Home / 2006 / luglio

Archivi mensili: luglio 2006

CANA, LA STORIA CHE SI RIPETE

A CURA DI JEW WATCH Estratto da un importante serie di articoli scritti dal reporter Robert Fisk e pubblicati nel The Independent di Londra CANA, LIBANO MERIDIONALE (18 aprile 1996) — E’ stata una carneficina. Era dal terribile giorno di Sabra e Chatila che non vedevo così tanti civili innocenti massacrati. I profughi libanesi (donne, bambini e uomini) giacciono ammucchiati, senza mani, braccia o gambe, alcuni decapitati, altri completamente sventrati. Ce n’erano più di un centinaio. Un bambino è disteso, …

Leggi tutto »

'LUNGA VITA ALLA MORTE ! ABBASSO L'INTELLIGENZA !'

DI VICENTE NAVARRO Counterpunch La Guerra Civile Spagnola, 70 anni dopo: Il silenzio assordante sul genocidio di Franco Come la Chiesa Spagnola persegue ancora l’agenda fascista La guerra civile spagnola, iniziata con il golpe militare fascista il 18 luglio 1936, è stata il primo atto della Seconda Guerra Mondiale. Il cast di personaggi che le ha dato forma e che è apparso nella Seconda Guerra, si trovò per la prima volta assieme in Spagna. La Guerra Civile, come la Seconda …

Leggi tutto »

‘CORRIERE DELLA SERA’: COME TI ERUDISCO IL LETTORE

DI CARLO GAMBESCIA Carlo Gambescia Meta Politics Domenica 30 luglio 2006. Corriere della Sera: una tranquilla domenica di disinformazione. Apertura sull’indulto, con qualche dubbio… Si sa, i borghesi hanno paura dei furti … Si ironizza invece sull’opposizione di Di Pietro. Ma accanto alla vignetta di Giannnelli che lo assimila a “Hez Bollah”(guarda caso…), si annuncia a pagina tre un servizio sui reclusi di Giarre, che invece preferiscono “restare in carcere”. Che bravi! Poi magari mandiamo loro gli avanzi del pranzo …

Leggi tutto »

NON SARO' MAI UNO SCHIAVO DEGLI STATI UNITI O DI ISRAELE

DI DAHR JAMAIL Mother Jones Intervista ad un combattente di Hezbollah “Sono in Hezbollah perché ci tengo”, mi ha ha detto il combattente, che ha accettato l’intervista in condizione di anonimato. “Ci tengo al mio popolo, al mio paese, a difenderli dall’aggressione sionista”. Ho annotato furiosamente sul mio note pad mentre sedevo nel sedile posteriore della sua auto. Eravamo parcheggiati non lontano da Dahaya, il distretto nella Beirut meridionale che è stato bombardato dagli aerei israeliani mentre parlavamo. I suoni …

Leggi tutto »

ISRAELE ALLESTISCE UN CAMPO DI TORTURA PER I PRIGIONIERI LIBANESI

DI KURT NIMMO Another day in the empire Secondo il sito di News Israeliano Yedioth Internet, l’esercito Israeliano ha iniziato a costruire un centro di detenzione temporanea ideato per incarcerare i prigionieri Libanesi che verranno catturati durante le operazioni dell’esercito nel Sud del Libano… Il fatto che all’esercito sia stato rilasciato un permesso speciale dal Rabbinato Militare per continuare con i lavori di costruzione per tutta la giornata di sabato [altrimenti giorno festivo, NdT] dimostra l’urgenza attribuita al progetto.

Leggi tutto »

BOMBE A LONDRA: I FATTI PARLANO DA SOLI

DI JOE QUINN Sign of the Times Un anno fa, la mattina del 7 luglio 2005, qualcuno fece esplodere a Londra quattro bombe in punti strategici. Tre di esse esplosero alle 8.50 sui treni della metropolitana, a distanza di cinquanta secondi l’una dall’altra: la prima sulla Circle Line in direzione est, la seconda ancora sulla Circle Line in direzione ovest, e la terza sulla Piccadilly Line in direzione sud. Una quarta bomba scoppiò circa un’ora dopo, alle 9.47, su un …

Leggi tutto »

LIBANO: STRAGE A CANA PER TERRORIZZARE LA POPOLAZIONE

FOTO DA AP, GETTY IMAGES, AFP, REUTERS… Missili isareliani colpiscono edifici a Cana, un villaggio del Libano meridionale, mentre la popolazione sta dormendo, uccidendo almeno 56 persone, per la maggior parte bambini, in uno degli attacchi più sanguinosi in questi 19 giorni di aggressione al paese. Il primo ministro israeliano, Ehud Olmert, ha espresso un “profondo rammarico” accusando la guerriglia Hezbollah di usare l’area per il lancio di missili. Se così fosse, e non si trattasse invece, come più facilmente …

Leggi tutto »

BEIRUT E' FORSE IN FIAMME?

DI URI AVNERY Information Clearing House Tel Aviv – “Sembra che Nasrallah sia sopravvissuto”, hanno annunciato i quotidiani israeliani, dopo che 23 tonnellate di bombe erano state sganciate in un luogo di Beirut, dove si suppone si stesse nascondendo il leader di Hizbullah. Una formulazione interessante. Poche ore dopo il bombardamento, Nasrallah aveva rilasciato un’intervista alla televisione Aljazeera. Non solo sembrava vivo, ma anche composto e fiducioso. Ha parlato del bombardamento – prova che l’intervista era stata registrata lo stesso …

Leggi tutto »

IL NOSTRO INCUBO SI CHIAMA SOGNO AMERICANO

DI GEORGE MONBIOT Cresce il divario tra aspettative e realtà: sempre più ragazzi con disturbi mentali Se questo fosse l’Iraq, o la Somalia, o la Cecenia, l’andamento non sarebbe difficile da capire. Ma questa è la Gran Bretagna, durante il più lungo periodo di pace interna e di prosperità della storia moderna. Dopo 36 trimestri successivi di crescita e bassa inflazione, con alto tasso di occupazione e bassa probabilità di essere assassinati nel proprio letto, dovremmo essere le persone più …

Leggi tutto »

L'IMPRESA DI PULIZIE ISRAELIANA

DI CARLO BERTANI Mentre in Italia ci trastulliamo fra un voto di fiducia ed uno sciopero dei farmacisti, la premiata ditta Tzahal & Mossad ha dato inizio alla pulizia etnica del Libano meridionale. Ognuno – la pulizia etnica – la fa come può e con quel che possiede: in Jugoslavia fu compiuta a colpi di Kalashnikov e di mortaio, i nazisti usarono lo Ziklon B ed i forni crematori, i Khmer rossi i machete. La premiata ditta dell’amministratore delegato Olmert …

Leggi tutto »

BEIRUT: L'ULTIMA SPIAGGIA CONTRO LA GUERRA INFINITA

DI SBANCOR Rekombinant Se la guerra infinita è l’obiettivo delle grandi corporations e delle oligarchie militari, la pace è l’arma dei rivoluzionari! Fermare la guerra infinita è possibile. Ora. Adesso. In Libano. In Libano infatti sta accadendo qualcosa di incredibile che va raccontato. Per la prima volta le diverse comunità stanno facendo un fronte comune contro l’aggressione israeliana. I villaggi a nord di Beirut, le roccaforti cristiano maronite si sono aperte ai profughi, in gran parte vecchi, donne e bambini …

Leggi tutto »

LA JIHAD E I WOLFOWITZ DI QUESTO MONDO

DI GILAD ATZMON Peace Palestine Dunque, com’è potuto succedere? Com’è riuscito un piccolo gruppo paramilitare come l’Hezbollah a scuotere l’onnipotente stato ebraico appoggiato dagli americani; impresa in cui gli stati arabi hanno immancabilmente fallito per circa sei decenni?In realtà ci si potrebbe porre una domanda simile a proposito dell’insorgenza irachena. Se è piuttosto evidente che l’esercito di Saddam è stato sconfitto dalla schiacciante forza distruttiva angloamericana, la resistenza islamica sta vincendo la battaglia sul campo sia in Iraq che in …

Leggi tutto »

BOICOTTAGGI FAI DA TE

DI LIA Haramlik Ci sono cose che non è il caso di fare, quando il tuo paese sta distruggendo impunemente un altro paese e la vita di tutto un popolo. Credere che tutti – ma proprio tutti – se ne freghino, per esempio. E’ il caso della coppietta di turisti che, ieri sera, si è presentata al bar Las Sirenas dell’Alameda di Siviglia. Con gli zaini in spalla. E, sugli zaini, una bandierina di Israele e un’altra degli USA. E …

Leggi tutto »

PROSSIMO OBIETTIVO, L'IRAN

DI GIULIETTO CHIESA Il Manifesto La conferenza di Roma si è conclusa con un insuccesso. L’insuccesso è un mancato accordo per la cessazione del fuoco. Era il minimo e non è stato raggiunto. La conferenza non poteva avere certo il compito di risolvere una crisi così grave e così profonda come è quella cui stiamo assistendo. Ma va subito detto che la premessa esplicita su cui essa si è poggiata – e cioè che una soluzione della crisi che sia …

Leggi tutto »

ISRAELE IN LIBANO: CACCIANDO GLI ARABI

DI KURT NIMMO Another Day In The Empire Il Primo Ministro libanese Fuad Siniora afferma che l’attacco premeditato di Israele “farà precipitare il Libano indietro di 50 anni”. Credo che Siniora stia sottostimando la situazione: questa guerra riporterà la nazione mediorientale ad un modello di società vecchio di un secolo, senza elettricità, senza impianti idraulici, acqua potabile e sistema fognario. Il Libano farà la stessa fine dell’Iraq – e probabilmente assisteremo al ripetersi di una nuova e sanguinosa guerra civile, …

Leggi tutto »

E SE ISRAELE NON FOSSE MAI STATO CREATO?

DI WILLIAM HUGHES “Come sarebbe il mondo, se nel 1948 lo stato di Israele non fosse stato creato? Sfortunatamente, il Presidente Harry S. Truman, sotto “l’influenza dei sionisti”, diede la sua approvazione a quel progetto ispiratore di violenza. Da quel momento, la vita per i Palestinesi è divenuta un inferno in terra, sotto il tacco della brutale macchina di morte, mutilazione e occupazione di Israele. John Lennon ha detto: immagina che non ci siano nazioni. D’accordo, immaginiamo: Non c’è Israele!” …

Leggi tutto »

I NEOCONSERVATORI E LA POLITICA DEL 'COSTRUTTORE DI CAOS'

DI THIERRY MEYSSAN Reseau Voltaire A Washington ed a Tel-Aviv, ci si rallegra delle operazioni militari in corso in Medio Oriente. Secondo l’espressione di Condoleezza Rice, i dolori del Libano sono le «contrazioni della nascita di un nuovo Medio Oriente». Per i teorici del «costruttore di caos», è necessario fare colare il sangue per imporre un ordine nuovo in una regione ricca di idrocarburi. Pianificata da lunga data, l’offensiva di Tsahal contro il Libano è sorvegliata dal dipartimento della difesa …

Leggi tutto »

ISRAELE, IRAN E STATI UNITI: CHI SARA' ACCUSATO PER LA GUERRA NUCLEARE?

DEL PROFESSOR JORGE HIRSCH Global Research La guerra al Libano potrebbe intensificarsi fino al punto in cui gli Stati Uniti useranno armi nucleari contro l’Iran, in quello che potrebbe essere il primo uso di armi nucleari da Nagasaki. E il mondo potrebbe ben accusare lo stato ebraico [1], [2]. La campagna di bombardamenti israeliana, che sta causando immense sofferenze, è in flagrante violazione delle convenzioni di Ginevra, e merita la più dura delle condanne. Oggi è specialmente importante per la …

Leggi tutto »

CENIAMO QUESTA SERA, COMMISSARIO? LA LOBBY A BRUXELLES

DI BELEN BALANYA’ Negli ultimi venti anni, Bruxelles è diventata un magnete per i gruppi di pressione industriali e le imprese di relazioni pubbliche, per il potere sempre maggiore che ostentano le istituzioni europee. Attualmente più del 50% di tutta la legislazione dei 25 paese membri dell’UE proviene da Bruxelles, e per quanto riguarda il campo ambientale la percentuale sale all’80%.Si ritiene che vi siano circa 15.000 lobbisti che si dedicano a tempo pieno nell’azione di influenzare le istituzioni europee. …

Leggi tutto »

LINCIANDO SADDAM (PARTI V-VIII)

DI GABRIELE ZAMPARINIThe Cat’s Dream PARTE V – LE NAZIONI UNITE E L’APPELLO DEGLI AVVOCATI DI SADDAM Le Nazioni Unite hanno riportato: Oggi un esperto in diritti umani e sistemi legali delle Nazioni Unite si è appellato al Governo Iracheno perché iniziasse un’indagine indipendente sull’omicidio di un avvocato che lavorava nel team difensivo dell’ex presidente Saddam Hussein (…). Leandro Despouy, il relatore speciale delle Nazioni Unite per l’indipendenza dei giudici e degli avvocati, ha detto (…) “Questo è il terzo …

Leggi tutto »

I BANCHIERI ATTACCANO BUSH E SPINGONO PER LA GUERRA MONDIALE

DI HENRY MAKOW, Ph.D. The Truth Seeker Il demente assalto di Israele contro il Libano potrebbe essere spiegato dalla frustrazione dei banchieri “Illuminati”, di base a Londra, causata dall’aver mancato l’ America di attaccare l’Iran. Essi sperano ora che la guerra in Libano si allarghera’ alla Siria ed all’Iran, risucchiando alla fine la Cina e gli Usa nella 3.a guerra mondiale. I leccapiedi dei banchieri non nascondono questo obiettivo. Sulla CNN Glenn Beck ha dichiarato mercoledi’ scorso: “La 3.a guerra …

Leggi tutto »

DIALOGO BUSH-BLAIR: PIANO PER UN’ESCALATION DELLA GUERRA IN MEDIO ORIENTE?

DI LARRY CHIN Online Journal Lunedì, un microfono lasciato inavvertitamente acceso pranzo dei G8 ha colto frammenti di indiscrezioni in un discorso tra George Bush e Tony Blair. Mentre la maggior parte della copertura mediatica ha centrato l’attenzione sulle parti imbarazzanti, stupide e volgari dei commenti espressi da Bush, un esame più attento della trascrizione [testo in italiano tradotto dal Corriere della sera] conferma che la Siria e il presidente siriano Bashar Assad sono nel mirino.

Leggi tutto »

COLPO DI SPUGNA A OROLOGERIA

DI MARCO TRAVAGLIO L’unità Furbetti del quartierino e non, Wanna Marchi, Cesare Previti. E molti, molti politici. L’indulto così come è stato pensato riguarda anche casi di corruzione già a sentenza e casi che ci devono arrivare ancora. Ci sarà un esercito che andrà ai servizi sociali. L’indulto è come la patente a punti. Chiunque, fino al maggio 2006, ha concusso, ha corrotto o s’è fatto corrompere, ha abusato dei suoi poteri per favorire qualcuno, derubato lo Stato col peculato …

Leggi tutto »

LA GUERRA ISRAELO-LIBANESE PER L'ACQUA

A CURA DI EARTH CHANGES Se le riserve idriche del tuo Paese scendono rapidamente mentre il territorio confinante possiede delle risorse idriche intatte… e se pensi che in futuro avrai ancora bisogno della fornitura di acqua di altri paesi… in quel caso non porterai mai un attacco a quel territorio dicendo che hai bisogno della loro acqua. Se attaccherai quel paese lo farai per un’altra ragione, nascondendo così il tuo vero obiettivo dietro un muro di inganni e falsità… Israele …

Leggi tutto »

IL REGNO SANGUINOSO DI EHUD OLMERT

DI CHRISTOPHER BOLLYN Rumor Mill News I primi due mesi del mandato di Ehud Olmert come primo ministro israeliano sono stati descritti come “il più sanguinoso, mortale e criminale periodo dei 58 anni di vita dello Stato di Israele”. Sebbene i media–controllati, chiudano gli occhi sui crimini del nuovo leader israeliano, non si possono ignorare i legami di Ehud Olmert con il criminale israeliano -condannato – che controllava la sicurezza dell’aeroporto di Boston l’11 settembre 2001. Benché il sionismo sia …

Leggi tutto »

CHI E' OSAMA BIN LADEN ?

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY Global Research Iniziamo a pubblicare, su base settimanale, LA “GUERRA AL TERRORISMO” DEGLI STATI UNITI, brillante saggio di geo-politica firmato da Michel Chossudovsky. Per tutte le informazioni, vedere l’apposito box. Poche ore dopo gli attacchi terroristici al World Trade Centre e al Pentagono, l’amministrazione Bush ha concluso, senza fornire prove, che “Osama bin Laden e la sua organizzazione al-Qaeda sono i principali sospettati”. Il direttore della Cia George Tenet ha affermato che bin Laden ha la capacità …

Leggi tutto »

LA GUERRA E' UN RACKET

DI SMEDLEY BUTLER (Maggior Generale – Corpo della Marina degli Stati Uniti) 1935 — La GUERRA è un racket. Lo è sempre stato. Forse il più vecchio, facilmente il più profittevole, sicuramente il più crudele. L’unico ad essere internazionale nel suo scopo. L’unico in cui i profitti vengono stimati in dollari e le perdite in vite umane. Un racket è meglio descritto, ritengo, come qualcosa che non è ciò che sembra alla maggioranza delle persone. Solo un piccolo gruppo “interno” …

Leggi tutto »

UNA GIGANTESCA STRISCIA DI GAZA

DI MIKE WHITNEY Uruknet “Non saremo gli unici che pagano un prezzo. Le nostre case non saranno le uniche distrutte. I nostri bambini non saranno i soli uccisi. Il nostro popolo non sarà il solo evacuato. Quei giorni sono finiti. Vi prometto che quei tempi sono passati. Sceicco Hassan Nasrallah, leader dell’organizzazione di resistenza libanese Hezbollah. Gli ultimi giorni ci hanno presentato una visione tormentante del nuovo ordine mondiale. L’assalto israeliano alle infrastrutture del Libano ha distrutto ponti, strade, centrali …

Leggi tutto »

LE SCIOCCHEZZE DI SOFRI E RAMPOLDI

DI GIULIETTO CHIESA Quando il gioco si fa duro Repubblica non risparmia pagine. Di sciocchezze. Affidandole ai suoi sciocchezzatori di punta. Caratteristica principale dello sciocchezzatore – quando non si libri nel vasto cielo delle bugie – è quella di aggrapparsi al dettaglio per divagare nel grande mare delle analogie. Specialista di queste virtù è il noto Garton Ash, quello che credette sinceramente a tutte le panzane di Rumsfeld e di Colin Powell prima della guerra irachena, ricamandovi sopra intere vagonate …

Leggi tutto »