Home / 2006 / settembre

Archivi mensili: settembre 2006

LA PROVA: LE SCIE CHIMICHE CONTENGONO COMPOSTI DANNOSI

DI AMY WORTHINGTON The Idaho Observer La prossima volta in cui vedrete fuoriuscire sostanze chimiche dai tankers, sino a deturpare un cielo blu con un’opacità fluorescente tossica, pensate al BARIO. Esistono le prove che vi stiamo letteralmente nuotando dentro. Eccovi il resoconto di alcuni fatti in relazione ad una micidiale sostanza che possiamo ingerire con il cibo, bere con l’acqua potabile e respirare in grande quantità. Il più importante ricercatore sulle chemtrails, Clifford Carnicom, ha completato una serie di rapporti …

Leggi tutto »

PERCHE' DIFENDO UN DETENUTO DI GUANTANAMO

Avv. H. CANDACE GORMAN Huffington Post Non sono pagata. Di fatto, sto pagando per fare questo. Di fatto, sto pagando un sacco di soldi per fare ciò, perché nella professione di avvocato il tempo è denaro, e sto spendendo anche un’incredibile quantità di tempo su questa questione. Perché lo faccio? Immaginate che qualcuno lanci sopra la vostra città un migliaio di volantini che affermano “se consegnerete individui che sono ‘assassini e terroristi’ vi pagheremo abbastanza denaro da mantenere voi i …

Leggi tutto »

GOLD(MANIAC)SACHS

DI GIANFRANCO LA GRASSA Ripensare Marx Lascio perdere il penoso discorso in Parlamento di un Premier che mi sembra ben cotto. Comunque, come mi aspettavo, non ha affatto smentito in modo convinto di sapere quello che solo un infatuato di lui può credere non sapesse; in realtà, si è messo a parlare della Telecom e del suo futuro (in mano agli Dei, per il momento), mentre avrebbe dovuto rispondere su ben altre questioni. Tutti i leader del centrosinistra – addirittura …

Leggi tutto »

LA SPADA DI MAOMETTO

Papa Benedetto XIV al servizio di George W. Bush DI URI AVNERY Gush Shalom Dai giorni in cui gli imperatori romani gettavano i Cristiani ai leoni, i rapporti tra gli imperatori e i capi della chiesa hanno subito molti cambiamenti. Costantino il Grande, che divenne imperatore nell’anno 306 – esattamente 1700 anni fa – incoraggiava la pratica della Cristianità nell’impero, che includeva la Palestina. Secoli dopo, la chiesa si divise in una parte orientale (ortodossa) e una occidentale (cattolica). Nell’Occidente, …

Leggi tutto »

OSAMA OSWALD

DI DOUGLAS HERMAN Rense A parte l’inusuale somiglianza dei nomi, LHO e OBL hanno in comune alcune insolite caratteristiche. Ecco un breve elenco… Oswald ha combattuto nella guerra fredda contro i comunisti. Osama ha combattuto nella guerra fredda contro i comunisti. Oswald è stato accusato di omicidio ma non è mai stato condannato per il suo grande crimine. Osama è stato accusato di omicidio ma non è mai stato condannato per il suo grande crimine.

Leggi tutto »

CORRIDA E SANGUE. COSA FA LA CHIESA QUANDO NON RIESCE A FERMARE LA VIOLENZA UMANA ?

… SI ADEGUA DI FRANCO LIBERO MANCO New Media Explorer La crudeltà praticata come spettacolo ha origine antichissime, si pensi che per l’inaugurazione del Colosseo furono immolati 11.000 animali. Le prime gare con i tori in Spagna risalgono all’anno 815 d.C. ma la corrida vera e propria nasce nel XIV secolo come gioco equestre. Nell’arco di 20 anni il papa Pio V emanò ben 4 bolle a severa condanna delle corride e le altre fiestas, ma senza alcun risultato. Filippo …

Leggi tutto »

LA RUSSIA DARA’ ALL’ IRAN I MISSILI PER PROTEGGERE GLI IMPIANTI NUCLEARI

A CURA DI MOSNEWS Il Middle East Newsline riferisce che la Russia, impegnandosi per il completamento del reattore di Bushehr, ha offerto la vendita di un insieme di sistemi missilistici terra-aria per proteggere gli stabilimenti nucleari iraniani. Fonti diplomatiche e dell’industria russa hanno detto che Mosca sta negoziando la vendita all’Iran di sistemi antiaerei per proteggere Bushehr da attacchi aerei degli USA o di Israele. Le fonti hanno detto che i contratti potrebbero essere firmati quando Bushehr sarà pronto ad …

Leggi tutto »

L'IMMAGINARIO IN MARCIA

Una fucina del simbolico nel Centro Italia DI TRUMAN BURBANK ComeDonChisciotte Senza pretesa di completezza, riporto alcune note e commenti sul Palio di Gualdo Tadino (o “I giochi de le porte”), 29a edizione, che si sono tenuti nell’ultima domenica di settembre. I giochi mi appaiono strutturati su una serie di sfilate e su quattro gare, ed hanno parecchie somiglianze con altre manifestazioni organizzate nei comuni del centro Italia. Il tutto si inquadra forse in un generale ritorno al medioevo, con …

Leggi tutto »

MURDOCH L’ONNIPOTENTE: QUANDO IL PUBBLICO PERDE L’ OPINIONE

DI RAMZY BAROUD Global Research La gente immagina di avere opinioni proprie, non quelle dei grandi magnati corporativi che competono per colonizzare la sfera pubblica. Non siamo proprio così liberi di pensare come crediamo. Juergen Habermas, filosofo, storico e sociologo tedesco, è spesso citato, tra i molteplici studi accademici, per il grandissimo contributo dato alla sociologia ed alla teoria critica. Il suo risultato più prestigioso, tuttavia, consiste nell’introduzione del concetto di “sfera pubblica”, un fenomeno la cui nascita fa risalire …

Leggi tutto »

IL REGNO DI NARCISO

DI ROBERT DE HERTE Elements “La società ha adottato, senza alcun limite e contro-potere, l’integralità dei valori femminili” stimava recentemente il pediatra Aldo Naouri. Di questa femminilizzazione testimoniano già il primato dell’economia sulla politica, della consumazione sulla produzione, della discussione sulla decisione, il declino dell’autorità a vantaggio del “dialogo”, ma anche l’ossessione della protezione dell’infanzia (e il sopravvalutare la parola del bambino), la messa in pubblica piazza dell’intimità e le confessioni intime della “tele-realtà”, la moda dell’”umanitario” e della carità …

Leggi tutto »

EROE DI GROUND ZERO ASSALITO DA UNA SQUADRA ‘SWAT’

DI PAUL JOSEPH WATSON Prison Planet Un uomo che ha denunciato pubblicamente le polveri tossiche dell’11 Settembre, eroe di ground zero e uno dei responsabili del rilascio di documenti comprovanti l’insabbiamento governativo che mise deliberatamente a rischio la vita di poliziotti, pompieri e soccorritori, è stato assalito da una squadra SWAT [Corpi scelti di polizia spesso usati nei raid anti-terrorismo, la sigla un tempo significava Special Weapons Assault Team ed è poi stata mutata in un più pacifico Special Weapons …

Leggi tutto »

IL VERO LEGAME TRA L’ 11 SETTEMBRE E L’ IRAQ

DI TOM ENGELHARDT Asia Times Online Avrete già sentito il Presidente Americano George W. Bush ed il vice Presidente Dick Cheney ripetere più volte ed in vari modi: c’è stato un nesso tra gli avvenimenti dell’11 Settembre 2001 e l’Iraq. Ora prendiamo questi fatti seriamente e analizziamo qualche fatto che lega i due avvenimenti. Cifre e paragoni • Almeno 3.438 iracheni sono morti in modo violento nel mese di Luglio (in giugno ed agosto ci sono stati circa lo stesso …

Leggi tutto »

FEARWATCH: UN OSSERVATORIO SUI VENDITORI DI PAURE

DI ARIANNA HUFFINGTON Huffington Post Quando è il momento di spaventare gli americani l’amministrazione Bush fa un campionato tutto suo — l’equivalente horror della squadra del 1927 dei New York Yankees, degli Steel Curtain Pittsburgh Steelers [celebre team di football americano n.d.t.] o dell’era spettacolare dei Lakers di Magic, Kareem, e James Worthy. Ovunque vi giriate c’è un altro Campione dell’ Allarmismo. Bush, Cheney, Rice, Rummy, Rove . Negli ultimi cinque anni, questa Squadra di Assassini, battitori liberi del correte-a-salvarvi-la-vita …

Leggi tutto »

VIDEO: IN PATTUGLIA CON IRAQI NEIGHBORHOOD WATCH

A seguito, Alcuni video + Mossad e Peshgmerga (Imad Khadduri; Free Iraq) DI ISAM RASHEED Alive in Baghdad Mentre continua la minaccia degli squadroni della morte, i civili iracheni hanno preso la sicurezza nelle loro mani. Questa settimana, nel cuore della notte, Isam Rasheed ha portato gli spettatori di Alive in Baghdad ad Adhamiya, dove tre uomini controllano un checkpoint civile nel quartiere. Vi racconteranno del loro lavoro, le loro speranze e paure per le proprie famiglie. I governi statunitense …

Leggi tutto »

IL 2015 E’ DOMANI !

DI ERIC TOUSSAINT Cadtm Siamo in attesa del 2015: solo 9 anni ci separano, ed il panorama che si presenta è molto inquietante. In modo evidente, si degradano le condizioni di vita di una parte significativa delle popolazioni, sia in Europa occidentale come in altre parti del mondo. Questa degradazione influisce sui redditi, sull’occupazione, sull’accesso alla cultura. Influisce anche nell’applicazione dei diritti fondamentali delle persone, sia come individui, sia come collettività. Il peggioramento si manifesta anche negli equilibri ecologici, nelle …

Leggi tutto »

CHI PAGA IL CAMBIAMENTO CLIMATICO ?

DI PETER SINGER Ecoportal Scrivo questo articolo da New York agli inizi di agosto, quando il sindaco ha dichiarato uno stato di emergenza per il caldo per prevenire interruzioni diffuse dell’erogazione di energia elettrica dovute al previsto uso intenso di condizionatori. Gli impiegati municipali potrebbero essere esposti a denunce penali se impostano i loro termostati sotto i 78 gradi Fahrenheit (25,5 Celsius). Ciò nonostante, l’utilizzo dell’energia elettrica ha raggiunto livelli senza precedenti. Negli Stati Uniti, i primi sei mesi del …

Leggi tutto »

L'ECONOMIA DELLA GUERRA GLOBALE – DISTRUGGI E RICOSTRUISCI

DI QRSWAVE The Truth Will Set You Free – In God We Trust Ancora, ancora, e ancora di nuovo. Qual miglior modo di “stimolare” un’economia che mandarla in frantumi e spedire le proprie compagnie preferite a ricostruirla? Sabato il Presidente George W. Bush ha nominato una delegazione di dirigenti aziendali e funzionari statunitensi affinché visitassero il Libano per discutere la ricostruzione dopo 34 giorni di guerra tra Israele e i guerriglieri libanesi Hizbollah.

Leggi tutto »

L’IMMINENTE COLLASSO DEL SIONISMO

DI KATHLEEN CHRISTISON (Ex analista della CIA) Counterpunch Il fallimento morale del principio fondatore d’Israele Sono solamente gli osservatori al di fuori della massa ad aver notato che con i suoi sanguinosi attacchi al Libano, e al tempo stesso a Gaza, Israele ha finito col mostrare, anche ai più illusi, il totale fallimento dell’ideale alla base della sua nascita? È possibile che gl’illusi continuino ad illudersi? È possibile che il fallimento d’Israele salti agli occhi solo di quelli che già …

Leggi tutto »

NESSUNA NOTIZIA E' FIACCA

DI JOHN PILGER New Statesman Quando iniziai a lavorare come giornalista, c’era una cosa chiamata “notizia fiacca”. Ci riferivamo ai “giorni della notizia fiacca” quando “non accadeva niente”- eccetto, si fa per dire, trionfi e tragedie nei luoghi lontani dove viveva la maggior parte dell’umanità. Questi erano riportati raramente, oppure le tragedie erano congedate come atti della natura, indipendentemente dalle prove del contrario. I valori delle notizie di tutte le società erano misurati in base alla loro relazione con “noi” …

Leggi tutto »

LA STRATEGIA DI USA-ISRAELE CONTRO IL LIBANO E L’IRAN

DI JAMES PETRAS Information Clearing House Il Dibattito sulla Guerra all’Iran Una indagine compiuta a proposito di alcune dichiarazioni fatte da parte dei membri del governo di Israele, apparse assieme ad altri documenti e commenti sui quotidiani, e rilasciate dai membri interni alla Presidenza delle Maggiori Organizzazioni Sioniste Americane, e da quei sostenitori che per loro scrivono e parlano attraverso i più popolari e autorevoli mezzi di informazione, svela in realtà uno sforzo comune per spingere gli Stati Uniti ad …

Leggi tutto »

PORRE FINE ALLA TIRANNIA DEL DOLLARO

DI MIKE WHITNEY Dissident Voice “I veri governanti a Washington sono invisibili ed esercitano il potere da dietro le quinte”. — Felix Frankfurter, Corte Suprema di Giustizia degli Stati Uniti Il dollaro statunitense è al cuore dell’impero. E’ la pietra angolare su cui si basano l’esercito, i media e l’establishment politico. La forza del dollaro, comunque, non viene dal suo valore comparativo verso altre valute, ma dal suo uso diffuso come riserva di valuta del mondo. In quanto riserva di …

Leggi tutto »

ESPROPRI PROPRIETARI IN BOTSWANA (in nome del libero mercato)

DI FRANCESCO33* mirorenzaglia.com Qualcuno, io no, sono troppo giovane, si ricorderà degli «espropri proletari» negli anni ’70: gruppi di giovani dell’estrema sinistra entravano nei negozi arraffando la merce e poi uscivano senza pagare affermando di agire in nome del «proletariato sfruttato dai padroni»; ovviamente si trattava in massima parte di «figli di papà» o comunque di persone che non avevano problemi economici,che giocavano a fare una rivoluzione da operetta; ora io ritengo che la proprietà privata non sia affatto «sacra …

Leggi tutto »

LA TERZA GUERRA MONDIALE

DI CHAN AKYA Asia Times PARTE I – COSA, IO PREOCCUPATO? Ora Il Conflitto di Civiltà di Sam Huntington è stato reso operativo in Medio Oriente grazie alla visione dei neo-conservatori dell’Occidente che trionfa sull’Islam. Il capolinea a cui guarda ora la maggior parte degli osservatori di destra è una guerra che vede l’Occidente prevalere sull’Islam, supportato da una coalizione di volenterosi alleati in Africa ed Asia. Nel frattempo, l’Islam conta sul suo esercito di fedeli. Sia ciò che sia, …

Leggi tutto »

DISTURBO DA STRESS PRE-TRAUMATICO

DI GILAD ATZMON In questo articolo, che abbiamo avuto il piacere di tradurre, il grande musicista cosmopolita, Gilad Atzmon, “palestinese di lingua ebraica”, riflette sugli aspetti psicopatologici del sionismo. — Miguel Martinez Si trovano anche in recenti articoli nella stampa europea dove si parla della possibilità della scomparsa d’Israele come di ‘un’ipotesi ragionevole’. Ulteriori prove del livello della minaccia si trovano nel fatto che Israele non è solo l’unico paese al mondo a essere minacciato di distruzione. E’ anche l’unico …

Leggi tutto »

LA SUPERIORITA' CONVIENE

DI SHERIF EL SEBAIE Salamelik Nel suo saggio, “Lo scontro delle Civiltà”, Samuel Huntington fece un’affermazione che sono solito riportare ogni tanto sulle pagine di questo blog per rinfrescare la memoria di alcuni simpatici neoconservatori che passano da queste parti: «L’Occidente ha conquistato il mondo non per la superiorità delle proprie idee, dei propri valori o della propria religione, ma con l’applicazione sistematica della violenza organizzata. Se gli Occidentali spesso si dimenticano di questo fatto, i non Occidentali non lo …

Leggi tutto »

IL MIO ESPERIMENTO CON DIET COKE, MENTOS E UNA CAROTA ORGANICA

DI ROGER DOIRON Common Dreams Molti accorti naviganti della rete sanno cosa succede quando Diet Coke e Mentos vengono mischiate: esplosioni sia chimiche che su internet. Per quelli fra di voi che non ne sono al corrente, mi riferisco al fenomeno iniziato sul web grazie a una coppia di colleghi del Maine, Fritz Grobe e Stephen Voltz, all’inizio di quest’anno. Indossando bianchi camici da laboratorio e occhiali protettivi, i due hanno miscelato la Diet Coke, le Mentos e lo streaming …

Leggi tutto »

PERCHE' L'OCCIDENTE NON VINCERA' LA GUERRA AFGHANA

DI ERIC MARGOLIS Toronto Sun Mentre soldati canadesi, statunitensi e britannici continuano a morire in Afghanistan, è ora che venga raccontata la verità su questa piccola guerra orribile. Molto di quel che ci è stato detto fino ad ora dai nostri media è falso, illusorio o grossolanamente sciovinista. L’autorevole think tank europeo Senlis Council, che si concentra sull’Afghanistan, ha appena riportato che i Talebani si stanno “riprendendo l’Afghanistan” o ora controllano la metà meridionale di quella nazione. Secondo il Senlis, …

Leggi tutto »

LE MIE AVVENTURE CON L’FBI: COME FUI TACCIATO DI TERRORISMO

DI JIM BENSMAN Lowbagger Me ne stavo seduto in casa il 31 luglio scorso quando il telefono squillò e vidi che il dispositivo indicava Federal Bureau of Investigation. All’FBI volevano sapere se potevano venire da me per parlarmi, perciò chiesi di che cosa si trattava. Tutto aveva avuto inizio alcuni giorni prima, quando partecipai ad un’udienza aperta al pubblico sulla proposta del Corpo dei Genieri dell’ Esercito di costruire un canale per i pesci in una diga sul Mississippi. Fecero …

Leggi tutto »

L'ONU CONTRO L'IRAN

DI ALBERTO PIRIS La Stella Digitale Quando qualcuno che ha mostrato di essere intelligente, che possiede ampia esperienza diplomatica ed è ben preparato su questioni internazionali, come è l’ambasciatore Maximo Cajal, si vede obbligato a precisare che certe sue dichiarazioni esprimono solo opinioni personali e non coinvolgono il governo spagnolo -e, più concretamente, il suo ministro degli Affari Esteri-, il lettore può sospettare che tali dichiarazioni contengano affermazioni ben fondate, sulle quali molti dirigenti politici passano abitualmente in punta di …

Leggi tutto »

PACIFINTI E NAZISIONISTI CONTRO IL RISCATTO ARABO

LIBANO, DELITTO E CASTIGO. Di ritorno da Beirut, Sidone, Tiro, Khiam, Bint Jbeil… DI FULVIO GRIMALDI Mondocane Fuorilinea Auschwitz in Libano. Khiam, 2000: un militante di Hezbollah (Hezb’Allah) mi fa fare il giro del carcere in cima alla collina, in capo al villaggio omonimo, in vista delle irridenti lande di Sheba, a cui Israele si è abbarbicata quando, infliggendole la prima sconfitta sul suo cammino colonialista, la Resistenza libanese la cacciò – maggio 2000 – da una terra occupata e …

Leggi tutto »