebbe a far meglio! Sono degli stupendi venditori di fumo: ammettiamolo, sono bravi. In Egitto stanno compiendo una vasta riforma costituzionale che condurrà quel paese, finalmente, sul comodo viale della democrazia! Come, non lo sapevate? Tutti lo affermavano a chiare lettere! La storia parte da lontano: …

Leggi tutto »

UN ESERCITO DI VILI E ASSASSINI E L'INFORMAZIONE A SENSO UNICO

DI VICHI Palestina Libera! Una vera e propria leggenda racconta che Tsahal, l’esercito israeliano, sia in assoluto l’esercito più “morale” che esista al mondo, come ha di recente sostenuto, ancora una volta, il premier Olmert. Che si tratti di una delle tante, colossali menzogne spacciate da Israele è facilmente dimostrabile prendendo spunto dai fatti della cronaca quotidiana palestinese, così come da quelli del recente passato. Tra i tanti, abbiamo scelto tre casi particolarmente indicativi non solo della “moralità” dei soldati …

Leggi tutto »

L’IRAN NEL MIRINO: IL CASO DEL GENERALE IRANIANO SCOMPARSO

DI PETER SYMONDS Global Research Pochissimi dettagli apparsi sui media riguardanti la recente scomparsa del Generale iraniano, Ali Reza Asgari, inclusa la sua età; possono essere presi per certi. Tuttavia per quel che riguarda la diserzione o il rapimento di Asgari, ex vice ministro della difesa, probabilmente interrogato o torturato al fine di strappare i segreti della difesa iraniana, ogni indizio punta al coinvolgimento dell’intelligence statunitense, israeliana e/o di qualche altro paese occidentale. Tra le crescenti speculazioni sul caso, un …

Leggi tutto »

LE ISOLE CAYMAN DI LONDRA, IMPERO DEGLI HEDGE FUNDS

DI RICHARD FREEMAN Global Research Il 27 Febbraio gli hedge funds [particolari fondi di investimento, vedi nota a fine articolo oppure questo link N.d.r.] mondiali, per mezzo della loro manipolazione e dei loro calcoli errati sul carry-trade dello yen [“operazioni finanziarie in cui banche e fondi prendono in prestito denaro offerto a basso tasso d’interesse, come lo yen o l’euro, per investirlo in titoli ad alto rendimento ed alto rischio, come i bonds dei “mercati emergenti”, le obbligazioni spazzatura delle …

Leggi tutto »

GIOCANDO A MONOPOLI CON I SOLDI DEGLI IRACHENI

DI LORETTA NAPOLEONI AntiWar.com Il maggior trasferimento di denaro contante della storia avvenne dal maggio 2003 al giugno 2004, quando la Federal Reserve [la banca centrale statunitense, NdT] di New York spedì 12 miliardi di dollari su conti di varia denominazione verso l’Iraq lacerato dalla guerra. Nel corso di un anno, una flotta di C-130 trasportarono da New York a Baghdad 484 pancali, per un peso complessivo di 363 tonnellate, conteneti 281 milioni di banconote. Questa non è la pubblicità …

Leggi tutto »

FENOMENOLOGIA ITALIANA

Pensierini escatologici nel paese di Arlecchino DI FULVIO GRIMALDI Mondocane fuorilinea Le quattro ruote dell’italico carro – o, a essere tonitruanti, i nostri quattro cavalieri dell’Apocalisse – sono la nonviolenza (separata, col trattino, senza, a seconda di come gli gira ), l’antisemitismo, il terrorismo più o meno islamico (ma vale anche per gente come i No-Tav) e il Vaticano. La carrozza della nostra società neo-protoindustriale (siamo tornati ai tempi di Dickens) e neofeudale (vedi la classe politica e le sue …

Leggi tutto »

UFFICIALE ISRAELIANO VENDE ARMI AI TERRORISTI IN IRAQ

A CURA DI PRESS TV Ma’ariv Daily riferisce che un ufficiale israeliano in pensione vende armi a gruppi terroristici in Iraq L’ ennesima evidenza che la “guerra civile” in Iraq viene artificialmente scatenata e finanziata dalle forze di occupazione per screditare la legittima resistenza del popolo iracheno e giustificare in Occidente la permanenza dei ‘pacificatori’. N.d.R. In base a quanto riportato da Ma’ariv, Shmoel Avivi, un ufficiale israeliano in pensione, ha fondato due anni fa una società in Iraq che …

Leggi tutto »

DOPO IL SANGUE DI SADDAM

DI GABRIELE ADINOLFI Noreporter Crisi dei marines britannici rapiti: Iran, Usa, Israele: tra confluenze geostrategiche e contraddizioni belliche Cosa accade in Iran? Perché gli iraniani hanno catturato quindici marinai britannici e si rifiutano di scarcerarli rischiando così un pericoloso braccio di ferro con l’Occidente? Che c’è di vero nell’ipotesi di una guerra americana all’Iran che, secondo i calcoli di Blondet dovrebbe iniziare il prossimo Venerdì Santo, 6 aprile? Perchè gli americani si sono messi da un mese in qua ad …

Leggi tutto »

L’ANNO PIU’ RICCO DELLA STORIA

DI TULA CONNELL Tom Paine Secondo Forbes, questo è l’anno più ricco nella storia dell’umanità… per gente già incredibilmente ricca. Ma per quanto riguarda gli altri? I miliardari hanno tutto. Allora, che c’è di nuovo? Di nuovo c’è che ce ne sono molti di più e che sono molto più ricchi. Il numero di miliardari al mondo è cresciuto del 19 per cento dall’anno scorso, fino a 946, con una ricchezza totale in aumento del 35 per cento, che significa …

Leggi tutto »

TERRORIZZATI DALLA ‘GUERRA AL TERRORISMO’

DI ZBIGNIEW BRZEZINSKI Washington Post Com’è che un mantra di tre parole ha compromesso l’America La “guerra al terrorismo” ha creato una cultura della paura in America. L’elevazione di queste tre parole, da parte dell’amministrazione Bush, a un mantra nazionale, a partire dagli orribili eventi dell’11/9 ha avuto un impatto dannoso sulla democrazia americana, sulla psiche americana e sulla reputazione degli USA nel mondo. L’uso di questa frase ha di fatto minato la nostra capacità di confrontarci efficacemente con le …

Leggi tutto »

BUSH E BLAIR ALLA SBARRA?

DI GETHIN CHAMBERLAIN The Age Tony Blair potrebbe dover affrontare la prospettiva di un’indagine della International Criminal Court [tribunale penale internazionale n.d.t.] per presunti crimini di guerra della coalizione in Iraq. Il capo procuratore del tribunale ha dichiarato lo scorso weekend che è disposto a lanciare un’inchiesta e ritiene possibile uno scenario in cui il primo ministro britannico e il presidente Usa George Bush possano un giorno fronteggiare delle accuse a L’Aia. Luis Moreno-Ocampo ha chiesto ai paesi arabi, in …

Leggi tutto »

L'IMPERIALISMO STATUNITENSE ED IL SUO DOMINIO SULL'ASIA

DEL PROF. PAO-YU CHING Asia Pacific Research Network (APRN) & Global Research Chi dominerà tra breve l’Asia? A lungo termine, la risposta è chiara ed indiscutibile – gli abitanti dell’Asia domineranno l’Asia. Tuttavia, nell’immediato futuro, prima che la verità diventi realtà, bisogna esaminare ed analizzare attentamente l’attuale situazione economica, politica e militare in Asia, allo scopo di progettare la nostra strategia. Per comprendere con chiarezza la situazione attuale, bisogna innanzitutto fugare alcuni miti; questo costituirà la prima parte del mio …

Leggi tutto »

UN ALTRO BLUES PER I VOSTRI VERDONI

DI JERRY MAZZA Online Journal Secondo l’ International Herald Tribune del 9 marzo “la maggior parte delle riserve [di valuta estera] che la Cina attualmente accumula sono conservativamente investite in buoni del Tesoro USA ed altre obbligazioni governative, le quali, pur non procurando un gran ritorno alla Cina, aiutano a mantenere i tassi di interesse bassi sia in USA che in altri paesi.” Si rilevava, “Ma l’agenzia di investimento in via di costituzione permetterà alla Cina di diversificare il cambio …

Leggi tutto »

I MEDIA FOMENTANO LA “GUERRA DIPLOMATICA” SUGLI INGLESI “RAPITI”

DI KURT NIMMO Another Day in the Empire Chiamatelo pure déjà vu in stile libanese. “L’Iran rapisce marines con le armi spianate” dichiara il Belfast Telegraph come se i Royal Marines catturati sul lato iraniano del canale dello Shatt al-Arab fossero stati presi durante una passeggiata pomeridiana a Seaforth. Terri Judd a bordo della HMS Cornwall nel Golfo Persico ci dice che i marines sono stati “ sopraffatti e portati in acque territoriali iraniane”, proprio come Hezbollah aveva attaccato Israele …

Leggi tutto »

TREMORI NEL FMI E NELLA BANCA MONDIALE

DI HEDELBERTO LOPEZ BLANCH Rebelion Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) e la Banca Mondiale (BM) sono in agitazione perché in America Latina si sta formando un’entità finanziaria in grado di aumentare le problematiche di cui già soffrono queste due organizzazioni mondiali. Alla fine di febbraio, durante una visita del presidente argentino Nestor Kirchner a Caracas, il suo omologo venezuelano, Hugo Chávez, ha annunciato che i due governi si sono dati un termine di 120 giorni per la costruzione del Banco …

Leggi tutto »

UN ASPETTO INQUIETANTE

DI CARLO BERTANI “Beh, la vita è stata piacevole e l’ho amata; sissignore, io la amavo. Certe volte penso che, se sapessimo tutto, saremmo più felici poi di andarcene.” Robert Louis Stevenson, Lo strano caso del dottor Jekill e mister Hyde. Il mio ultimo libro – Ladri di organi – è uscito da più di un anno e non ha avuto un gran successo: me lo aspettavo, ne ero quasi certo. Con la pesante (dis)informazione di regime sull’argomento, non c’era …

Leggi tutto »

ROMERO DE AMERICA, SANTO DEL POPOLO

DI LAMEDUCK (BLOG) Il 24 marzo 1980, mentre sta dicendo messa e celebrando l’Eucaristia, monsignor Oscar Arnulfo Romero, l’arcivescovo di El Salvador divenuto il difensore dei diritti dei campesinos, viene ucciso da un colpo di fucile sparato da un uomo appartenente ad uno squadrone della morte agli ordini del maggiore Roberto d’Aubuisson, leader del partito di estrema destra ARENA. Il percorso che conduce Romero al martirio è quello proprio dei santi, che in principio non immaginano nemmeno di poterlo diventare …

Leggi tutto »

LE LOCUSTE

DI FELICITY ARBUTHNOT Global Research Lo sterminio della civiltà in Mesopotamia “Dal nostro sonno vecchio di migliaia di anni, Dalla nostra intricata storia, Giunge un sole senza rituale, Sulla nazione scolpita nelle nostre vite come la tomba, Sulla nazione narcotizzata e assassinata, E uccide lo sceicco della sabbia e le locuste” Adonis (Ali Ahmed Said), “Victims of a Map” (Vittime di una mappa), Saqi Books. Gli sciami di locuste sono il terrore dei Paesi caldi, oltre che, naturalmente, la piaga …

Leggi tutto »

FALKLANDS: GUERRA E FALSITA’

DI JOHN NEWSINGER Socialist worker Sono trascorsi 25 anni da che la Thatcher diede inizio alla guerra delle Falklands per salvarsi la carriera. John Newsinger analizza cosa abbia significato per l’imperialismo britannico. Il 19 marzo 1982, la giunta militare argentina assunse il controllo delle isole Falkland – altrimenti note come Malvine – facendo sprofondare il governo inglese tory [conservatore] nella crisi. Il governo aveva stupidamente precipitato gli eventi diminuendo progressivamente l’impegno militare britannico (già irrisorio) nell’Atlantico del sud, ed ora …

Leggi tutto »

SULL’ELITE

DI JARED DIAMOND Tratto da: Jared Diamond – “Armi, acciaio, malattie” (Einaudi 1998 e 2000), cap. XIV: dall’uguaglianza alla cleptocrazia Cosa deve fare un’élite per avere il consenso popolare e nello stesso tempo mantenere il suo stile di vita? Nei secoli, le soluzioni preferite sono state quattro: 1) Disarmare le masse e trasformare l’esercito in una casta elitaria. Questo è molto più facile oggi, perché si può avere il monopolio delle armi tecnologiche prodotte in modo industriale; in passato, chiunque …

Leggi tutto »

LA GUERRA LIBERALE ALLA DEMOCRAZIA

DI JOHN PILGER New Statesman “Hugo Chávez esprime il tipo di democrazia genuina ed esuberante da tempo abbandonata dalla Gran Bretagna” Nel nuovo libro di Andrew Cockburn, “Rumsfeld”, il divario fra il potere dilagante e le sue lontane vittime si chiude. Donald Rumsfeld, Segretario alla Difesa statunitense fino allo scorso anno e uno degli artefici del bagno di sangue in Iraq, è descritto come uno che, dal suo ufficio al Pentagono, dirigeva personalmente la tortura di esseri umani, usando “fobie …

Leggi tutto »

LA PROPAGANDA E LA POLITICA DELLA PERCEZIONE

DI MICHAEL CARMICHAEL Global Research & Planetary Movement La propaganda di guerra glorifica l’indottrinamento militare come la più alta forma di patriottismo mentre allo stesso tempo demonizza i nemici dello Stato. Adolf Hitler comprese il potere della propaganda per plasmare e modellare l’opinione pubblica. Hitler scrisse un saggio molto ben informato sui poteri della propaganda nella sua autobiografia politica, il Mein Kampf. I governi moderni impiegano la propaganda per incitare le richieste pubbliche di guerra in modo da portare avanti …

Leggi tutto »