archivi annuali

2005

LA RUSSIA PROSSIMA VENTURA

DI GIULIETTO CHIESA Dove va la Russia? Domanda periodicamente emergente, che storicamente ha quasi sempre significato una constatazione implicita: va e non viene, cioè va da un'altra parte. Russia versus Europam, per esempio. Ma la domanda è oggi particolarmente pertinente, perchè fino a ieri sembravamo tutti convinti che, dopo la "fine della storia" di Francis Fukuyama, la Russia non andasse da nessuna parte per il semplice fatto che, come tutti, era già arrivata al capolinea,…

LA PRETESA D'INNOCENZA IN UN GIOCO AVVELENATO

Ricordi quei giorni felici della giovinezza quando ci insegnavano ad uccidere? DI JOHN KAMINSKI Fammi vedere un uno che gioca bene a biliardo e ti mostrerò una gioventù sprecata. Damon Runyon Per far sì che le masse non arrivino a capire cosa c’è in serbo per loro NOI LE DISTRAIAMO A PIU’ NON POSSO CON DIVERTIMENTI, GIOCHI, PASSATEMPI, PASSIONI, CENTRI RICREATIVI... PRESTO DOVREMO…

LE CHIESE EVANGELICHE ED IL GIOCO DEGLI STATI UNITI NEL MONDO ARABO

Come spingere i popoli ad uno scontro di civiltà DI CHARLES SAINT-PROT* A partire dal 1947 numerosi capi militari e dirigenti politici statunitensi, tra cui i Bush, appartengono ad un gruppo evangelico segreto, chiamato “La famiglia”, la cui sede si trova nella proprietà dei cedri vicino al Pentagono. Dopo essersi alleata col Vaticano in America Latina contro la teologia della liberazione, quell'organizzazione dirige oggi una doppia offensiva contro cattolici e musulmani. Da essa…

IRAQ: 10 DOMANDE E RISPOSTE

DON NASH (UNKNOWN NEWS) INTERVISTA DAHR JAMAIL Com'è l'Iraq due anni e mezzo dopo l'invasione Usa? La maggior parte dell'Iraq è un disastro e in uno stato di caos totale. Le condizioni di sicurezza sono giustamente descritte come quelle di una guerra di guerriglia brutale fuori controllo da più di un anno. Anche adesso gli attacchi alle forze Usa sono in media più di 70 al giorno, e ci si aspetta che aumentino nei prossimi mesi. Il mito per cui l'esercito Usa ha il controllo…

L'AMIANTO E L'URANIO, IL FERRO E L'ASFALTO

DI CLAUDIO UGHETTO La Val di Susa, stretta valle che dal confine francese scende verso Torino, si divide tra alta e bassa valle. All’interno dell’omonima città ci sono antichi siti romani; se in alta valle si scia al Sestriere o Sause D’Oulx , in bassa valle la Sacra di S. Michele, monumento romanico, ha da circa un millennio mutato della la nozione di paesaggio: è difatti impossibile, per l’indigeno o il viandante, scindere…

ECOFASCISMO O ECODEMOCRAZIA ?

Prospettive totalitarie, riformiste e rivoluzionarie di un progetto di decrescita; un ruolo dentrale del territorio locale. DI SERGE LATOUCHE IL PROGETTO DI COSTRUZIONE di una società autonoma ed economa incontra un largo consenso anche se i suoi fautori si schierano sotto varie bandiere: decrescita, anti-produttivismo, sviluppo riqualificato, o addirittura sviluppo durevole. Ad esempio, lo slogan di antiproduttivismo sviluppato dai Verdi corrisponde esattamente a ciò che gli…

IL PENTAGONO PAGA I GIORNALI IRACHENI

PER STAMPARE LE SUE “BUONE NOTIZIE” DI JAMIE WILSON Di fronte agli attacchi terroristici suicidi, ai riferimenti agli squadroni della morte, ed ai rapimenti, il Pentagono è venuto fuori con una soluzione innovativa per risolvere i problemi in Iraq: comprare notizie buone. Usando appaltatori o intermediari che fingono di essere giornalisti freelance, l’esercito da tempo paga i quotidiani iracheni per pubblicare storie scritte dalla unità di propaganda militare…

GIOCHI DI POTERE IN MEDIO ORIENTE

DI SOUMAYA GANNOUSHI È diventato quasi impossibile parlare di islam o di musulmani senza far riferimento alle vaghe categorie costantemente ritoccate di moderazione ed estremismo. Due anni fa la Rand Corporation, un think-tank vicino ai circoli che hanno potere decisionale a Washington ha pubblicato una relazione di 66 pagine intitolata Civil Democratic Islam: Partners & Resources (Islam civile e democratico: partner e risorse), che identificava tre elementi all’interno della miscela…

I vincitori del Premio Nobel per l'economia vedono la guerra come un gioco

DI THIERRY MEYSSAN I due vincitori del Premio Nobel per l' Economia nel 2005, Thomas C. Schelling e Robert J. Aumann, hanno ricevuto il premio per il loro contributo alla “Teoria del Gioco”. Di fatto, Thomas C. Schelling è stato il teorico dell' escalation militare durante la guerra del Vietnam e ora giustifica la decisione USA di non firmare il Protocollo di Kyoto e di ignorare i “Millennium Objectives” dell' ONU. Robert J. Aumann è un Talmudista esoterico che…

L'Oggetto a come limite intrinseco del Capitalismo:

su Michael Hardt e Antonio Negri di Slavoj Zizek Ciò che rende Impero e Moltitudine delle letture così rinfrescanti (chiaramente l'esercizio definitivo della politica di Deleuze) è che si tratta di libri che parlano del Movimento e servono da momento di riflessione teorica del Movimento, in altre parole viene da dire che essi sono incorporati in un effettivo movimento di resistenza anticapitalistica: oltre il testo scritto si può percepire il suono ed il profumo di Seattle, di…

LA FILOSOFIA DELL’ INGANNO

Le menzogne dei neoconservatori: da Leo Strauss a Scooter Libby DI JOHN WALSH Come osservava I.F. Stone (1) in una famosa frase, tutti i governi mentono, ma ce ne sono alcuni che mentono più di altri. E il regime neoconservatore di Bush racconta frottole come se fosse il nostro cibo spazzatura quotidiano. Da dove nasce una simile propensione a mentire? Motivi ve ne sono molti, tuttavia non è abbastanza noto quanto i neoconservatori credano nella menzogna per principio. E’…

ED E’ DI NUOVO CAMBOGIA

Provocando la Siria DI CONN HALLINAN Siamo all’alba di un'indagine ONU, che coinvolge una serie di ufficiali siriani e libanesi nell’assassinio di Rafiq Hariri, ex Primo ministro del Libano: il governo Bush chiede sanzioni internazionali e si lascia sfuggire cupe allusioni sulla guerra. Non ufficialmente, però, gli Stati Uniti sono già in conflitto con la Siria. Negli ultimi sei mesi, gli U.S. Army Rangers ed i reparti speciali Delta Force hanno varcato i confini…

How our governments use terrorism to control us

Tim Howells | November 29 2005 The sponsorship of terrorism by western governments, targeting their own populations, has been a taboo subject. Although major scandals have received cursory coverage in the media, the subject has been allowed to immediately disappear without discussion or investigation. Therefore the appearance this year of two major studies of this subject is a welcome breakthrough, and provides essential reading for anyone struggling to understand the events of September…

SENTENZE OPPORTUNE

L'assoluzione del magrebino Daki DI MASSIMO FINI Allora il giudice milanese Clementina Forleo non era una mezza matta o addirittura una simpatizzante della jihad, come strillò scandalizzata, la destra quando lo scorso gennaio assolse Mohammed Daki e altri due magrebini dall'accusa di "terrorismo internazionale", pur condannandoli per altri reati, quali la ricettazione di passaporti falsi e la alterazione di documenti ad uso di immigrati clandestini. La terza Corte d'assise…

IL CASO DI AMIR PERETZ

Socialismo nazionale contro capitalismo globale DI GILAD ATZMON La recente elezione di Amir Peretz a presidente del Partito Laburista israeliano è molto più significativa di quanto molti commentatori sembrano voler ammettere. Per la prima volta il Partito Laburista è guidato da un ardente leader della classe operaia. Peretz è un uomo relativamente giovane cresciuto in un quartiere di case popolari a Sderot, località fatiscente nel sud di Israele, costruita soprattutto per gli ebrei di…

EGREGIO DIRETTORE HO LETTO CON INTERESSE…

Riceviamo e volentieri pubblichiamo DI EUGENIO CALIA Egregio Direttore ho letto con interesse l’articolo di fondo apparso in prima pagina sul Corriere della sera il 23-11-05 a firma di Francesco Giavazzi. Se me lo consente avrei delle osservazioni da fare. L’articolista ha presentato un quadro economico USA, in cui afferma che l’aumento del prezzo del petrolio (ma c’erano degli “esperti” analisti che solo un anno e mezzo fa, affermavano che il…

GLOBALIZZAZIONE CAPOLINEA DELL’OCCIDENTE

Intervista a Massimo Fini DI ANDREA ACCORSI Fini, gli ultimi immigrati clandestini scampati a un naufragio in Sicilia hanno detto di inseguire il “sogno italiano” dopo aver visto i nostri programmi alla televisione. Possibile che si imbarchino in una impresa così rischiosa solo per averci visto in tv, come fecero gli albanesi più di dieci anni fa? "Bisogna fare una distinzione tra la prima invasione albanese all’inizio degli anni Novanta e quello che succede ora. Indubbiamente i primi…

GLI ISPANOAMERICANI E LA GUERRA

di ROBERTO LOVATO Jessica Sanchez costituisce una pressante minaccia per le forze militari statunitensi. Per un Pentagono che risente della stagnazione dell’arruolamento e un’amministrazione decisa a dichiarare una “guerra globale al terrorismo,” il fatto che questa cittadina messicana piccoletta e con regolare permesso ed altri come lei decidano o meno di entrare nell’esercito ha delle implicazioni geopolitiche enormi. Il Pentagono sta spendendo centinaia di milioni di dollari per…

JOHN PILGER – Consiglia il World Wide Web

DI JOHN PILGER Se volete conoscere la verità sull’Iraq, unitevi ai milioni di persone che hanno rifiutato i silenzi dei mass media, scrive John Pilger DI JOHN PILGER La scrittrice indiana Vandana Shiva fa appello alla “rivolta della conoscenza sottomessa”. La rivoluzione è già in corso. Nel tentativo di dare un senso ad un mondo pericoloso, milioni di persone stanno abbandonado le fonti d’informazione e notizie convenzionali per sostituirle con il World…

Eliminare i dubbi per l’11 settembre

Di Wayne Madsen I funzionari al vertice dell’amministrazione Bush e, in misura minore, di quella Clinton, hanno bloccato innumerevoli attività dei servizi segreti e delle forze di polizia che avrebbero potuto prevenire sia gli attacchi dell’11 settembre sia, 11 mesi prima, quello ai danni della nave da guerra USS Cole. Questi sottoscrittori e ferventi supporter del Progetto per un Nuovo Secolo Americano (PNAC) per la dominazione globale da parte degli Stati Uniti hanno…

IL PREZZO DELLE MENZOGNE E IL MERITO DELLA VERITA’

DI JOHN KAMINSKI La maggior parte delle persone non si rende conto che ciò che gli altri dicono dipende da colui per il quale lavorano Proprio ora siamo diventati una nazione ignorante Walter Cronkite, 10 gennaio 2005, Larry King Show Eric Hoffer aveva ragione. La prima cosa che le persone libere fanno è mettersi in catene. Questa è la domanda che devi porti: Qual è il vero prezzo di tutte le menzogne? Le menti sveglie risponderebbero immediatamente: “Due miliardi di…

Il Virus dell’AIDS: Made in USA?

Di Jerry Mazza Online Journal Contributing Editor 26 ottobre 2005 – Vuoi proprio dire che l’ AIDS (Sindrome da Immunodeficienza Acquisita) non e’ stata originata da una scimmia che ha morso sul di dietro un nero Africano? Ci stai mentendo ancora Zio Sam? Penso di si. Infatti, il 29 luglio del 1969, solo pochi giorni dopo che il Dipartimento della Difesa chiese al Congresso 10 milioni di dollari in fondi per la ricerca di “un agente patogeno biologico sintetico,…

LA VITA CONTINUA TRA LE MACERIE DI FALLUJAH

DI DAHR JAMAIL San Francisco, California - Un anno dopo che la "Operation Phantom Fury", guidata dagli Stati Uniti, danneggiò o distrusse 36.000 case, 60 scuole e 65 moschee a Fallujah, in Iraq, i residenti della città continuano a soffrire per la mancanza di indennizzi, per una ricostruzione lenta e per alti tassi di malattia. Il centro studi per i diritti umani e la democrazia (SCHRD) (1), con sede a Fallujah, stima che il numero di persone uccise nella città durante l'operazione…

COLUMBUS DAY*: GRANDI BUGIE E IMPERIALISMO USA

DI ROXANNE DUNBAR-ORTIZ La maggioranza delle persone pensa che la guerra sponsorizzata dagli Usa contro i Sandinisti (che viene semplicemente chiamata, “la Guerra dei Contras” ) avvenisse a nord del confine occidentale del Nicaragua e Honduras ed a sud del confine con il Costa Rica. Ma c’era un terzo fronte della guerra, nella regione più indigena a nord-est del Nicaragua. Negli stessi anni l’amministrazione Reagan iniziò a sponsorizzare la controinsurrezione…

DIMMI COSA CONSUMI E TI DIRO' CHI SEI

DI NICOLAS RIOU da Libération del 31 Ottobre 2005 Gli oggetti e i prodotti, scelti sempre più per il beneficio psichico che apportano, compensano i deficit d’identità. Che ci piaccia o no, la società del consumo sta cambiando. Il desiderio di consumare è ancora forte, ma oggi la fonte del desiderio è diversa da quella che caratterizzava le decadi passate. Gli anni ’60 rappresentavano la prima epoca della società del consumo, in cui i prodotti corrispondevano a…

OH MY GOD, ITALIA

Economia malata. A rischio crollo. E una classe politica inadeguata. Sia a destra che a sinistra. Alla vigilia della pubblicazione sull'Economist di un'impietosa analisi del 'sistema Italia', ecco la diagnosi del direttore Bill Emmott DI ANNALISA PIRAS Ultima in Europa per crescita, al 47 posto nel mondo, accanto al Botswana, per competitività, col terzo debito pubblico più alto del pianeta... Un paese in caduta libera a rischio tracollo economico. Ma anche un Paese che si…

LA DOTTRINA MONROE ED IL VENEZUELA

DI CORT GREENE “Ma quest’uomo è un grandissimo pericolo per gli Stati Uniti, quella è la nostra sfera d’influenza e non possiamo lasciare che ciò accada. Noi abbiamo la Dottrina Monroe. Abbiamo anche altre teorie che sono già state rese note. Senza discussioni egli rappresenta un nemico per il nostro Sud America perché controlla un immensa riserva di petrolio. Abbiamo la capacità di farlo fuori ed è il momento di farla valere.” Le dichiarazioni del reverendo Pat Robertson in cui…

YOSFIYA: I NAZISTI DEL 21 SECOLO SONO QUI

DI SABAH ALI CON FOTO Quelli che seguono le notizie sull'occupazione americana dell'Iraq potrebbero essere familiari con un termine usato nei media quasi due anni fa: il Triangolo della Morte, un'area a sud di Baghdad che consta di tre città relativamente piccole: Yosfiya, Mahmoodiya e Latifiya. Ovviamente non ha nulla a che fare con la morte; al contrario è situata in una delle zone più verdi, più belle e pacifiche dell'Iraq, piena di frutteti ed orti, dove il Tigri e l'Eufrate e molti…

LA CRIMINALITA' BIOCHIMICA DEL POTERE STATUNITENSE

DI CARMINE R. VIOLA La circostanza che più indigna e deprime è la complicità, dichiarata o di fatto, del mondo con la più potente criminocrazia che la storia conosca e che si presenta come fautrice di democrazia e di giustizia analogamente a come i più incalliti criminali gridano la propria innocenza o ragione anche quando hanno le mani fatte di sangue. Il termine criminocrazia non è una voce “colorita” ma la definizione…

FOSFORO BIANCO WP, DAISY CUTTERS (TAGLIA MARGHERITE – BOMBE A FRAMMENTAZIONE),

URANIO DEPLETO DU, BOMBE TERMOBARICHE, BOMBE A GRAPPOLO, NAPALM…GLI STATI UNITI USANO ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA WMD CONTRO I CIVILI DI DIRK ADRIAENSENS (Traduzione di Curzio Bettio di Soccorso Popolare di Padova) "Gli atti illeciti e le lesioni subite da tutti coloro che sono stati coinvolti nelle guerre, civili e truppe di ogni schieramento, mostrano il supremo disprezzo degli USA per il diritto internazionale umanitario fin dalla Seconda Guerra Mondiale. Se questa…