Home / 2005 / Giugno / 27

Archivi giornalieri: 27 Giugno 2005 , 21:30

QUELLO CHE GLI USA VOGLIONO DALL'IRAN

DI EHSAN AHRARI Il Presidente George W Bush è stato molto critico verso le elezioni presidenziali Iraniane, che sono culminate nella scelta tra il pragmatico religioso Ayatollah Hashemi Rafsanjani e il conservatore Mahmud Ahmadinejad. Bush potrebbe non essere l’unico critico sulla questione. Questa comunque non è l’unica ragione per cui Iran e Stati Uniti non si piacciono a vicenda. Infatti, l’assenza di democrazia potrebbe essere la ragione di fondo per cui queste nazioni così frequentemente mostrano reciproca irritazione e fastidio. …

Leggi tutto »

TRIBUNALE MONDIALE SULL'IRAQ, TESTIMONIANZA PER LA SESSIONE FINALE

DI DAHR JAMAIL Vi ringrazio molto per avermi invitato alla sessione finale del tribunale mondiale sull’Iraq. Sono andato in Iraq per la prima volta nel novembre del 2003 quale cittadino americano frustrato quanto terrificato da quel che il mio governo non eletto stava facendo. Sono andato per riportare la situazione reale in quanto mi sentivo profondamente afflitto dal “giornalismo” fornito dai media delle corporation. A quel tempo, da scalatore di montagne frustrato dell’Alaska, non avrei mai creduto di trovarmi a …

Leggi tutto »

PECHINO SPIAZZA L'AMERICA PROPRIO CON LA GUERRA ASIMMETRICA

Acquisto a sorpresa nel mercato petrolifero Usa DI MAURIZIO BLONDET Basta scorrere le annate di Parameters, la rivista dell’alta scuola militare Usa, per vedere che il concetto di “guerra asimmetrica” vi è discusso e trattato di continuo. Da decenni il pensiero strategico americano sa che la guerra asimmetrica sarà il conflitto del futuro, ne studia le insidie, si prepara a combatterla. Perciò è con stupore che si constata il sorpreso allarme della Casa Bianca per l’ultima mossa di Pechino: l’offerta, …

Leggi tutto »