Home / 2006 / febbraio

Archivi mensili: febbraio 2006

PERVERSO SYRIANA

Informazione, diversivo o propaganda? DI MIREILLE BEAULIEU I film con grande successo di pubblico veicolano rappresentazioni della politica internazionale che possono influenzare le opinioni di milioni di spettatori nel mondo. Reseau Voltaire inizia oggi la pubblicazione di una serie di articoli che mettono in luce questa dimensione della produzione cinematografica. Mireille Beaulieu analizza il percorso sottinteso dal thriller politico “Syriana”, di Stephen Gaghan e prodotto da George Clooney, opera non sprovvista di ambiguità malgrado un involucro di contestazione. Così, la …

Leggi tutto »

QUALE CRIMINE HA COMMESSO KEN LIVINGSTONE?

In appoggio al mio sindaco DI GILAD ATZMON Londra Ken Livingstone è stato sospeso ieri per un mese dal suo incarico come sindaco di Londra per aver paragonato un giornalista ebreo ad una guardia di un campo di concentramento. Ancora una volta vengono sacrificate delle elementari libertà umane in difesa della dignità ebraica. E bisogna chiedersi per quale motivo cediamo i nostri diritti elementari con tanta facilità? Perché un cane da guardia del governo britannico sospende l’adorabile sindaco di Londra …

Leggi tutto »

RESISTERE ALL’ASSALTO DELLA GLOBALIZZAZIONE

DI RAMZY BAROUD Ho trascorso la maggior parte degli ultimi tre anni lavorando e viaggiando attraverso il Medio Oriente e l’Asia, in una delle più straordinarie ed appaganti esperienze della mia vita. Questo viaggio mi ha portato non soltanto a mettere in discussione e a modificare tutta una serie di valori e credenze che per molto tempo ho ritenuto assoluti, ma ha anche effettivamente consolidato il mio sentirmi “fuori-posto”, che è diventato parte integrante della mia persona, discendente di rifugiati …

Leggi tutto »

UN EX CAPO DELLA CIA: 'WASHINGTON SAPEVA CHE NON C'ERANO ARMI'

DI IAN HAMEL Robert Baer (nella foto) ha lasciato la CIA alla fine del 1997, dopo aver passato oltre vent’anni nel Medio Oriente. E’ noto che questo arabista è stato il responsabile dei servizi americani nel Kurdistan irakeno. Il suo libro ” La chute de la CIA, les mémoires d’un guerrier de l’ombre sur les fronts de l’islamisme ” (la caduta della CIA, le memorie di un guerriero dell’ombra sui fronti dell’islamismo)ha ispirato il film ” Syriana “, che è …

Leggi tutto »

A CHI GIOVA UN ATTACCO ALL'ARABIA SAUDITA?

(E al più grande impianto petrolifero del mondo?) DI LARRY CHIN (Online Journal) Le notizie su un tentato attacco suicida all’impianto petrolifero saudita di Abquaiq sono le più inquietanti da mesi a questa parte, ed un portento di calamità a venire. E’ stato il primo attacco ad un impianto petrolifero in Arabia Saudita. La copertura mainstream e i resoconti ufficiali hanno offerto dei dettagli incoerenti sulla presunta auto-bomba e su come sia stata contrastata. La maggior parte dei media aziendali, …

Leggi tutto »

BURATTINI, BURATTINAI E BARI AL TAVOLO VERDE DELL’IRAQ

SAMARRA, L’IRAN, MOQTADA AL SADR E I SOLITI NOTI DI FULVIO GRIMALDI Mondocane fuorilinea Salvo Stefano Chiarini su “il manifesto” (26/2/06), non c’è commentatore italiano che ci faccia capire cosa succede in questi giorni in Iraq. In particolare quale sia il ruolo, sempre più appariscente, del clerico scita dallo sguardo torvo Moqtada al Sadr, uomo per tutte le stagioni, dalle mille giravolte purchè favorevoli alla sua personale ascesa ad arbitro degli eventi, agente doppio, un po’dell’Europa avida di rientro in …

Leggi tutto »

BIO-TERRORISMO, ESASPERATO

DI MILTON LEITENBERG (Los Angeles Times) A partire dal 2002, gli Stati Uniti hanno speso perlomeno 33 miliardi di dollari per combattere la minaccia del bio-terrorismo. Il problema è che il rischio dell’uso di armi biologiche da parte dei terroristi è deliberatamente esagerato. Non solo, ma il governo degli Stati Uniti ha usato la maggior parte dei soldi per prepararsi all’emergenza sbagliata. Una pandemia d’influenza come quella che il mondo ha conosciuto nel 1918-19 potrebbe uccidere milioni di persone. L’unico …

Leggi tutto »

La distruzione del World Trade Center. Perch la versione ufficiale non pu essere vera (Parte I)

di David Ray Griffin In “The New Pearl Harbor: Disturbing Questions about the Bush Administration and 9/11” [La nuova Pearl Harbor: domande scomode sull’amministrazione Bush e l’11 Settembre”] (2004) ho riassunto dozzine di fatti e resoconti che gettano dubbi sulla storia ufficiale dell’11-9. Poi, in “The 9/11 Commission Report: Omissions and Distortions” [Il rapporto della Commissione sull’11-9: omissioni e distorsioni] (2005a), ho discusso il modo in cui questi vari fatti e resoconti sono stati trattati dalla Commissione sull’11-9, cioè distorcendoli …

Leggi tutto »

QUANTO CONTA LA TV (BERLUSCONI AL CENTRO DELLA SCATOLA MAGICA)

DI GIULIETTO CHIESA Esiste, forse solo in Italia, una singolare scuola di pensiero che annovera tra i suoi pensatori vette dello scibile umano come Pier Luigi Battista, Gianni Riotta, Angelo Panebianco, Ernesto Galli della Loggia (casualmente, ma solo casualmente, tutti insieme al Corriere della Sera, il cui direttore, Paolo Mieli, è uno dei vati della scuola stessa). In realtà è la scuola più trasversale che esista, poiché maestri e adepti della stessa si trovano dappertutto, in tutti i partiti politici, …

Leggi tutto »

COS'E' SUCCESSO AL MIO PAESE ?

DI STEVE OSBORN Sono un americano nato e cresciuto, e fiero di esserlo. A scuola mi hanno insegnato la Dichiarazione di Indipendenza, la Costituzione e il Bill of Rights (La carta dei diritti). Mio fratello, durante la guerra, era un ufficiale della marina mercantile che ha visto affondar sotto di sé ben tre navi. Abbiamo sconfitto i nazisti, i fascisti e i giapponesi e abbiamo reso il mondo più sicuro per la democrazia. Dopo la guerra c’è stata Norimberga e …

Leggi tutto »

VOLTAIRE: 'SCHIACCIATE L'INFAME'

Quando la libertà è il vessillo di gente che risponde solo a “un potere più alto” DI PIERRE TRISTAM Nell’eterna battaglia della ragione contro le forze del regresso lo slogan più efficace mai inventato è stata una frase di Voltaire, composta da due sole parole: “Ecrasez l’infame.” Il significato è: “Schiacciate l’infame”, “Schiacciate l’orrore” oppure, quello che preferisco, “dagli alla canaglia.” Secondo un recente biografo, Ian Davidson, con questa frase Voltaire si riferiva “alla superstizione, alla repressione teologica, ai Gesuiti, …

Leggi tutto »

I NEOCONSERVATORI COMINCIANO A SUONARE LA RITIRATA

Il neoconservatorismo è diventata una cosa che non può continuare a sostenere. Gli USA devono ripensare il loro ruolo nel mondo non come potenza militare ma come guida politica che convinca e conquisti le menti. DI FRANCIS FUKUYAMA All’avvicinarsi del terzo anniversario dell’inizio della guerra in Irak sembra improbabile che la storia giudicherà con benevolenza l’intervento e le idee che lo hanno sostenuto. Il gruppo che più di tutti ha spinto per la democratizzazione dell’Irak e del Medio Oriente è …

Leggi tutto »

LA GUERRA LUNGA DELL’AMERICA

DI SIMON TISDALL E EWEN MACASKILL La Guerra Lunga dell’America La settima scorsa, i comandanti della Difesa USA hanno reso pubblico il loro piano per contrastare l’estremismo globale Islamista. Hanno previsto un conflitto combattuto in dozzine di paesi e per decadi a venire. Oggi prendiamo in analisi questo spostamento sismico del pensiero strategico USA, e cosa questo comporterà per la Gran Bretagna. Il messaggio del Generale Peter Pace (nella foto), il comandante dei capi di Stato Maggiore congiunti degli Stati …

Leggi tutto »

LE RISATE DELLA SQUADRA DI HAMAS

DI GIDEON LEVY La squadra israeliana (incaricata di ostacolare Hamas dopo le elezioni palestinesi) non aveva mai riso così tanto. La squadra, capeggiata dal consigliere del primo ministro Weissglas (nella foto), con il capo di stato maggiore, il direttore dei servizi segreti, generali ed alti ufficiali, si è riunita per un incontro con il ministro degli esteri Tzipi Livni sui modi di rispondere alla vittoria di Hamas. Tutti si sono trovati d’accordo sul bisogno di imporre una stretta economica all’Autorità …

Leggi tutto »

CHI HA ATTACCATO IL SANTUARIO A SAMARRA?

DA BAGHDAD DWELLER (BLOG DI UN’IRACHENA) Pensateci in modo logico: la moschea a Samarra era lì secoli fa, non era mai stata assalita, attaccata e nessun danno era stato fatto prima d’ora all’edificio. A partire dall’occupazione, la moschea è diventata un “bersaglio possibile” ma non è successo nulla, dunque perché adesso? E come potrà qualcuno trarre beneficio da un tale attacco? Abbiamo due sospetti:

Leggi tutto »

UNA NAZIONE INDEBITATA FINO AL COLLO

DI PAUL KRUGMAN I mercati mondiali dell’anno scorso hanno visto gli USA spendere il 57 per cento in più di quanto abbiano incassato. Ciòè le importazioni hanno superato le esportazioni del 57 per cento. Come si fa a vivere così al di sopra dei nostri mezzi? E’ semplice basta indebitarci con il Giappone, la Cina e i fornitori di petrolio del Medio Oriente. Oramai siamo petro- e debito-dipendenti. Ci sono casi in cui indebitarsi con l’estero è più che giustificato. …

Leggi tutto »

LA VERITA' STORICA PARLA DA SE'

DI CHRISTOPHER CALDWELL (Financial Times) Nel bel mezzo delle dimostrazioni in tutto il mondo contro le caricature del Profeta Maometto, alcuni dimostranti hanno affermato che l’Occidente non considerava la libertà di parola quanto diceva di fare. Dopotutto, la tesi regge: molti paesi occidentali proibiscono la negazione dell’Olocausto. Recentemente, Mahmoud Ahmadi-Nejad, il leader iraniano, ha sbeffeggiato l’occidente negando lui stesso l’Olocausto. Un gruppo arabo del Belgio ha pubblicato una vignetta che mostra Adolf Hitler a letto con Anne Frank. “Anche l’Europa …

Leggi tutto »

E SE LE CASSANDRE AVESSERO RAGIONE ?

Leader – “The Guardian” Il mito di Cassandra vuole che, qualunque cosa dicesse, non doveva essere creduta. Ci sono due persone che dovrebbero sapere cosa significhi essere nei suoi panni. Si tratta del prof. Paul Krugman di Princeton e di Wynne Godley di Cambridge. Sono anni che predicano la caduta delle economie USA e inglese, rispettivamente, (e nel caso di Godley tutte e due) senza che le loro previsioni si avverino. Recentemente sono ritornati alla ribalta. In un articolo sul …

Leggi tutto »

FEBBRAIO NERO IN NIGERIA

DI HARALD NEUBER Un’organizzazione di ribelli nel Delta del Niger si mobilita contro le multinazionali del petrolio Nel Delta del Niger aumenta il conflitto che cova da anni per la distribuzione dei proventi del petrolio. Nella notte fra venerdí e sabato è scaduto un ultimatum del gruppo armato alle multinazionali del petrolio che sono attive nella regione. Dopo scontri militari con l’esercito nigeriano, che era stato inviato per proteggere gli impianti, il “Movimento per l’Emancipazione del Delta del Niger” (MEND) …

Leggi tutto »

L’UNICA VIA VERSO LA PACE LA GIUSTIZIA

Cavalcando l’onda di Hugo Chavez DI MIKE WHITNEY La rapidissima ascesa di Hugo Chavez sulla scena mondiale è dovuta soprattutto al suo sprezzo per Washington e alla sua posizione come guida di una rivoluzione emisferica. Rischiando in prima persona, Chavez ha inveito contro il suo ottuso flagello, George Bush, e la combriccola di sicofanti ai suoi ordini. Ieri è stato il barboncino di Bush, Tony Blair, che è finito nella morsa di Chavez. Blair è stato l’alleato di Bush più …

Leggi tutto »

PERCHE' NON LI AMMAZZA LUI ?

DI CLAUDIO GIUSTI California. L’uccisione di Morales è stata fermata all’ultimo momento. Succede abbastanza spesso, ma questa volta a fermare il boia non è stato un giudice, bensì un anestesista, anzi due. E’ accaduto che i due medici che dovevano presiedere alla sua “messa a nanna” si siano rifiutati per motivi di coscienza. [scoprire che negli Stati Uniti qualcuno possa avere problemi di coscienza è una cosa che mi riempie il cuore di speranza.] In ogni modo il fermo “tecnico” …

Leggi tutto »

L'OCCIDENTE E IL SUO CREDO LAICO

DI MASSIMO FINI Nel febbraio del 1989 mi trovavo a Teheran quando Khomeini lanciò la fatwa di morte contro lo scrittore Salman Rushdie, autore di un libro, “I versetti satanici”, che, a suo dire, offendeva Maometto, il Corano e l’Islam. In città ci furono effettivamente delle imponenti manifestazioni contro Rushdie, ma chi era presente poteva facilmente rendersi conto che erano organizzate dal regime. La guerra con l’Iraq era finita da un anno, la bella esaltazione della trance agonistica era ormai …

Leggi tutto »

I PERICOLI DI UNA GUERRA NUCLEARE IN MEDIO ORIENTE

La nuova dottrina del Pentagono: le mini-atomiche sono “sicure per i civili” DI MICHEL CHOSSUDOVSKY “L’attuale politica statunitense riguardo alle armi nucleari è immorale, illegale, militarmente inutile, e terribilmente pericolosa. Il rischio di un lancio involontario o accidentale è insopportabilmente alto. Invece di ridurre questi rischi, l’amministrazione Bush dimostra solo il suo impegno a mantenere l’arsenale nucleare come fondamento del loro potere militare, impegno che oltretutto mina alla base quelle norme internazionali che per 50 anni hanno limitato la proliferazione …

Leggi tutto »

CONDANNATO DAVID IRVING

DI KURT NIMMO Ora che il “famoso negazionista dell’olocausto”, come il New York Times ha definito David Irving, è stato dichiarato colpevole e ha davanti tre anni in una prigione austriaca per il crimine di aver deviato dalla storia ufficiale della seconda guerra mondiale, autorizzata e imposta dal sionismo, possiamo aspettarci strombazzamenti trionfanti dai sionisti, una chiassosa e disgustosa dichiarazione di vittoria per la piccola illegale nazione di Israele e i suoi soprusi senza fine su milioni di persone, che …

Leggi tutto »

VERITA' E FANTASIA

Cambiare la storia per adattarla alla situazione attuale è una cosa che l’amministrazione Bush fa senza vergogna, come è successo con il rapporto della Commissione Verità in El Salvador. DI MARK ENGLER Jon Sobrino è uno degli intellettuali più rispettati in El Salvador. E’ anche un ricercato. Teologo della liberazione all’Università Gesuita di San Salvador, stava viaggiando all’estero la sera di novembre del 1989 quando uno squadrone della morte fece un raid nel campus dei preti. Per una fortuita casualità, …

Leggi tutto »

LA GENERAZIONE AVVELENATA DA PHARMA

DI EVELYN J. PRINGLE Dissident Voice Sono sempre più numerosi i professionisti nel campo medico-sanitario a denunciare l’esistenza di un nesso fra l’insorgenza epidemica in tutto il paese di disturbi dello sviluppo neurologico, quali autismo, disturbo da deficit di attenzione e iperattività, e ritardo della parola e del linguaggio, e l’uso nei vaccini pediatrici del timerosal, un conservante contenente mercurio. In America, i vaccini sono gli unici farmaci obbligatori per ottenere l’accesso all’istruzione, all’assistenza sanitaria e alcuni tipi di impiego. …

Leggi tutto »

THE ANTI-EMPIRE REPORT N 30

      DI WILLIAM BLUM Come ho utilizzato i miei 15 minuti di fama Nel caso che non lo sappiate, il 19 gennaio è stato pubblicato l’ultimo nastro di Osama bin Laden, in cui dichiarava: “se voi [americani] siete sinceri nel vostro desiderio di pace e sicurezza, noi vi abbiamo risposto. E se Bush decide di continuare con le sue bugie e la sua oppressione, allora vi sarebbe utile leggere il libro “Rogue State” di William Blum, [trad. italiana …

Leggi tutto »

CHE FINE HA FATTO EUSTACE ?

Eustace Clarence Mullins il leggendario teorico della cospirazione è scomparso misteriosamente – si teme il peggio A detta del famoso autore/studioso: “Il vero intento di Israele è sterminare l’intera popolazione araba musulmana nel mondo…” ed ora è scomparso! DI JOHN KAMINSKI Dopo la misteriosa scomparsa del celebre autore della cospirazione Eustace Mullins, amici, colleghi ed estimatori si sono lasciati prendere dal panico. Mullins, 82 anni, è scomparso da casa sua, nella località di Staunton, Virginia. Le sue autovetture sono tuttora …

Leggi tutto »

LA TIRANNIA DI ISRAELE SUGLI STATI UNITI

L’espulsione in massa di spie israeliane è stata una reazione alla mancata cooperazione di Israele per prevenire il massacro di migliaia di persone a New York l’11 settembre 2001. DI JAMES PETRAS Quale paese ha sul suo territorio centinaia di spie, talpe e collaboratori che lavorano, con piena impunità, per un governo straniero da ormai più di trenta anni come succede negli USA? In base alle informazioni di vecchi e nuovi giornalisti che conoscono bene la questione, alcuni dei quali …

Leggi tutto »

L'IRAN STA COSTRUENDO ARMI NUCLEARI ? UN'ANALISI

La prova materiale che il programma di costruzione di armi nucleari in Iran semplicemente non esiste DI WILLIAM O BEEMAN e THOMAS STAUFFER Il presidente Bush ha dichiarato il 25 giugno che “non tollereremo” un Iran munito di bomba atomica. Le sue parole sono vane. La prova materiale che il programma di costruzione di armi nucleari in Iran semplicemente non esiste. L’Iran sta costruendo una centrale atomica della potenza di 1.000 megawatt nel Bushehr con l’aiuto russo. L’esistenza del sito …

Leggi tutto »