Home / 2006 / maggio

Archivi mensili: maggio 2006

I DISAGI DELLA CRISI PETROLIFERA

DI SHEPERD BLISS Perdere l’acqua calda, computer, auto, elettricità…. Di recente mi si è guastato lo scaldabagno, aveva una perdita per cui l’ho preso e portato in discarica. Un imprevisto non grave di questi tempi e facilmente risolvibile. L’incidente però mi ha dato modo di riflettere sui temporanei, fastidiosi guasti pur sempre riparabili. A volte anche il computer va in tilt ed è un vero dramma perché dipendo talmente tanto da questo indispensabile strumento che già a distanza di poche …

Leggi tutto »

PREPARATIVI PER LA PROSSIMA GUERRA MONDIALE

DI HENDRIK VANEECKHAUTE Non mi piacciono gli articoli allarmisti e drammatici. Mi piacerebbe cominciare questo testo esprimendo la speranza che le mie analisi siano sbagliate, come capita sempre più spesso, e che sia tutto un brutto incubo. Ma i trascorsi non ci aiutano in questo senso, ed i fatti occultati dai media indicano che si stanno mettendo in moto i preparativi per uno scenario di varie guerre nucleari. Gli inizi di una guerra. Le guerre non scoppiano da sole. Esistono …

Leggi tutto »

Nuovo video ufficiale. L'aereo magico del Pentagono: episodio 2

Di Pierre Henri Brunel * Su richiesta dell’associazione neo-conservatrice Judicial Watch, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha reso pubblico il video completo dell’attentato perpetrato l’11 Settembre 2001 al Pentagono. La stampa neo-conservatrice si compiace di questa pubblicazione, che contraddirebbe definitivamente le nostre analisi. In realtà, il video non contiene affatto elementi nuovi rispetto alle immagini già rese pubbliche nel 2002, e resta assolutamente impossibile scorgervi un Boeing 757-200. Questa sequenza conferma, al contrario, l’analisi del comandante Pierre Henri …

Leggi tutto »

KERRY HA VINTO

DI GREG PALAST Eccentrici e folli: Kerry ha vinto nel 2004… Ascoltate uno di loro – Larry David – che racconta l’agghiacciante verità per cui, sì, nel 2004 George Bush ha rubato le elezioni. Di nuovo. Da Armed Madhouse,il nuovo libro di Greg Palast Ascoltate Larry David, autore di “Curb Your Enthusiasm” della HBO e principale scrittore della serie “Seinfield”, mentre legge il nuovo libro di Greg Palast, Armed Madhouse, capitolo 4: I CONTRO-KERRY HANNO VINTO. Leggete un estratto qui …

Leggi tutto »

L'ECONOMIA MONDIALE E' IN PERICOLO

DI JOHN BETHELSEN La caduta precipitosa dei mercati azionari di tutto il mondo in questa settimana sta destando serie preoccupazioni circa la possibilità, dopo anni di soddisfazione della banca centrale, che l’economia globale stia andando verso una vera crisi. Potrebbero essere semplici intoppi, ma se lo sono, sono viziosi. I guadagni dell’intero anno, in quasi tutti i mercati azionari, sono stati cancellati in meno di una settimana. Mercoledì scorso il mercato di Londra ha registrato la più alta perdita percentuale …

Leggi tutto »

[EBREI] CHE SI ODIANO DA SOLI UNITI

DI GILAD ATZMON Più di due mesi fa, dopo lo scandalo delle vignette e l’oltraggio al mondo musulmano che ne conseguì, un gruppo di israeliani annunciò la nascita di un concorso di vignette antiebraiche (http://www.boomka.org/). Fu così che ricevettero l’immediata attenzione della stampa israeliana e di quella ebraica in tutto il mondo. Alla fine, gli israeliani in particolare, e gli ebrei in generale, insistono nel farsi vedere come persone dalla mente aperta, persone che se la cavano bene con il …

Leggi tutto »

LA MILITARIZZAZIONE DEL MEDITERRANEO ORIENTALE:

L’ interesse di Israele nell’ oleodotto Baku-Tbilisi-Ceyhan DI MICHEL CHOSSUDOVSKY L’alleanza anglo-americana cerca di stabilire un controllo sulle riserve di petrolio e il gas dell’ Asia Centrale così come sui percorsi strategici degli oleodotti. Il corridoio strategico più importante è l’oleodotto e gasdotto Baku-Tbilisi-Ceyhan dominato dalla British Petroleum (BP). Questo corridoio integra il Mar Caspio con il Mediterraneo Orientale. Israele è un partner potenziale dell’oleodotto Baku-Ceyhan, che è anche protetto dalla GUAM, un’alleanza sostenuta dagli USA e dalla NATO tra …

Leggi tutto »

ACCUSE DI ANTISEMITISMO

DI THIERRY MEYSSAN Iran: i governi anglosassoni fabbricano notizie false Godendo di un’impunità confermata dopo l’11 settembre e la guerra in Iraq, i neoconservatori non esitano più ad utilizzare le più alte funzioni dello stato per diffondere pettegolezzi e calunnie. Attraverso la manipolazione dei media che privilegiano la reattività e l’emozione piuttosto che la verifica e l’analisi, hanno accusato l’Iran d’imporre agli ebrei un segno discriminante nell’abbigliamento. È falso, ma fa male. I governi statunitense, australiano e canadese si sono …

Leggi tutto »

L’IRAN HA DIRITTO ALL’AUTO-DIFESA

DI GHALI HASSAN Online Journal “Mentre affermano di star proteggendo il mondo dalle minacce di proliferazione in Iraq, Libia, Iran e Corea del Nord, i leader statunitensi non solo hanno abbandonato le restrizioni dei trattati esistenti, ma hanno anche sostenuto piani per testare e sviluppare nuove armi, tra cui missili anti-balistici, missili “anti-bunker” che penetrano la terra e forse alcune nuove “piccole bombe”. Hanno anche abbandonato impegni precedenti ed ora minacciano l’uso preventivo di armi nucleari contro stati non-nucleari”, L’ex …

Leggi tutto »

VLADIMIR PUTIN E L'ASCESA DEL PETRO-RUBLO

DI MIKE WHITNEY “Se, un giorno, i maggiori produttori di greggio domandassero euro in cambio dei loro barili, avremmo l’equivalente finanziario di un attacco nucleare”. Bill O’ Grady, A.G. Edwards. La Russia ha in mente un attacco preventivo agli Stati Uniti, di tale portata da far innescare un crack del mercato ed un disastro economico in America. Il 10 di maggio, durante il suo discorso al Parlamento sullo Stato della Nazione, il Presidente Vladimir Putin ha annunciato che la Russia …

Leggi tutto »

S’E’ ROTTO L’OCCIDENTE

DI GIULIETTO CHIESA C’era una volta l’Occidente, con la “O” maiuscola. Adesso non c’è più. Qualche tempo fa uno dei filosofi neo-con, un certo Robert Kagan, era emerso dall’oscurità per dirci questa verità, anzi per sbattercela in faccia, a noi europei della “vecchia Europa”: siete fuori dal mondo, non avete capito niente di cosa è successo l’11 settembre, le regole sono cambiate e voi continuate a parlarvi addosso in base alle vecchie regole, al diritto internazionale consolidato da Yalta, al …

Leggi tutto »

L'IMPERO SI E' FERMATO A BAGHDAD

DI FULVIO GRIMALDI* PREFAZIONE Un rompighiaccio dell’informazione giusta La maggior parte dei crimini contro l’umanità hanno per origine e alibi una menzogna e per scopo la costruzione di una società gerarchica che garantisca il dominio dei pochi sui tanti. La negazione della verità e l’imposizione di una soggezione generale all’inganno sono i meccanismi di potere che ogni lotta di massa, nelle forme che vanno dalle elezioni alle rivoluzioni, deve smascherare e neutralizzare se vuole avere possibilità di affermazione. Non è …

Leggi tutto »

ALI BABA' E I QUARANTA LADRONI

Ovvero: come ti trasformo i soldi in informazione e faccio in modo che l’informazione serva solo a far soldi DI CARLO BERTANI Il nostro – come affermò Sciascia – è un paese senza memoria e verità, ed io per questo cerco di non dimenticareRocco Chinnici, giudice ucciso dalla Mafia a Palermo il 29 luglio del 1983 Da pochi anni stiamo assistendo al “boom” della “disinformazione”, soprattutto sul Web; qualche decennio or sono si chiamava ”controinformazione”, ma trent’anni fa non c’era …

Leggi tutto »

IO DICO NO! I REFUSENIK, GLI EROI SCOMODI DI ISRAELE

DI SIMONA MASINI Piazza Liberazione Alcuni volantini distribuiti ai militari dal movimento pacifista israeliano Yesh Gvul (“c’è un limite”, in ebraico) che sostiene i refusenik, gli obiettori di coscienza israeliani: SOLDATO, TU PUOI FERMARE LA VIOLENZA: L’OCCUPAZIONE SVILUPPA TERRORISMO! Quando prendi parte a uccisioni extra giudiziali (“liquidazioni” in termini militari); quando partecipi alle demolizioni di case private; quando apri il fuoco contro la popolazione civile disarmata; quando sradichi frutteti; quando blocchi le forniture alimentari o mediche, tu prendi parte ad …

Leggi tutto »

SUONANDO IL SITAR

DI TRUMAN BURBANK Alcune note di politica italiana Il sitar è uno strumento a corde indiano particolarmente complesso da suonare. Dicono gli indiani che per suonare il sitar ci vogliono due vite: la prima vita serve per imparare a suonarlo e la seconda per suonare. Da una rapida verifica su wikipedia vedo che il suonatore di sitar più famoso è nato nel 1920. Non posso fare a meno di notare analogie tra i politici italiani ed i suonatori di sitar. …

Leggi tutto »

IL CALCIO MARCIO

DI BEPPE GRILLO La maggior parte di quelli che oggi fanno soldi sul calcio non ha mai dato un calcio a un pallone C’era una volta il calcio, uno degli sport più belli del mondo. Oggi è diventato una fogna puzzolente. Perché? Il calcio non è come la Coppa America di vela. Per far giocare una squadra bastano undici magliette e calzoncini, undici paia di scarpe e un pallone. Non servono miliardi né sponsor. Il calcio ha cominciato a imputridire …

Leggi tutto »

COCAINA NO, COCA SI

DI CHELLIS GLENDINNING La cocaina rappresenta una piaga qui nel Nuovo Messico. In entrambe le parti di me vive un drogato. A sud, è il Chicano rabbioso le cui inclinazioni vanno dallo sparare colpi d’arma da fuoco all’appiccare incendi che richiedono tre squadre di pompieri per essere spenti; a nord, è il trovatello di una bionda la quale aveva forse atteso con gioia il momento del diploma, ma che, alla presenza della tentazione bianca, è caduta nel caos, perdendo il …

Leggi tutto »

IL GOVERNO BUSH TENTA DI ASSOCIARE CHAVEZ AL PROGRAMMA NUCLEARE IRANIANO

DI LARRY BIRNS e MICHAEL LETTIERI Washington conosce bene l’arte di utilizzare fragili pretesti quando si tratta di giustificare le sue mal ordite, e a volte illecite, iniziative in America Latina. Vengono in mente l’epoca dei “contras” in Nicaragua, l’invasione della Playa Giròn, la crisi dei missili cubani, Ollie North, le bugie dell’ex-ambasciatore statunitense in Honduras John Negroponte, le innumerevoli macchinazioni contro Cuba, Cile, Grenada e Guatemala. Una valanga di articoli che associano Hugo Chàvez al segreto programma nucleare iraniano …

Leggi tutto »

IL BALLETTO DEI CONTI PUBBLICI

Dal blog Ripensare Marx Siamo alle solite, il governo appena insediato ha cominciato a lamentarsi del buco finanziario nei conti pubblici lasciatogli in eredità dal precedente governo. Il precedente governo aveva fatto lo stesso e così tutti i governi che a partire dagli anni ’90 si sono autoproclamati paladini del rimpinguamento delle casse statali. Da quando è incominciata la litania sul deficit italiano, all’inizio degli anni ’90, dopo il terremoto che colpì la DC, tutti i nostri amministratori si sono …

Leggi tutto »

GLI INTERESSI DEGLI ISRAELIANI COINCIDONO CON QUELLI DEGLI STATUNITENSI?

DI GHALI HASSAN Tre anni fa un bulldozer dell’esercito israeliano – prodotto e finanziato dagli Stati Uniti – ha investito ed ucciso Rachel Corrie. La studentessa ventitreenne dello stato di Washington si trovava in Palestina per cercare di proteggere i palestinesi indifesi dal terrorismo esercitato quotidianamente dagli Israeliani. L’orribile morte di Rachel fu deliberatamente celata ed il suo nome venne calunniato per “proteggere gli interessi degli Israeliani”. Perché il sacrificio degli Stati Uniti costa così tanto in cambio di così …

Leggi tutto »

LA SUPREMAZIA DEL CAPITALE FINANZIARIO

DI JAMES PETRAS Profitti record e crescita dell’autoritarismo Le banche d’affari sono state profondamente coinvolte nel riciclaggio di denaro del petrolio arabo, e sono state compromesse in fusioni e acquisizioni in Medio Oriente, su vasta scala, mentre una minoranza finanziaria giudea, molto militante, ha finanziato le lobbie pro israeliane, che esercitano pressioni affinché gli Stati Uniti adottino una politica più bellicosa nei confronti del mondo arabo e islamico Introduzione Non esiste altro settore dell’economia degli Stati Uniti la cui crescita …

Leggi tutto »

SLOWPOKE: LE NUOVE LEGGI SULLA SICUREZZA ALIMENTARE

DI JEN SORENSEN Questa settimana: Il Congresso Usa ha recentemente varato il “Nation Uniformity For Food Act”. Ovviamente l’obbiettivo è tutelare la salute dei cittadini, non quella delle aziende! “Da lontano i disegni di Sorensen sono adorabili, come i panda giganti finché non ti afferrano per poi fracassarti il cranio” – Dave Nuttycombe, Washington City Paper Humor politico e critica sociale conditi con un pizzico di assurdità: Slowpoke ha vinto tre premi della Association of Alternative Newsweeklies, compreso il primo …

Leggi tutto »

I SEGRETI DEL POTERE

DI PATRICIA VERDUGO El Mundo Agenti segreti nordamericani hanno fatto sparire 55.000 pagine dell’Archivio nazionale che raccoglievano la registrazione delle operazioni clandestine realizzate dai successivi governi statunitensi a partire dagli anni ’50. Dall’ Archivio nazionale degli Stati Uniti sono sparite cinquantacinquemila pagine. Il calcolo è approssimativo. Potrebbero essere di più. Gli agenti della CIA e quelli di altre organizzazioni di servizi segreti, trascorrono infatti il tempo curiosando nella biblioteca principale della National Archives and Records Adminitration (NARA) alla ricerca di …

Leggi tutto »

MORTE MADE IN U.S.A.

DI MOHAMMED DAUD MIRAKI, PhD Vediamo se la vostra coscienza è ancora anestetizzata (A sinistra) UN PICCOLO TERRORISTA: GIOISCI DEL PRODOTTO USA. Attenzione: foto molto impressionanti Ho fatto questa foto l’ultimo giorno del mio viaggio: uno di tre gemelli. L’Afghanistan è diventato un disastro che le parole non possono descrivere, così ho deciso di illustrarlo attraverso queste foto di bambini nati deformi. In varie occasioni, ho fatto presente che abbiamo bisogno di fondi per costruire un istituto di ricerca e …

Leggi tutto »

GUERRA ENERGETICA

DI MICHAEL HIRSH La nascita della nuova elite dell’energia globale significa che i prezzi del petrolio e del gas non caleranno. E’ il mantra della folla della globalizzazione. Nell’economia globale dei nostri giorni, ci dicono, tutto quello che importa realmente è quale paese produce i cervelli e le qualità migliori. Dopo tutto il mondo è piatto. Il campo di gioco è livellato. Falso, falso, falso. Quello che importa, lo stiamo imparando ora, è anche chi controlla le risorse energetiche mondiali. …

Leggi tutto »

CLEMENZA E GIUSTIZIA

DI MARCO TRAVAGLIO I natali a Ceppaloni, la poltronite acuta, la piscina a forma di cozza non c’entrano. Sono folklore. Però, ora che è addirittura ministro di Grazia e Giustizia, Clemente Mastella ci farà la grazia di spiegarci la sua attrazione fatale per chi è nei guai con la giustizia. Per esempio che cosa ci faceva anni fa a Villabate (Palermo) al matrimonio del mafioso Francesco Campanella, di cui era testimone di nozze insieme all’ex compagno di partito Totò Cuffaro: …

Leggi tutto »

STALINISMO PER SEMPRE

DI ANNA POLITKOVSKAJA Washington Post MOSCA – Stiamo nuovamente usando i metodi di Stalin, e questa volta per combattere il terrorismo. Su questo quotidiano americano parlerò di un tema che in Russia non si può più affrontare: islamskij terrorizm, il terrorismo islamico. Nel nostro paese i tribunali sono alle prese con centinaia di questi casi. La maggior parte sono stati architettati dal governo, in modo che i servizi speciali potessero dimostrare quanto fossero bravi a combattere il terrorismo, e in …

Leggi tutto »

LA TEMPESTA SULLA LOBBY ISRAELIANA

DI JOHN MEARSHEIMER e STEPHEN WALT È possibile avere una discussione civile sul ruolo di Israele nella politica estera americana? Abbiamo scritto “la Lobby Israeliana” al fine di iniziare una discussione su un soggetto che è diventato difficile da trattare apertamente negli Stati Uniti (London Review of Books 23 Marzo). Sapevamo di provocare una forte reazione e non siamo sorpresi che alcuni dei nostri critici hanno scelto di attaccare apertamente i nostri articoli e di travisare di proposito le nostre …

Leggi tutto »

PERCHE' GLI IRANIANI SARANNO RIFIUTATI

DI WILLIAM BLUM La supplica agli Stati Uniti non è così seducente. Con la sua recente lettera al presidente Bush, il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad è entrato a far parte di una lunga tradizione di leader del terzo mondo i quali, sottoposti ad una imminente minaccia politica o militare da parte degli Stati Uniti, hanno deciso di dialogare con Washington nel tentativo di rimuovere tale minaccia. Speriamo che lo sforzo di Ahmadinejad non finisca nel solito, tradizionale rifiuto statunitense. Spinti …

Leggi tutto »

GLI ARTICOLI DI GHALI HASSAN

Ghali Hassan è un Research Scholar al Centro Educativo di Scienza e Matematica dell’Università di Curtin (Perth, Australia Occidentale). Scrive i suoi articoli per siti come Global Research e Online Journal. Con una vasta conoscenza ed il suo stile inconfondibile, da cui traspare una profonda umanità, Ghali Hassan si è occupato degli scenari di guerra dall’Iraq alla Palestina, dai Balcani alla Papua Occidentale. ComeDonChisciotte segue costantemente gli articoli di questo grande giornalista, raccolti in questa pagina.

Leggi tutto »