Home / 2005 / ottobre

Archivi mensili: ottobre 2005

LA VIOLENZA PORTA SOLO ALTRA VIOLENZA

DI DAHR JAMAIL Le operazioni militari continuano inesorabili nella provincia di Al-Anbar. Con nomi tipo ‘Operation Iron Fist’ e ‘Operation Iron Gate’, iniziata solo pochi giorni dopo ‘Iron Fist’, migliaia di soldati statunitensi, appoggiati da aerei da combattimento, carri armati ed elicotteri hanno cominciato ad attaccare piccole città e villaggi soprattutto nella zona nordoccidentale di Al-Anbar. Secondo le corporazioni mediatiche e l’esercito americani l’obiettivo di queste operazioni è di “estirpare” i combattenti di al-Qaida in Iraq, insieme ai cosiddetti insorgenti. …

Leggi tutto »

FEMA – IL GOVERNO SEGRETO

DI HARRY MARTIN con DAVID CAUL Alcuni lo hanno definito “il governo segreto degli Stati Uniti”. Non viene eletto, non e’ soggetto a scrutinio pubblico, e dispone di un budget quasi segreto nell’ordine dei miliardi di dollari. Questa organizzazione governativa dispone di poteri superiori a quelli del Presidente degli Stati Uniti o del Congresso, ha il potere di sospendere l’efficacia delle leggi, di trasferire intere popolazioni, di arrestare e detenere cittadini senza un mandato e di trattenerli in assenza di …

Leggi tutto »

CATASTROFI NATURALI E MILITARIZZAZIONE DELL’AMERICA

DI MICHAEL CHOSSUDOVSKY Sia la minaccia dell’influenza aviaria, che ha avuto una svolta di carattere politico, che le catastrofi naturali come gli uragani, stanno per essere strumentalizzati dalla Casa Bianca di Bush per giustificare un campo di intervento sempre più ampio delle forze armate negli affari civili del paese. Bush ha lasciato intendere, in maniera spicciola, al culmine dell’uragano Rita, che l’Esercito dovrebbe diventare il capofila dei soccorsi d’emergenza: “Una catastrofe naturale – di una certa gravità – metterebbe il …

Leggi tutto »

COME GLI USA SOPPRIMONO I DIRITTI DELLE DONNE

DI GHALI HASSAN Prima dell’arrivo delle truppe statunitensi, le donne irachene erano libere di andare dove volevano e di portare i vestiti che loro piacevano. La costituzione irachena del 1970 diede alla donna irachena uguaglianza e libertà senza paragoni nel mondo musulmano. A partire dall’invasione statunitense i diritti delle donne irachene sono scesi ai livelli più bassi nella storia dell’Iraq. Mentre aumenta il bagno di sangue quotidiano, con la nuova costituzione creata dagli USA le donne saranno oppresse nei loro …

Leggi tutto »

INGEGNERIA GENETICA UMANA, SULL'ORLO DELL'ABISSO

L’ingegneria genetica umana non è trattata a sufficienza sui media. Oggi ci troviamo sull’orlo di un precipizio eugenetico, ma pochi lo sanno. L’incontro tra la concezione materialista dell’essere umano e gli investimenti di Wall Street sul biotech rende possibile un futuro da incubo, a meno che non reagiamo e passiamo all’azione. Un’intervista a Richard Hayes. Lapis: Puoi dirci qualcosa sulle nuove tecnologie genetiche e sul perché dobbiamo preoccuparci? Richard Hayes: La cosa più importante da comprendere è che ormai siamo …

Leggi tutto »

ANTI-ISRAELE ?

DI KIM PETERSEN “ Avete mai visto una Popolazione rinunciare di sua spontanea volontà alle sue terre? Nello stesso modo gli Arabi di Palestina non rinunceranno alla loro sovranità senza violenza” Vladimir Jabotinsky, early-20th Century Zionist I mass-media occidentali sono esterefatti dalle dichiarazioni del Presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad agli studenti che lo ascoltavano a una conferenza a Teheran intitolata “Il Mondo senza Sionismo”. Ahmadinejad rigetta che l’Iran possa accordare il riconoscimento a Israele o normalizzare le relazioni con lo stato …

Leggi tutto »

IL SIGNOR ''PROVOCATELI''

DI DAHR JAMAIL Ieri, mentre parlava ad un gruppo di mogli di militari a Washington, il signor Bush ha detto: “Questa guerra richiederà più sacrifici, più tempo e più determinazione”. Certamente questo discorso di consolazione preventiva alla notizia della morte numero 2000 non è stato vano, poiché l’annuncio è stato dato poche ore dopo il suo discorso, presso la base dell’aviazione. Mi chiedo quante di queste mogli di militari ricordino quello che disse il signor Bush 1794 soldati Usa morti …

Leggi tutto »

IL DISPREZZO DELLA GUERRA DI WILFRED OWEN

DI HAROLD PINTER Le seguenti riflessioni sono state adattate da Harold Pinter durante il suo discorso di accettazione del Wilfred Owen Award di quest’anno. Il grande poeta Wilfred Owen articolava la tragedia, l’orrore – e anzi la pietà – di una guerra in un modo che nessun altro poeta ha fatto. Ma finora non abbiamo appreso nulla. Circa 100 anni dopo la sua morte il mondo è divenuto più feroce, più brutale, più spietato. Ma il “mondo libero”, ci viene …

Leggi tutto »

BLACK PANTHERS RIVISITATE

Loro non hanno dimenticato; nessuno di noi dovrebbe farlo. Di RON JACOBS Se una data precisa può essere assegnata ad un evento storico che si sviluppò per tutto un decennio, questa dovrebbe essere il 15 ottobre 1966, data relativa alla nascita del Black Panther Party for Self Defense (Partito della Pantera Nera per l’auto-difesa) formato da due giovani dell’Oakland, in California. Bobby Seale e Huey Newton, due fratelli di pelle scura che frequentavano il college dove si sentivano frustrati quando …

Leggi tutto »

L’AVIDITA’ INDUSTRIALIZZATA PRODUCE EPIDEMIE

DI MANUEL GARCIA, JR. Ho una rubrica minore in cui rispondo a domande riguardo la radioattività. Recentemente un amico mi ha chiesto: può un’esposizione prolungata a residui di armi radioattive (come la polvere di uranio impoverito) portare ad epidemie di virus che hanno subito una mutazione, come l’influenza aviaria? Questo porta all’ulteriore domanda del perchè sorgano le epidemie, come la micidiale influenza spagnola che ebbe origine negli Stati Uniti. L’influenza aviaria si manifesta come diverse famigle di virus negli uccelli …

Leggi tutto »

How toxic is your bathroom?

Be warned: your daily beauty regime could be taking years off your life. Pat Thomas reports on the chemical timebomb in your cosmetics cabinet Earlier this year, the US Food and Drug Administration (FDA) did something amazing. It issued an unprecedented warning to the cosmetics industry that it was time to inform consumers that most personal care products have not been safety tested. Where the US goes, the UK inevitably follows. If the FDA starts the ball rolling by flexing …

Leggi tutto »

E’ ORA DI PRENDERE SUL SERIO UNA RECESSIONE GLOBALE GUIDATA DAGLI USA

DI LAU NAI-KEUNG Penso che sia il momento di dare uno sguardo serio alla possibilità che gli USA ci stiano per trascinare in una recessione mondiale nel giro di uno o due anni. E’ risaputo che gli USA sono la maggiore economia del mondo, che costituisce circa il 30% del PIL globale, ma sono ormai anche il maggior paese al mondo che contrae debiti. Secondo le massime autorità in materia, il Comptroller General Statunitense David Walker, il quale verifica i …

Leggi tutto »

LA CAMPAGNA CONTRO IL TUMORE AL SENO SALVA DAVVERO LA VITA ?

Perchè questa forma di tumore continua a crescere a dispetto dei progressi fatti nella diagnosi precoce e del costante sviluppo di nuove terapie ? DI LUCINDA MARSHALL* Sappiamo che ottobre è arrivato quando le foglie cominciano a cambiare colore e il mondo assume una gloriosa tonalità rosa. Già, rosa, il colore simbolo della campagna americana contro il cancro al seno (NBCAM, mese della prevenzione del tumore alla mammella). Ogni anno, le donne sono invitate a sottoporsi alla mammografia perché, secondo …

Leggi tutto »

La Repubblica's Scoop, Confirmed

Italy’s intelligence chief met with Deputy National Security Adviser Stephen Hadley just a month before the Niger forgeries first surfaced. By Laura Rozen With Patrick Fitzgerald widely expected to announce indictments in the CIA leak investigation, questions are again being raised about the intelligence scandal that led to the appointment of the special counsel: namely, how the Bush White House obtained false Italian intelligence reports claiming that Iraq had tried to buy uranium “yellowcake” from Niger. The key documents supposedly …

Leggi tutto »

Rumsfeld To Profit From Bird Flu Hoax

By Dr. Mercola Finally, the pieces of the puzzle start to add up. Not long ago, President Bush sought to instill panic in this country by telling us a minimum of 200,000 people will die from the avian flu pandemic, but it could be as bad as 2 million deaths in this country alone. This hoax is then used to justify the immediate purchase of 80 million doses of Tamiflu, a worthless drug that in no way shape or form …

Leggi tutto »

IL COMBATTENTE E I TERRORISTI

DI ROBERTO BARDINI Un’agenzia stampa araba ha dato notizia, attraverso internet, sabato 15, che cittadini iracheni hanno fermato lo scorso martedì 11 due soldati statunitensi vestiti con abiti arabi. Li hanno sorpresi mentre cercavano di collocare un’auto piena d’esplosivo, nel distretto di Al-Ghazaliyah, un’area residenziale ad ovest di Baghdad. Quando la polizia “collaborazionista” irachena –come la qualifica l’agenzia- li prelevava per interrogarli, sono arrivate immediatamente delle truppe statunitensi, che hanno liberato i due prigionieri. Questo episodio ne ricorda un altro, …

Leggi tutto »

LA MERAVIGLIOSA VITA SENZA ARAFAT

DI GIDEON LEVY Il tempo vola quando ci si diverte, dice il proverbio. Il prossimo mese sarà passato un anno dalla morte di Yasser Arafat e le masse non riempiranno le piazze a Ramallah per le commemorazioni; Bill Clinton o altri importanti leader mondiali non inaugureranno nessun centro in suo onore. Tuttavia l’anniversario della sua morte è un utile opportunità per sollevare interrogativi sulla condotta di Israele prima e dopo la sua morte. L’anno dopo la morte del Rais non …

Leggi tutto »

QUESTE ESERCITAZIONI DI SIMULAZIONE CHE FACILITANO GLI ATTENTATI

DI THIERRY MEYSSAN Così come i militari organizzano regolarmente delle manovre per verificare i loro materiali e la loro organizzazione in vista di reali combattimenti, le forze pubbliche civili hanno messo in piedi delle esercitazioni di simulazione di attentati. Partendo da uno scenario catastrofico quale può essere quello di un aereo suicida o di una bomba piazzata dentro un metrò, i Gabinetti di gestione della crisi sono figure che coordinano i soccorsi e le prime reazioni. Ma lo studio di …

Leggi tutto »

Hani Hanjour: 9/11 Pilot Extraordinaire

From the ridiculous to the sublime… [Flight Academy] Staff members characterized Mr. Hanjour as polite, meek and very quiet. But most of all, the former employee said, they considered him a very bad pilot. “I’m still to this day amazed that he could have flown into the Pentagon” the former employee said. “He could not fly at all.” [New York Times] Federal Aviation Administration records show [Hanjour] obtained a commercial pilot’s license in April 1999, but how and where he …

Leggi tutto »

MERCENARI AMERICANI GIA' NEL PAESE PER OCCUPARSI DI CHAVEZ

RAPPORTO DEI SERVIZI SEGRETI: I “Contractors” statunitensi sono già nel paese per occuparsi del presidente venezuelano Hugo Chavez Frias… I servizi segreti hanno rivelato che contractors statunitensi, attivi in Colombia “sotto vari contratti di copertura, inclusi la lotta contro il narco-traffico e le insurrezioni popolari” stanno tentando un ennesimo colpo di stato contro il presidente venezuelano Hugo Chavez. Prudentemente denominati “soldati a contratto privato” (conosciuti anche come killer a pagamento), i PMC (Private Military Contractors) sono conosciuti anche per aver …

Leggi tutto »

CI DEVONO INFORMARE

DI JOHN PILGER “Lo scopo del propagandista” scrive Aldous Huxley, “ è fare in modo che un gruppo di persone si dimentichi che un altro determinato gruppo di persone sono esseri umani”. I britannici, che inventarono la propaganda della guerra moderna e ispirarono Joseph Goebbels*, furono specialisti sul campo. Al culmine del massacro conosciuto come Prima Guerra Mondiale, il primo ministro, David Lloyd George, confidò a C P Scott, editore del Manchester Guardian: “Se la gente sapesse [la verita’], la …

Leggi tutto »

THE ANTI-EMPIRE REPORT N° 26

DI WILLIAM BLUM Katrina e i buoni americani Tutta la gentilezza, tutta la premura e la generosità, la massima empatia, prendersi degli estranei in casa, donare tanto denaro e cose e tempo, aiutarli a trovare un tetto, trovare un lavoro, rintracciare i propri cari… Ma va chiesto: perché tante di queste stesse persone possono mostrare così poca premura per le tante, tante vittime della politica estera degli USA – i bombardati e i torturati, i mutilati e gli impoveriti, le …

Leggi tutto »

CONSUMISMO, UN MALE SOCIALE

DI DOUG DOWD Non per niente il primo capitolo del Capitale di Marx venne intitolato “La merce”, dato che la commercializzazione è tra le caratteristiche determinanti del capitalismo. All’inizio c’erano la terra e il lavoro; ora tutto è merce; tutto è in vendita. Adam Smith stabilì le basi analitiche per la commercializzazione. Nel suo “La ricchezza delle nazioni” (1776), sostenne che la competizione del libero mercato, nel bene e nel male, ci avrebbe condotti nel “migliore dei mondi possibili.” Quello …

Leggi tutto »

LO SPETTRO DI UNA CRISI IN STILE SOVIETICO

DI MARIE-LAURE E ALEXIS LACROIX Le Figaro Intervista a Emmanuel Todd Secondo il demografo, l’uragano Katrina ha rivelato lo stato di declino del sistema americano. Ingegnere ricercatore all’ Istituto Nazionale di Studi demografici, storico, autore di Après l’empire ( “Dopo L’impero” ), pubblicato da Gallimard nel 2002 – (Ed. italiana Tropea 2003) saggio in cui si predice il crollo del sistema americano – Emmanuel Todd esamina per Le Figaro le gravi falle messe in luce dall’uragano. Le Figaro – Qual …

Leggi tutto »

LEZIONI DI LOTTA ANTIMPERIALISTA

Dopo l’invasione imperialista dell’Iraq da parte degli USA e le “premonitrici” parole di Bush, che davano per finita la guerra in Iraq già nel 2003, la resistenza irachena ha conseguito vari risultati di una certa importanza che, senza dubbio, stanno influendo e speriamo continuino ad influire sullo sviluppo futuro dell’antimperialismo mondiale. DI ALIZIA STURZE La Haine Il primo risultato è stato quello di riuscire per proprio merito ad “avanzare di categoria”, ponendo in evidenza i grossolani errori commessi dall’invasore yankee …

Leggi tutto »

IN KURDISTAN IL MOSSAD IMBARAZZA WASHINGTON

Una battuta d’arresto per una cooperazione di sicurezza di lunga data tra Israeliani e Curdi. DI GEORGE MALBRUNOT Rilanciata dopo la guerra che cacciò Saddam Hussein dal potere a Bagdad nel 2003, la cooperazione di sicurezza segreta tra Israeliani e Kurdi d’Iraq ha subito un colpo d’arresto in questi ultimi mesi, sotto l’influenza di Washington. Dopo la designazione del dirigente kurdo Jalal Talabani alla presidenza della Repubblica d’Iraq nella primavera 2005, “è apparso un conflitto di interessi tra i due …

Leggi tutto »

IRAQ: IL “REFERENDUM” ED ALTRE FRODI

DI DAHR JAMAIL Appena prima del cosiddetto referendum costituzionale di sabato nell’Iraq occupato, uno dei miei amici intimi a Baghdad mi ha scritto, “Vorrei mettere in evidenza che mancano tre giorni al referendum, ma sezioni molto ampie della popolazione irachena non hanno potuto ricevere parte delle cinque milioni di copie [della costituzione] da parte dell’ONU, cioè non sapranno cosa contiene la costituzione. Di conseguenza, voteranno secondo il loro background o per le preferenze religiose o politiche. Molte persone che voteranno …

Leggi tutto »

IL FATTORE T

DI MARCO TRAVAGLIO La vedova di FRANCESCO FORTUGNO, assassinato domenica dalla ‘ndrangheta, aspetta ancora una telefonata di cordoglio dal presidente del Consiglio. Tutti i rettori di università acquistano una pagina su Repubblica per chiedere un po’ di attenzione dal presidente del Consiglio. Attori, registi e produttori chiedono al presidente del Consiglio di revocare i tagli allo spettacolo. Non sanno, gli ingenui, che il presidente del Consiglio non può mica badare a tutto. Ha tanto da fare. Nelle ultime ore, per …

Leggi tutto »

CHI È QUELL’UOMO ?

DI RIXON STEWART Nel giugno del 2005 la BBC ha trasmesso un film di colui che si è detto fosse Saddam Hussein di fronte ad un tribunale in Iraq. Il video è stato trasmesso senza l’audio delle parole di Hussein e la BBC si è limitata a dire che il film era “muto”, spingendo il veterano corrispondente mediorientale Robert Fisk a chiedere perché non ci fosse permesso di ascoltare quello che Hussein aveva da dire. [Un altro Saddam Hussein in …

Leggi tutto »

LA LOGICA DEL TERRORISMO SUICIDA

Il motivo è dato dall’occupazione militare, non dal fondamentalismo. DI SCOTT McCONNELL Il mese scorso si sono incontrati Scott McConnell e il professor Robert Pape dell’Università di Chicago, autore di un libro dal titolo “Dying to win”, (Morire per vincere) che sta cominciando ad avere una vasta diffusione in America. Pape si è accorto che la maggior parte degli americani hanno idee sbagliate sulle motivazioni e le personalità degli attentatori suicidi. Nel suo ufficio esiste la più grande raccolta di …

Leggi tutto »