Home / 2006 / novembre

Archivi mensili: novembre 2006

EX DISSIDENTE SOVIETICO: “LA UE STA DIVENTANDO UNO STATO DI POLIZIA”

DI PAUL BELIEN Brussels Journal Vladimir Bukovsky, un ex dissidente sovietico di 63 anni, teme che Unione Europea stia trasformandosi in un’altra Unione Sovietica. In un discorso tenuto a Bruxelles la scorsa settimana Bukovsky ha definito l’UE un “mostro” che deve essere abbattuto al più presto, prima che si trasformi in un vero e proprio stato totalitario. Bukovsky ha fatto visita al Parlamento Europeo quest’ultimo giovedì, a seguito dell’invito del Fidesz, il maggior partito di opposizione ungherese. Il Fidesz, componente …

Leggi tutto »

LE DONNE SOLDATO ISRAELIANE

DI CHRISTIANE PASSEVANT e LARRY PORTIS Counterpunch Nuovi film sulle conseguenze sociali dell’occupazione militare Il movimento dei cosiddetti “refusnik” è una delle poche cose incoraggianti a venir fuori dal conflitto tra Israele e Palestina. Visto il supporto incondizionato dei governi occidentali ad uno stato ebreo fondamentalista, in primis i miliardi di dollari di finanziamenti da parte degli Stati Uniti, che vengono usati nel progetto sionista votato alla pulizia etnica della Palestina occupata, il crescente rifiuto di molti israeliani di far …

Leggi tutto »

IL PROGETTO PER UN “NUOVO MEDIO ORIENTE”

DI MAHDI DARIUS NAZEMROAYA Global Research “Il dominio è vecchio quanto la storia dell’umanità…” -Zbigniew Brzezinski, ex Consigliere alla Sicurezza Nazionale Statunitense L’espressione “Nuovo Medio Oriente” fu introdotta al mondo nel Giugno 2006 a Tel Aviv dal Segretario di Stato Statunitense Condoleezza Rice (i media occidentali le hanno attribuito la paternità) in sostituzione del più vecchio e grandioso concetto di “Grande Medio Oriente.” Questo cambiamento è coinciso con l’inaugurazione del terminale petrolifero di Baku-Tbilisi-Ceyhan (BTC) nel Mediterraneo Orientale. L’espressione e …

Leggi tutto »

NON BASTA ESSERE VEGETARIANI

DI CHRISTINA WATERS Alternet Nel 1973, quando il filosofo morale Peter Singer ebbe finito con noi, ai carnivori occasionali non rimasero molti argomenti per cui agitarsi. Fu quando Animal Liberation – il suo attacco intransigente alla sofferenza inflitta alle altre specie – raggiunse milioni di lettori che questi iniziarono a scambiare le loro bistecche con il tofu. Ma ora, anche l’elevato grado morale dello stile di vita di un vegetariano non è più abbastanza. Il nuovo libro di Singer, The …

Leggi tutto »

EVA GOLINGER: IL VENEZUELA DIMOSTRA CHE ‘IL POPOLO PUO’ PRENDERE IL POTERE E FARE GRANDI COSE'

DI JIM MCILROY e CORAL WINTER Green Left Weekly Eva Golinger è una avvocatessa venezuelano-statunitense ed autrice di The Chavez Code, che ha rivelato il coinvolgimento del governo Usa nel golpe del 2002, che per breve tempo rovesciò Hugo Chavez, il presidente di sinistra del Venezuela, prima che venisse riportato al potere da una rivolta popolare. Ha parlato con Green Left Weekly alla fine di ottobre. L’ultimo libro della Golinger è Bush vs Chavez: Washington’s War on Venezuela (La prima …

Leggi tutto »

LA PORTA CHE NON C’E’

DI CARLO BERTANI “Quanto felice sia ciascun sel vede, chi nasce sciocco ed ogni cosa crede!” Nicolò Machiavelli – Mandragola Oggi, 27 novembre 2006, sembrerebbe un giorno come tanti altri: il sole si è alzato intorno alle 7.30 ed è andato a coricarsi verso le 16.30. Usually. Legioni di autoveicoli hanno assaltato le autostrade e moltitudini d’allievi hanno atteso la campanella: è lunedì, e migliaia di bovini sono stati abbattuti nei macelli. Un giorno come un altro nell’autostrada dell’umanità. Apparentemente. …

Leggi tutto »

ELIE WIESEL, PRESIDENTE D’ISRAELE ?

DI DANIEL MC GOWAN Counterpunch Difensore dello stato ebraico; nega l’oppressione palestinese Il primo ministro israeliano Ehud Olmert ha suggerito di rimpiazzare il presidente di Israele Moshe Katzav con Elie Wiesel. Le dimissioni forzate di Katzav vengono chieste a causa delle accuse di violenza sessuale che gli sono state imputate. Le qualifiche di Wiesel per tale incarico sono impeccabili. E’ l’icona di quello che Norman Finkelstein ha definito “l’industria dell’Olocausto” e per questa ragione è servito da specchietto per le …

Leggi tutto »

MANDARE AVANTI I CLOWN

Introduzione di Mirumir “Tutto questo potrebbe essere visto semplicemente come uno sciocco siparietto comico, se non fosse per il fatto che l’ultima volta che il circo è passato è andata che siamo finiti in un mortale e sanguinoso impantanamento in Iraq. Nella prossima guerra penso che dovremmo tenere a casa le truppe e mandare avanti i clown”. James Bamford, in risposta alla lettera di Michael Ledeen a proposito dell’articolo “Iran: la prossima guerra” , il tutto tradotto su 2.0 sempre …

Leggi tutto »

IRAN: LA PROSSIMA GUERRA

Introduzione di Mirumir Visto che la guerra di propaganda contro l’Iran è cominciata da un pezzo, abbiamo pensato di tradurre più sistematicamente sull’argomento. A questo proposito, non ci risultava che il fondamentale articolo di James Bamford pubblicato su Rolling Stone alla fine di luglio fosse mai apparso in italiano. Così Andrej Andreevič si è messo al lavoro e ora potete leggere la sua traduzione su 2.0. Si tratta di un articolo lungo, precisissimo, circostanziato e scritto molto bene, vi invito …

Leggi tutto »

L'ENTRATA PER IL PARADISO

Meditate sul sentiero avvelenato del vostro cammino, diritti nella bocca della Bestia DI JOHN KAMINSKI [email protected] Agite con onestà verso i vostri figli. Persino gli animali sanno come fare. — Pitagora Dite la fottuta verità. Qualunque cosa vi sembri di guadagnare, mentendo, rovinerete la vostra vita nel peggior momento possibile. Cosa direte quando sarete messi in una stanza con una ragazza irachena che è stata violentata dal nostro Esercito? La cui famiglia è stata cancellata e avvelenata per ragioni che …

Leggi tutto »

LA FONDAZIONE FORD E LA CIA

DI JAMES PETRAS Ratical Un caso documentato di collaborazione filantropica con i Servizi Segreti Premessa La CIA si serve di fondazioni filantropiche come del mezzo più efficace per convogliare forti somme di denaro verso progetti dell’Agenzia senza destare nei beneficiari alcun sospetto circa la loro provenienza. A partire dai primi anni cinquanta fino ad oggi l’intromissione della CIA in questo contesto è stata e rimane notevole. Nel 1976 un’indagine del Congresso USA aveva svelato come almeno il 50% su 700 …

Leggi tutto »

E SE LE SPIE GIOCASSERO CONTRO PUTIN ?

DI GIULIETTO CHIESA La Stampa Se davvero all’origine degli assassini di Anna Politkovskaja e del colonnello Litvinenko ci fosse Vladimir Putin, ci troveremmo di fronte a un record di masochismo, ovvero autolesionismo, da Guinness dei primati. Anna Politkovskaja è stata ammazzata il giorno del compleanno del Presidente russo. Un amico russo mi ha detto: «L’hanno ammazzata di pomeriggio, proprio in tempo per far arrivare il cadavere sul tavolo della festa, quando si alzano i boccali». Colpisce la coincidenza, lo sfregio. …

Leggi tutto »

COLPO DI STATO IN VENEZUELA: MADE IN USA

Gli Stati Uniti hanno redatto un piano per deporre Hugo Chavez nei giorni che seguiranno l’elezione DI CHRIS CARLSON Gringo in Venezuela Nel 1999, quando la campagna a guida USA contro la Serbia non tolse di mezzo Slobodan Milosovic, Washington cambiò strategia. I servizi segreti USA organizzarono un tentativo da 77 milioni di dollari per scalzare Milosovic attraverso le urne. Mandò organizzazioni di facciata della CIA finanziate dal National Endowment for Democracy (NED) e dalla U.S. Agency for International Development …

Leggi tutto »

COME L’FBI HA PROTETTO L’ADDESTRATORE DI AL QAEDA PER I DIROTTAMENTI DELL’ 11-9

DI PETER DALE SCOTT Nuove rivelazioni su Ali Mohamed Il seguente testo è una versione ampliata del discorso di Peter Dale Scott a Berkeley il 24 Settembre 2006, intitolato “L’11 Settembre e l’impero americnao: intellettuali denunciano” Il mio discorso questa sera userà il Rapporto della Commissione 11-9 come prova – prova di quello che sta venendo nascosto. Possiamo usarlo in questo modo perchè alcune parti del Rapporto sono accurate ed affidabili. Questo fondo di affidabilità aiuta a definire quelle altre …

Leggi tutto »

MILIONI DI BAMBINI DANNEGGIATI DA COMPOSTI CHIMICI TOSSICI

Allarme rosso sull’inquinamento industriale, artefice di una “pandemia silenziosa” A CURA DI: YORKSHIRE POST TODAY Milioni di bambini nel mondo potrebbero aver subito danni cerebrali come diretto risultato dell’inquinamento industriale, asseriscono gli scienziati. Un dossier esplosivo, redatto da ricercatori statunitensi e danesi, parla di una “pandemia silenziosa” di disordini causati da composti chimici tossici rilasciati nell’ambiente. Tra questi autismo, disordine da deficit di attenzione, ritardo mentale e paralisi cerebrale. Sono tutti tristemente comuni e possono renderci disabili per tutta la …

Leggi tutto »

IL DOLLARO USA E' IL MAGGIOR FIASCO DELLA SETTIMANA

DI PETER SCHIFF Safe Haven Mentre gli statunitensi erano occupati a digerire i banchetti del Ringraziamento, il resto del mondo vomitava i dollari. Come risultato dei nostri massivi deficit commerciali, gli stranieri certamente hanno il ventre pieno di dollari. L’andamento dei mercati Forex di questa settimana (1) indica che essi forse hanno finalmente mangiato il loro ripieno. Sfortunatamente il cattivo sapore probabilmente perdurerà, perchè la rotta del dollaro è solo appena cominciata. Poichè i consumatori Usa affollavano i negozi questo …

Leggi tutto »

POSSO CITARLA, SIGNOR PRESIDENTE?

DI RODRIGUE TREMBLAY, Ph.D. The New American Empire Una selezione di 50 citazioni dal presidente George W. Bush, per intrattenimento o meditazione UN UOMO PERSO NELLA SUA GEOGRAFIA: 1-“Abbiamo un impegno fisso con la NATO, siamo una parte della NATO. Abbiamo un impegno fisso con l’Europa. Siamo una parte dell’Europa.” 2-“E’ tempo per la razza umana di entrare nel sistema solare.” 3-“La grande maggioranza delle nostre importazioni viene dall’esterno del paese.”

Leggi tutto »

MEGA CITY SHOCK

DI JEREMY RIFKIN L’Espresso Ci sono 414 città con una popolazione superiore a un milione di abitanti. Che con i loro grattacieli e con il consumo di energia stanno distruggendo il Pianeta. L’allarme di un ambientalista L’anno prossimo segnerà una pietra miliare nella storia dell’epopea umana, simile per importanza all’era dell’agricoltura e della rivoluzione industriale. Per la prima volta, secondo le previsioni delle Nazioni Unite, la maggior parte degli abitanti del Pianeta vivrà in vaste aree urbane, prevalentemente in megacittà …

Leggi tutto »

IL CORAGGIO DELLA DIGNITA'

DI MIGUEL MARTINEZ Kelebek Fatima Omar Mahmoud al-Najjar, Fatima, la figlia di Omar, figlio di Mahmoud il Falegname, quel viso solcato da un amore faticoso e saggio che è di tutto il nostro sud, da Oaxaca all’Afghanistan. Lei è del Campo di Jabaliya. Sessantaquattro anni, vuol dire che è nata nel 1942 o giù di lì. Non dicono dove sia nata, ma si può immaginare in uno dei quattrocento villaggi palestinesi livellati dopo l’invasione. Certamente veniva dal sud. Forse da …

Leggi tutto »

FELICITA': A CIASCUNO IL SUO RISULTATO ELETTORALE!

DI CARLO BERTANI “Quale errore disvia i nostri occhi e i nostri orecchi? Finché non abbia fatto luce su questa sicura incertezza, voglio prestarmi all’illusione che mi si offre”. William Shakespeare – La commedia degli errori Che tristezza – ad ogni appuntamento elettorale – osservare gli sconfitti! Facce truci o di circostanza: “Salvare il salvabile!” sembra l’imperativo, cosicché il gran mestiere dei politici (soprattutto i nostrani) è quello d’azzeccare qualche garbuglio nelle vagonate di numeri che i TG sciorinano per …

Leggi tutto »

FINANZA INTERNAZIONALE E LEGITTIMAZIONE POLITICA

DI VINCENZO MARASCO UomoLibero.com Il nostro PIL è il più antico del mondo. Ma conteggia anche l’inquinamento dell’aria, la pubblicità delle sigarette e le corse delle ambulanze che raccolgono i feriti sulle autostrade. Conteggia la distruzione delle nostre foreste e la scomparsa della nostra natura. Conteggia il napalm e il costo dello stoccaggio dei rifiuti nucleari. Il PIL, invece, non conteggia la salute dei nostri bambini, la qualità della loro istruzione, la gioia dei loro giochi. Non prevede la bellezza …

Leggi tutto »

I CINESI POSSIEDONO LA MAGGIOR QUANTITA’ DI DENARO SUL PIANETA

DI BILL BONNER American Free Press Gli USA sono il più grande debitore al mondo 30 e 80 milioni di dollari. Due grandi cifre, e la fine del mondo come lo abbiamo conosciuto. Il primo numero è il tasso a cui la Cina sta accrescendo le sue riserve con valuta straniera- dollari in gran parte- ogni ora! Il secondo è il tasso a cui il capitale dell’America- come riportato dagli attuali resoconti,– viene svuotato, sempre ogni ora. Nei primi di …

Leggi tutto »

LA GUERRIGLIA IRACHENA

DI MIKE WHITNEY Uruknet “Dobbiamo tenere presente che l’imperialismo è un sistema globale, l’ultimo stadio del capitalismo — e deve essere sconfitto in uno scontro mondiale. Il fine strategico di questa lotta dovrebbe essere la distruzione dell’imperialismo. La nostra parte, la responsabilità degli sfruttati e dei sottosviluppati del mondo, è di eliminare le fondamenta dell’imperialismo: le nostre nazioni oppresse, da dove estraggono capitale, materie prime, tecnici e lavoro a basso costo e nelle quali esportano nuovo capitale-strumenti di dominio-armi e …

Leggi tutto »

ELEZIONI 2006: A PENSAR MALE SI FA PECCATO…?

DI MARCO CASTELLANO ComeDonChisciotte Storia e, soprattutto, cronaca dei brogli italiani Brogli, brogli, brogli. Mai tale parola fu pronunciata con tanta insistenza durante una elezione politica in Italia tanto da ritornare sulla bocca di tutti a distanza di mesi, come mostra il caso del numero di Diario oggi in edicola. E questa volta le accuse sono l’ unica intesa veramente bipartisan perché, prima durante o dopo il voto, tanto una parte politica che l’ altra hanno fatto uso di questo …

Leggi tutto »

GIORNALISTI GIUSTIZIATI E CRIMINALI IMPUNITI

DI RITA PENNAROLA La Voce Della Campania Come in un allucinante remake del “ventennio” nell’Italia di oggi alcuni fra i grandi giornalisti d’inchiesta e di contrasto alla mafia sono ridotti al silenzio. E alla fame. Un reportage inedito dalle nostra Guantanamo dell’informazione. IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI «Quanto coraggio ci vuole ancora per sostenere che viviamo in una democrazia reale, contro tutti i fascismi, di quanta ipocrisia bisogna essere capaci per non provare anche solo imbarazzo, quando la vita di ogni …

Leggi tutto »

ISRAELE E LA GUERRA DI PROPAGANDA

INTRODUZIONE DI: MIRUMIR L’asso nella manica di Israele per vincere la battaglia di pubbliche relazioni e prepararsi al prossimo scontro con Hezbollah senza dover investire in una versione israeliana di al Jazeera? È un software chiamato “Internet Megaphone”, già sperimentato nella guerra contro il Libano: secondo Amir Gissin – il direttore delle pubbliche relazioni del Ministero degli Esteri, che lui però preferisce chiamare “dipartimento delle spiegazioni” – consente alle comunità online di ricevere vere e proprie “chiamate all’attivismo”. Ma in …

Leggi tutto »

LA PALESTINA VERSO L’ORA DELLA TECNICA CILENA DEL COLPO DI STATO

DI JOSEPH MASSAD Reseau Voltaire Il colpo di Stato dell’11 settembre 1973 in Cile non è stato fatto in un giorno, ma è stato preceduto da un lungo lavoro preparatorio degli Stati Uniti. Per il professore Joseph Massad, un processo simile si svolge attualmente in Palestina, la direzione di Fatah vi sta giocando il ruolo un tempo assegnato alla destra cilena. Prima che il governo statunitense subappaltasse ai militari cileni il rovesciamento del governo eletto democraticamente di Salvador Allende nel …

Leggi tutto »

IL MILTON PERDUTO: POSSIAMO RIGUADAGNARE IL PARADISO?

DI JASON MILLER Thomas’ Paine Corner [Dedico questo saggio ai milioni di sconosciuti che hanno sofferto per conseguenza della creazione da parte di Milton Friedman di una diga intellettuale per la brutalità economica. Il 16 novembre 2006 Friedman è morto per insufficienza cardiaca, una causa di morte ironica per un individuo senza cuore]. Abbiamo raggiunto la deplorevole circostanza dove pochi molto potenti sono in possesso di gran parte delle risorse terrestri, del terreno e delle sue ricchezze, e di tutte …

Leggi tutto »

DALLA RUSSIA CON IL TALLIO

DI MIRUMIR Ma ci sembra possibile? Ma ci sembra possibile che io possa tacere a proposito di una storia pittoresca come quella dell’ex colonnello dei servizi russi (nella foto) avvelenato a Londra? Tenete conto che questo post è stato scritto ventiquattr’ore fa, e per tutto questo tempo io mi sono chiesta se fosse tecnicamente possibile stare zitta. Risposta: no. Di conseguenza, a causa delle ventiquattr’ore cautelative, alcune notizie potrebbero essere leggermente datate. Per esempio, sono apparse delle foto, l’italiano ha …

Leggi tutto »

NON GUARDATE INDIETRO

DI WILLIAM BLUM Killing Hope Il tintinnar dello sciovinismo “In realtà chi pone il maggiore pericolo alla pace mondiale: l’Iraq, la Corea del Nord o gli Stati Uniti?” chiese la rivista Time in un sondaggio online all’inizio del 2003, poco prima dell’invasione USA dell’Iraq. I risultati finali furono: Corea del Nord 6,7%, Iraq 6,3%, Stati Uniti 86,9%; totale dei voti, 706.842.[1] Immaginate che dopo il recente test sotterraneo della Corea del Nord né gli Stati Uniti né alcun altro governo …

Leggi tutto »